Crea sito
 
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 9:44

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 1 [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Apatia di un ragazzo gay e mancanza di fiducia!
MessaggioInviato: venerdì 25 settembre 2015, 18:03 

Iscritto il: venerdì 25 settembre 2015, 17:34
Messaggi: 1
Ciao a tutti i membri del forum! Ho 23 anni scrivo per la prima volta qui. Quello che cerco è un confronto su vari argomenti che mi interessano, discutere e ricevere qualche consiglio dai più anziani!!;) Ok vi racconto un po' la mia storia.. Sono un ragazzo (ma dai? non lo sapevo) e vivo al momento da solo in una città del nord Italia che preferirei non nominare perché non voglio che qualche amico possa riconoscere il mio sfogo. Sono venuto quì per cambiare vita, per studiare e per abbandonare la provincia soffocante. C'è da dire che in questi anni ho fatto cose che non avrei immaginato di fare come il COMING OUT con genitori un annetto fa' e con amici e tante altre cose tipo iniziare ad uscire con qualcuno.. Nonostante questo però mi sento ancora molto incompleto dal punto di vista delle esperienze rispetto ad altri miei coetanei e ho ancora molti timori e molte paure legati al mio carattere da sempre molto ansioso. Nonostante sia arrivato in questa città 4 anni fa, carico di sogni e di speranze ora mi ritrovo in una situazione di stallo odiosa. La prima cosa che ho fatto venendo qui è stato iscrivermi sulle chat ovviamente e iniziare a frequentare un po l'ambiente, anche se devo ammettere di essere rimasto parecchio deluso.. questo succede a chi si carica di troppe aspettative lo so.. pensavo che avrei conosciuto molti ragazzi e invece la situazione è desolante. Ho conosciuto qualche tipo, ma dal vivo non mi sono mai piaciuti.. nel senso ci sono uscito 2,3 volte e poi mollavo.. altre trovavo tipi che a me interessavano molto e ovviamente io non interessavo a loro. Non penso di essere brutto, vedo gente messa molto peggio e anche crudele che fa cornuti i fidanzati e ovviamente questo tipo di persone non sono mai sole. Io invece che tutto sommato non ho niente da invidiare non sono mai riuscito in queste cose, come se per me fosse difficilissimo innamorarmi o semplicemente avere un rapporto con qualcuno.. bho forse nessuno mi ha colpito realmente, fatto sta che la situazione sta degenerando. Ho perso interesse diciamo un per quasi tutte le attività che facevo e non riesco a trovare stimoli che mi portino ad uscire come prima e conoscere altre persone. L'università poi, non ne parliamo sono bloccato anche con quella e nonostante abbia dato una buona parte degli esami ora non riesco a studiare perché sono impantanato in tutti i sensi.. non faccio altro che dire bugie a casa.. quello che mi fa male è vedere i miei coetanei che sembra vadano avanti senza inghippi nella vita, conoscono, si fidanzano, si lasciano e ricominciano e io che sembro un alieno! Non so cosa ho fatto di male per vivere in questo modo.. sono stato sempre un tipo buono ma sembra che questo non freghi a nessuno. Non so. Poi ultimamente ho conosciuto un altro tipo, mi ha colpito perché mi ha guardato diverse volte sorridendomi ed è anche un bel tipo.. mi sono detto che forse vuole essere solo amico ma per ora non l'ho più incontrato e poi non ho voglia di imparanoiarmi come facevo alle superiori. Non ho proprio voglia di fantasticare e forse questa cosa mi salva perché mi tiene lontano da molte delusioni ma allo stesso tempo mi frena molto.. non so sono abbastanza confuso, non c'è una cosa che vada come deve andare e sono molto stanco! Se qualcuno ci è passato provi a darmi qualche consiglio.. Grazie=)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Apatia di un ragazzo gay e mancanza di fiducia!
MessaggioInviato: venerdì 25 settembre 2015, 21:25 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Innanzitutto benvenuto nel forum! Spero che qualcuno dei ragazzi possa darti delle risposte utili. Personalmente, da quello che vedo, i ragazzi veramente soddisfatti della vita che fanno sono pochi. Si danno un programma: coming out con gli amici, poi in famiglia, poi indipendenza dalla famiglia, ecc. ecc., come se queste cose fossero l'anticamera della felicità. Io credo che trovare un ragazzo con cui costruire una storia destinata a durare sia abbastanza difficile per tutti, in questo senso le aspettative troppo grandi allontanano dalla realtà e portano a svalutare le piccole cose che potrebbero veramente cambiarci la vita, ma in modo tranquillo, restituendoci la tranquillità, niente di sconvolgente: un amico per parlare, una pizza insieme, il piacere di riprendere gli studi in modo da governare le cose senza lasciarle andare a ruota libera... Penso che la "felicità possibile" sia fatta di tante piccole cose, di tanti piccoli contributi che ci aiutano a mantenere l'equilibrio. Francamente eviterei di fare paragoni con altri ragazzi, perché quello che appare è una cosa e quello che è è una cosa molto diversa. Vista da lontano, la felicità degli altri ci sconvolge, ma se ci si avvicina se ne capiscono i lati deboli (compromessi, adattamenti, mezze misure ecc. ecc.)



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Apatia di un ragazzo gay e mancanza di fiducia!
MessaggioInviato: domenica 27 settembre 2015, 14:44 

Iscritto il: domenica 12 ottobre 2014, 14:11
Messaggi: 99
Ciao e benvenuto anche da parte mia! Mi piace il tuo post, è molto sincero.
Io straquoto Project quando dice di non confrontarsi con gli altri ragazzi; credo che il confronto porti spesso a vedere il bicchiere mezzo vuoto quando probabilmente non lo è affatto.
Milos


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Apatia di un ragazzo gay e mancanza di fiducia!
MessaggioInviato: domenica 27 settembre 2015, 22:18 

Iscritto il: mercoledì 3 settembre 2014, 0:04
Messaggi: 44
Ciao life, non è mia abitudine rispondere sul forum, a me piace di più leggere i topic però ogni tanto è bello anche esprimere la propria opinione se può aiutare. project ha ragione quando dice che molti ragazzi pensano di essere felici una volta compiuti alcuni passi come i vari c.o. con le persone che ti circondano. Io ero uno di quelli, (si ero ingenuo :roll: ) e presto ho capito che non è così che funziona. secondo la mia opinione questi passi sono quelli che ti mettono "sullo stesso piano" degli etero per cominciare a cercare la propria felicità, in sostanza noi partiamo svantaggiati :? e come tu hai notato, nel campo sentimentale non è affatto semplice trovare una persona che ci piaccia e a cui si piace, alcuni la trovano altri no come del resto gli etero. una cosa che mi dispiace molto leggere è che ti stai lasciando andare allo sconforto. Questa invidia verso i tuoi coetanei a cui sembra andare tutto bene la capisco, io ci sto letteralmente affogando dentro, e se non ci fossero le mie due migliori amiche accanto io non saprei davvero cosa fare...non so neanche se fossi stato ancora qui senza di loro quindi questo è il miglior consiglio che posso darti, trova qualcuno di veramente importante con cui condividere ciò che fai e ciò che provi, perché la vita da soli non è poi tutto questo gran che ma con qualcuno accanto diventa tutto molto più bello; con questo intendo un amico/conoscente maschio/femmina vita reale/solo virtualmente, la cosa importante è avere qualcuno che ti ascolti e ti faccia capire che in realtà i tuoi problemi sono piccoli e facilmente superabili, che capisca le tue preoccupazioni e che ti dia una mano a superarle; come secondo consiglio che voglio darti è di non concentrarti principalmente sul trovare un ragazzo; è chiaro che sarebbe fantastico, anche a me piacerebbe tantissimo avere un ragazzo, ma stare male per questo troppo a lungo non fa altro che aumentare lo sconforto, molto meglio uscire con gli amici a mangiare una pizza che dici? ;) magari se sono amici gay è ancora meglio come cosa, questo sta a te deciderlo se ne hai le possibilità
Un abbraccio :D se vuoi parlare siamo qui


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Apatia di un ragazzo gay e mancanza di fiducia!
MessaggioInviato: lunedì 28 settembre 2015, 21:46 

Iscritto il: mercoledì 19 giugno 2013, 17:21
Messaggi: 134
Benvenuto LiFeIsOn! Spero che ti possa trovare a tuo agio qui.

Quoto il messaggio di Project, ma soprattutto quello di Simo98!
Non è facile trovare un ragazzo, è difficile e alle volte sembra maledettamente impossibile....ma non ti scoraggiare, altrimenti diverrà davvero impossibile trovarlo. E, come ti hanno già sottolineato, non sottovalutare l'importanza delle amicizie!
Non aggiungo altro, perché rischierei di fare inutili ripetizioni :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Apatia di un ragazzo gay e mancanza di fiducia!
MessaggioInviato: sabato 10 ottobre 2015, 18:48 

Iscritto il: mercoledì 29 luglio 2015, 21:15
Messaggi: 29
Ciao LifeIsOn,

Anche se pure io son arrivato sul forum da poco, ti do lo stesso il benvenuto. Mi ritrovo molto in quel che hai raccontato, e soprattutto comprendo il livello di sconforto generale di cui sei vittima e che investe un po' ogni ambito della tua vita, da quel che mi è parso di intendere. È vero, noi omosessuali abbiamo indubbiamente maggiori difficoltà nel riuscire ad avere le esperienze “comuni” degli altri ragazzi/ragazze eterosessuali e spesso molte delle relazioni (quando accade) con altri ragazzi del nostro stesso orientamento mancano di spontaneità, o vengono viziate per via del fatto che il vuoto affettivo e sentimentale è in noi parecchio forte. Per lo meno, questo è quanto è capitato a me – ogni esistenza, per quanto simili siano gli orizzonti e le esperienze, si dipana sempre in modo differente.
Condivido quanto ti è stato detto dagli altri ragazzi, cioè è bene non fossilizzarsi sull'idea che avere un ragazzo possa risolvere tutti i nostri problemi o renderci felici. La nostra felicità, penso non debba dipendere dagli altri, nemmeno dagli amori più grandi, ma essere un lavoro costante su se stessi. Ma il come riuscirci, onestamente, sfugge anche a me. Spero avremo modo di risentirci e magari condividere altre esperienze e opinioni.
Un caro saluto.


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 1 [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010