un'altra crisi

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Avatar utente
875
Messaggi: 383
Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37

Re: un'altra crisi

Messaggioda 875 » venerdì 25 luglio 2014, 7:52

Ciao Gio, complimenti per il grande passo ottenuto.
Credo che il tuo psicoterapeuta non sia stanco di te altrimenti non ti avrebbe detto chiamami quando hai bisogno!
A volte si fa l errore di sottovalutare l aiuto e se ne.cerca un altro con tanto di dubbi professionali.

Per il fatto del gruppo è bello leggere che vuoi farne parte, poi credo che il resto verrà da sé! Agosto si avvicina, distraiti e ripassa, passalo in modo comunque diverso conscio di ciò che vuoi e del tempo che ci vuole :)
Cambiare è difficile

Non cambiare è impossibile

Nel cambiare, ti ferisci, rimarrai ferito, rimarrai segnato e non potrai farne a meno

--------------------------------------------------------------------------------------

Essere come il caffè nei momenti più difficili.

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: un'altra crisi

Messaggioda barbara » venerdì 25 luglio 2014, 19:04

spero di essermi spiegata bene. Intendevo dire che la separazione è una fase necessaria della psicoterapia. Il fatto che un terapeuta spinga un paziente a terminare non appena è in grado di farcela da solo e non se lo tenga appiccicato è secondo me una cosa molto importante. Nello stesso tempo come tutte le fasi di cambiamento può accompagnarsi a vissuti poco piacevoli, anche se essi sono temporanei. In conclusione a me pare proprio che questa crisi sia da intendersi nel significato etimologico della parola stessa, che significa cambiamento ed ha quindi un grande valore e significato.
Per le altre cose che dici, penso che puoi essere sincero con il tuo terapeuta e anche riferire le tue impressioni.
In fondo un rapporto che è cresciuto nel tempo permette anche di essere più sinceri . I terapeuti comunque sono persone come le altre e giustamente possono attraversare dei periodi difficili o faticosi , quindi potresti avere colto proprio questo. Oppure il fatto che hai notato queste cose può anche significare che sei meno concentrato sui tuoi problemi e riesci a cogliere particolari che prima ti sarebbero sfuggiti. Ma se non gliene parli è difficile avere una conferma.

Avatar utente
Gio92
Utenti Storici
Messaggi: 626
Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 18:19

Re: un'altra crisi

Messaggioda Gio92 » venerdì 25 luglio 2014, 21:06

ok scusami barbara, non avevo colto bene il messaggio.

Comunque hai pienamente ragione perchè ogni distacco scatena una crisi, almeno all'inizio. Ma sono contento comunque perchè finalmente ho la capacità di autogestire la mia psiche.

Oggi è stata un'altra giornataccia, sempre per motivi familiari, e a cena ho mangiato pochissimo perchè avevo lo stomaco chiuso.

Tra due giorni parto per il mare e mi auguro di rilassarmi..
Non è forte chi non cade, ma chi cade ed ha la forza per rialzarsi!


Torna a “DISAGIO GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite