Conoscere altri ragazzi

Adolescenza gay, giovinezza gay, gay e scuola, gay e università, ragazzi gay e genitori
Rispondi
Wizard
Messaggi: 8
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2019, 17:51

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da Wizard » martedì 15 gennaio 2019, 21:21

La questione iniziale, per quanto mi riguarda, sembra risolta con Help, anche se non mi piace granché. E anche con riverdog: setacciare grindr di tanto in tanto può aiutare, non si sa mai. Infatti non l'ho abbandonata, ha semplicemente deluso le mie aspettative.
Il resto che riverdog ha tirato fuori... sono tutte questioni che ho trattato volutamente con molta superficialità per non spostare il focus da ciò che realmente mi premeva. In realtà la nascita dell'amicizia con l'altro ragazzo è molto più complicata, e non sono sempre così ansioso e negativo, è l'ormone che ogni tanto diventa veramente ingestibile.
(E, se mi consentite, sprecare tutto questo ormone, di un ragazzo nient'affatto brutto, dovrebbe essere reato. Ma è meglio che non ci penso, altrimenti mi arrabbio.)
Agis non ho ancora capito dove vuole arrivare, ma gli rispondo volentieri:
Ed un ragazzo che, fin dapprincipio, adottasse con te un approccio di tipo sessuale (... commento un po' spinto, di un gioco di sguardi un po' allusivo ecc.) lo giudicheresti irrispettoso?
Assolutamente no, perché non lede in alcun modo la mia persona o la mia libertà. Sicuramente apprezzerei, giudicherei il ragazzo come "persona interessata solo ad avere il mio corpo", e lascerei morire la cosa; perché come prima volta mi piacerebbe trovare qualcuno che sia interessato anche a me, non solo al mio corpo, poi se non è il ragazzo della vita va bene comunque.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1131
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da agis » mercoledì 16 gennaio 2019, 11:58

Wizard ha scritto:
martedì 15 gennaio 2019, 21:21
Agis non ho ancora capito dove vuole arrivare, ma gli rispondo volentieri:
Ed un ragazzo che, fin dapprincipio, adottasse con te un approccio di tipo sessuale (... commento un po' spinto, di un gioco di sguardi un po' allusivo ecc.) lo giudicheresti irrispettoso?
Sicuramente apprezzerei, giudicherei il ragazzo come "persona interessata solo ad avere il mio corpo", e lascerei morire la cosa; perché come prima volta mi piacerebbe trovare qualcuno che sia interessato anche a me, non solo al mio corpo, poi se non è il ragazzo della vita va bene comunque.
Quel "non ho ancora capito dove vuole arrivare" è in effetti una considerazione interessante che richiede, a mio avviso, una breve digressione Wizard. In effetti, una dinamica socratica come ce la presenta Platone in cui le domande dell'interrogante sono volte ad avviare l'interlocutore in una direzione già prestabilita pecca per un ineludibile problema di paternalismo autoritario. Ma il Socrate platonico non è, ad esempio, lo stesso Socrate di Aristofane e, men che meno, quello del Simposio di Senofonte dove il carattere assolutamente ironico, per non dire buffonesco del personaggio restituisce l'idea di una persona che chiede senza avere la più pallida idea di dove si andrà a finire. E val bene a mio avviso il rischio di passar per buffoni che non per spin doctors ^_^. Dove vado dunque non lo so, non ne ho la più pallida idea e, a ragionar insieme, può essere che si finisca da qualche parte o in nessun luogo. Ora tu mi dici che lasceresti morire la cosa perché il ragazzo sarebbe interessato prima al tuo corpo che a te ma quel che mi intriga Wizard è che non era così che andavano per me le cose quando avevo la tua età. Se io ero interessato ad un ragazzo questo interesse nasceva sempre ed invariabilmente da considerazioni di tipo fisico poi naturalmente poteva succedere che lui, aprendo bocca, rovinasse tutto. Per quale motivo separi il tuo corpo da te e lo subordini a questo te disincarnato? ^_^

Wizard
Messaggi: 8
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2019, 17:51

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da Wizard » giovedì 17 gennaio 2019, 18:22

Agis... io e la filosofia non andiamo per niente d'accordo :lol:
Quindi di quello che hai scritto ho capito solo le ultime righe, e su quello ti rispondo.
Certamente anche per me il fisico conta, eccome se conta. È capitato anche a me di fissarmi su un ragazzo semplicemente per il suo aspetto fisico, e rimanere deluso appena questo ha aperto bocca.
Quello che hai percepito come "separazione tra corpo e anima" è semplicemente un "se ti lasci andare all'ormone finisci come quegli allupati su grindr". Quindi sì, le considerazioni fisiche contano, ma contano tanto quanto quelle emotive. Per ora, per me, devono essere entrambe soddisfatte. Questa mia visione forse cambierà quando perderò la speranza di soddisfarle entrambe, o quando avrò già avuto delle esperienze in cui siano state entrambe soddisfatte.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1131
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da agis » giovedì 17 gennaio 2019, 20:52

Ihihihihi non temere Wizard, per ciò che riguarda la filosofia neanch'io ci vado granché d'accordo specialmente per la pretesa di porsi come scienza delle scienze quando in realtà, a livello mentale, è abbastanza semplice individuare il frame all'interno del quale il gioco filosofico si muove. Ma non divaghiamo.
A parte il fatto che tra le esigenze imperiose dell'ormone alla tua età ed il pensiero emotivo il grande assente da questa discussione mi sembra essere il pensiero logico-razionale, io non vedrei particolari motivi per cui una intesa razionale, emotiva o quant'altro non debba partire dal sesso. Ricorda che, contrariamente a quanto pensa project, il sesso viene prima del sentimento anche da un punto di vista filogenetico. Te lo dimostra il fatto che simpatici animalucci come amebe, lombrichi, lumache, insetti ecc. scopano tra loro peggio dei ricci ma non fanno all'amore e non si manifestano particolari sentimenti o ragionamenti perché le loro strutture neurali non sono abbastanza complesse da supportare raziocinii o sentimentalismi in genere. Ovviamente tra gli allupati di grindr troverai persone che non si sono particolarmente elevate da quel livello e, dopo la trombata, si limiteranno a voltarti la schiena ma certamente ne troverai anche altre che, dopo la trombata, vorranno arricchire il rapporto in qualche maniera. Il rischio implicito nel tuo modo di procedere è che, alzando l'asticella delle tue pretese nel voler partire da questo sentimento whatever it means invece che dal sesso , tu per primo crei le condizioni che ritarderanno quel momento che i tuoi ormoni ti fanno tanto anelare. In questo caso, se ancora non hai dato il primo bacio, mi sa che ti toccherà portar pazienza ancora per un po' :? .
Altra domanda: hai scritto che più che il sesso ti pesa il non aver dato questo primo bacio. Che differenza c'è tra questo primo bacio ed il sesso? ^_^

Wizard
Messaggi: 8
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2019, 17:51

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da Wizard » sabato 19 gennaio 2019, 2:29

Il rischio implicito nel tuo modo di procedere è che, alzando l'asticella delle tue pretese nel voler partire da questo sentimento whatever it means invece che dal sesso , tu per primo crei le condizioni che ritarderanno quel momento che i tuoi ormoni ti fanno tanto anelare.
Lo so benissimo, ma sarai d'accordo con me che, in questo caso, ad abbassare l'asticella faccio sempre in tempo, però poi è impossibile rialzarla, per il semplice motivo che quel che è fatto è fatto. Se ho scritto qui è proprio per cercare di mantenerla alta.
io non vedrei particolari motivi per cui una intesa razionale, emotiva o quant'altro non debba partire dal sesso
Sai qual'è la verità? Che ti ho scritto tante cose, di cui non sono proprio convinto, perché non mi ci sono mai trovato. Mi piacerebbe tanto scoprire quale sia il mio approccio alle varie situazioni, e quello che voglio realmente, semplicemente trovandomi in mezzo ad una situazione e vedendo dove mi porta l'istinto. (che dovrebbe essere la maniera più naturale del mondo, no?). E invece è praticamente impossibile.
Io di certezza ne ho solo una: trovare qualcuno su grindr e mettersi d'accordo semplicemente per avere anch'io la prima volta, avverrà forse solo quando sarò molto molto disperato.
Che differenza c'è tra questo primo bacio ed il sesso?
C'è desiderio verso entrambe le cose, ma verso il sesso c'è anche ansia (da prestazione), verso il bacio no. E forse è proprio per questo che voglio una cosa seria, per abbassare l'ansia e godermi al meglio anche quello.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1131
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da agis » sabato 19 gennaio 2019, 15:45

