Crea sito
 
Oggi è giovedì 24 agosto 2017, 7:04

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 10 di 11 [ 106 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: giovedì 15 luglio 2010, 9:51 

Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 10:07
Messaggi: 37
Jek70:
Cita:
Concordo Barbara, quando i gay capiranno che possono aiutarsi fra loro senza imporre niente all'altro allora avremo vinto, ma proprio per questo la vedo ancora lontana la vittoria di questa "guerra".


Hai ragione anche tu, avete ragione tu e Barbara!

Il problema però è che una persona "insospettabile", super-nascosta, che si finge etero, che finge di ridere alla battute omofobe ecc... Quale contributo può dare a questa "guerra"? Fare donazioni? Firmare qualche petizione? ok, meglio che niente, anche se credo che questo genere di persone abbia perfino paura a mettere la propria firma su una petizione per paura di essere riconosciuta.

Non dico che uno debba andare in giro con una maglietta con scritto "IO SONO GAY" per carità, ma credo che il primo passo sia quello di viverla tranquillamente nel proprio piccolo, con gli amici più fidati (anzi prima di tutto con se stessi), e poi vedere pian piano come va...

Sono d'accordo che dovremmo aiutarci tutti a vicenda, dichiarati e non, ma come faccio ad aiutare una persona che mi evita perchè dichiarato (per paura di essere a sua volta etichettato come frocio)? Una persona che con buona probabilità farà battute sui gay per non destare sospetti?

Scusate, ma credo che un minimo ci si debba esporre, se si vuole far qualcosa. Con i propri tempi, secondo le modalità che si vuole. Ma non ha senso vivere nascondendosi, manco si fosse dei criminali.
Dobbiamo far vedere che siamo gente normale, perbene, che siamo ragazzi e ragazze che vivono tranquillamente la loro vita. Non basta avere migliaia di iscrizioni ai forum se la fuori poi all'improvviso nessuno è più gay.

Apprezzo molto i forum e le comunità online, ma queste devono essere un supplemento, non possono sostituire la vita reale.
Tra l'altro su questo forum ho trovato un grande aiuto ed apprezzo molto le persone che ci scrivono (tra cui barbara, che spero di non aver "aggredito" con questo post :))

Con questo non voglio imporre niente, è solo la mia opinione.

Capisco in effetti che forse "noi dichiarati" guardiamo un po' gli altri dall'alto in basso... Ma non vuole essere così!

Mi sono fatto trascinare in pieno dala polemica. :D


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: giovedì 15 luglio 2010, 9:56 

Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 10:07
Messaggi: 37
Cita:
No quella cosa non la ho detta io. Il mio discorso era sulla paura, non sul CO. È stato volutamente deviato, ma la paura fa questo ed altro. Io per primo non andrei a dire in giro con chi vado a letto o di chi mi innamoro, sono cazzi miei, e non avrei bisogno che l'accettazione della gente rassicurasse la mia insicurezza. Non farei smancerie pubbliche manco con una donna, nè andrei a vantarmi in giro, nè altre cose che non condivido. Voi lo forzate a fare CO ma non è quello il sistema. Sono cazzi solamente suoi. È bene che le sue paure le vinca, piantandola di mentire a se stesso. Piantandola di accampare scuse cretine e vittimiste come "è colpa della società se mi sento in colpa" e "sacrifico me stesso perché sono tanto nobile&altruista" ecc ecc.


Senza Peso: scusa se ti ho frainteso. Comunque, tu scrivi un po' meglio di me e... Insomma, credo che quello che ho cercato di dire in due lunghi post è all'incirca lo stesso che hai detto tu ora in poche righe.

Comunque io non lo voglio per nulla forzare a fare CO! Ho solo cercato di esprimere la mia opinione a riguardo, ma questo non vuol dire che io voglia forzarlo, o che non accetti la sua situazione (che è stata la mia, ripeto, fino a poco fa).

ciao :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: giovedì 15 luglio 2010, 10:29 

Iscritto il: martedì 29 giugno 2010, 10:07
Messaggi: 37
Cita:
La vita "apparentemente etero" NON potrà MAI diventare un ricordo; amici, sport, scuola, studio, genitori, parenti... se mi togli quello non ho più nulla! come si fa a negare il passato? il passato c'è e resta lì dov'è, immutabile.

