Crea sito
 
Oggi è martedì 21 novembre 2017, 23:14

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: sabato 28 agosto 2010, 21:40 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 agosto 2010, 11:14
Messaggi: 157
Carissimi, salve a tutti.
Mi sto lentamente ambientando, sono nuovo.
Non so se questa sia la sezione più azzeccata ma voglio provare a raccontare lo stesso.
Io ho 17 anni, e da un po' di tempo mi piace un tizio che viene a scuola con me.
È il ragazzo come l'ho sempre sognato: amichevole, simpatico, sincero. Anche i suoi piccoli difettucci fanno si che io me ne sia innamorato perdutamente. Ed ecco il guaio: lui è etero, adesso si è anche fidanzato.
Prima che entrasse in scena quella cozza della sua ragazza, noi due passavamo pomeriggi sani o a casa mia o a casa sua. I primi tempi (la storia ha una durata di circa 2 anni e mezzo) non avevo bene in mente che cosa volessi da lui, eravamo solo due amici molto legati.
Ma il tempo passava, ci eravamo conosciuto molto bene l'un l'altro, e non c'era pomeriggio o week-end che non trascorressimo insieme. Io mi sentivo felice in compagnia di lui, e penso che anche lui si sentisse felice.
Negli ultimi tempi, prima della rottura a causa di una lite (un'altra lunga noiosa storia) avevo iniziato a guardarlo con occhi diversi: lo desideravo. Un giorno ero quasi stato in grado di prenderlo e baciarlo. Mi trattenni, e penso che abbia fatto bene, non lo so...
Il problema vero è che:
1) Non sono dichiarato, solo io so di me
2) Lui è fidanzato.
3) Io penso di amarlo ancora anche dopo aver litigato.

Io non ce la faccio a vivere con l'eterno dubbio. Io non riesco a togliermi dalla testa che probabilmente se io l'avessi baciato quel fatidico giorno adesso staremmo insieme, felici. Io glielo voglio dire. Che ne dite? Non ho niente da perdere, tanto ormai penso di averlo comunque perso, anche come amico. Ma il desiderio di rendere note le mie emozioni è troppo forte. Ho sempre sperato di poter fare coming out con lui, magari schiudendo sulle sue labbra un dolce, timido bacio.
Sto fantasticando ad occhi aperti... Ma non sarebbe bello?
Che dite, ci provo?



_________________
Isolander
«Non credo alla storiella della mezza mela. L'altra metà sono sempre io. E solo dopo essermi completato potrei scegliere davvero cosa fare. Magari potrei dividere un cesto con un'altra mela.»
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: sabato 28 agosto 2010, 23:39 
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27
Messaggi: 939
Ciao Isolander,
innanzitutto mi fa molto piacere constatare che i giovani d’oggi sono ancora poetici sognatori e (perché no) sdolcinati, e te lo dico con tanto affetto!
Detto questo, il tuo è un caso simile a tanti letti e a tanti accaduti, ma non per questo meno importante, ma anzi è un fatto che ricorderai e (forse) importante per la tua vita.
Che dire… Se la vostra amicizia è compromessa e l’hai perso definitivamente, forse non glielo direi, perché se non vi sentite, saranno venuti a mancare alcune qualità ed alcuni sentimenti importanti per la vostra amicizia; non avrebbe senso dimostrare qualcosa che magari a lui non importa, anche se effettivamente sarebbe un tuo sfogo!
Se invece pensi che non sia tutto perduto e che cmq nutri per lui questo sentimento, io piano piano glielo farei capire, e magari prima o poi glielo direi. Ma qui devo farti una raccomandazione e tienila molto a cuore: se lui ti proponesse un bacio (o spesso capita anche qualcosa di più spinto), ti consiglio di non accettarlo, perché ci rimarresti più male (se lui fosse etero) a lungo termine, in confronto alla “gioia” momentanea per quello che è avvenuto; e queste sono le scottature peggiori!
Se poi lui è omo, è tutta un’altra storia, ma devi esserne certo al 100%.
Un augurio di felicità :D

PS le cozze sono molto buone :P



_________________
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: sabato 28 agosto 2010, 23:55 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 agosto 2010, 11:14
Messaggi: 157
Cita:
konigdernacht:
PS le cozze sono molto buone

