Orlando

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
Avatar utente
Birdman
Messaggi: 108
Iscritto il: domenica 18 ottobre 2015, 0:48

Re: Orlando

Messaggioda Birdman » martedì 14 giugno 2016, 17:17

Questa storia riassume in sé tanti aspetti critici della nostra società. È difficile adesso dire quale sia la verità, è ancora troppo presto, tuttavia stanno emergendo sempre più elementi che indicano la possibile omosessualità del killer (come ha fatto notare agis). Se così dovesse essere si tratterebbe di un caso eccezionale di un soggetto in cui si sarebbero mescolati problemi psichici, fanatismo terrorista pseudoreligioso (che va a braccetto con i primi) e omofobia interiorizzata, e con un padre del genere la cosa non mi stupisce (uno che ha un figlio morto dopo aver fatto una strage, e va tranquillamente in televisione a dire che i gay devono essere puniti da dio e non dagli uomini).
La religione continua a generare mostri.

Avatar utente
Azaelh
Messaggi: 13
Iscritto il: martedì 29 dicembre 2015, 21:08

Re: Orlando

Messaggioda Azaelh » martedì 14 giugno 2016, 17:53

progettogayforum ha scritto:Se vai visto l'altra retorica, quella del post precedente, puoi notare la differenza.


La retorica è sempre retorica, è nociva in qualunque direzione, io non faccio alcuna distinzione
Non avessi mai visto il sole
avrei sopportato l'ombra
ma la luce ha aggiunto
al mio deserto
una desolazione
inaudita...

Avatar utente
LaEmily
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 14 giugno 2016, 17:42

Re: Orlando

Messaggioda LaEmily » martedì 14 giugno 2016, 18:54

Non immaginate quanto sia stressante percepire quell'ostinazione delle persone (con tutto rispetto alla loro opinione) che fondono l'ISIS e la religione Islamica come stessa cosa.
Ditemi, quale Dio chiede ai propri figli di uccidere il prossimo, quale?

Comunque.. totale solidarietà alle vittime e preghiere alle loro famiglie affinché non si fissino sul ricordo e vedano il futuro in positivo.. ma questo non ci autorizza ad essere spaventati. La paura provoca odio (vedi l'Islamofobia) per cui se ci fosse più sensibilizzazione nei media la situazione potrebbe anche prendere un'altra piega.

Non capirò mai, comunque, come un uomo.. e quindi (teoricamente) un essere evoluto ed in grado di pensiero e ragione possa fare queste cose.

Scusate se, forse, sono andato fuori argomento.

Un fiore, da Emily
If you want to know what a man’s like, take a good look at how he treats his inferiors, not his equals.

- JK Rowling

Avatar utente
agis
Messaggi: 1023
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Orlando

Messaggioda agis » martedì 14 giugno 2016, 23:02

Birdman ha scritto:Questa storia riassume in sé tanti aspetti critici della nostra società. È difficile adesso dire quale sia la verità, è ancora troppo presto, tuttavia stanno emergendo sempre più elementi che indicano la possibile omosessualità del killer (come ha fatto notare agis). Se così dovesse essere si tratterebbe di un caso eccezionale di un soggetto in cui si sarebbero mescolati problemi psichici, fanatismo terrorista pseudoreligioso (che va a braccetto con i primi) e omofobia interiorizzata, e con un padre del genere la cosa non mi stupisce (uno che ha un figlio morto dopo aver fatto una strage, e va tranquillamente in televisione a dire che i gay devono essere puniti da dio e non dagli uomini).
La religione continua a generare mostri.


Sì ma è davvero una storiaccia Birdman al di là dei poveri malcapitati che ci hanno rimesso la pelle. Ora sembra emergere che questa stessa moglie menata l'aveva anche gentilmente scarrozzato sul luogo del delitto il che potrebbe sembrare esagerato finanche per la sottomissione che si attribuisce alla donna in molti ambiti islamici. Vedo che il mainstream si sta orientando verso l'ipotesi del "gay represso" ma in tutta sincerità di certezze ne ho poche o punte. :?:

http://uk.complex.com/life/2016/06/omar ... e=facebook

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Orlando

Messaggioda Hospes91 » lunedì 20 giugno 2016, 23:28

Notizia orribile. Due punti:
a) concordo che questo fiorire di armi negli Stati Uniti sia un loro aspetto tipico che mi è sempre piaciuto assai poco, perché se da una parte puoi usarle per legittima difesa, dall'altra c'è sempre il rischio che finiscano nelle mani sbagliate, anche solo semplicemente per maldestria, se poi ci mettiamo gli psicopatici che compiono stragi nelle scuole...Io sono il primo a criticare l'Italia su un sacco di aspetti, ma se solo un Americano prova ancora a sfottermi sui gangster mafiosi, Italiani con lupara e sparo facile, meglio che mi trovi molto di buon umore;

b)per quanto riguarda la Chiesa, da parte di un'istituzione religiosa che per secoli è stata violenta con gli omosessuali, oggi francamente trovo positivo che si esprima come si è espressa in merito alla strage di Orlando, sempre meglio di niente, visto che non mi risulta che altre istituzioni religiose lo abbiano fatto, quindi meglio "poco" che niente.
Ultima modifica di Hospes91 il venerdì 18 novembre 2016, 17:13, modificato 4 volte in totale.

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Orlando

Messaggioda Hospes91 » lunedì 20 giugno 2016, 23:31

messaggio cancellato per modifiche erronee.
Ultima modifica di Hospes91 il domenica 26 giugno 2016, 18:29, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Illuminist
Messaggi: 144
Iscritto il: lunedì 25 aprile 2016, 22:42

Re: Orlando

Messaggioda Illuminist » domenica 26 giugno 2016, 18:10

Hospes91 ha scritto:c)trovo tutto fumo e niente arrosto la supposta apertura della Chiesa sul tema dell'omosessualità, tuttavia da parte di un'istituzione religiosa che per secoli e secoli a remato contro di me, oggi francamente trovo positivo che si esprima come si è espressa in merito alla strage di Orlando, sempre meglio di niente, visto che non mi risulta che altre (e non specifico meglio) istituzioni religiose lo abbiano fatto, quindi meglio "poco" che niente.


Ma guarda, dal mio punto di vista ci mancherebbe soltanto che la Chiesa non avesse affermato questo. Si tratta di un massacro al quale stento ancora a credere e, nonostante soprattutto in quell'ambiente ci sia molto lavoro da fare, si tratta di una questione di umanità che è in crisi. Fra l'altro, ragazzi, continuando a seguire la vicenda ho appreso che ci sono stati commenti che raccapriccianti è dire poco in merito all'accaduto, mi auguro fossero semplicemente dei troll.
Io penso che ora più che mai il mondo abbia bisogno di credere nell'umanità che ospita, a livello emotivo ed intellettuale.

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Orlando

Messaggioda Hospes91 » domenica 26 giugno 2016, 18:31

Il lavoro che ritieni necessario è lungo ed impegnativo. Speriamo bene.


Torna a “DISAGIO GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite