Crea sito
 
Oggi è domenica 23 settembre 2018, 5:33

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: domenica 29 luglio 2018, 20:02 

Iscritto il: domenica 29 luglio 2018, 17:21
Messaggi: 5
Mi scuso per il titolo, ma purtroppo un grande problema che sto vivendo è la enorme difficoltà nel trovare persone che non sono legate al mondo dell'omosessualità solo per il sesso. Quando ho iniziato ad approcciarmi a una persona dello stesso sesso, ho pensato che come per le relazioni etero, è possibile costruire un qualcosa con una persona ma purtroppo mi sbagliavo. Tutti i tentativi compiuti sono finiti nel letto... questo non significa che non mi piace il sesso e capisco che è una parte integrante ma non può essere l'unico elemento.
Per questo motivo alla fine mi sono trovato a disagio, mi sono partite tutta una serie di insicurezze su cosa voglio nella vita e se sto facendo bene, pensando di essere nel torto.
Così dopo 8 mesi di vuoto nella mia vita non ce la faccio più, mi sento solo e ho paura di rifinire in quel circolo vizioso di solo sesso che mi fa perdere ogni speranza di trovare il ragazzo della mia vita.
Vi chiedo consiglio su come fare per trovare persone che hanno un cuore, un cervello e che non pensano solo a esaudire i loro desideri sessuali.
Un abbraccio


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: domenica 29 luglio 2018, 22:44 

Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07
Messaggi: 538
Ciao Dreamer, ancora benvenuto. Il senso del malessere che provi è normalissimo e l'ho provato tantissime volte negli anni.
Per prima cosa, ci sono tantissime persone che considerano il sesso una parte integrante e non predominante della propria esistenza. Bisogna avere pazienza, in generale non è semplice trovare persone con interessi in comune specialmente quando questi sono molto particolari. Per farti un esempio, ultimamente mi sto interessando sulla meditazione nelle principali religioni monoteistiche, argomento che potrebbe sembrare molto difficile e noioso ma che a me da tante soddisfazioni.

Vorrei dirti inoltre che riflettere su se stessi fa molto bene ma accumulare pensieri negativi rischia solo di demotivarti e bloccarti. Individua i tuoi interessi e parti da questi per conoscere persone diverse. Penso che tu abbia anche l'esperienza per capire che una persona con cui messaggi o con cui esci ha come obiettivo di portarti solo a letto. Metti anche le cose in chiaro, troverai senz'altro la persona che continuerà a frequentarti nonostante tutto. Aggiornaci!



_________________
Alone but not lonely
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: domenica 29 luglio 2018, 23:12 

Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31
Messaggi: 400
Consigli veri e propri purtroppo non posso darteli perché non ho mai vissuto la dimensione affettiva e sessuale con un ragazzo, la mia storia è complessa perché non so ancora nemmeno io bene chi sia e che cosa voglia, ma in effetti questo può già esserti d'aiuto perché così non darai per scontato che uno sappia di che cosa abbia bisogno, che cosa gli piaccia, che cosa desideri; insomma: conoscere sé stessi è fondamentale ed importantissimo, tu sembri sapere che cosa volere e dunque sei già un bel passo avanti, la difficoltà credo sia "solo" nel trovare chi faccia al caso tuo.

Be', per quanto il sesso mordi e fuggi sia assolutamente frequente nel mondo omosessuale maschile (secondo me non è causato dall'omosessualità, ma dal fatto che ad interagire siano due uomini, perché per esempio le coppie lesbiche mi sembrano decisamente più solide, almeno quanto quelle eterosessuali, ma parliamo comunque di mie impressioni che posso essere sbagliatissime, per carità!), non puoi pensare di essere l'unico a desiderare una storia vera, quindi non di solo sesso! Chi cerca trova... Consiglio banale, scontato, quello che vuoi, ma non abbatterti! Io personalmente ho letto varie volte di ragazzi omosessuali che si lamentavano di trovare solo gente interessata alla dimensione sotto le lenzuola, quindi penso che si tratti davvero di partire per la caccia al tesoro.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: domenica 29 luglio 2018, 23:19 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 1002
Non saprei dreamer. Io vengo da un mondo dove internet ed apps non esistevano e le relazioni, salvo essere persone intraprendenti con un briciolo magari di esibizionismo che non impedisse di frequentare siti di battuage o locali specificamente gay, nascevano tutte come non sessuali. Indipendentemente dalla comunanza di interessi i candidati ideali son quelli che, per qualche motivo, mostrano un briciolo di attenzione non invasiva per la tua persona, per quello che fai, quelli che ti attaccano un minimo di bottone senza metterti una mano in mezzo alle gambe dopo un microsecondo. Ovviamente non saranno tutti gay ma a me è bastato a volte tener colpo e mostrare una partecipazione alla loro iniziativa. Male che vada ne può comunque rimanere una generica relazione cordiale. Certo se mi dici che, come si fa oggi modernamente, le relazioni te le vai a cercar su grindr, lì è implicito che il sesso viene messo al centro come motivazione principale sin dapprincipio. Di grindr non me ne intendo ma suppongo che anche lì, per certe esigenze, sia appunto questione di pazienza viste le premesse. :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: lunedì 30 luglio 2018, 1:07 

Iscritto il: domenica 29 luglio 2018, 17:21
Messaggi: 5
Grazie mille per le risposte. Siete stati tutti gentilissimi!
Sono molto contento di leggere le vostre risposte, sarà anche perché è la prima volta che scrivo da qualche parte di questo tema, ma trovo veramente utili e preziosi i consigli che mi avete dato. Mi avete sollevato il morale e soprattutto la forza di non arrendermi.
In futuro vi aggiornerò di sicuro e grazie ancora infinite! :D


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: lunedì 30 luglio 2018, 8:23 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5310
Ciao dreamer, ti dico la mia. Undici anni fa, quando Progetto Gay cominciò le attività in rete, gli utenti erano tanti, molti di più di adesso, moltissimi si registravano, partecipavano freneticamente e poi sparivano del tutto, io chiamavo questi utenti “modi e fuggi”, quelli che rimanevano stabilmente nel forum erano pochi. Poi sono arrivati i social e Progetto ha registrato progressivo e inarrestabile declino delle registrazioni, gli utenti mordi e fuggi si sono molto ridotti mentre quelli stabili sono rimasti sempre un gruppo della medesima consistenza. Poi sono arrivate le app gay che permettono di individuare e di contattare i gay senza nessuna difficoltà e il fenomeno del mordi e fuggi è definitivamente sparito. Ma c’è di più prima del forum c’è adesso, Progetto aveva un forum in cui era possibile contattare gli altri utenti e in cui c’erano i profili. In quel periodo il forum era seguitissimo dai cosiddetti utenti a post zero, cioè da utenti che si registravano “solo” per contattare in privato altri utenti. Poi qualche utente a post zero ha contattato un utente serio, che mi ha trasmesso copia dei messaggi ricevuti da questo utente. Dopo 15 minuti il forum è stato chiuso in via definitiva e ed è stato sostituito dal forum attuale, senza profili e con criteri molto restrittivi che non rendevano più possibile utilizzare il forum come laghetto di pesca sportiva al gay. Sulla chat, che è più difficile controllare, dietro segnalazione, abbiamo organizzato vere e proprie caccie ai pescatori di frodo (di gay). I “pescatori di frodo” della chat, gli utenti a post zero del forum e anche gli utenti mordi e fuggi, in sostanza erano tutte persone che cercavano “solo sesso” e che avevano scambiato il forum e la chat per siti di incontri mascherati. Quando i criteri di accesso al forum e i controlli sulla chat sono diventati più stringenti sono arrivate vibranti proteste, quando sono arrivate le app, tutti questi pseudo-utenti sono migrati sulle app e i rischi su progetto sono nettamente diminuiti, perché chi cerca solo sesso non ha tempo da perdere a scrivere e a leggere e può arrivare a quello che vuole molto più facilmente per altre strade. Ho ricevuto proposte economiche allettanti di acquisto o di affiliazione di Progetto da parte di siti di incontri, perché Progetto può benissimo essere usato solo come copertura, ma cose del genere ne avrebbero snaturato la struttura. Oggi gli utenti sono pochi, se non pochissimi, rispetto a prima e sono in pratica tutti utenti storici, che evidentemente hanno trovato un ambiente tranquillo conforme ai loro desideri. Vorrei aggiungere che il fenomeno non è tipicamente gay. L’esplosione dei siti di incontri, soprattutto etero, dimostra chiaramente che chi frequenta quei siti non lo fa perché vuole mettere su famiglia e non trova la ragazza giusta ma perché in quel modo è più facile trovare sesso “mordi e fuggi”. Quando la chat di Progetto era ospitata da un provider italiano gli utenti che arrivavano a tentare la pesca di frodo erano tanti e alcuni pure fuori di cervello, perché per certe persone, dire gay significa dire porno gay, poi Progetto ha spostato la chat su un provider norvegese in cui gli utenti usano solo lingue scandinave o al massimo l’Inglese e il fenomeno dei pescatori di frodo è praticamente sparito. Oggi la parola sesso ha ampiamente soppiantato la parola affettività. Molti, sia etero che gay, non cercano una relazione fissa, ma preferiscono restare single, ma single non nel senso di vita monastica, ma nel senso di vita senza obblighi, è per questo che le unioni civili gay sono e resteranno una rarità; il vincolo legale delle unioni civili, che ha anche implicazioni sociali pesanti in un ambiente omofobo come quello italiano, comincia ad apparire utile solo dopo una certa età, mentre prima è visto solo un’assunzione di obblighi non necessari oltre che pubblici.
C’è poi un’altra questione fondamentale: non è affatto detto che un gay debba per forza vivere in coppia, anzi, molte coppie create solo al fine di evitare la solitudine si sono rivelate col tempo delle vere trappole. Il famoso proverbio: “meglio soli che male accompagnati!” ha il suo senso anche in campo gay. Le coppie gay esistono? Sì, e ne conosco alcuni esempi molto positivi e significativi, ma non solo la regola e in fondo, avere un compagno può diventare un modo di sentirsi ancora più soli perché si sta in coppia solo per modo di dire. In buona sostanza, se trovarsi un compagno diventa una priorità, si finisce per adattarsi a cose che alla lunga sono logoranti. Avere un compagno stabile è una “eventualità” sulla quale non abbiamo alcuna possibilità di controllo, darsi da fare può essere non solo inutile ma anche pericoloso. In ogni caso la serietà di una relazione, anche di una relazione cominciata bene, si valuta solo dalla sua capacità di durare nel tempo e di resistere alle difficoltà.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: martedì 31 luglio 2018, 8:17 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27
Messaggi: 1002
Sì, vabbè, divento ripetitivo. Son complessivamente d'accordo ma sulla questione dei messaggi privati dissento da sempre. Personalmente gli unici tentativi di "pesca di frodo" (non vedo perché si debba attribuire al rimorchio un valore negativo fin dapprincipio) ai quali mi sia sottratto son stati quelli provenienti da sedicenti minorenni. Ed in questo - sarà perché son approdato ad internet già vicino agli -anta - son ancora più austero rispetto a quanto le leggi vigenti prescrivano. Non che sia pregiudizialmente contrario alla maladie qui unit dans son lit les cheveux blonds, les cheveux gris ma trovo che essa comporti difficoltà logistiche per me insuperabili. Ciò detto, non ho ancora visto un forum che sia sprovvisto della funzione "block/ignore" attivabile su base individuale relativamente ad utenti che si rivelino insistenti e/o fastidiosi e giudico ridicolmente paternalistico/immaturo l'atteggiamento da asilo della signora Mariuccia di chi vada a scocciar le palle a mods o admins dicendo "questo o quello mi han detto/fatto le cosacce in privato". Non ritengo si possano attribuire su un piano giuridico responsabilità di sorta a mods/admins salvo l'obbligo di comunicare alle autorità gli IPs di eventuali offenders su denuncia, querela, inchiesta della polizia postale ecc.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: giovedì 2 agosto 2018, 1:03 

Iscritto il: domenica 29 luglio 2018, 17:21
Messaggi: 5
Ciao progettogayforum, scusami se rispondo solo ora al tuo messaggio, volevo innanzitutto ringraziarti per avermi permesso di entrare nel vostro forum e per consentirmi, in così poco tempo, di affrontare un tema per me importante e di cui ho difficoltà di parlare con altre persone.
Il tuo impegno è straordinario e riuscire a difendere il forum personalmente ti fa molto onore. Garantire un posto su internet per persone serie comprendo quanto può essere arduo e soprattutto in un ambito come questo è veramente impossibile. Così come faccio complimenti a tutti i compagni presenti qui sul forum.
Superando il tema della “pesca sportiva”, mi ha colpito molto la parte finale del tuo messaggio. Dalle tue parole ho compreso un “lato” diverso della persona e di cosa può voler dire costruire una relazione che non avevo mai preso in considerazione. Sei stato molto di aiuto per comprendere diverse cose. Mi sembra di aver vissuto con i paraocchi dell’idea della coppia perfetta ma è giusto considerare ciò che hai scritto sul possibile logoramento che può nascere in una relazione e sulla possibilità di sentirsi alla fine più soli di prima.
Tuttavia però penso che cercare di costruire qualcosa, se pur breve o lunga che sia, basata su valori di sincerità, onesta e di parlarsi apertamente, può portare degli stimoli e sperimentare dei sentimenti fantastici che non si possono ritrovare in un solo incontro di letto.
Grazie ancora a tutti per i messaggi! ;)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: giovedì 2 agosto 2018, 13:14 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 19 giugno 2015, 13:55
Messaggi: 244
Ciao Dreamer. Quello che hai scritto verso il fondo lo si può leggere anche come amicizia profonda, non per forza come relazione. Ti volevo dare anche questa chiave di lettura.

Buona giornata.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: la ricerca della felicità
MessaggioInviato: giovedì 2 agosto 2018, 16:28 

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 22:05
Messaggi: 266
Io penso che molto dipenda da come ci si pone nei confronti degli altri e anche dai canali che vengono utilizzati per conoscere.
Se ci si pone in modo superficiale, come ad esempio nelle app per incontri, si finirà per attrarre persone superficiali. Il mio consiglio, per quel che vale, è di usare altri mezzi.


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010