suicidio

Solitudine, emarginazione, discriminazione, omofobia...
barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: suicidio

Messaggio da barbara » giovedì 6 maggio 2010, 19:42

"Non accenna a placarsi questa agonia".
Questa tua frase mi é entrata nelle orecchie e non vuole più uscire. Allora ho cercato "agonia" e ho trovato il suo significato etimologico , la sua radice :
gara, lotta contro il male, combattimento per la vita

Le risate di quel ragazzo non le sento più . E' rimasta solo l'immagine di questo guerriero. Forse la tua frase é andata un pò più in là delle orecchie. Più nel profondo.

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: suicidio

Messaggio da guy21 » giovedì 6 maggio 2010, 22:45

non ho capito sinceramente il tuo pensiero!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: suicidio

Messaggio da barbara » venerdì 7 maggio 2010, 9:13

Hai ragione, sono stata un pò ermetica.
Mi succede a volte di provare delle sensazioni così forti da non riuscire a esprimermi .
Adesso sono più lucida, anche se stanotte mi sono svegliata e ho pensato a quello che avevi scritto. Mi sono ricordata di un periodo, (avevo vent'anni ) nel quale sono stata profondamente infelice perché la persona che amavo sembrava giocare come fa il gatto col topo. (il topo ero io)
Mi sentivo in trappola, arrabbiata, impotente, ferita.
La frase che hai scritto mi ha riportato là, in quella gabbia . Questo per dire che certe sofferenze sono davvero profonde e una cicatrice rimane sempre.
Ma non sono sofferenze inutili . Da quella gabbia sono uscita lottando con le unghie e con i denti, proprio come farebbe un vero guerriero. Un pò malconcia, ma più forte.
Ho smesso di essere un topo e sono diventata più brava a non farmi inrtrappolare. Questo era il pensiero.

Ps: quando ho smesso di essere un topo ho scoperto che l'altro non era un gatto , ma qualcuno che aveva paura dei sentimenti molto più di me.
(anche lui rideva sempre, se ti può consolare) . Non dico che la tua storia sia uguale alla mia, le storie son tutte diverse. Alcune cose che ti dico magari risentono della mia esperienza e c'entrano poco con la tua. Nonostante ciò mi sono sentita molto vicina ai sentimenti che hai descritto.

un abbraccio forte
Barbara

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: suicidio

Messaggio da guy21 » venerdì 7 maggio 2010, 22:52

caspita ti ho colpito così tanto che non hai neanche dormito?
non me l'aspettavo!
comunque grazie che t'interessi della mia vita e di come sto mi fa piacere!
non ho capito anche qua dalle tue parole se credi che ci sia una speranza che questo ragazzo alla fine si deciderà a rivelarsi che è innamorato di me (cosa molto utopistica anche se lo desidero ancora ardentemente ma ci soffro troppo a pensarici per cui lasciamo stare!!!!!!!!!) oppure se riuscirò ad uscirne più forte di prima cosa un pò incerta perchè l'ultima volta che sono uscito da situazioni di merda è iniziato un periodo di depressione, solitudine e suicidio per cui anche se dovessi uscirne credo che maledirò la mia natura, l'amore e la mia vita!
per cui dubito che mi rafforzerà positivamente anzi mi farà rinchiudere sempre di più in me stesso e a fidarmi sempre di meno degli altri, a socializzare di meno e così via!
domani sarà un'altra giornata di merda evvai, che vita!
e così fino alla fine dell'anno finchè arriverò agli esami con una depressione da urlo, agitazione e paura alle stelle e fregatura finale agli orali figura pessima!
bocciato!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: suicidio

