Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Adolescenza gay, giovinezza gay, gay e scuola, gay e università, ragazzi gay e genitori
Avatar utente
tothelighthouse
Messaggi: 95
Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 3:07

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda tothelighthouse » giovedì 15 novembre 2012, 23:28

Ciao Sunshine! Come al solito arrivo in ritardo, ma volevo in ogni caso dire la mia a riguardo, sperando di non ripetere troppo concetti già detti in precedenza.
Anche io sono generalmente attratto da ragazzi "in carne", e anche io per un periodo, ormai un po' di tempo fa, mi sono chiesto il significato della mia attrazione verso questa tipologia di persona.
Non si può dire che sia giunto a una vera e propria conclusione, ma semplicemente mi sono detto che forse riflettere su alcune questioni, cercare di "psicologizzarle", è un modo come un altro per cercare di affrontare uno stupido stigma sociale. Nessuno si pone il problema quando dici che ti piacciono i ragazzi alti, o che preferisci i biondi. Ma, a volte, quando dici che ti piacciono ragazzi corpulenti, finisci per passare - usando un eufemismo - per uno un po' picchiatello.
Beh, se proprio devo darmi una risposta, quindi, credo che il tutto semplicemente sia una banale questione di gusto, la quale, sciaguratamente, si scontri contro una norma sociale che, per quanto ridicola, consapevolmente o meno viene seguita dai più. La solita vecchia storia.
Quindi, alla fine, ho deciso di non dare peso (e potrebbe essere una figura retorica, questa!) ai miei pensieri, e di vivere le cose come le sento, come mi sento bene.

Tra l'altra, piccola parentesi che reputo interessante, come molti altri conosco personalmente molte ragazze che hanno un debole per i ragazzi grassi. Per sfatare il mito, si tratta di ragazze molto carine e piacenti. E più aperte di mente della media, aggiungerei. (-:

sunshine86
Utenti Storici
Messaggi: 165
Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 19:57

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda sunshine86 » domenica 9 dicembre 2012, 13:28

Grazie william27 per la tua risposta!! ;)

william27 ha scritto:Io penso che l'aspetto fisico sia importante, in fondo è la "maschera" con cui ci mostriamo agli altri..io ad esempio rimango positivamente colpito da persone che, senza essere eccessive, tengono a se stesse e al loro corpo, a presentarsi bene ecc.., ma, detto questo, escludere una persona a priori solo ed esclusivamente sulla base dell'aspetto fisico mi sembra abbastanza triste e riduttivo, perchè ognuno di noi, con le sue esperienze, le sue idee, il suo carattere o semplicemente il suo diverso modo di vedere la vita, ha molto di sè da offrire!
Anche perchè, se una persona è tarata mentalmente, magari a primo impatto può anche attrarre per la sua bellezza, ma poi, cosa resta? ;)
Condivido appieno. La cosa più importante, quella che ti colpisce di più è sicuramente il contenuto dell'altra persona, il modo in cui affronta i problemi che la vita quotidianamente ci pone, il modo in cui ragiona, come vede il mondo, etc... E queste cose si possono comprendere solo dopo un po' di tempo e frequentazione. :)

Sunshine86

sunshine86
Utenti Storici
Messaggi: 165
Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 19:57

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda sunshine86 » lunedì 9 maggio 2016, 20:07

Ringrazio tothelighthouse per la sua risposta! :)

Simpatica parentesi! ;)
tothelighthouse ha scritto:Tra l'altra, piccola parentesi che reputo interessante, come molti altri conosco personalmente molte ragazze che hanno un debole per i ragazzi grassi. Per sfatare il mito, si tratta di ragazze molto carine e piacenti. E più aperte di mente della media, aggiungerei. (-:

diamante68
Messaggi: 18
Iscritto il: domenica 20 settembre 2015, 7:10

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda diamante68 » martedì 10 maggio 2016, 11:27

al contrario,credo che ti piacciano i ragazzi in sovrappeso se non grassi più per ragioni psicologiche che prettamente fisiche,è probabile che tu non ti senta giudicato da un ragazzo fuori "canone",ti senti incosciamente superiore,piu sicuro,d'altronde lo sei stato anche tu in adolescenza,un ragazzotto sovrappeso,ti immedesimi perciò con loro,per quello che sei stato e per quello che sei,anche se ora sei normopeso,dentro ti senti sempre sovrappeso,il cervello ti lancia sempre questo messaggio.Preferisci loro perché loro rimandano a te,al tuo specchio,ti senti più a tuo agio con un'mmagine fisica similare a quella fu la tua.Forse quando avrai maturato più consapevolezza interiore,e sciolto nodi adolescenziali, a quel punto non avrai più modelli fisici prestabiliti come compagni.

sunshine86
Utenti Storici
Messaggi: 165
Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 19:57

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda sunshine86 » giovedì 12 maggio 2016, 1:02

Grazie diamante68!!

E' probabile che sia come dici tu!
Alcuni anni fa andai da una psicologa che provò a spiegarmi il perché di questa mia attrazione solo che il suo ragionamento era molto poco chiaro. Anche perché l'attendibilità del suo discorso perdeva punti quando diceva che ho scelto di essere gay oppure quando mi voleva convincere che non lo ero. Poi l'ho mollata e ho risolto - parzialmente - i problemi che avevo per altre vie.

