Com'é Arcigay?

Adolescenza gay, giovinezza gay, gay e scuola, gay e università, ragazzi gay e genitori
Rispondi
lureo
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2013, 23:42

Com'é Arcigay?

Messaggio da lureo » martedì 1 luglio 2014, 1:10

é da un po che sto pensando di andare all'arcigay. Vorrei conoscere persone come me,e magari anche fare amicizia con qualcuno! Me lo consigliate? Sinceramente non sono molto sicuro di volerci andare (perchè sono MOLTO timido) però vorrei provarci (almeno una volta). Voi ci siete mai andati? Se si come vi siete trovati? E cosa avete fatto?
Aspetto te vostre risposte! Grazie in anticipo!

koala
Messaggi: 22
Iscritto il: domenica 13 gennaio 2013, 16:16

Re: Com'é Arcigay?

Messaggio da koala » martedì 1 luglio 2014, 2:37

Sono stato qualche volta all’arcigay della città dove vivo. L’Arcigay è un’associazione “militante”, perciò trovi un po’ certe caratteristiche che ricordano quelle di una sezione di partito: organizzano attività informative sul territorio, iniziative culturali (p. es. incontri con autori di libri a tematica lgbt, serate cinematografiche e musicali, etc.), campagne di prevenzione contro le malattie sessualmente trasmissibili. Tutto si regge sul volontariato, e ho visto anche ragazzi molto giovani (intorno ai 17-18 anni) dare il loro contributo, p. es. nel volantinaggio. Penso che in quasi tutte le sedi ci sia anche un gruppo giovani, che è frequentato per lo più da ragazzi/e dai 16 ai 25 anni: ci si incontra un paio di volte al mese (presso la sede dell’associazione o in qualche altro luogo di ritrovo della città, per lo più caffè), e si passa qualche ora chiacchierando o facendo giochi di società. Il gruppo è guidato da un ragazzo/a che decide di volta in volta il programma. Tutto si mantiene a livello di attività di gruppo, anche se dopo un po’ di volte le persone iniziano a conoscersi e a familiarizzare in modo più selettivo. Sul trovarsi bene non saprei dirti: dipende da tanti fattori diversi. Può cambiare molto a seconda dell’età, del carattere delle persone... È un contesto di socializzazione un po’ programmata che alla base non ha una affinità di interessi tra le persone, per me il limite principale è questo, ma l’ambiente è abbastanza variegato, ci sono anche persone timide, molti ragazzi sono al loro primo contatto con il mondo gay, la maggior parte dei presenti non ha atteggiamenti stereotipati. Trovarsi bene dipende da quanto uno si sente a proprio agio in situazioni di gruppo (qui l’essere gay non c’entra nulla), l’atmosfera che io ricordo è rilassata e non alimenta ansie da prestazione, però è chiaro che per un ragazzo introverso (non sto assumendo che tu lo sia, parlo in modo autobiografico :) ) può non essere il massimo ritrovarsi insieme a 15-20 persone tutte in una volta e un po’ di ansia comunque la si vive. Se è fortunato però può incontrare qualcuno con gusti affini e iniziare una conversazione. È anche questione di fortuna. Tentar non nuoce ;) .

lureo
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2013, 23:42

Re: Com'é Arcigay?

Messaggio da lureo » mercoledì 2 luglio 2014, 0:46

koala ha scritto:Sono stato qualche volta all’arcigay della città dove vivo. L’Arcigay è un’associazione “militante”, perciò trovi un po’ certe caratteristiche che ricordano quelle di una sezione di partito: organizzano attività informative sul territorio, iniziative culturali (p. es. incontri con autori di libri a tematica lgbt, serate cinematografiche e musicali, etc.), campagne di prevenzione contro le malattie sessualmente trasmissibili. Tutto si regge sul volontariato, e ho visto anche ragazzi molto giovani (intorno ai 17-18 anni) dare il loro contributo, p. es. nel volantinaggio. Penso che in quasi tutte le sedi ci sia anche un gruppo giovani, che è frequentato per lo più da ragazzi/e dai 16 ai 25 anni: ci si incontra un paio di volte al mese (presso la sede dell’associazione o in qualche altro luogo di ritrovo della città, per lo più caffè), e si passa qualche ora chiacchierando o facendo giochi di società. Il gruppo è guidato da un ragazzo/a che decide di volta in volta il programma. Tutto si mantiene a livello di attività di gruppo, anche se dopo un po’ di volte le persone iniziano a conoscersi e a familiarizzare in modo più selettivo. Sul trovarsi bene non saprei dirti: dipende da tanti fattori diversi. Può cambiare molto a seconda dell’età, del carattere delle persone... È un contesto di socializzazione un po’ programmata che alla base non ha una affinità di interessi tra le persone, per me il limite principale è questo, ma l’ambiente è abbastanza variegato, ci sono anche persone timide, molti ragazzi sono al loro primo contatto con il mondo gay, la maggior parte dei presenti non ha atteggiamenti stereotipati. Trovarsi bene dipende da quanto uno si sente a proprio agio in situazioni di gruppo (qui l’essere gay non c’entra nulla), l’atmosfera che io ricordo è rilassata e non alimenta ansie da prestazione, però è chiaro che per un ragazzo introverso (non sto assumendo che tu lo sia, parlo in modo autobiografico :) ) può non essere il massimo ritrovarsi insieme a 15-20 persone tutte in una volta e un po’ di ansia comunque la si vive. Se è fortunato però può incontrare qualcuno con gusti affini e iniziare una conversazione. È anche questione di fortuna. Tentar non nuoce ;) .
Grazie per aver dedicarto tutto questo tempo a rispondermi! Da quello che mi dici si capisce che è un luogo interessante e divertente da visitare! Proabilmente ci farò un salto uno di questi giorni (se troverò il coraggio :lol: ). Beh grazie ancora!

Tozeur
Messaggi: 541
Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07

Re: Com'é Arcigay?

Messaggio da Tozeur » mercoledì 2 luglio 2014, 9:37

Ciao lureo, in riferimento all'Arcigay ho trovato diverse opinioni contrastanti: moltissime persone si sono trovate benissimo, hanno conosciuto persone nuove e svolto iniziative molto interessanti. Al contrario ci sono state persone non pienamente soddisfatte. Dopotutto penso sia normale tutto ciò, dipende tutto dalla sede in cui si decide di andare. Penso che la cosa migliore sia provare ad andare e vedere come è organizzata la sede più vicina a te. Sarei anche curioso di sapere come andrà a finire :)
Buon proseguimento!
Alone but not lonely

Avatar utente
875
Messaggi: 384
Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2012, 4:37

Re: Com'é Arcigay?

Messaggio da 875 » mercoledì 2 luglio 2014, 18:55

caro, andare non costa niente...dipende molto da tante cose, da te, da loro, dalla giornata!
io ti consiglio semplicemente di avvicinarti, tutto qua, vai sereno!

un saluto!
^^
:?:

lureo
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2013, 23:42

Re: Com'é Arcigay?

Messaggio da lureo » sabato 18 ottobre 2014, 23:14

Dopo mesi ho trovato il tempo (e le palle) di fare una capatina all'arcigay di roma. Mi sono informato su internet e ho scoperto che i giovani gay ( ragazzi tra i 16 e 27 anni) si incontrano il venerdi alle 19. Cosi mi sono organizzato e ieri (tutto pronto mentalmente e fisicamente) sono andato a vedere la sede a Roma. Solo che ho avuto un piccolo imprevisto: ho perso 2 autobus e un treno, e mi sono perso pure un paio di volte! arrivando così con 1 ORA di ritardo .-. Eh vabbe cercherò di organizzarmi meglio la prossima volta, però è davvero un peccato! Poi vi faccio sapere!

Avatar utente
Geografo
Messaggi: 222
Iscritto il: venerdì 22 agosto 2014, 14:45

Re: Com'é Arcigay?

Messaggio da Geografo » giovedì 6 novembre 2014, 20:06

Personalmente ne ho sentito parlare bene, poi tutto è soggettivo.
Penso che sia più un modo per riuscire a confrontarsi con "persone simili", poi per carità, rimane pur sempre un'associazione ma comunque, come ti hanno già detto, solitamente fanno un raduno per i ragazzi molto giovani, ovvero dai 18 ai 25 anni, ma un ragazzo mi ha detto che ultimamente ha cominciato a popolarsi anche di ragazzi giovanissimi (anche sui 16 anni).
Sinceramente, da un lato io sarei anche abbastanza incuriosito ad andarci, ma dall'altro lato penso che forse non è il momento adatto, per il semplice motivo che mi ritengo un ragazzino. Il fatto che ho ancora i miei dubbi significa che non sono ancora "pronto". in realtà ci andrei anche volentieri, ma penso che molti ci vadano con l'intenzione implicita di voler trovarsi un ragazzo, e personalmente sono contrario a queste cose (è triste da dire, ma qua la parola più esatta sarebbe quella di "ghetto"...).
Ma se ci si va per trovare ragazzi con cui confrontarsi e con cui voler dare vita ad un dialogo, allora sono più che favorevole!
Se ti senti pronto, vacci!

Rispondi