ahah hai ragione!
Ma a me le cozze non piacciono nemmeno se sono di mare, figuriamoci poi quelle di altro tipo... niente di offensivo! Sono gusti ;)
Il fatto è che vorrei davvero dirgli cosa provo, magari dopo esserci riappacificati.
E anche se mi respingesse sarei comunque sicuro che non mi scaccerebbe come molti farebbero, potrei almeno rimanere amico suo, e magari potrei sempre confidarmi con lui, parlargli...
Riguardo al fatto se sia omo o meno, non ne sono sicuro al cento per cento...
Cioè si è sempre detto etero, e il fatto di essersi fidanzato potrebbe essere una buona maschera di facciata... Però devo dire che proprio prima che ci allontanassimo eravamo diventati anche piuttosto, come dire... ehm... intimi?
Cioè, c'erano delle carezze, ci appoggiavamo tranquillamente uno all'altro, non avevamo problemi di sorta nel ehm.. toccarci... non c'era niente di erotico, o almeno così mi sembrava... quando mi sono reso conto di volergli bene io l'eros lo provavo eccome, ma di certo non glielo potevo dire...
Uffffffaaaaaaaaaa!!!! Ma perché a me!?!?! Insomma che c'era di male o di sbagliato se io e lui fossimo finiti insieme!? Insomma, io non sono poi da buttare, non sono il massimo della bellezza, però me la cavo... lui è bello, bellissimo... ha sempre i capelli arruffati.... dio quando lo vorrei avere qui tra le mie braccia...
non preoccupatevi, io sogno ad occhi aperti...
:cry:



_________________
Isolander
«Non credo alla storiella della mezza mela. L'altra metà sono sempre io. E solo dopo essermi completato potrei scegliere davvero cosa fare. Magari potrei dividere un cesto con un'altra mela.»
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: domenica 29 agosto 2010, 0:45 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Ciao Isolander,
mi dispiace dovermi inserire in questo discorso con una nota che può sembrare stonata. Un rapporto tra un ragazzo gay e un ragazzo etero nasce spesso su una serie di equivoci e di interpretazioni irrealistiche dei comportamenti altrui. Tu dici che tra voi c’è stata una certa intimità, cioè un minimo di contatto fisico, e dai a questo fatto un valore quasi sessuale, ma devi tenere presente che in ogni rapporto gay-etero il gay tende a vedere nell’etero un gay represso, un gay potenziale, un gay che non si accetta, cosa decimante improbabile. Quanto poi al contatto fisico non hai idea di come i contatti tra due ragazzi etero possano essere sciolti in un modo che ad un ragazzo gay sembrerebbe certamente gay ma non lo è affatto. L’idea del coming out con il ragazzo di cui si è innamorati non è in genere una buona scelta, se quel ragazzo non ha capito o non si è fatto avanti per altri motivi in una situazione di normalità, non ha alcun senso forzare le cose, il problema non è nel fatto che con il coming out non si conquista il proprio amico etero né il proprio amico gay non interessato, ma nel fatto che senza concludere nulla si rischia di finire in un mondo di pettegolezzi. Innamorarsi di un etero è quasi una tappa fissa per i ragazzi gay, ma una tappa che va superata, perché ho visto situazioni di ragazzi che hanno passato 20 anni ad attendere che il loro amico ammettesse di essere gay e che poi hanno desistito perché distrutti dall’inutilità dell’attesa, ma in quel mondo hanno buttato 20 anni della vita. Il fenomeno è del tutto analogo a quello delle ragazze etero che si innamorano dei gay, pensano ingenuamente che un gay diventerà etero perché loro ne sono innamorate, per rendersi conto che non sarà così ci mettono anni e quando lo capiscono possono solo prendersela con se stesse. Per vivere una storia d’amore bisogna essere in due in senso sostanziale, la fantasia spesso allontana dalla realtà, anche tra due gay non è affatto probabile che scatti la scintilla dell’innamoramento reciproco, ma tra un gay e un etero la reciprocità è impossibile. So che questo discorso piace poco, ma è terribilmente realistico.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: domenica 29 agosto 2010, 9:59 

Iscritto il: martedì 20 luglio 2010, 22:05
Messaggi: 123
progettogayforum ha scritto:
ho visto situazioni di ragazzi che hanno passato 20 anni ad attendere che il loro amico ammettesse di essere gay e che poi hanno desistito perché distrutti dall’inutilità dell’attesa, ma in quel mondo hanno buttato 20 anni della vita.


Per un gay che "passa" per l'innamoramento verso un etero, ma lo supera e continua ad avere un'importante relazione con questa persona (che magari può essere il più caro amico), è plausibile che a distanza di anni sia più facile rivelare il proprio innamoramento avvenuto nel passato? Può dimostrarsi un'apprezzabile dimostrazione di sincerità, o semplicemente non serve, o anzi danneggia la relazione?