Messaggio da barbara » sabato 8 maggio 2010, 0:15

Non so cosa proprio cosa succederà . Ti auguro con tutto il cuore che tutto si risolva per il meglio . Credo sinceramente che uscire da un dolore renda più forti. Certo é anche importante come se ne esce. Capisco il tuo dilemma: se resti dentro a questo innamoramento temi di soffrire perché non sei ricambiato, se ti stacchi da questa persona temi di rivivere la depressione che hai già provato.
Questa incertezza ti fa stare male. Ti impedisce di andare avanti. Dev'essere molto difficile continuare così. E poi c'é la scuola che ti ossessiona. Sei alla maturità? L'ansia e tutto il resto... tante cose da portare sulle spalle. In fondo hai solo diciotto, diciannove anni. Un'età complicata già di suo.
E' vero che mi sono un pò identificata . Pensa che oggi dopo tanti ann ho riletto un mio diario di quell'epoca (hai mai tenuto un diario?). Mi ha stupito scoprire quanto stavo male. Scrivevo cose del tipo: tutti mi sono necessari e io non sono necessaria a nessuno. Incredibile come il tempo possa cancellare certi ricordi. Sono molto cambiata da allora , al punto che non mi riconosco più in quella ragazzina spaventata. Per questo ho fiducia che anche tu saprai superare questo momento. Hai le capacità di farlo.
Sei sensibille, intuitivo e anche riflessivo, a quanto mi sembra di cogliere da come scrivi. Un'altra prova di maturità é saper chiedere aiuto. L'hai già fatto scrivendo qui, ma puoi farlo anche con persone fidate che sono vicine a te. Saper chiedere é una prova di forza , non di debolezza. lo sapevi? Scrivevo anche questo sul mio diario, me l'aveva insegnato una collega tanti anni fa , i primi tempi che lavoravo.
Ci devono per forza essere delle persone vicino a te che ti vogliono bene.
Quando si è depressi, tendiamo a non vedere l'affetto che ci circonda. Eppure c'é. Ricordati che non sei solo.

Barbara

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: suicidio

Messaggio da guy21 » domenica 9 maggio 2010, 11:57

purtroppo non finirà a lieto fine questa storia anche se avrei sperato per il meglio.
parlare ho già parlato di cui mi fido,(tranne i miei che se saprebbero tutto quello che è successo fino adesso succerebbe il fini-mondo) ieri ho riflettuto molto, e ho anche parlato con lui perchè mi sono incazzato per una cosa che voleva fare nei confronti d'una mia amica, allora l'ho minacciato di denunciarlo!
così ha incominciato a chiedersi cosa aveva fatto , dato che nel suo mondo non si accorge delle conseguenze sugli altri.
gli ho scritto altre cose che adesso non ho voglia di scrivere e credo che non le scriverò più!
l'unica cosa che volevo farvi notare è questa frase che mi ha scritto:
"Cosa rappresento per te?"
lascio a voi tutti i dubbi del mondo...
io ieri sono stato male (spero non per lui) e oggi non so come andrà la giornata ma sono in buone condizioni.
come ho detto ieri ho riflettutto molto, e sono arrivato alla conclusione che non capirà mai veramente come mi sento da schifo e di merda!
continuerà avere lo stesso atteggiamento di prima!
non cambierà nulla!
e anche se dovesse capire , se dovesse non rompere più ormai sono in uno stato di non ritorno.
purtroppo l'amore che provo per lui è più grande di quanto avessi immaginato!
e non riesco a reprimerlo in nessun modo!
quindi mi rimane una sola alternativa che risolverà tutti i miei problemi, e finalmente sarò libero dopo anni , anni di sofferenze inutili che non mi meritavo almeno secondo il mio punto di vista, poi spetta a Dio decidere!
la fine è finalmente giunta! adesso si tratta solo di trovare il modo d'attuarla e di avere le palle!
forse scriverò ancora , forse no, l'unica cosa certa che vi posso dire è questa:
io all'esame non voglio andare depresso in uno stato così, già faccio fatica a studiare e a cercare di non pensare a tutte queste cose figuriamoci all'esame.
no, non ci penso proprio a vivere la mia vita così, e poi dopo l'esame che l'ho superato che faccio?
sarò ancora depresso perchè avrò perso una persona che ontava davvero per me!
no basta davvero sono stufo, voi direte che sto dando i numeri ma veramente non è possible vivere una vita così.
vorrei essere stato fortunato come quei ragazzi gay che hanno incontrato l'amore sul forum, quanto l'avrei voluto!
farei di tutto per vivere una vita normale ma purtroppo non è possbile.
mi dispiace molto per tante cose ma è inutile elencarle non finirei più.
non so che altro dire, devo incominciare a fare quei cazzo di compiti di merda, di studiare e non ne ho voglia di farli in questo stato, poi non so neanche se ho voglia di parlarli a quel pezzo di merda visto che gli avevo detto che ne avremmo riparlato. ma in fondo è tutta solo colpa mia, di come sono, di tutto.
finalmente non soffrirò più, finalmente sarò libero davvero!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: suicidio

