Crea sito
 
Oggi è sabato 25 novembre 2017, 3:48

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 3 di 6 [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: lunedì 22 ottobre 2012, 17:44 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Sunshine86 sinceramente non vedo alcuna relazione tra omosessualità e obesità. L'obesità è ormai considerata una vera e propria disfunsione fisiologica, in quanto fattore predisponente di un mucchio di malattie, non può essere nascosta e sopratutto è una condizione modificabile. E non capisco nemmeno la relazioen tra obesità e sessusalità meno manifesta. Non tutte le persone sovrappeso sono anche introverse e con problemi relazionali.
Vedo molto più da quello che scrivi una relazione tra omosessusalità e obesità nella tua storia e se mi permetti anche molta confusione interiore fra le due cose. Intendo dire che probabilmente ti vergognavi di essere gay e non di essere grasso e cconfondevi parecchio le due cose, e probabilmente sfogavi nel cibo questa enorme frustrazione, anche perché apparire grassi nel frattempo era un modo per punirsi. Questa è solo una delle mille ipotesi possibili, però sostenere che questo o meccanismi simili scattano sempre, credo offenderebbe d'un colpo gay e obesi pure. Ci sono persone in ssovrappeso che stanno sufficientement ein pace con loro stessi. Però vedo e questa la considero la vera questione, a queste persone è consiagliabile comunque rientrare nel peso, per questioni di salute e nonc erto esstetiche.
E' vero tuttavia via che chi è grasso viene fortemente discriminato a tal punto che in un forum di gay, qualcuno si sente in dovere di giustificare la propria attrazione verso le persone in carne. Sinceramente non ho mai visto il problema, ma se qualcuno lo vede evidentemente è considerata uan cosa fuori dell'altro mondo che una persona sovrappesos possa anche piacere. C'è molta pressione sociale (a cominciare dai manichini) sulle taglie medie e non mi stupirei se un adolescente sovrappeso di vedesse la viota rovinata da questa robba qui.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: lunedì 22 ottobre 2012, 18:22 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 22 dicembre 2011, 18:40
Messaggi: 61
Ciao Sunshine86!
Rispondo con piacere alle domande da te sollevate in quanto riguardano temi che, da alcuni punti di vista, mi coinvolgono.
Innanzitutto, è altamente improbabile che esista una correlazione tra omosessualità e peso corporeo, ovviamente su questo non vi può essere certezza assoluta, tuttavia basta ricordare che, come si è ripetuto più e più volte, l'omosessualità ha un genesi multifattoriale e quindi anche se eventuali kg in eccesso (o in difetto) avessero un ruolo nel determinarla, certamente questo ruolo sarebbe da condividere insieme a una miriade di altri fattori, e di conseguenza la sua importanza ne uscirebbe alquanto sminuita.
Riguardo al rapporto tra disagio gay e disagio da sovrappeso, penso che i due tipi di disagio per certi versi possono essere molti simili, però il primo, se noti, può essere molto più difficile da sopportare del secondo, in quanto l'essere gay è qualcosa su cui non si può intervenire in alcun modo, rispetto al disagio del sovrappeso c'è da aggiungere il senso di ineluttabile e l'impotenza, il non trascurabile (in molti casi) senso di colpa di origine religiosa, l'idea di essere un reietto morale, dico questo senza comunque dimenticare che per molti ragazzi il sentirsi grassi può davvero rappresentare un enorme motivo di sofferenza. Io penso piuttosto che i due tipi di sofferenza, soprattutto in un ragazzo fragile, tendano a confondersi e ad amplificarsi a vicenda, portando, spesso e volentieri, il ragazzo, già di per sé confuso, a trasferire lo stesso meccanismo di doloroso ma comodo isolamento con cui ci si rifugia dalla sofferenza del sentirsi grasso, a quello del rifugiarsi dalla sofferenza di essere gay.
Riguardo all'ipotesi che un ragazzo possa essere attratto da ragazzi "in carne" in quanto li considera più "alla sua portata", è una domanda che mi sono posto io stesso...mi sono chiesto: ma non è che mi piacciono i ragazzi in carne perché io stesso sono sovrappeso e per una mia bassa autostima cerco inconsciamente di farmi piacere ragazzi altrettanto sovrappeso, perché sovrappeso = meno appetibili = più raggiungibili in quanto io stesso mi considero poco appetibile?
Ecco, io penso che in questo ragionamento possa esservi un fondo di verità, penso che questo modo di pensare può avere la sua parte nel gusto sessuale che fa preferire ragazzi "cicciottelli", però voglio fare delle precisazioni:
innanzitutto, io penso che, diversamente da quanto accade nel rapporto etero, e in modo simile in quanto accade in alcuni rapporti etero, nel rapporto tra due uomini non siano solo importanti affinità caratteriali, morali ecc ecc, ma anche affinità sessuali, cioè io penso che sia importante che due ragazzi che stanno insieme abbiano gusti sessuali molto simili, questo atteggiamento ha come conseguenza che ognuno cerca un ragazzo che in un modo o nell'altro trova simile a sè, perciò io penso che una persona sovrappeso (indipendentemente dal fatto che si vergogni o meno della cosa) tenderà a cercare persone sovrappeso, ora, secondo me, se una persona nel passato ha avuto problemi di sovrappeso e per questo durante le sue fantasie masturbatorie si è concentrato su persone sovrappeso, poi nella realtà ne sarà attratto, che continui ad essere grasso o meno, anche perchè le fantasie masturbatorie (in parte spontanee) mi sembra abbiano la sua importanza nella definizione dei gusti sessuali.
Riassumendo, forse i gusti sessuali verso i cicciottelli sono dovuti essenzialmente alla "ricerca del simile", meccanismo in cui una bassa autostima può avere una parte importante.
Tuttavia io non sono un esperto di psicologia, e forse ho appena scritto solo fuffa.
Penso che la sessualità sia un mondo estremamente complesso, e tanti possono essere i fattori che condizionano i nostri gusti, già non riusciamo a capire perchè siamo gay, figurati le origini dei gusti sessuali.