Ok Wizard ovviamente il dar consigli si scontra anche spesso con le nostre differenze individuali. Hai mai provato a far crescere limoni selvatici dal seme? Il limone è una pianta la cui germinazione è giudicata facile. Il seme non richiede ibernazione e, grosso modo, da ogni cento semi otterrai un decina di piantine di cui solo due o tre riusciranno poi a crescere. Le differenze tra le sopravvissute sono a volte talmente spiccate sia nell'aspetto che nei ritmi di crescita da farti pensare che non siano neppure entità della stessa specie biologica e, se è così per i limoni, le cose non appaiono più semplici per gli umani. Tu dici che ti sei svegliato alla sessualità piuttosto tardi, io sono invece un masturbatore precoce che ricorda molto precisamente tanto una fase del tutto asessuale del piacere quanto l'emergere delle tendenze omosessuali ad una età in cui avevo a mala pena quattro peli sull'uccello. Nemmeno a 10-11 anni mi son fatto mai problemi di accettazione personale. Che fossi così e basta era un fatto indiscutibile ed al limite il problema era, allora ancor più che oggi, quello dell'adattamento ad un ambiente ostile alle nostre tendenze individuali. Tuttavia, in un periodo in cui pc e cellulari erano ancora decine di anni di là da venire, l'importanza sociale della "compagnia" era forse maggiore nella misura in cui non c'era proprio nessun'altra alternativa socializzante ed all'interno del gruppo era possibile fare esperienze non troppo formali ed impegnative perché, in fin dei conti, pure in provincia si viveva già passabilmente immersi nelle conseguenze del 68. Così, il mio primo limone non metaforico, me lo feci a 14 anni con una coetanea ed il primo limone con un ragazzo a 15 grazie ad una graziosa e perfida combinazione. Sorpresin sorpresa: l'intimità fisica ed i limoni con le ragazze non mi eccitavano ma dovetti pure ammettere a me stesso che come giochino di società non mi faceva affatto schifo 8-)
Non ti fare dunque troppe pare o problemi di età o ansie prestazionali e non ti mettere neppure in testa strane idee. Che un limone non sia sesso è cosa che non mi è mai passata manco per l'anticamera del cervello :lol:

Avatar utente
Geografo
Messaggi: 223
Iscritto il: venerdì 22 agosto 2014, 14:45

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da Geografo » martedì 19 febbraio 2019, 15:56

Condivido sul fatto che conoscere ragazzi gay in contesti come le Marche non sia affatto facile, ed essere gay in piccole realtà è davvero tanto, tanto dura. Ho la tua età, ho vissuto fino a due anni fa in un contesto di provincia, e posso benissimo capire che incontrare un ragazzo gay in contesti del genere sia equiparabile a quello di incontrare una figura mitologica, tant'è vero che, per quel che mi riguarda, io ho conosciuto ragazzi gay sempre e solo a Roma. Certo però, non ti credere che io abbia cominciato a conoscere ragazzi gay dall'oggi al domani: io all'inizio (per quasi un anno) ho provato un fortissimo senso di solitudine anche in una città come Roma, e solo dopo, cominciando ad aprirmi un pochino e a conoscere ragazzi gay andando anche qualche volta in una discoteca gay, che sono riuscito effettivamente a crearmi, mettiamola così, una cerchia di ragazzi che so che siano omosessuali. E qua voglio dire una cosa: la discoteca gay non è stata affatto una pessima esperienza, più che altro una maniera divertente per conoscere altri ragazzi.
Fatta questa premessa, ti posso dire che intanto potresti provare nella chat di questo forum: io qui ho conosciuto un amico che come te è marchigiano (e ora vive a Roma).
Se vuoi un consiglio, piuttosto che utilizzare le solite app (davvero pessime) per conoscere ragazzi gay, prova con Tinder: è molto, ma molto meglio e soprattutto molto più pulita, dato che si tratta di un'app sviluppata per gli etero, ma che permette nelle impostazioni di mettere se cerchi uomini o donne.
Prova a dare qualche occhiata di sera, verso le 10, alla chat di questo forum: magari possiamo metterci in contatto dato che conosco tra l'altro un altro ragazzo marchigiano che vive nelle Marche. Purtroppo ti capisco molto bene, perché essere gay e stare in questi posti piccoli non è da augurare manco al peggior nemico...

gioandrew
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 7 febbraio 2019, 22:56

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da gioandrew » giovedì 21 febbraio 2019, 23:34