Messaggio da barbara » domenica 9 maggio 2010, 18:16

Capita di vedere tutto nero, specie se si è lottato a lungo, come te, e non si vede ancora una soluzione. Una soluzione c’è sicuramente , magari è anche a portata di mano, ma si è troppo sfiduciati per vederla. Quando si pensa troppo e sempre alle stesse cose, è un pò come intossicarsi. Sei intossicato dall’idea di questa persona e pensare a questo, parlare con questa persona NON ti fa bene. Quando vengono certi pensieri, se sono così forti, bisogna chiedere aiuto a chi può ridurre questa sofferenza.
Vai dal tuo medico, vai in un pronto soccorso, dove preferisci, non c’è bisogno di spiegare chissà che cosa. Basta dire che si sta male. Ci sono persone che sono lì apposta per darti qualcosa che ti farà stare meglio. E’ il loro lavoro e sanno cosa fare. Se non è la prima volta che ti capita , forse hai anche in mente dove andare o dove telefonare.
Tu stesso hai mandato sul forum un articolo dove dici che le persone in questi momenti in realtà hanno voglia di vivere. Hanno solo bisogno di una motivazione per farlo.
Ci sono certamente in te delle buone ragioni per resistere, ragioni tue personali che io non posso conoscere: le persone che ti sono care, i tuoi sogni , certe cose della vita che ti strappano un sorriso anche quando sei giù di morale. Concentrati su queste cose e fai qualcosa per te stesso. Qualcosa per volerti bene. Te lo meriti.
Bisogna imparare a liberarsi dai pensieri negativi, a depurare la mente. Scopri le cose che ti fanno stare meglio. Uscire di casa? Sentire una certa musica? Fai solo queste cose.
Quando si è molto in crisi, la mente affollata, aiuta molto mettere ad esempio una borsa del ghiaccio sulla fronte e sugli occhi . O addirittura mettere il viso in un catino d’acqua con dei pezzi di ghiaccio.
Sto dicendo queste cose al Guy che vuole vivere. Con lui sto parlando. So che mi vuole ascoltare.
E soprattutto, se stai male, prendi il telefono e chiama qualcuno.

Quando sarai nella condizione di farlo, quando starai meglio, potremo continuare a parlare di altre cose.
Sono qui che ti aspetto.
Barbara

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5678
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: suicidio

Messaggio da progettogayforum » domenica 9 maggio 2010, 23:04

Ciao guy18,
ma insomma, vogliamo aprire gli occhi una buona volta e cominciare a ragionare un po’ senza farci portare dalla deriva dell’emotività? Cerchiamo di dare alle cose una dimensione realistica e di viverle o di metterle parte con un po’ di buon senso. Hai conosciuto un ragazzo, bene, sei partito in quarta ma non mi pare che la cosa vada nel senso giusto, ma scusa, ci vuoi pure stare male? E poi non capisco quale sia il problema “terribile”, le delusioni affettive sono cose che capitano a tutti, non sono tragedie, sono cose comuni, se non funziona si gira la pagina e si pensa ad altro. Mettere in crisi lo studio per un ragazzo che da quello che leggo nemmeno ti capisce? Non ha proprio senso. Mancano pochi giorni alla fine della scuola, non pensare al ragazzo e pensa a studiare al massimo per arrivare agli esami e per superarli in modo dignitoso. E poi basta coi toni estremi e per di più per cose che di estremo non hanno proprio nulla! Tieni i piedi per terra e cerca di essere padrone di te stesso. Non hai nemmeno idea di quanti e quali problemi veramente terribili possano vivere tanti ragazzi, eppure non usano toni come quelli che usi tu ma preferiscono tenere i piedi per terra e cercare di darsi da fare nel concreto per fare qualcosa di buono. Insomma finiamola con le parole più grosse di noi, mettiamo da parte il gioco al rilancio dell’ansia e cominciamo ad usare il cervello perché è ora!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: suicidio

Messaggio da barbara » lunedì 10 maggio 2010, 20:19

Ciao Guy, ti ho mandato un messaggio privato, leggilo per favore

guy21
Utenti Storici
Messaggi: 1014
Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33

Re: suicidio

Messaggio da guy21 » lunedì 10 maggio 2010, 21:38

ma aprili tu gli occhi project gli occhi!
e smettila di dirmi di studiare, studia tu , che sai tutto
!
questa volta le tue cavolate non me le assorbo!
tu pensi che sia stupido, che non rifletta sulle cose, invece ci rifletto eccome!
e so benissimo vedere in faccia la realtà!
anzi credo che la so vedere cosa bene che è per questo che sto male perchè so quale è la verità.
per cui piantala di rompere le palle!
aiuta gli altri va, ti daranno ascolto!
io qua ho chiuso!
fine dei giochi!

Rispondi