ps: più che i cicciottelli, trovo carini gli "orsi", e aggiungo le virgolette perché altrimenti alyosha mi distrugge con la questione delle etichette, e c'ha pure ragione. XD


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: martedì 23 ottobre 2012, 13:28 
Utenti Storici

Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 19:57
Messaggi: 165
Ringrazio IceEnigma!!! ;)

IceEnigma ha scritto:
Può essere anche plausibile che cerchi ragazzi cicciottelli perché pensi che abbiano i tuoi stessi problemi e quindi riusciresti a socializzare meglio, ma questo significherebbe che ti senti "inferiore" nei confronti di un ragazzo magro.
Non mi sento inferiore ai ragazzi magri (anche perchè non sono grasso), in realtà ho ricevuto diversi apprezzamenti da ragazzi magri e pure carini! In effetti il discorso è un po' contorto, perchè in realtà non ho nemmeno problemi a socializzare, sono solo parecchio selettivo, ma quando entro in contatto con gli altri so stare a mio agio, partecipare, divertire. Penso che la mia preferenza per i ragazzi grassi non sia un rifugio di consolazione, ma sia dovuta al fatto che è quello il tipo di ragazzo che mi attrae. Anche se nella vita reale credo che possa rimanere colpito anche da un ragazzo grasso; cioè, alla fine il peso non è tra le cose che contano (nè positivamente, nè negativamente) e gli aspetti più importanti, che mi fanno dire che una persona è carina oppure che è una persona che mi piace o con cui mi trovo bene, sono altri.
Il discorso di attrazione verso i ragazzi grassi lo vivo a livello di masturbazione, in misura quasi totalizzante (cioè fantastico su questi ragazzi il 98% delle volte). Ho pensato anche che forse nella realtà le cose sono diverse e che la maggiore dimensione che immagino con la fantasia sia dovuta al fatto che, appunto, sto fantasticando, cioè che non ho un rapporto concreto: un po' come se volessi supplire all'assenza di un ragazzo immaginandomelo più grande. Anche se, in realtà, nella primavera passata ho avuto l'occasione di abbracciare un ragazzo cicciottello che si era invaghito di me, ed era una sensazione molto bella! :) (Poi la storia è finita male, perchè lui aveva il ragazzo e io costituivo solo una piacevole scappatella :( )

Sunshine86


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: martedì 23 ottobre 2012, 15:05 

Iscritto il: martedì 23 ottobre 2012, 14:51
Messaggi: 81
;)



_________________
"La durata della vita umana non è che un punto e la sostanza è un flusso, e nebulose ne sono le percezioni, e la composizione del corpo è corruttibile, e l'anima è un turbine, e la fortuna imperscrutabile, e la fama cosa insensata ... E dunque, cosa c'è che possa guidare un uomo? Una cosa e solo una, la Filosofia".
(Marco Aurelio, Meditazioni)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: martedì 23 ottobre 2012, 16:24 
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 settembre 2011, 10:43
Messaggi: 210
sunshine86 ha scritto:
Penso che la mia preferenza per i ragazzi grassi non sia un rifugio di consolazione, ma sia dovuta al fatto che è quello il tipo di ragazzo che mi attrae.


beh direi che ti sei chiarito da solo allora :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: martedì 23 ottobre 2012, 19:55 
Utenti Storici

Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 19:57
Messaggi: 165
Grazie IsabellaCucciola!!! ;)
IsabellaCucciola ha scritto:
Secondo me non dovresti sentirti a disagio per il fatto che ti piacciono le persone con qualche kg in più…
[...]
Spero di esserti stata utile e ti chiedo scusa se sono stata poco delicata :oops:
Hai ragione: non dovrei sentirmi a disagio perchè mi piacciono i ragazzi "cicciottelli", così come non mi dovrei sentire a disagio perchè mi piacciono i ragazzi! :) Sono fasi della crescita negli aspetti della propria personalità, che gradualmente si dovrebbe riuscire a superare!

E non sei stata affatto indelicata!!! ;)

Sunshine86


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: martedì 23 ottobre 2012, 21:39 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 26 agosto 2012, 22:53
Messaggi: 29
ciao sunshine,
credo di averti incrociato un paio di volte in chat, comunque ho letto il tuo post e sono rimasto colpito da alcune cose che hai detto, ti senti preoccupato perchè ti attraggono i ragazzi un po più in carne e questa è una rarità, perchè comunque in questa società e nell'immaginario collettivo il magro è spesso associato al bello e raramente è il contrario e quindi vedere che delle persone dicono chiaramente che per loro non è un problema mi lascia alquanto perplesso! sia chiaro io sono di parte, ti parlo che ragazzo cicciottello (ma non troppo) a dieta che cerca di tornare al peso forma e uno dei motivi che mi ha spinto a tornare indietro dai miei 140 Kg è stato proprio il fatto che nessuno sarebbe stato mai attratto da me con quella stazza! capisco che comunque c'è anche il fattore della salute che mi avrebbe dovuto motivare, ma parliamoci chiaro, nessuno in questa società ti apprezza nel modo giusto se non hai un bel fisico e si finisce che vieni scambiato per un orsetto tenerone asessuato! (a me è successo)
per non parlare del fatto che comunque uno si sente in colpa nel fare fantasie su dei bei ragazzi, sapendo che questi poi dovrebbero "sacrificarsi" con una persona che può fare concorrenza a jubba de hatt (per chi conosce star wars) e quindi ci si mette a queste super diete che fanno passare il buon umore, anche se poi ripensandoci da grasso come ero non ero poi così felice!
per rispondere ad un'altra domanda che hai fatto, beh credo che il peso sia in qualche modo influenzato dallessere gay.... per esempio per me è stato uno dei fattori concorrenti che mi hanno portato a mangiare di brutto, il fatto di sapere che nascondevo qualcosa che mi rendeva diverso ed "orribile" quindi, trovavo una panacea alla tristezza e alla solitudine.....
ora da ragazzo cicciottino (ho perso più di 50 Kg) posso dirti che per alcune cose mi sento a disagio e mi sentirei inadatto a stare con una persona più magra di me, anche se mi attraesse moltissimo, magari ragiono storto ma "non potrei competere" e mi sembrerebbe che "sacrificasse" la sua bellezza!
il fatto che tu comunque provi un certo "disagio" (passami il termine) perchè ti attirano i ragazzi più in carne non è un problema secondo me, perchè se veramente guardi più a ciò che c'è dentro rispetto a ciò che c'è fuori saresti uno dei pochi che non butta parole a caso, perchè di solito dopo aver detto ciò e mostrata una foto, la gente scappa! comunque non dovresti fartene un problema, vivi la tua sessualità con piacere e dai spazio al cuore e vedrai che non avrai problemi..... ce ne fossero più persone come te! XD
un abbraccio
Glifo



_________________
Se non sai cosa fare e i pensieri si accumulano allora devi correre veloce, senza pensare, col cuore in gola e il vento che sferza il volto
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: mercoledì 24 ottobre 2012, 10:11 
Utenti Storici

Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 19:57
Messaggi: 165
Ringrazio Alyosha per avermi risposto! ;)
Alyosha ha scritto:
Vedo molto più da quello che scrivi una relazione tra omosessusalità e obesità nella tua storia e se mi permetti anche molta confusione interiore fra le due cose. Intendo dire che probabilmente ti vergognavi di essere gay e non di essere grasso e cconfondevi parecchio le due cose, e probabilmente sfogavi nel cibo questa enorme frustrazione, anche perché apparire grassi nel frattempo era un modo per punirsi.
Credo che quella che ha dato non sia una lettura propriamente giusta, se mi attengo alla cronologia degli eventi della mia vita - almeno che non metta in ballo sottili questioni psicologiche e la componente dell'inconscio - perchè il problema del rapporto con l'essere sovrappeso l'ho vissuto nel periodo delle medie. La scoperta di essere gay è avvenuta dopo i 20 anni: a quell'età mi innamorai di un ragazzo (poi, capito che non era un tipo affidabile, ci misi un anno e mezzo per togliermelo dalla testa, quando scoprii che le cose riservate che gli dicevo le andava a raccontare), per 2 anni e qualcosa rielaborai da solo questa cosa, capii che non mi sarei mai innamorato di una ragazza, a 22 anni mi sono iscritto a questo forum e solo a 23 anni ho scoperto la masturbazione. Fino a quell'età ho pensato di essere asessuale o, meglio, non ho proprio mai pensato al sesso. La causa di questo mio ritardo ho sempre pensato che fosse dovuta al fatto che da adolescente soffrissi di ipersensibilità del glande. In sostanza, quello che volevo dire è che temporalmente il disagio per essere grasso e essere gay mi sono sorti in periodi diversi: quando ho compreso la mia omosessualità, erano trascorsi 7-8 anni dal mio dimagrimento (peraltro legato anche alla crescita) ed il fatto che alcune ragazze mi facessero apprezzamenti e altre ci provassero a mettersi con me, mi faceva capire che fisicamente potevo piacere abbastanza facilmente.
Certo, è probabile - azzardando una qualche lettura subliminare - che io mi sia "avvolto di ciccia" per evitare il problema di una eventuale omosessualità, oppure che non ero poi così grasso (alla fine ora sono 6-7kg meno di allora, ma con 15cm di altezza in più) e che il mio disagio fosse dovuto al "sentirmi fuori dalle regole" della linea, in quel caso, e quando poi ho capito di essere gay mi sono sentiti nuovamente fuori dalle regole, questa volta della sessualità.

Alyosha ha scritto:
E' vero tuttavia via che chi è grasso viene fortemente discriminato a tal punto che in un forum di gay, qualcuno si sente in dovere di giustificare la propria attrazione verso le persone in carne.
Con questo post che ho scritto non voglio giustificare niente. L'ho scritto perchè è un argomento che mi tocca abbastanza da vicino e cercavo persone disposte a parlarne e che si sentissero esse stesse toccate dal medesimo argomento. Magari il parlarne, il condividere esperienze può aiutarmi a viverlo meglio, ma non a giustificare. Ma forse è solo una questione terminologica e leggiamo in modo diverso il termine "giustificare". ;)

Sunshine86


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: mercoledì 24 ottobre 2012, 11:23 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Non è necessario che tu veda la relazione tra l'essere asessuato e il cibo come valvola di sfogo della libido, ne tanto meno che rifletta sul fatto che questa relazione è tanto più forte quanto più agisca a livello inconsapevole. Che tu ti sia scoperto a vent'anni, non toglie il fatto che lo fossi già prima e che sopratutto in età adolescenziale quando la spinta sessuale è forte, questo desiderio qualche altro sfogo lo deve pur prendere. Non è necessario per il semplice fatto che da quello che scrivi il problema mi pare più che superato e non v'è ragione al mondo che richieda di riflettere su problemi che non ci sono. Visto che chiedevi ho provato a dirti la mia sull'argomento. Intravedevi una relazione tra obesità e frustrazione della propria sessualità per un gay e personalmente una tra quelle possibili che vedo è questa qua. Se non corrisponde alla tua percezione sul tuo vissuto poco male. Detto ciò quando si cercano questo tipo di relazioni in genere sono sempre da considerarsi delle concause rispetto ad altre cose, che influiscono a vario titolo e in modo diverso nei singoli casi. Personalmente non difendevo troppo al tesi di uan relazione forte tra omosesssualità e obesità, come neanche quella tra fumo e omosessusalità. Nel senso ceh se è ovvio che lo stress dovuto alla condizione di disagio di un gay è causa predisponente al fumo e all'ipernutrizione è altrettanto ovvio che in genere un adolescente ha mille motivi per essere stressato, omosessuale o meno che sia. E' noto per esempio che le mamme italiane ipernutrono i bambini creando la predisposizione all'obesità in età adulta, oltre che la pressione della pubblicità sui consumi sopratutto su questa fascia influenza un tipo di alimentazione malsana ecc. ecc. In età prepuberale l'adolescente tende ad accumulare grassi che poi utilizzerà per la sintesi degli ormoni sessuali, per cui essere un pò abbondanti a quell'età è fisiologico, come è anche prevedibile che a quell'età lo si viva come un forte disagio. L'obesità invece è proprio altro cosa, configura un quadro predisponente per un infinità di patologie e come tale andrebbe curata in quanto vera e propria emergenza sanitaria (sopratutto nel nord europa e america, ma ormai anche in Italia). Non mi riferisco ovviamente a te, però spiegare bene queste cose agli adolescenti potrebbe aiutarli a risolvere certi disagi, che il più delle volte richiedono soltanto una corretta alimentazione, e una buona conoscenza di alcuni argomenti, più che una dieta nel senso ordinario di ridurre la quantità di cibo ingerita. Non avete idea di qaunte calorie abbia un singolo mottino, che in rapporto al volume diventano ancora di più. Ovviamente questo sserve a invogliarti a mangiarne il più possibile, ma insomma con le calorie di una confezione di mottini uno si ciberebbe per duie giorni almeno e c'è gente che ne divora un pacco interno come se nulla fosse. Basterebbe per esempio sostituire la classica merenda con un frutto, per ottenere già risultati significativi. Altro non mi va di aggingere nel senso per personalmente non vedo il problema ne rispetto all'attrazione verso l'abbondanza ne rispetto all'essere abbondanti.
Infine scusami se te lo faccio notare, ma io da titolo leggo "Attrazione per i ragazzi "cicciottelli", mi riferivo a quello quando scrivovo che qualcuno si sente in dovere di giustificare la propria attrazione più che al tuo post. E' ovvio che a ognuno di noi piacerenno delle cose e non delle altre e che questi gusti sono influenzati anche dal nostro personale vissuto, però laddove questa attrazione non si incanala su sentieri patologici (come la pedofilia o il masochismo giusto per intenderci) e in forme di disagio sistematiche (un gay che si innamora solo di etero p.e.) per come la vedo non c'è neanche bisogno di porssi un problema. Insomma qualcuno avrebbe mai scritto un post "Attrazione per i ragazzi dai capelli ricci", se non fosse che chi ha i capelli ricci non è oggettivamente in una situazione di disagio come chi è "cicciottello"?


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Attrazione per i ragazzi "cicciottelli"
MessaggioInviato: mercoledì 24 ottobre 2012, 20:20 
Utenti Storici

Iscritto il: giovedì 14 maggio 2009, 19:57
Messaggi: 165
Grazie Nico89 per la tua risposta!!! ;)
Nico89 ha scritto:
Riguardo all'ipotesi che un ragazzo possa essere attratto da ragazzi "in carne" in quanto li considera più "alla sua portata", è una domanda che mi sono posto io stesso...mi sono chiesto: ma non è che mi piacciono i ragazzi in carne perché io stesso sono sovrappeso e per una mia bassa autostima cerco inconsciamente di farmi piacere ragazzi altrettanto sovrappeso, perché sovrappeso = meno appetibili = più raggiungibili in quanto io stesso mi considero poco appetibile?
Ecco, io penso che in questo ragionamento possa esservi un fondo di verità, penso che questo modo di pensare può avere la sua parte nel gusto sessuale che fa preferire ragazzi "cicciottelli", però voglio fare delle precisazioni:
innanzitutto, io penso che, diversamente da quanto accade nel rapporto etero, e in modo simile in quanto accade in alcuni rapporti etero, nel rapporto tra due uomini non siano solo importanti affinità caratteriali, morali ecc ecc, ma anche affinità sessuali, cioè io penso che sia importante che due ragazzi che stanno insieme abbiano gusti sessuali molto simili, questo atteggiamento ha come conseguenza che ognuno cerca un ragazzo che in un modo o nell'altro trova simile a sè, perciò io penso che una persona sovrappeso (indipendentemente dal fatto che si vergogni o meno della cosa) tenderà a cercare persone sovrappeso, ora, secondo me, se una persona nel passato ha avuto problemi di sovrappeso e per questo durante le sue fantasie masturbatorie si è concentrato su persone sovrappeso, poi nella realtà ne sarà attratto, che continui ad essere grasso o meno, anche perchè le fantasie masturbatorie (in parte spontanee) mi sembra abbiano la sua importanza nella definizione dei gusti sessuali.
Riassumendo, forse i gusti sessuali verso i cicciottelli sono dovuti essenzialmente alla "ricerca del simile", meccanismo in cui una bassa autostima può avere una parte importante.
Non condivido molto questa cosa che il simile va col simile. L'affinità ha certo una valenza molto importante in qualsiasi rapporto, ma credo che essa sia da considerare, più che altro, nell'ambito del carattere, dei gusti, delle scelte di vita. Comunque anche tra gay l'aspetto della complementarità credo abbia una rilevanza notevole. Anche perchè - almeno in linea teorica - il ragazzo gay probabilmente dà una forte valenza positiva a ciò che è "diverso". Ma, tornando in argomento, nel mio caso specifico io non sono cicciottello. E anche qualora iniziassi a pensare che preferisco ragazzi più abbondanti di me perchè con uno di loro non dovrei pormi io stesso troppi problemi di linea, di contro dovrei notare che, quando fantastico, loro sono il mio pallino fisso, quindi penso che sia un'attrazione più profonda di quella legata a scelte "di convenienza", anzi forse è così forte che è per questo che mi crea problemi di accettazione.
Cerco di spiegare meglio quest'ultimo punto. A me piacerebbe rendere felice un ragazzo, sapere che lui sta bene con me (soprattutto sapere che per lui non sono semplicemente attraente dal punto di vista fisico, ma anche da quello umano, personale - ma questo forse mi è nato in parte a causa di alcune delusioni di ragazzi che anteponevano l'interesse per il mio corpo a quello per la mia persona, ed in parte alla mia indole); qualora non stesse bene col suo corpo o con le diete che si autoimpone, per avvicinarsi al modello che la moda indica come più attraente, mi piacerebbe poterlo aiutare sia facendogli capire che per me è bello a prescindere dal suo peso, sia nell'aiutarlo a perdere peso, qualora il disagio non sia dovuto al contesto sociale, e lui stia male col suo corpo. Questo è quello che mi piacerebbe, dall'altro lato però è come se mi sentissi in colpa, perchè quell'aspetto che a me piace di lui, ossia il suo essere cicciottello, per lui può essere fonte di problemi di salute, e io non vorrei che lui stesse male per me. In un certo senso mi sento un po' uno di quei casi di attrazione errata che indica Alyosha nell'ultimo post. :( E forse è da questo che nasce il mio disagio. Anche se di preciso non so bene...


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 3 di 6 [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010