Crea sito
 
Oggi è venerdì 17 novembre 2017, 19:32

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 1 [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Sto fermo
MessaggioInviato: martedì 9 ottobre 2012, 22:54 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 1 luglio 2012, 0:16
Messaggi: 137
E' buio, penso che da un mese ad ora le cose non siano migliorate, mi sento senza energia, non ho neppure voglia di cercarla, non ne trovo il motivo, prima la mia consolazione era quella di arrivare all'università e farla fuori, pensavo che da quel momento tutto sarebbe stato più facile, ma mi accorgo che non è detto che la mia famiglia possa trovare tutti quei soldi, quanto mi piacerebbe Firenze o Venezia Dio solo lo sa! C'è così tanta gente e arte... E io amo l'arte, ma sono stato da poco a Milano. ho risparmiato per un anno, Milano è la cosa più bella che mi sia capitata, la gente corre, c'è anche la gente triste ma puoi passare inosservato nella frenesia della metropoli, quel subbuglio che ti fa sentire al centro del mondo... Poco tempo per starci ma li ho dimenticato tutti i miei problemi, aria di vacanza sicuramente...
Il bello è che pensavo che arrivare li mi avrebbe dato una motivazione per sorridere al futuro, invece tornato qui sto ancora peggio di prima.
Il problema è questo, non è detto che la mia vita cambi in meglio una volta li, più passa il tempo e più mi accorgo che il problema è dentro di me, potrebbe non essere il posto sbagliato quello in cui vivo, ma potrei essere io a non riuscire ad adattarmici, l'idea di restare qui per altri 2 anni, anche solo 2 anni, mi disgusta ma che altro posso fare...
O aspetto o aspetto. Non capisco la causa della mia costante - e infondo - in parte ingiustificata tristezza, sto perdendo i miei punti fermi, che tanto mi avevano aiutato quest'estate, dove cazzo è il mio problema?
Lamentele di un diciassettenne...
C'è ancora buio...



_________________
Don't make me sad
Don't make me cry
Sometimes Love is not enough when the road gets tough
I don't know why
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sto fermo
MessaggioInviato: mercoledì 10 ottobre 2012, 9:50 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 23 aprile 2011, 1:00
Messaggi: 888
E' una cosa che ho passato anche io... Stavo vivendo col sogno costante di andare fuori, crearmi una nuova vita così come me l'ero immaginata e lasciar tutto il nostro ambiente... praticamente, in maniera definitiva.

Andando avanti col tempo, però, hanno iniziato ad allungarsi anche i tempi previsti, a subentrare altre considerazioni (es: mi troverò bene nel nuovo ambiente? ) e via dicendo.

Alla fine, quello che ho capito.. è che è profondamente ingiusto, anche per me, vivere proiettato in un futuro, che nemmeno so come e quando si svolgerà... Posso fantasticarci, riflettere, pianificarci... ma credo che se vogliamo stare bene davvero con noi stessi, dobbiamo, si, pensare al futuro, senza dimenticarci però che lo creiamo ogni giorno, a furia di vivere un presente dopo l'altro...

Quello che ti direi, quello che in realtà ho fatto io dopo queste considerazioni, è stato invece trovare il mio spazio, in un mondo che tanto sarà parte della mia vita per ancora molto tempo.

Più lo si capisce, più ci si riesce ad adattare (tra l'altro non è detto che molti compromessi, più semplicemente, non ci attendano anche fuori) e più dovremmo stare bene con noi stessi.

E' un prendere atto, della realtà che abbiamo di fronte :)



_________________
Per prima cosa portarono via i comunisti, e io rimasi in silenzio perché non ero un comunista. Poi se la presero coi sindacalisti, e io che non ero un sindacalista non dissi nulla. Poi fu il turno degli ebrei, ma non ero ebreo.. E dei cattolici, ma non ero cattolico... Poi vennero da me, e a quel punto non c'era rimasto nessuno che potesse prendere le difese di qualcun altro.
Martin Niemoller


Marc090 -- Amministrazione di ProgettoGay
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sto fermo
MessaggioInviato: mercoledì 10 ottobre 2012, 15:34 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37
Messaggi: 383
Che bello questo post!
Freedom, caro l idea di cambiare c è sempre ma esiste anche la possibilità ove noi non ci sentiamo pronti...esistono tanti di quei detti e a mio parere alcuni si contraddicono, quali "se parti sai quel che lasci ma non sai quel che trovi" e "cambiare aria è la miglior soluzione"...hai 17 anni e sei giovane, molto...non ti sentir mancare delle occasioni e delle possibilità, valuta...io ho sospeso gli studi perchè ho trovato lavoro, ho fatto questa scelta per iniziare un indipendenza ma era un qualcosa di imposto che non ha portato a soddisfarmi tanto che alla fine sono senza lavoro (anche se c è la crisi di mezzo); sto pensando di riscrivermi all università ma è un ritmo a cui dovrò riabituarmi e non lo dico sconfitto ma combattente ..ma è un altro discorso. Fino a oggi ho fatto solo 5 viaggi fuori casa ed è vero che cambiando posto i problemi si "alleggeriscono" ma per pochi giorni...al rientro non volevo ripartire ma chissà se fossi rimasto cosa poteva succedermi...si consiglia sempre di sfruttare tutte le occasioni della vita c è chi lo fa e c è chi non riesce a farlo, per paure magari...insomma nessuno saprà dire cosa è giusto e sbagliato e credo sia invece giusto ascoltarsi! Il cambiamento è inevitabile per migliorarsi e in alcuni casi, credo sia inevitabile e comporta a volte grandi sacrifici senza aspettarsi tutto rose e fiori ma anche fango ..ci sono persone che vivono bene, una bella casa, tanti amici, persone che amano ma non sempre questo li soddisfa...dipende credo da come si presenta! Io vorrei andare a vivere a Torino, città grande con bellissimi palazzi e piazze...ho visto piazza Castello è talmente grande che rimarrei un giorno intero a passeggiarci, la Mole!!! Io credo che Tutti vogliamo il distacco sia per poco tempo che per sempre ma dipende da noi, la sofferenza poi ci porterà a essere felici!!!