Ora da alcuni mesi ho iniziato ad andare da una altra psicologa e cerco di lavorare su me stesso. Sicuramente non sono a mio agio con me stesso, questo direi che mi è chiaro. Gli altri trovano in me molti più pregi di quanti ne veda io ("vedere" leggilo come "essere consapevole di").
Per quanto riguarda i compagni, ho avuto una sola storia. Tuttavia credo che il feeling mentale conti per me più dell'aspetto fisico. Direi che la fisicità è legata forse più all'eccitazione.

Sicuramente, quella che mi hai proposto è una traccia di riflessione interessante e proficua, che per ora non ho ancora meditato abbastanza da riuscire a comprendere e sciogliere quei nodi di cui parli.

Sapresti farmi qualche esempio di questi possibili "nodi adolescenziali", per poter capire meglio?

Sunshine86

Avatar utente
Gio92
Utenti Storici
Messaggi: 626
Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 18:19

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda Gio92 » domenica 22 maggio 2016, 23:32

Ciao Sunshine,

provo a dire la mia;
per esperienza personale, io sono stato sovrappeso enormemente per 3/4 anni, purtroppo a causa di depressione che mi portava a mangiare, psicofarmaci etc. etc.
Ti dirò: essere in sovrappeso porta a un mucchio di problemi, o almeno per me, è stato così. In genere chi è sovrappeso ha problemi psicologici , e anche chi è socialmente abile e in sovrappeso ha comunque problemi interiori. In genere chi mangia a sbafo non lo fa perchè "gli piace".

Ora, aldilà del sovrappeso che è una vera e propria patologia e va CURATA, la cosa si potrebbe guardare da prospettive differenti, ovvero, è vero che il sovrappeso è una patologia e puo' portarne ad altre, ma in genere non si dovrebbe giudicare dall'apparenza, ma vuoi per motivi sociali/estetici, si tende a farlo e da un lato è anche giusto che sia così.
Però se esiste il detto "non è bello ciò che bello ma è bello ciò che piace" esiste un motivo. Se a te piacciono i ragazzi grassottelli perchè te ne fai un problema?
Ti crei un problema che in realtà non lo è.

Ci potrebbero essere molte connessioni, probabilmente vorresti "proteggere" un ragazzo grassottello perchè lo sei stato anche tu e sai come ci si sente ad esserlo.
Lo sono stato anche io e un po' lo sono ancora. Non è bello e non è nemmeno sano.
A me non sono mai piaciuti e quando ero in sovrappeso provavo una sorta di frustrazione interna molto profonda.
Oggi invece mi sento di nuovo io, il vero me stesso e mi sento più in pace.
Però sono gusti.
Ricordati che puoi vedere la cosa da varie prospettive.

Spero di esserti stato d'aiuto. Ciaoooo
:)
Non è forte chi non cade, ma chi cade ed ha la forza per rialzarsi!

sunshine86
Utenti Storici
Messaggi: 165
Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 19:57

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda sunshine86 » lunedì 23 maggio 2016, 19:32

Grazie Gio92!!!

Mi sa che hai ragione. Il mio pensiero si divide in due vie:
- una che segue la tua linea, e quindi il discorso di empatia nelle sofferenze dell'altro per via delle esperienze vissute. In questo caso mi chiedo: perché sento il bisogno di proteggere l'altro? E' un bisogno sano oppure è un modo per essere accettato, voluto bene (del tipo: posso essere amato, solo se proteggo l'altro, se faccio qualcosa per l'altro; quindi sono amato per ciò che faccio, non per ciò che sono)?
- l'altra via considera l'aspetto fisiologico-naturale: ho dei gusti che non ho scelto volontariamente, ma che si sono costruiti nel tempo, e mi eccitano mediamente di più i ragazzi "cicciottelli", anziché i magri. Questo contempla il fatto che alcuni ragazzi magri mi piacciano. Il feeling mentale ovviamente è importante e prescinde dall'aspetto fisico: ci sono ragazzi "cicciottelli" con cui non mi sento "a pelle" in sintonia e viceversa altri ragazzi magri con cui sino in sintonia. Forse il "feeling" derivato dall'empatia con il ragazzo "cicciottello" non è sufficiente e serve un discorso di progettualità e interessi comuni?

Sunshine86

Avatar utente
Gio92
Utenti Storici
Messaggi: 626
Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 18:19

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda Gio92 » martedì 24 maggio 2016, 16:32

sunshine86 ha scritto:Grazie Gio92!!!

Mi sa che hai ragione. Il mio pensiero si divide in due vie:
- una che segue la tua linea, e quindi il discorso di empatia nelle sofferenze dell'altro per via delle esperienze vissute. In questo caso mi chiedo: perché sento il bisogno di proteggere l'altro? E' un bisogno sano oppure è un modo per essere accettato, voluto bene (del tipo: posso essere amato, solo se proteggo l'altro, se faccio qualcosa per l'altro; quindi sono amato per ciò che faccio, non per ciò che sono)?