_________________
Se io sapessi cosa mi fa bene
se io sapessi cosa mi fa male
nella marea di cose e di persone che c'ho intorno
se non tradissi le mie pulsioni vere
potrei sul serio diventare
un uomo pluricentenario
forse eterno


G.Gaber, Se io sapessi, «E pensare che c'era il pensiero»
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: domenica 29 agosto 2010, 11:21 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 20 novembre 2009, 15:21
Messaggi: 191
Sono d'accordo con Project.
Il fatto che sia fidanzato lascia pochi dubbi sulla sua possibile omosessualità. C'è sempre la remota possibilità che lui possa essere un gay represso, ma proprio per questo ti suggerirei di fare ancora più attenzione.
Avevo letto nel forum questa frase di un'altro utente che è tremendamente vera: "non c'è peggior omofobo di un gay represso".
Non perdere la calma e cerca di razionalizzare la situazione, per quanto possa essere difficile rimanere lucidi se si è innamorati. Anche volendo fare a tutti i costi coming-out con lui, che vantaggi ne trarresti ? A quali rischi ti esponi ? Sono maggiori i rischi o i vantaggi ?
Valuta la situazione e scegli. Cerca però di essere estremamente prudente.
;)



_________________
"Warping the minds of men and shepherding the masses has always been your church's domain. You lure sheep with empty miracles and a dead god".
Sydney Losstarot - Vagrant Story
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: domenica 29 agosto 2010, 11:27 

Iscritto il: mercoledì 25 agosto 2010, 12:14
Messaggi: 34
isolander, ti vorrei dare un consiglio.
Non dire nulla a questo ragazzo. Molti ragazzi etero, sono molto amichevoli ecc, e un ragazzo omosessuale rischia di interpretarlo come un omosessuale che non vuole uscire dal guscio.

Lascia perdere..... Al mondo ci sono moltissimi ragazzi che aspettano di conoscerti.
Ovviamente il mondo reale, non è fatto per gli omosessuali, questo è indubbio, ma dobbiamo sicuramente volgerlo a nostro vantaggio; nel senso, cercare amici e potenziali fidanzati, nel mondo reale, non nelle chat e quant'altro.

- Quando avevo la tua età, anche io mi sono innamorato di un ragazzo etero, peraltro sposato ecc, però anche a me, allora, sembrava un ragazzo omosessuale, in tutto e per tutto: ero cotto di lui! Ti capisco perfettamente, anche noi avevamo la nostra intimità, se cosi la posso chiamare: contatto fisico: abbracci, qualche carezza ecc.


stai all'occhio.
ciao



_________________
amare la natura, studiare le discipline sociali, aiutare il prossimo con positività: questa è la mia filosofia, per dirla con parole di oggi: "Questa è la mia Password".
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: domenica 29 agosto 2010, 14:30 
Utenti Storici

Iscritto il: martedì 19 maggio 2009, 19:33
Messaggi: 1003
purtroppo devo intrommertermi anch'io!
condivido con gli ultimi post tra cui quello di delfino (e intanto ti saluto visto che sei nuovo e anche tutti gli altri che non mi conoscono!)
mi dispiace isolander ma non posso permettermi che tu faccia il mio stesso errore!
non lo dire per nessun motivo a lui!
credimi io mi sono lasciato trasportare e andare ma ho fatto malissimo!
e tutto mi si è rivolto contro!
quindi ti prego lascia stare, datti delle cappocciate contro al muro, esci con gli amici, insomma tieni occupata quella cappoccia senò son dolori!
davvero lo dico per il tuo bene!
ciao!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: domenica 29 agosto 2010, 17:24 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 28 agosto 2010, 11:14
Messaggi: 157
Nah... avete ragione, tutti.
Certe volte sogno proprio ad occhi aperti.
E mi sento in obbligo di ringraziarvi ancora, perché a quest'ora avrei già fatto una colossale lista di stupidaggini.
Scoprirsi omo a quest'eta immagino comporti certi rischi...

Però uffa, lui mi piaceva... :(



_________________
Isolander
«Non credo alla storiella della mezza mela. L'altra metà sono sempre io. E solo dopo essermi completato potrei scegliere davvero cosa fare. Magari potrei dividere un cesto con un'altra mela.»
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Penso di amarlo... ma non so che fare...
MessaggioInviato: lunedì 30 agosto 2010, 11:14 

Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 10:07
Messaggi: 37
mi intrometto anche io: secondo me , SE lui è ancora un vero amico dovresti seguire il tuo istinto e dirglielo. Se non ti dovesse capire o accettare, beh allora si vede che non era un vero amico.

Capisco d'altronde il fatto che non sei dichiarato, e giustamente non sarebbe bello scatenare un mare di pettegolezzi per niente... Anche se un vero amico non correrebbe a "sputtanarti" (scusate la parola) in giro.

A me è capitato quando avevo anche io 16/17 anni, ero innamorato pazzo di quello che era il mio migliore amico. Gli ho detto tutto dopo 3/4 anni, non ce la facevo più... Lui mi ha detto chiaramente che era etero, ma siamo rimasti amici e io mi sono messo l'animo in pace ed ho smesso di tormentarmi... Ed ho anche scoperto che gli altri mi accettavano molto più facilmente di quanto avessi pensato.

La vita è una sola...


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010