Omosessuali cattolici

Il rapporto fra tematiche gay e religiose, nella vita di sempre
Rispondi
Avatar utente
asterix
Messaggi: 24
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 15:40

Omosessuali cattolici

Messaggio da asterix » venerdì 31 dicembre 2010, 0:58

Mi appresto finalmente a scrivere il mio primo post!!! XD

Voglio farvi partecipi della mia esperienza vissuta oggi.
Premetto che oltre ad essere gay sono anche cattolico, praticante (per quanto posso :D) e comunque, malgrado quanto ne possa pensare la gerarchia della Chiesa, mi sento comunque un buon cristiano.

Oggi, dopo averci pensato a lungo, in confessione con un sacerdote ho parlato della mia omosessualità chiedendo un parere, e il prete mi ha chiesto se sono consapevole da molto di essere gay... io ho risposto di averlo sempre saputo, e lui mi ha detto che magari potrebbe essere un momento e di aspettare per essere certo delle mie idee, e che se poi mi rendo conto che effettivamente è così è comunque volontà di Dio e che non è mica colpa mia se son fatto così.

Poi mi ha esortato a realizzarmi comunque nella mia vita e che l'importante è essere felici, perchè Dio ci vuole felici. Queste parole mi hanno rincuorato un po'.

Però poi ho fatto notare che io per realizzarmi voglio anche amare un uomo, non sono mica fatto per restare da solo a vita XD e lui mi ha risposto che l'uomo è fatto per la donna e che il valore della famiglia verrebbe meno. Su questo personalmente non sono daccordo, ma c'era anche da aspettarselo no??

Sommariamente mi aspettavo di sentirmi dire di peggio, e la cosa che più mi ha fatto piacere è stato il riferimento alla felicità... Il Signore ci vuole felici.

Ho sentito di farvi partecipi di questo piccolo aneddoto anche per sapere come la pensate e l'ho inserito in questa sezione del forum perchè non sapevo dove metterla altrove.

Intanto un saluto a tutti :)
Ultima modifica di asterix il sabato 28 dicembre 2013, 21:02, modificato 1 volta in totale.
"Non dimenticate mai che, fino al giorno in cui Iddio si degnerà di svelare all'uomo l'avvenire, tutta l'umana saggezza sarà riposta in queste due parole: Aspettare e sperare."

A. Dumas - Il conte di Montecristo

Avatar utente
claude86
Messaggi: 93
Iscritto il: lunedì 6 settembre 2010, 21:13

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da claude86 » venerdì 31 dicembre 2010, 1:12

Allora siamo nella stessa barca:)

Questa è da anni la posizione della Chiesa e per quanto possa sembrare permissiva e comprensiva, dimostra perfettamente la sua ipocrisia: Il Signore ci vuole felici, però l'uomo è fatto per la donna...
Io non mi sento in colpa né per questo né per le altre mie opinioni discordanti e non le ho mai confessate.

Avatar utente
asterix
Messaggi: 24
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 15:40

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da asterix » venerdì 31 dicembre 2010, 1:18

Da quanto ho capito sei cattolico anche tu e questo mi fa piacere... :)
Volevo solo specificare che io oggi non ho chiesto perdono per la mia omosessualità, anzi ho difeso la mia posizione... ho solo chiesto un parere... e comunque hai ragione a sottolineare la contraddizione... essere felici ma non essere se stessi e inconcepibile... purtroppo siamo sempre alle solite XD
"Non dimenticate mai che, fino al giorno in cui Iddio si degnerà di svelare all'uomo l'avvenire, tutta l'umana saggezza sarà riposta in queste due parole: Aspettare e sperare."

A. Dumas - Il conte di Montecristo

Avatar utente
konigdernacht
Moderatore Globale
Messaggi: 939
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da konigdernacht » venerdì 31 dicembre 2010, 11:12

Non essendo cattolico e cristiano (che sono due cose non diverse ma nemmeno coincidenti in quanto un cattolico è un cristiano, ma un cristiano non è per forza cattolico), devo dire che il prete in questione è stato di molto tatto e sebbene abbia richiamato l'ordo naturae, ossia l'uomo fatto per la donna e la donna fatta per l'uomo, ha segnalato la felicità di ogni essere umano :mrgreen:

Conciliare cattolicesimo e omosessualità non è cosa facile: chi ci ha provato (vedi preti come Barbero) sono stati anche scomunicati, ma credo che tu abbia una certa consapevolezza e senso critico per fare le decisioni di vita che ritieni opportune senza rispondere a certa gerarchia!