Non si può certo pretendere che uno di punto in bianco getti una bomba alla base del palazzo in cui si trova: rischierebbe sicuramente di rimanere travolto dal crollo!


Telemaco, non è che essendo gay tutto quanto debba venir buttato via.
Non è che essendo gay non avrai più diritto agli amici, allo sport, ecc. Anche i genitori, che a volte possono dare problemi (ripeto x la centesima volta, come è successo a me) continueranno comunque ad amarti.

Non è che devi negare il passato!!! Sei sempre tu!!! Nessuna bomba è caduta!!!

Sono sicuro che alcune delle persone che ti sono vicine accetterebbero meglio la tua omosessualità di come la hai accettata tu.

E poi la vita è una sola. Vuoi arrivare da vecchio a rimpiangere di non aver fatto nulla? Di aver vissuto una vita di facciata? Di aver rinunciato ai tuoi veri amori?

Non ti sto forzando a fare CO sia chiaro :) però credo che la tua idea al riguardo (o perlomeno quella che hai scritto sopra) sia sbagliata e dannosa.

Ma sono sicuro che lo capirai da solo.

Scusa se sono sembrato aggressivo, ma questo thread mi ha interessato e ora lo sto spulciando tutto XD..

Senti non sarò la persona adatta, ma se hai bisogno e vuoi parlare di qualcosa scrivimi pure ok? :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: giovedì 15 luglio 2010, 19:55 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
Figurati Zeno, confrontarsi va sempre bene se si rispetta la volontà dell'altro.
Non ho trovato aggressivo il tuo post, tu metti in luce comportamenti da evitare come quelli di prestarsi alle battute sui gay per non essere individuati.
Un atteggiamento che se é comprensibile in un ragazzino, perché é spaventato, diventa assurdo in un adulto. Ma qui c'é qualcuno che non sta facendo solo una scelta personale, sta danneggiando gli altri. E' molto diverso.
Poi ci sono gradazioni diverse di "dichiarazione". Qualcuno potrebbe dire che per essere militante devono saperlo tutti i tuoi conoscenti, altrimenti come fai ad andare al gay pride? invece é giusto che uno valuti a chi dirlo e a chi no.
Poi c'é quello che non lo dice a nessuno e si capisce lontano un miglio che é gay.
La realtà voi la vedete così nera o bianca , ma siete voi a vederla così.
Per noi etero é molto diverso. Queste separazioni non le vediamo proprio.
In questi giorni ho chiesto a uno che sapevo per certo fosse gay se era dichiarato, mi ha detto "No, perchè lo dico solo ad alcune persone e non a tutti, anche se so per certo che tutti lo sanno, tranne forse mio padre a cui non l'ho detto".
Siete complicati, per conto mio.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: giovedì 15 luglio 2010, 20:08 

Iscritto il: venerdì 7 maggio 2010, 10:57
Messaggi: 84
io sono il primo a dire non è giusto sbanidierare ai 4 venti cio ke si è ma non è giusto nemmeno nasconderlo soprattutto se hai delle persone a cui vuoi bene e ke reputi indispnsabili nella tua vita...personalmente io ho fatto qualke CO ma con persone a cui voglio un bene dell'anima con le quali mi sarei sentito io in prima in colpa a "recitare la parte del etero" e ti dirò cosa è cambiato nei loro atteggiamenti??? nulla mi considerano sempre il cagacazzo ke sono è divertente è bellissima è sta la risposta di una mia amica : "ila non è ke siccome ora sei gay pensi ke io non pensi ke tu rimanga un "trimone" sei sempre trimone".....spesso la sincerità paga nel mio caso ha pagato. Con questo non forzò nessuno a dikiararsi, perke cmq non tutti hanno la fortuna di aver persone ke hanno accettato senza problemi la cosa, però credo anke ke dobbiamo a noi e alle persone care , ke ci amano, kiarezza e sincerità.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: martedì 20 luglio 2010, 13:26 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 26 giugno 2010, 23:05
Messaggi: 682
Ma come! Io me ne torno dopo tanto tempo e trovo che la polemica non si è sopita ancora! Ah e per di più parlate di me come se fossi un eretico da soccorrere ad ogni costo! mannò dai :lol:


@SenzaPeso, vorrei dire che

Oh, finalmente dal tuo ultimo post riesco a capire il tuo punto di vista, ma come diavolo pretendevi di essermi comprensibile con tutto lo sclero che hai avuto!