Se vuoi andare a Milano per studiare, beh è un grande sacrificio ma non è impossibile...avrai difficoltà ma non saranno mai mal ripagate!

Un forte abbraccio
875



_________________
Cambiare è difficile

Non cambiare è impossibile

Nel cambiare, ti ferisci, rimarrai ferito, rimarrai segnato e non potrai farne a meno

--------------------------------------------------------------------------------------

Essere come il caffè nei momenti più difficili.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sto fermo
MessaggioInviato: venerdì 9 novembre 2012, 14:10 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 10:34
Messaggi: 195
Ti parlo di quella che è la mia attuale esperienza, Freedom.
Io ho iniziato da un mese l'università, come ho scritto in un altro post, e così ho cambiato città, mi sono trasferito a 100km da casa, pochi rispetto ad altri trasferimenti ma comunque abbastanza per sapararmi dal passato.
Anche io ho una situazione economica familiare non facilissima; ma sappi che esistono associazioni, fondazioni e organi statali, o comunque parastatali, che danno la possibilità, tramite bandi, di poter avere alloggi, servizi, tasse universitarie ridotte per chi ovviamente non può permettersi cifre esorbitanti ma vuole comunque avere una laurea.
Io sono in un'università statale, e ho un alloggio fornito appunto da una associazione parastatale; per me è stata un'occasione eccezionale.
Certo, il cambiamento porta anche aspetti e risovlti negativi: ti trovi diviso tra il TUO futuro, in quanto vivi da solo in una città nuova ove nessuno ti conosce e dunque puoi costruirti la tua nuova vita da zero; e il tuo passato, fatto dalla famiglia, dalle amicizie, dalle sofferenze a scuola, dai primi amori.
Penso che sia fondamentale avere la voglia di voltare pagina. Per me è arrivato il treno, quello che passa una sola nella volta nella vita...
E non mi son fatto sfuggire la possibilità! :D
Riassumendo: se la questione economica ti rattrista, sappi che si può cambiare una vita senza essere milionari. Credi in te, tieni duro, coltiva i tuoi sogni e diventerai un bellissimo cigno pronto a spiccare il volo.
Mi raccomando, non mollare
Un abbraccio da qualcuno che ti somiglia parecchio
M.



_________________
Scoprii di essere un Nessuno...di non essere completo.
Proprio come tutti loro, ero venuto al mondo senza un cuore.
Avrebbe fatto qualche differenza?
Se avessi un cuore...allora sarei "qualcuno"?

http://shufflecoffee.blogspot.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sto fermo
MessaggioInviato: venerdì 9 novembre 2012, 22:17 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 1 luglio 2012, 0:16
Messaggi: 137
Mi scuso per la risposta che arriva solo ora, ad un mese di distanza, grazie marc,875 e volontè dei commenti, sono splendidi e mi sono stati d'aiuto! :)
Si, infatti col tempo imparo ad amare la città dove vivo sempre più sperando anche in un suo sviluppo sociale ulteriore in futuro... Ma mi sta stretta e penso che dovrò fare mente locale di dove mi trovo e cercare di re-inserirmi nella dimensione in cui sto vivendo, sto galleggiando guardando in alto, ma continuando ad inciampare, sono sempre più apatico, il sabato devo trovare la voglia di uscire, quando vado a scuola la voglia di parlare con i miei compagni...
E' come se stessi perdendo la mia personalità, il mio parlare all'infinito e fare l'idiota... Mi divertivo molto... Certo che da 1 anno a questa parte sono diventato molto più riflessivo, e questo non riguarda solo l'essere gay, ma le responsabilità future, la consapevolezza di essere a meno di 2 anni dalla maturità e che la mia vita si stravolgerà in un tornado di doveri ancora più grandi in futuro!
Questo è eccitante ma ci sono altri 2 anni da vivere ancora certamente così e io devo riappropriarmi o almeno cercare di farlo, riguardo alla mia adolescenza, anche se di amicizie nuove non ne ho aggiunte, anzi ne sto perdendo e senza aver creato sospetti di nessun tipo, credo...
Questo mi fa capire che aldilà dell'essere gay, il mio problema è probabilmente nel carattere...
ANche perchè quando mi trovo vicino a ragazzi forse gay non riesco ad approcciarmici, sarà timidezza o non susciterò alcun tipo di curiosità...
Che dire, di certo un mese fa scrivevo più depresso, ma poco è cambiato.
Per il futuro so di chi è riuscito a partire all'estero mettendosi d'impegno ed è Arrivato, spero di avere la stessa forza d'animo, perchè se ci penso, quasi nulla mi lega al posto dove sono nato... Non ho praticamente alcuno spirito d'appartenenza a questo posto.
Ora si vedrà, nel mentre cercherò di vivermi il momento cogliendo le cose positive e sperando di trovarle!

@volontè: ti invidio tantissimo, poi penso che arrivando in una nuova città tu abbia potuto esprimere te stesso al 100% privo di ogni pre-maniera di comportarti magari dalle vecchie abitudini :)



_________________
Don't make me sad
Don't make me cry
Sometimes Love is not enough when the road gets tough
I don't know why
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 1 [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010