Crea sito
 
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 13:31

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenze?
MessaggioInviato: sabato 17 ottobre 2015, 21:37 

Iscritto il: giovedì 24 settembre 2015, 0:25
Messaggi: 4
Questione molto semplice:
mi sono innamorato di un mio caro amico etero, circa 8 mesi fa.

Mi domando: quali potrebbero essere gli effetti di una mia dichiarazione a lui? Non (solo) del fatto che sono gay ma che per me lui è più di un amico.
Da un lato vorrei essere sicuro di continuare quest’amicizia e temo che una mia dichiarazione potrebbe allontanarlo; dall’altro vorrei essere onesto con lui, non vorrei dovermi mascherare.

Che esperienze avete in questo campo? Cosa mi consigliate di fare?


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2015, 17:30 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 ottobre 2015, 0:48
Messaggi: 92
Personalmente ti consiglio di essere cauto, anche perchè se sai già che il tuo amico è etero, non c'è alcuna speranza che la vostra amicizia possa evolversi in qualcos'altro, e questo è ovvio date le premesse. Quindi, per quanto possa sembrarti triste, sarai costretto ad aspettare che passi questa fase di innamoramento, e far sì che resti solo una solida amicizia. L'ipotesi del coming out col tuo amico potresti prenderla in considerazione, a patto che tu conosca già le sue posizioni sul tema omosessualità e che non risulti ostile. Assicurati prima che non ci siano grossi rischi nel farlo. Potrebbe essere utile farlo, specialmente se si tratta di una persona a cui tieni molto, e in caso di esito positivo la vostra amicizia ne risulterebbe rafforzata, ma ripeto, solo amicizia. Il mio consiglio è quindi di evitare oltre al C.O. eventuali dichiarazioni d'amore, perchè questo sì, potrebbe complicare la situazione, inutilmente peraltro, data l'oggettiva impossibilità di andare oltre l'amicizia. Si tratta di una situazione per la quale ci siamo passati un po' tutti. Te ne parlo anche per esperienza personale. L'unica cosa che non puoi prevedere è la sua reazione ad un tuo eventuale C.O., ma conoscendolo potresti immaginarla. Spero di esserti stato d'aiuto. :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: domenica 18 ottobre 2015, 19:41 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Condivido al 100% quanto detto da Birdman!! Al quale do il mio benvenuto nel Forum!! :D

Riporto di seguito comunque la risposta che avevo già preparato, prima di leggere l'interventi di Birdman.

Ciao,
ti posso dire che in pratica capita a tutti i ragazzi gay di innamorarsi di un amico etero, è praticamente un’esperienza inevitabile, ci sono capitato anche io due volte, a distanza di diversi anni, molti molti anni fa, che cosa ho fatto? Beh ho detto loro come stavano veramente le cose. In entrambi i casi non è cambiato praticamente nulla, erano ragazzi intelligenti e con loro c’era un rapporto di vera amicizia che non è crollato per questo, adesso, in pratica quasi 35 anni dopo, i rapporti si sono mantenuti, anche se adesso quei ragazzi hanno mogli, figli (e anche nipoti), però, devo dire che all’epoca non avrei mi accettato che le cose andassero come sono andate, sognavo altro, che “ovviamente” era del tutto irrealizzabile. Ai miei tempi, senza internet e senza telefonini, il destino di un ragazzo gay era la solitudine e c’era ben poco da fare e quindi la prospettiva di coltivare un’amicizia con un ragazzo etero che era però vissuta con tutte le caratteristiche dalla storia d’amore unilaterale, era di fatto l’unica scelta possibile. Quando questi ragazzi, coi quali ovviamente c’è stato solo un rapporto affettivo, tra l’altro molto sbilanciato, hanno preso la loro strada, si sono trovati una ragazza e si sono allontanati da me, la cosa per un verso mi è dispiaciuta e per l’altro è stata una vera liberazione da una falsa ipotesi di realizzazione. Tu parli nei confronti di quel ragazzo di amicizia, ma è evidente che per te il senso del discorso è totalmente diverso. Però DEVI tenere conto che un rapporto gay-etero, per quando possa essere bello e gratificante è estremamente precario e soprattutto è sostanzialmente unilaterale. Tu sei un amico e per quel ragazzo, tu, rispetto ad una ragazza, puoi avere lo stesso valore che potrebbe avere per te un’amicizia femminile, rispetto ad una storia d’amore con un ragazzo, la sproporzione è enorme. Tanti ragazzi gay perdono moltissimo tempo sperando che il loro amico etero sia meno etero e si manifesti alla fine solo un gay represso, ma una cosa del genere è un po’ come aspettarsi che la befana venga a portarci i doni nel camino perché siamo stati buoni! Francamente non mi porrei il problema di che cosa fare con quel ragazzo, perché qualunque cosa tu faccia, quella storia non sarà mai la tua storia, potrà andare avanti finché lui non troverai una ragazza che lo interessa o tu non troverai un ragazzo che ti interessa, tutto il resto, si manterrà comunque al livello dell’amicizia, e tra l’altro anche di un’amicizia che piano piano sfumerà, perché una volta che avrete mondi affettivi diversi, manterrete un’amicizia fatta di sentirsi a Pasqua e a Natale per farsi gli auguri per telefono, perché le vostre vite prenderanno inevitabilmente strade diverse. Sinceramente non mi preoccuperei di questa storia ma di guardare avanti e di cercare una situazione in cui sia possibile creare un rapporto affettivo oggettivamente simmetrico, paritario, in cui tu possa essere la realizzazione affettiva vera di un altro ragazzo e lui possa essere altrettanto per te.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: lunedì 19 ottobre 2015, 14:59 