Questo lo puoi sapere soltanto tu. Per quanto possa conoscerti virtualmente e per quanto abbia potuto avere l'opportunità di chattare con te anche in privato, ma non posso conoscere a pieno la tua interiorità e i tuoi desideri inconsci. Posso solo dirti di fare ciò che senti. Se senti di proteggere l'altro è perchè vuoi farlo, punto. Poi, se vogliamo dirla tutta, spesso c'è anche un bisogno d'accettazione e questa cosa la si vede come un bisogno negativo.
Ogni nostro atteggiamento, fisico o verbale, in parte è naturale ma è anche dovuto a condizionamenti sociali e quindi interagiamo con gli altri mettendo insieme questi due fattori. Non so se hai capito dove voglio arrivare.
Se ci si veste in un determinato modo è perchè si prova piacere nel farlo ma è interconnesso a una sorta di accettazione in un gruppo o meglio, nella società in genere. In tutto ciò però, non deve essere persa la propria originalità.

Ti parlo da ex quasi-obeso e omosessuale che non si accettava. Il sovrappeso è una conseguenza di problemi interiori non risolti che alimentano lo stesso sovrappeso che alimenta il giudizio altrui. E' un circolo vizioso da cui non si esce, a meno che non si cominci a lavorare su uno dei due lati.
Tra l'altro nel post principale chiedi se l'obesità e l'omosessualità sono collegati tra loro. Potrei risponderti dicendo che non sono collegati per nulla ma possono condizionarsi.

Io non mi accettavo come gay e il bisogno d'affetto che sentivo e che nessuno mi dava mi portava a mangiare oltremisura, come una sorta di riempitivo di un vuoto che nessuno colmava. E il mio pancione enorme risultava antiestetico alla massima potenza e mi faceva avere scarsa stima di me stesso. Ho cominciato a lavorare sul sovrappeso e prima del sovrappeso, ho cominciato a ragionare su me stesso (psicoterapia).
L'obesità è una patologia che non va accettata e basta, va accettata per poi cominciare a curarla. Siamo sempre allo stesso punto.
Al di la dei canoni sociali, o meglio, del giudizio altrui, essere obesi è una condanna. Spesso si dice ad uno sovrappeso " ma perchè non dimagrisci?" e a quel momento da fastidio sentirselo dire. Da un lato il soggetto puo' pensare "faccio ciò che voglio" ma dall'altro si sente inconsciamente che l'altro ha ragione.
Purtroppo molti ragazzi hanno difetti metabolici e dimagriscono con difficoltà. E nemmeno questo aiuta.

sunshine86 ha scritto: - l'altra via considera l'aspetto fisiologico-naturale: ho dei gusti che non ho scelto volontariamente, ma che si sono costruiti nel tempo, e mi eccitano mediamente di più i ragazzi "cicciottelli", anziché i magri. Questo contempla il fatto che alcuni ragazzi magri mi piacciano. Il feeling mentale ovviamente è importante e prescinde dall'aspetto fisico: ci sono ragazzi "cicciottelli" con cui non mi sento "a pelle" in sintonia e viceversa altri ragazzi magri con cui sino in sintonia. Forse il "feeling" derivato dall'empatia con il ragazzo "cicciottello" non è sufficiente e serve un discorso di progettualità e interessi comuni?

Sunshine86


Quì invece andiamo in una prospettiva completamente differente da quella "medica". I gusti variano e cambiano da persona a persona. E variano anche in base alle esperienza di vita e in base anche al contatto che abbiamo con noi stessi.
Credo che tu non debba preoccuparti più di tanto. Non so perchè ma avverto nel tuo scritto una sorta di disagio nel voler ammettere che ti piacciano più quelli in sovrappeso. Non ti devi vergognare proprio di nulla perchè il tuo scenario erotico lo devi salvaguardare e non giudicare, a meno che tu non faccia fantasie talmente strane che ti mettano talmente a disagio da ricorrere a uno psicoterapeuta. E c'è da dire che le perversioni sessuali spesso vengono vissute con piacere da chi le pratica, il che è sintomo di malattia, ma quì andiamo a finire in un discorso ancora più complicato.
Non è forte chi non cade, ma chi cade ed ha la forza per rialzarsi!

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"

Messaggioda Hospes91 » sabato 15 ottobre 2016, 22:23

Io onestamente ho sempre trovato antiestetiche le persone sovrappeso, così come quelle troppo magre: il fisico mi piace "giusto", sodo, atletico, ,ma giusto, insomma una sorte di via di mezzo che dà quell'impressione di bellezza e salute strettamente connesse, il fisico di una persona sportiva sana che faccia sport per il gusto dello sport stesso.
Concordo poi con barbara che i ragazzi e le ragazze in carne sono (quasi) sempre le persone più simpatiche e sensibili che ci siano, tranne quando si fanno forza tirando vagonate di acido contro il mondo, ma è un modo disperato di vendicarsi (il mondo si faccia un esame di coscienza :evil: ).


Ultimo bump di sunshine86 effettuato il sabato 15 ottobre 2016, 22:23.


Torna a “RAGAZZI GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite