Crea sito
 
Oggi è lunedì 20 novembre 2017, 15:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 3 [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: giovedì 6 settembre 2012, 16:45 

Iscritto il: lunedì 20 agosto 2012, 11:44
Messaggi: 23
Ciao a tutti! Scrivo questo post perché tra pochi giorni inizierà la scuola e io avrei voglia di avere un'amicizia più profonda con almeno uno dei miei compagni dopo 3 anni che siamo insieme nella stessa classe. I primi due anni li ho vissuti malissimo perché i miei compagni non erano disposti ad avere un buon rapporto con me anzi hanno fatto di tutto per isolarmi e prendermi di mira. Il terzo anno l'ho vissuto meglio perché una nuova professoressa di ginnastica ha richiamato ( a mia insaputa) le persone che mi prendevano in giro così nessuno a detto più una parola su di me. In tutto l'anno però non si sono creati rapporto d'amicizia forse anche perché io non mi buttavo nel gruppo a parlare (anche per la paura di dire la cosa sbagliata).
Ho paura che quest'anno la situazione tornerà come la precedente, quindi cosa devo fare? Che cosa dovrei dirgli per farla finita e non tirarla lunga per tutto l'anno?
Se la situazione invece rimarrà la stessa come faccio ad avere un'amicizia più profonda se ormai tutti sono amici e nessuno ha più bisogno di me?
Se un giorno avessi voglia di dire la verità sul mio orientamento sessuale è ovvio che tutto tornerebbe come i primi due anni, quindi dovrei continuare a mentire contro la mia volontà?
Grazie in anticipo per le risposte.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: giovedì 6 settembre 2012, 17:10 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Josh, parliamoci chiaro, se I tuoi compagni sono realmente come li descrivi. penso tu non abbia molte alternative e tenere per te il tuo privato è praticamente una scelta obbligata. Non assumere decisioni a priori, vedi prima come funzionano le cose e poi decidi. Sono anni cruciali di crescita anche per i tuoi compagni e la possibilità che siano realmente più maturi esiste eccome. Ma non fare del coming out la questione fondamentale. Se non ci sono le condizioni si passa oltre, e poi la scuola ha altre finalità, ci sono moltissime cose da imparare e bisogna cominciare a pensare al futuro che, ormai, non è più così lontano. Buon anno scolastico e buon lavoro!



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: giovedì 6 settembre 2012, 17:39 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 23 aprile 2011, 1:00
Messaggi: 888
Ciao josh, secondo me sbagli nel modo di inquadrare la situazione in se.. Te lo dico più che altro perché avevo un amico che si è ritrovato in una situazione molto analoga e riflettendoci parecchio, ne ho tratto diverse considerazioni..

Parli prima di tutto del fatto che nei primi due anni
Cita:
hanno fatto di tutto per isolarmi e prendermi di mira
e successivamente la cosa va a mischiarsi con questo concetto: col fatto che
Cita:
"Se la situazione invece rimarrà la stessa come faccio ad avere un'amicizia più profonda se ormai tutti sono amici e nessuno ha più bisogno di me?"

Queste persone, l'hai detto, non hanno avuto un cambio di atteggiamento spontaneo nei tuoi confronti, sono stati richiamati per i loro eccessi a scapito della tua persona... Perché, persone di questo tipo, che nel 3° anno non sono nemmeno tornate indietro sui loro passi, che nei primi due anni ti hanno reso la vita impossibile, dovrebbero meritare la tua compagnia, la tua presenza e ciò che sei? Non ti hanno semplicemente calpestato?

Secondo me sta li l'errore... Queste, non sono persone che dovrebbero mai godere della tua stima; son persone che sono arrivate, per star bene con se stesse, magari per integrarsi a loro volta, a calpestare te e tutto quello che sei.

Più che altro, secondo me devi tener ben presente che tipo di persone hai e hai avuto davanti... Per quanto mi riguarda, io personalmente penserei ad un'(improbabile) amicizia con loro, se e solamente se, ritornassero indietro su quello che è stato.. e delle semplici scuse sarebbero già un bel passo avanti. Diversamente, è in quel caso che, secondo me, continui a rischiare di ritornare nella stessa situazione. Se dovessi continuare a trattarli come tuoi pari, se dovessi continuare a stimarli, come loro palesemente non stimerebbero te, rischieresti di andar incontro ad un altro anno di conseguenze spiacevoli.

E l'ultimo punto ovviamente viene da sè... perchè persone che non godono della tua stima, dovrebbero mai sapere lati così personali di quello che sei tu? Ne avresti davvero un vantaggio? Troveresti un qualche tipo di conforto?

Spero di non essere stato pesante nel modo di esprimermi, ma quello che volevo dire con tutto questo discorso è di non mettere loro al centro della tua vita, ma prima di tutto te stesso e i tuoi bisogni.

Ciao Josh



_________________
Per prima cosa portarono via i comunisti, e io rimasi in silenzio perché non ero un comunista. Poi se la presero coi sindacalisti, e io che non ero un sindacalista non dissi nulla. Poi fu il turno degli ebrei, ma non ero ebreo.. E dei cattolici, ma non ero cattolico... Poi vennero da me, e a quel punto non c'era rimasto nessuno che potesse prendere le difese di qualcun altro.
Martin Niemoller


Marc090 -- Amministrazione di ProgettoGay
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: giovedì 6 settembre 2012, 18:17 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
Ciao Josh,capisco che l'avvicinarsi della scuola ti ponga molti interrogativi; è dura convivere con l'ostilità altrui. Purtroppo la tua situazione è molto più comune di quanto si creda,e non riguarda solo i ragazzi gay . Diciamo che loro soffrono doppiamente perchè credono di venire emarginati in quanto gay oppure hanno due difficoltà da affrontare invece che una.
Molti ragazzi e ragazze hanno una timidezza o un'insicurezza che li rende facili bersagli di un gruppo , che magari è più unito perchè si conosce meglio o perchè ha gli stessi interessi, gli stessi modi di vestire.
Siamo in una società dove si insegna poco alle persone a rispettare gli altri, e si insegna molto a prevaricare.
E capita anche che l'emarginato sia il ragazzo che ama studiare, e qui la responsabilità è anche della scuola , secondo me.
Mi spiego meglio: se la scuola non fosse così selettiva e certi ragazzi non incontrassero certe difficoltà nell'apprendimento, ma fossero più aiutati , forse eviterebbero di prendersela con coloro che a scuola riescono meglio.
In un clima più disteso anche i rapporti fra i ragazzi sono meno conflittuali.
Trovo comunque molto positivo il fatto che il richiamo dell'insegnante abbia funzionato. Significa che almeno qualcuno di loro ha riflettuto , altrimenti avrebbero continuato a fare le stesse cose di nascosto. A volte i ragazzi sbagliano, non per cattiveria, ma perchè ignorano le conseguenze dei loro atti.
Se si vogliono cambiare le cose bisogna provare , anche se è difficile, a capire il punto di vista di chi sta dall'altra parte. E' possibile che siano tutti irrimediabilmente str****i? Oppure qualcuno sta solo scaricando su di te delle proprie frustrazioni? e qualcun altro si aggrega al gruppo solo per paura di restarne fuori?
Inoltre ci sarà ben qualcuno che , a pensarci bene, non ti ha mai maltrattato, ma è rimasto solo in silenzio. E' vero, non ti avrà difeso, ma ciò non significa che non possa diventare tuo amico, visto che non ti ha fatto nulla di male.
Magari qualcuno non ti rivolge la parola perchè è timido o riservato.
Ti suggerirei insomma di provare a osservare il comportamento di ognuno in modo distinto , e non come se fosse un'unica massa di persone .
E dopo averlo fatto, ti consiglierei di scegliere qualche compagno col quale provare a instaurare un dialogo, trovando qualche occasione. Se ti farai amico anche di una sola persona, questo ti farà sentire più sicuro di te e ti aiuterà a "buttarti" .
Infine bisogna sempre mettere in conto che anche noi possiamo sbagliare.
Se risultiamo antipatici a qualcuno , chiediamoci se inavvertitamente abbiamo atteggiamenti che non vengono presi bene e cerchiamo di migliorarci .
in bocca al lupo comunque e tienici aggiornati!

PS ti lascio anche questo link di una discussione che avevamo fatto tempo fa sull'argomento, spero possa servirti.
viewtopic.php?f=21&t=893


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: giovedì 6 settembre 2012, 20:06 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Project tutti sanno che il nostro è amore ormai inutile continuare a nasconderci :mrgreen:. Quindi lo dico con un pizzico di nostalgia per le liti che tanto ci hanno unito. PErò vedi temo che in effettti Josh venga preso di mira esattamente perché si vede che è gay, perché in effetti dopo gli alieni di cui si parlò tanto negli anni '70, l'altro passatepo preferito dagli etero sopratutto se adolescenti è individuare gay (non è importante se reali o presunti tali) e passarsi il tempo con loro. Premetto che basta saper parlare correntemente italiano e lavarsi più di una volta a settimana per passare per gay solitamente. Diciamo pure che sparano a casaccio, però ogni tanto ci pigliano. Insomma concedendo anche che i tipici segni di omosessualità per un etero non sono affatto segni di alcunché se non della sua stupidità, resta il fatto che un ragazzo gay viene preso in giro perché di lui di sospetta che sia gay.
Detto ciò Josh con buona pace di omofobi etero e del "fuoco amico" che vuole i gay maci e tuttti d'un pezzo, prova a fregartene sonoramente. Così sei e così devi rimanere. Loro ti prendono in giro perché sei diverso, tu riderai di loro perché sono tutti uguali, banali scontati e noisi. Loro camminano in branco tu sei da solo e già per questo vali più di loro. Secondo me non riesci a legare con loro semplicemente perché parleranno di baggianate e pallosismi vari. Detto ciò esistono anche le ragazze in una classe, meglio se secchione. Tanto a te che siano belle non frega nulla e il fatto che siano secchione le rende mediamente più interessanti e disposte ad ascoltere. Se una di queste si dovesse innamorare di te, amen. Succede di innamorarsi di gente che non ricambia e il motivo per cui non ricambi è affar tuo. Infine se proprio in classe non c'è neanche mezzo cervello maschio funzionante esistono pur sempre contesti parascolastici che ti possono aiutare. La scuola stessa organizza miriadi di corsi interessantissimi, con gente altrettanto interessante. Gruppi politici, corsi di teatro, corsi per addestrare criceti (questo potrebbe esserti utile per imparare a gestire i tuoi compagni) e tante altre belle cose.
In tutto ciò comunque dopo la tiritera sono d'accordo con Project dichiararti con i tuoi compagni in queste condizioni non ha alcun senso, semplicemente non meritano tanta cortesia. Se riuscurai a legare particolarmente con qualcuno si vedrà. Con buona pace di chi dice che l'adolescenza è il periodo migliore, la verità è che questa fase della vita di una persona è un'autentica guerra, bisogna solo sperare di uscirne tutti sani. Quindi rimboccati le maniche e concentrati sulle cose che ci sono da fare che non hai niente da invidiare a nessuno!

P.S.: Cavolo mi ero quasi dimenticato della conclusione. Ovviamente se ho ragione io e ti prendevano in giro perché si vede che sei gay, un c.o. è perfettamente inutile perché si vede già... Anzi penso proprio che il vero c.o. per te sia muoverti esattamente per come ti va, pensare quello che ti va e dire quello che ti va... Insomma fregatene! (ops comincio a diventare stolito, mi sa che te lo avevo già detto ;) )


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: giovedì 6 settembre 2012, 22:57 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 1 luglio 2012, 0:16
Messaggi: 137
Vista la classe che ti ritrovi direi che devi aspettare per il co! XD
Guarda io questo l'ho passato alle medie, ora direi che sono, ero (visto che mezza classe è stata bocciata) in una classe di malati di videogiochi che rompevano ad un mio compagno sempre dicendogli frocio, gay etc.
Mai che vorrei dichiararmi a loro xD, quello che farò e che ti consiglio di fare è posticipare queste cose all'università, so che è dura, so che vorresti altre persone con cui parlarne a voce però secondo me è meglio aspettare o almeno non far entrare la scuola con l'argomento coming out, fallo piuttosto con i tuoi amici fuori dal contesto scolastico se ne hai di fidati :)
Per la questione branco, ricorda che le cose migliori le si fanno da soli :), le mode vengono lanciate da singole persone, le masse sono fatte solo per seguire modelli singoli...
Fare un pò di cammino da soli alla fine con tutti i mille lati negativi, fortifica pure, la cosa che devi fare è impegnarti a scuola mirando ad un futuro, il resto mettilo sotto le scarpe, io sto facendo così, appena inizierà l'anno andrò a razzo a scuola e con lo sport, quando sei preso da qualcosa, i pensieri vanno in secondo piano :)



_________________
Don't make me sad
Don't make me cry
Sometimes Love is not enough when the road gets tough
I don't know why
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: venerdì 7 settembre 2012, 7:44 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
Con tutti questi consigli differenti, hai solo l'imbarazzo della scelta!
Volevo solo aggiungere che è importante trovare anche amicizia altrove.
Oltre alle associazioni sportive o altro che puoi frequentare, è possibile che tu possa un giorno diventare amico di qualche ragazzo che è iscritto qui e che vivi la tua stessa condizione e magari abita non lontano da te. A molto ragazzi è stato di grande aiuto per capire che il mondo non è la propria classe ,ma è molto molto di più. :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: venerdì 7 settembre 2012, 10:37 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 23 aprile 2011, 1:00
Messaggi: 888
FreedomTower ha scritto:
Vista la classe che ti ritrovi direi che devi aspettare per il co! XD
Guarda io questo l'ho passato alle medie, ora direi che sono, ero (visto che mezza classe è stata bocciata) in una classe di malati di videogiochi che rompevano ad un mio compagno sempre dicendogli frocio, gay etc.
Mai che vorrei dichiararmi a loro xD, quello che farò e che ti consiglio di fare è posticipare queste cose all'università, so che è dura, so che vorresti altre persone con cui parlarne a voce però secondo me è meglio aspettare o almeno non far entrare la scuola con l'argomento coming out, fallo piuttosto con i tuoi amici fuori dal contesto scolastico se ne hai di fidati :)
Per la questione branco, ricorda che le cose migliori le si fanno da soli :), le mode vengono lanciate da singole persone, le masse sono fatte solo per seguire modelli singoli...
Fare un pò di cammino da soli alla fine con tutti i mille lati negativi, fortifica pure, la cosa che devi fare è impegnarti a scuola mirando ad un futuro, il resto mettilo sotto le scarpe, io sto facendo così, appena inizierà l'anno andrò a razzo a scuola e con lo sport, quando sei preso da qualcosa, i pensieri vanno in secondo piano :)



Io continuo a credere che il dichiararsi e l'approccio con questi compagni siano due cose completamente distinte. Nel senso, mi pare che il primo problema grosso, sia una forma di ricatto psicologico, abbastanza concreto anche, mentre il secondo problema, penso che potrebbe essere affrontato solo in un ambiente completamente sereno e disponibile..

Era solo per aggiungere comunque sia :)



_________________
Per prima cosa portarono via i comunisti, e io rimasi in silenzio perché non ero un comunista. Poi se la presero coi sindacalisti, e io che non ero un sindacalista non dissi nulla. Poi fu il turno degli ebrei, ma non ero ebreo.. E dei cattolici, ma non ero cattolico... Poi vennero da me, e a quel punto non c'era rimasto nessuno che potesse prendere le difese di qualcun altro.
Martin Niemoller


Marc090 -- Amministrazione di ProgettoGay
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: venerdì 7 settembre 2012, 12:59 
Avatar utente

Iscritto il: martedì 24 agosto 2010, 19:37
Messaggi: 430
Cita:
Volevo solo aggiungere che è importante trovare anche amicizia altrove.
Oltre alle associazioni sportive o altro che puoi frequentare, è possibile che tu possa un giorno diventare amico di qualche ragazzo che è iscritto qui e che vivi la tua stessa condizione e magari abita non lontano da te. A molto ragazzi è stato di grande aiuto per capire che il mondo non è la propria classe ,ma è molto molto di più.
Quello che dice "mamma" Barbara è anche quello che penso io:Non puoi pensare di limitare le conoscenze(amicizie) alla tua classe! Fuori da lì(stesso nell'istituto,o in palestra,piscina o in qualunque altro posto dove condividere qualche interesse comune con altri ragazzi...),vista la situazione,avrai certamente maggiori possibilità di conoscere un potenziale amico.Da come ti trattano in classe tua non meritano di conoscere la tua persona che io,già dalle chiacchierate tenute in chat,stimo tantissimo.Lasciali marcire nella loro ignoranza!
Un mega abbraccione! :mrgreen:


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ritorno a scuola
MessaggioInviato: venerdì 7 settembre 2012, 17:59 

Iscritto il: lunedì 20 agosto 2012, 11:44
Messaggi: 23
Per project e tutti gli altri: va bene la mia preoccupazione principale non sarà fare il coming out con loro appunto perchè non gli è mai interessato veramente della mia vita, se ci saranno amicizie allora forse si può pensare di riferirlo a loro.

Per marc090: si loro non hanno avuto un cambiamento spontaneo e sarebbero andati avanti così tutto l'anno se non fosse stato per la profe, quindi non meriteranno la mia amicizia finchè non chiederanno scusa, e non sapranno nulla della mia vita privata. Tranquillo ti sei spiegato benissimo grazie :)
Ma in che senso ricatto psicologico?

Per barbara: grazie del consiglio. Cercherò di guardare i singoli comportamenti, in effetti non proprio tutti fanno parte del gruppo S****zi. Ti terrò informata se nascerà qualcosa di buono. Cercheró anche di migliorare i miei atteggiamenti, però a volte è difficile fregarsene e rispondere bene a una presa in giro.
Poi cercheró di iscrivermi anche in qualche associazione sportiva per conoscere qualcuno; speriamo che anche qui un giorno potrò conoscere qualcuno della mia zona anche se in realtà uno l'ho già trovato e forse ci incontreremo un giorno ( è il tuo amico serpentera). Grazie anche del link ora vado a vederlo.

Per alyosha: si probabilmente loro vedono già che sono gay anche se a volte penso che lo dicano solo per scherzo, però una volta una persona che mi a visto solo un giorno mi ha chiesto se ero gay perchè secondo lui gli sembravo gay. Ahaahaha. Comuqnue è vero devo essere fiero di me e di come sono perchè io sto camminando da solo mentre loro sono in gruppo. In effetti un corso per criceti sarebbe l'ideale per ammeastrarli ahahahah :)

Per FreedomTower: si è vero camminare da soli è diffcile ma insegna con il tempo. Cercherò anche di iscrivermi in qualche gruppo sportivo in modo di conoscere altre persone e di sfogarmi un po'. Poi cercherò di guardare come dici tu al futuro oppure anche fuori dall'ambiente scolastico se troverò qualcuno con cui parlare.

Per serpentera: si cercherò di iscrivermi da qualche parte, mi sto già attivando per farlo. I miei compagni rimarranno nell'ignoranza sempre se non cambierà la situazione. Ah comunque questa è una comunicazione che riguarda solo noi due, giovedì 14 alle 12:15 capito? Caso mai ci becchiamo in chat.

GRAZIE A TUTTI PER LE RISPOSTE E LA DISPONIBILITÀ IMMEDIATA :) CON TUTTI QUESTI CONSIGLI SIETE STATI DI GRANDE AIUTO :)


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 3 [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010