Iscritto il: mercoledì 29 luglio 2015, 21:15
Messaggi: 29
Ciao markus936!

Condivido quello che ti è stato già detto da Birdman e da Project, anche se con alcune (flebili) riserve. La tua domanda ne contiene due: cosa accade se faccio coming out col mio amico? Cosa accade se gli rivelo che sono innamorato di lui? So che può essere frustrante, e lo dico per esperienza personale, non dire ad una persona che consideriamo Amica e con cui non abbiamo segreti, qualcosa di così importante quanto il sentimento d'amore. Come ti è stato detto, però, ciò che provi è una dimensione che il tuo amico non potrà mai condividere con te. Se valuti, come mi è parso tu faccia, con estrema importanza e positività la relazione col tuo amico, penso potresti tranquillamente fare coming out con lui – ma questo è un qualcosa che tu solo puoi essere in grado di valutare. Quando giungerai a patti con i tuoi sentimenti, accantonati e ricondotti ad una dimensione passata (per quanto possa essere difficile), potresti pure, un giorno, affrontare il tema “innamoramento” col tuo amico: sia tu che lui potreste affrontare l'argomento senza troppo imbarazzo, dato il fatto che sarebbe ormai una questione risolta.
Personalmente, dato che lo domandi, mi trovo in una situazione molto simile alla tua, relativa ad un innamoramento con un amico etero che dura ormai da troppi anni. Con lui ho fatto coming out da molto tempo, ma non ho mai seriamente affrontato l'argomento “innamoramento”, se non in maniera velata. Anche se le esperienze e gli orizzonti di vita tra un etero e un gay sono dissimili, credo che possa esserci e mantenersi una relazione d'amicizia che non necessariamente, come dice project, sfumi o si ridimensioni al punto da diventare superficiale. Dipende molto dal tipo di legame che si è creato nel tempo e dagli orizzonti di interessi che vi legano.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: martedì 20 ottobre 2015, 9:22 

Iscritto il: giovedì 24 settembre 2015, 0:25
Messaggi: 4
Vi ringrazio.

Obiettivamente non ha un gran senso che io arrivi fino ad esporre anche il mio amore, col rischio di perdere l'amicizia. Sì, è vero, project, che dato che non ne nascerà mai un amore, potrei espormi e farla finita però...

- penso che lui non avrebbe più lo stesso atteggiamento: ad es. temendo che io fraintenda un suo messaggio, potrebbe essere frenato nello scrivermi. E, un po', mi dispiacerebbe.

- mi è successo 5 anni fa di innamorarmi di un mio amico, poi nel tempo mi è passata...oggi siamo più che buoni amici...lo saremmo lo stesso se all'inizio della nostra amicizia gli avessi detto che avevo una cotta per lui? Forse avrebbe impedito di conoscerci meglio.

Se fosse un aut-aut: o moroso o nulla, potrei dichiararmi, ma dato che spero che l'amicizia continui, mi sa che mi fermerò al coming out...penso potrebbe prenderlo tra l'indifferente e il positivo...se lo conosco, non dovrebbe prenderla male!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: martedì 20 ottobre 2015, 12:36 

Iscritto il: giovedì 24 settembre 2015, 0:25
Messaggi: 4
Vi ringrazio per le vostre risposte.

Mi sto convincendo anch'io che fare una dichiarazione d'amore potrebbe avere più conseguenze negative che positive.

Sicuramente riuscirei ad archiviarlo definitivamente però sono sicuro che la nostra amicizia cambierebbe e lui non si comporterebbe con me nello stesso modo.

Perciò farò il mio coming out e basta. Per oggi, la penso così.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: giovedì 22 ottobre 2015, 15:56 

Iscritto il: mercoledì 29 luglio 2015, 21:15
Messaggi: 29
Markus936,

Credo che il c.o. possa essere un ottimo passo in avanti, anche per costruire un rapporto d'amicizia più sincero. Devi però valutare tu se ritieni sia un qualcosa di fattibile e utile per il tuo benessere psicologico. Se ciò che vuoi costruire con la persona di cui parli è un'amicizia reale, penso ne possa valere la pena ma, lo ripeto, questo è un qualcosa che solo tu puoi valutare in maniera appropriata. Io mi sono legato negli anni soltanto a pochissimi amici, con i quali però so di poter stare bene senza che sussistano pregiudizi, paure e complessi di vario genere e con loro ho fatto c.o., come ti dicevo, da molto tempo. Ci sono altre persone che mi stanno simpatiche e con cui condivido interessi od orizzonti comuni ma con con cui non lego, se non di un legame molto leggero e superficiale, e che ritengo semplici “conoscenze”, dato che so in partenza che approfondire con loro un rapporto o fallirebbe miseramente oppure sarebbe una perdita di tempo e fonte di frustrazione – con queste ultime, a meno che non lo chiedano esplicitamente (ma non mi è mai capitato), non faccio c.o. Semplicemente, non vale la pena di esporsi con loro. Credo tutti noi tracciamo distinzioni simili. Se con il ragazzo di cui parli pensi possa nascere un'amicizia, credo che sia un prerequisito che la persona in questione ti accetti per chi sei, dunque non dovrebbe, per così dire, mai temere di scriverti alcunché - ma questa è la mia personalissima opinione. Caso diverso sarebbe se tu gli dicessi che per lui provi qualcosa di più. Questo secondo me comprometterebbe qualsiasi rapporto d'amicizia in termini generali e a maggior ragione un'amicizia che in partenza non potrà mai evolvere verso qualcosa di più, e cioè il caso tuo, proprio perché il tuo amico è eterosessuale e non potrà mai ricambiare il tuo affetto.
Un saluto.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: sabato 24 ottobre 2015, 1:21 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 ottobre 2015, 0:48
Messaggi: 92
Concordo pienamente con Project e toralba. Aggiungo che, trovandomi nella tua stessa situazione, qualche anno fa, giunsi alla conclusione che valesse la pena fare c.o., ma limitarmi solo a quello. Alla fine farlo mi è servito molto anche per chiarire il mio rapporto con il mio amico, nella mia mente. Avere visto che successivamente il suo atteggiamento non fosse affatto mutato nei miei riguardi, per tanti motivi costituì, in qualche maniera, una prova definitiva per me dell'impossibilità di tramutare quell'amicizia in un amore. Tuttavia, a differenza di quanto capitato a Project, nel mio caso è rimasta un'amicizia fortissima, avendo molti interessi in comune, ed essendo comunque persone affini. Ma per me sarebbe impossibile oggi vedere nel mio rapporto con lui qualcosa che vada al di là dell'amicizia, perchè di quell'innamoramento passato non ne è rimasta nemmeno una briciola. Ho completamente superato quella fase. Penso che mi darebbe addirittura fastidio oggi immaginare di cambiare il tipo di rapporto che ho instaurato con lui, perchè è davvero una bella amicizia, e mi sta bene così com'è. Spero che quest'esempio possa aiutarti a trovare la soluzione migliore.
Ciao


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: sabato 24 ottobre 2015, 10:42 

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2012, 22:05
Messaggi: 232
Io lo feci e non mi sono pentito di averlo fatto. Certo il nostro rapporto non fu più esattamente come prima, anche se scendemmo ad un livello di confidenza più profondo, tanto che mi rivelò di certi suoi problemi che non immaginavo.
Col senno di poi forse non lo rifarei. In quel momento però era ciò che sentivo di fare perché non vedevo nulla di sbagliato o di vergognoso in ciò che provavo. Non mi posi il problema delle conseguenze, non m'importava. Ero fiducioso del fatto che in ogni caso si sarebbe comportato con intelligenza. Quindi mi feci coraggio. È una esperienza che mi è servita moltissimo.
Quindi il mio consiglio è di fare ciò che ti senti di fare, e se non l'hai ancora fatto, probabilmente non lo farai, però non t'illudere di preservare il vostro rapporto facendo finta di essere “solo” un amico, perché non funziona così.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: mi dichiaro ad un mio amico etero o no? quali conseguenz
MessaggioInviato: martedì 27 ottobre 2015, 15:10 

Iscritto il: giovedì 24 settembre 2015, 0:25
Messaggi: 4
Nel frattempo ero giunto all'idea di dichiararmi, per essere super onesto e inaugurare una amicizia nuova.
Leggervi, mi ha fatto pensare che forse compremetterei troppo...

Mi dò ancora del tempo per penssrci.


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010