Wizard ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 0:10
Ho 21 anni, la mia accettazione è veramente molto recente (ottobre), e non ho assolutamente nessuna esperienza. Neanche il primo bacio.
Dopo essermi accettato, anche a causa delle mie mancanze, si è scatenata la necessità di conoscere altri ragazzi gay, quindi ho scaricato grindr. Tramite l'applicazione ho chattato con 5-6 ragazzi seri, ne ho incontrati "dal vivo" solo due, con uno è nata una bella amicizia, con un altro abbiamo parlato un po', poi ognuno per la sua strada. In tre mesi ho "raschiato sul fondo" i pochi ragazzi seri che potevo trovare su grindr, e ora ho praticamente rinunciato a conoscere qualcun' altro grazie a questo strumento.
Oggi le mie mancanze mi pesano tantissimo. Non tanto per il sesso, ma non aver dato ancora il primo bacio mi distrugge, soprattutto quando penso che alcuni miei coetanei lo hanno avuto ALLE MEDIE, cioè quasi 10 anni fa. La vivo come una forma di discriminazione che non riesco a sopportare. Ma non sono il tipo che si piange addosso, anzi, mi rimbocco le maniche e cerco di cambiare la situazione. E qui arriva il problema vero.
Per la prima volta, nella vita, non so come fare.
Non ho la minima intenzione di andare con il primo che capita, grindr si è rivelato lo strumento sbagliato, e conoscere altri ragazzi su siti seri tipo questo non la vedo un opzione possibile. Amici li ho già, ho anche l'amico gay che ho conosciuto grazie all'applicazione ed una buona dose di fortuna, che me ne faccio di qualcuno conosciuto su un sito, che probabilmente abita lontanissimo da me? Anche perché non sono milanese, o romano, ma marchigiano, e su internet è già molto difficile trovare qualcuno che sia di questa regione, figuriamoci poi se riesco anche a trovarlo della mia stessa provincia. E se anche ne conoscessi uno, non è affatto detto che sia quello giusto, anzi.
E ALLORA CHE FACCIO? COME CONOSCO ALTRI RAGAZZI GAY SERI?
Per me è fondamentale avere una risposta a questa domanda. Non posso stare con le mani in mano ad aspettare che qualcosa cambi. Sarebbe come decidere di morire zitello. Non se ne parla neanche.
Ciao Wizard,
guarda, se dai un'occhiata alla mia presentazione, forse i tuoi 21 anni ti sembreranno non così tanti ed anche il fatto di vivere in un posto con poche persone lo vedrai in modo diverso. Avendo provato anch'io per diverso tempo l'esperienza delle chat, ti consiglierei di rimanere su questo forum, se cerchi persone di un certo tipo. Ci vorrà un po' di pazienza. Per quanto riguarda la possibilità di trovare un ragazzo come te nella tua stessa regione e, addirittura, nella tua stessa provincia, proprio in considerazione di quanto le cose sono in generale difficili, credo che si debba arrivare a qualche compromesso ed essere disponibili a valutare qualcosa anche di più distante. Certo che poi questo discorso deve conciliarsi anche con le proprie possibilità (situazione economica, studio, lavoro, famiglia, esigenze e impegni vari). Buona fortuna e non ti scoraggiare!

Wizard
Messaggi: 8
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2019, 17:51

Re: Conoscere altri ragazzi

Messaggio da Wizard » martedì 5 marzo 2019, 20:50

Atteone in parte aveva ragione, non ero riuscito a capirmi fino in fondo. A distanza di alcune settimane credo sia tutto molto più chiaro, e spero di riuscire a spiegarmi bene. Il ragionamento è questo:

Ho 21 anni, e sono tra i pochissimi ad essere ancora completamente immacolato.
Qual'è il motivo?
Non lo so. Non sono né più né meno degli altri, e in questo ci credo davvero.
Non c'entra nemmeno l'essere gay o l'ambiente in cui vivo, gli altri ragazzi gay che conosco, o di cui mi raccontano, le loro esperienze le hanno avute. Mi sono anche impegnato ad accettarmi, alla fine ce l'ho fatta, eppure non è cambiato niente.
Quindi?
Forse una spiegazione non c'è, non tutto ha una spiegazione, certe cose sono così e basta. Sarebbe come chiedersi "perché sono gay?", è così e basta, non c'è una risposta.
Ma se una spiegazione non c'è, non posso fare niente per cambiare le cose.
E se finora le cose non sono cambiate, non c'è motivo per cui domani debba essere diverso.
Allora perché dovrei continuare ad alzarmi dal letto?
Perché potrei anche sbagliarmi, ma è chiaramente una motivazione insufficiente, infatti il mio umore è a terra.

E quando dico "le mie esperienze" intendo non solo l'aspetto fisico, ma anche il conoscersi e piacersi. Insomma, quello da cui si parte normalmente per costruire qualcosa di serio! Il corteggiamento, la timidezza, l'imbarazzo e tutto quanto. Se ho dato d'intendere altro è solo perché questo ragionamento a volte mi porta a dire "dovresti accontentarti di quel che passa il convento", ma in realtà non voglio farlo.

Rispondi