Un grandissimo augurio :D
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2410
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da Alyosha » venerdì 31 dicembre 2010, 15:55

Chissà perché Project non ha segnalato il fatto che non si possa parlare di religione o politica... Comunque approfittiamoci della svista e diamoci alla pazza gioia :lol: . Il tema mi interessa molto in effetti. Io sono un supercredente atipo e sui generis (non ho neanche la prima comunione e non ci penserei proprio a confessarmi essendo di famiglia protestante, dove questa sacramento non esiste neanche). Per fortuna non ho quindi lo stress di dovermi rapportare con le posizioni ufficiali della chiesa (le gerarchie vaticane) ne di dover raccontare i fatti miei al prete. Lo dico da credente e lo dico in modo convinto, le posizioni ufficiali sono assolutamente incompatibili con le mie, per cui mi sà che approfitto del fatto di non avere la prima comunione per starmene un pò dentro e un pò fuori (insomma in mezzo anche in quel campo). Purtroppo sono occasioni mancate quelle della chiesa, perde il contatto con i fedeli e il peggio che possa fare è dare l'idea di un Dio che rifiuti o giudichi chi che sia. E' tipico delle organizzazione in gruppi riversare all'esterno un problema interno. L'omosessualità latente e non è un problema interno alla chiesa (che la chiesa vive con sofferenza), così come la castità. Mi pare che al fondo ci sia un idea nobile quanto scriteriato di un amore carnale che debba solo ed esclusivamente essere finalizzato al concepimento. Leggendo le argomentazioni mi pare che il fulcro di tutte le argomentazioni stia lì.

older4me
Messaggi: 44
Iscritto il: martedì 7 dicembre 2010, 1:55

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da older4me » venerdì 31 dicembre 2010, 23:20

se come ha detto il prete l'uomo è stato fatto per la donna... allora alcuni preti da me conosciuti in passato perchè si sono relazionati con un rapporto uomo-uomo? Ma anche altri che si sente in giro o si leggono sui giornali... non sono anche'essi uomini che si astengono dall'essere stati fatti anche loro per la donna? Poi ci sono i preti che hanno l'amante segreta quindi etero... ma i preti non devono seguire la regola della castità? Quindi senza offendere e urtare la sensibilità di chi è religioso o crede nella religione, credo che sia solo un fatto di ipocrisia.

Avatar utente
morrissey
Messaggi: 64
Iscritto il: domenica 10 ottobre 2010, 17:47

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da morrissey » sabato 1 gennaio 2011, 19:00

Senza addentrami in questioni delicate e personali, mi limito a raccontare la mia posizione a riguardo che, lo ammetto, è alquanto a schema fisso e limitata: "gay cattolico" mi suona un pò come un'ossimoro. Io adesso sono ateo, ma ho un passato da fervente cattolico e in minima parte mi sono rimasti dentro quei tarli di repressività religiosa. Ed è una cosa che mi infastidisce moltissimo. Non potrei mai ora come ora riconoscermi in qualcosa che non solo non mi accetta ma, più o meno velatamente, mi condanna. Ovviamente non biasimo e rispetto al massimo i credenti, a qualsiasi religione essi appartengano, e quando si pongono questioni così spinose ricordo quello che una volta dissero a me "per essere un vero cristiano e seguire il vangelo, molto spesso bisogna dissentire dalle parole del vaticano!".
Ps: Asterix, in effetti potevi sentirti dire molto peggio... il tentativo di togliere il senso di colpa ed il rimando alla felicità come fine ultimo della vita sono più che condivisibili!
"Gran parte delle brutture di questo mondo viene dal fatto che della gente che è diversa, permette che altra gente la consideri uguale!" Harold e Maude

"People are just sexual, the prefix is immaterial" Morrissey(quello vero!)

Avatar utente
Aster
Messaggi: 217
Iscritto il: giovedì 18 giugno 2009, 21:55

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da Aster » sabato 1 gennaio 2011, 19:31

Essere contemporaneamente buoni cattolici e realizzarsi in quanto omosessuali è impossibile, secondo la Chiesa. Non ci sono sconti, non ci sono vie di fuga, non ci sono dubbi. Riporto quello che dice il Catechismo:

2357 L’omosessualità designa le relazioni tra uomini o donne che provano un’attrattiva sessuale, esclusiva o predominante, verso persone del medesimo sesso. Si manifesta in forme molto varie lungo i secoli e nelle differenti culture. La sua genesi psichica rimane in gran parte inspiegabile. Appoggiandosi sulla Sacra Scrittura, che presenta le relazioni omosessuali come gravi depravazioni, 238 la Tradizione ha sempre dichiarato che « gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati ». 239 Sono contrari alla legge naturale. Precludono all’atto sessuale il dono della vita. Non sono il frutto di una vera complementarità affettiva e sessuale. In nessun caso possono essere approvati.

2358 Un numero non trascurabile di uomini e di donne presenta tendenze omosessuali profondamente radicate. Questa inclinazione, oggettivamente disordinata, costituisce per la maggior parte di loro una prova. Perciò devono essere accolti con rispetto, compassione, delicatezza. A loro riguardo si eviterà ogni marchio di ingiusta discriminazione. Tali persone sono chiamate a realizzare la volontà di Dio nella loro vita, e, se sono cristiane, a unire al sacrificio della croce del Signore le difficoltà che possono incontrare in conseguenza della loro condizione.

2359 Le persone omosessuali sono chiamate alla castità. Attraverso le virtù della padronanza di sé, educatrici della libertà interiore, mediante il sostegno, talvolta, di un’amicizia disinteressata, con la preghiera e la grazia sacramentale, possono e devono, gradatamente e risolutamente, avvicinarsi alla perfezione cristiana.


Inutile indorare la pillola, la sitazione è questa, chi dice che Dio accetta una condotta omosessuale dice un'eresia (secondo la Chiesa cattolica). Mi sa che il prete che ti ha detto che dovresti solo cercare di essere felice potrebbe essere richiamato per questo, a meno che "felicità" non intendesse una vita di castità e preghiera. O si è buoni cattolici o si è omosessuali realizzati, non si può essere entrambi.

PS: Scrivi 100 volte: R I N C U O R A R E

Avatar utente
asterix
Messaggi: 24
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 15:40

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da asterix » sabato 1 gennaio 2011, 19:53

Di certo mantengo l'idea che posso sentirmi un buon cristiano anche se i vertici della Chiesa non condividono la mia idea di affettività, e le decisioni della mia vita le prendo autonomamente (ringrazio konigdernacht per l'augurio :) ).

Aster, conoscevo già queste posizioni della Chiesa e i documenti che hai citato, però ho avvertito comunque il bisogno di sentire una voce diretta che mi chiarisse qualche dubbio che riguarda il mio rapporto con la Chiesa (ufficiale) e non dubbi riguardo me stesso, questo ci tengo a sottolinearlo.

PS: mi sono accorto dell'errore solo dopo averlo postato, che figura!!!! :D
"Non dimenticate mai che, fino al giorno in cui Iddio si degnerà di svelare all'uomo l'avvenire, tutta l'umana saggezza sarà riposta in queste due parole: Aspettare e sperare."

A. Dumas - Il conte di Montecristo

Avatar utente
bracco
Messaggi: 98
Iscritto il: sabato 1 gennaio 2011, 23:26

Re: Omosessuali cattolici

Messaggio da bracco » lunedì 3 gennaio 2011, 0:26

Ciao Asterix
sn nuovo in questo sito e forum, iscritto fresco fresco il 1 gennaio 2011,proprio come l'anno...nuovo :)
piacere,io 29 anni dalla prov di verona.
Ti scrivo perchè ho letto a grandi linee i tuoi post e mi riscontro paro paro con te, soprattutto nel primo post della pagina, a differenza che io nn ho ancora in confessione esposto la cosa.
Vorrei chiederti se ti va, se possiamo scambiarci i contatti in modo da avere la possibilità di confrontarci meglio con l'argomento e/o i propri vissuti... (se si può).
Buon anno intanto e...a risentirci spero.
ciao

Rispondi