C'è una metà del tuo pensiero che, ribadisco, condividevo già da prima:
Cita:
Io per primo non andrei a dire in giro con chi vado a letto o di chi mi innamoro, sono cazzi miei, e non avrei bisogno che l'accettazione della gente rassicurasse la mia insicurezza. Non farei smancerie pubbliche manco con una donna, nè andrei a vantarmi in giro, nè altre cose che non condivido. Voi lo forzate a fare CO ma non è quello il sistema. Sono cazzi solamente suoi.


Una seconda parte che non condivido, laddove dici
Cita:
È bene che le sue paure le vinca, piantandola di mentire a se stesso. Piantandola di accampare scuse cretine e vittimiste come "è colpa della società se mi sento in colpa" e "sacrifico me stesso perché sono tanto nobile&altruista" ecc ecc.
ma non pretendo che tu capisca le mie ragioni perchè semplicemente non posso spiattellarle su un forum pubblico, equivarrebbe un po' ad immettere mie dati sensibili familiari e personali.
Ti basti sapere che non sono un totale imbecille, so ben valutare da me il grado di complicatezza delle situazioni che MI riguardano, e non commetto alcun harakiri autosacrificale per nessuno, tranquillo. Inoltre la frase "è la società che mi fa sentire in colpa" non mi pare di averla scritta, non so perchè me l'hai attribuita; questi sono problemi che riguardano i ragazzi gay che non si sono ancora accettati.

Mi piacerebbe infine chiederti alcune chiarimenti su delle cose che dicevi su te stesso e che mi hanno incuriosito, magari una volta potremmo chiacchierare in chat o via messaggi, quando e se avrai voglia. :)

______________________

In generale, ho riflettuto un po' dopo aver dato una rilettura veloce del thread, e sono giunto a una mia piccola conclusione. (PER CARITA', sia chiaro fin da subito, è una mia personale conclusione che ovviamente non sarà condivisa da nessuno e la tengo solo per me )

Esistono ragazzi che fanno della loro omosessualità il centro della propria esistenza; nel senso che la ritengono il pilastro della propria vita, l'elemento cardine della propria identità; la parola gay è una fra le prime che userebbero per dare un'idea di loro stessi, e ciò è pienamente comprensibile perchè l'omosessualità coinvolge comunque aspetti importanti della vita. Di conseguenza è ovvio e giusto che per questi ragazzi il coming out sia un sentitissimo punto nevralgico, perchè diventa il principale strumento per il consolidamento della propria identità, e il privarsene sarebbe un insopportabile soffocamento.

Esistono poi ragazzi gay che considerano la propria omosessualità come una fra le varie caratteristiche che li contraddistinguono, una fra le tante, magari ne prevalgono altre, sentite come più impellenti; la parola gay è una fra le tante che userebbero per descriversi. Anche questo è pienamente comprensibile perchè l'omosessualità non necessariamente è un aspetto totalizzante della persona. Di conseguenza in questo secondo caso il coming out e tutto ciò che vi è collegato non verranno vissuti come bisogni primari, e si tenderà a ridurne di molto l'importanza e la necessità, non percependoli come strumento indispensabile e vitale nella rifondazione di se stessi.

Probabilmente sto semplificando molto, perchè poi ci saranno anche altre variabili da tenere in considerazione come il carattere della persona in questione e altro, ma grosso modo penso che il ragionamento possa essere comprensibile. :lol:

Un saluto a tutti, anche ai nondichiaratofobi!!! :lol: :P


Ultima modifica di Telemaco il giovedì 7 ottobre 2010, 17:32, modificato 1 volta in totale.


_________________
# Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.
(Gǔlǎo de zhōngguó yànyǔ)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: martedì 20 luglio 2010, 14:54 

Iscritto il: sabato 24 aprile 2010, 5:11
Messaggi: 221
Te l'ho attribuita perché il terrore folle che hai del giudizio altrui si capisce anche se non lo dici apertamente. Ora io esco in pigiama, con i capelli stravolti e se c'ho voglia giro pure scalzo, sicuramente mi giudicano male, ma non ne sono mai morto quindi non capisco la paura del giudizio altrui. Non ti tirano mica i sassi, e se te li tirano c'hai le mani per ritirarglieli indietro.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: martedì 20 luglio 2010, 15:57 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 26 giugno 2010, 23:05
Messaggi: 682
Mah, no, non credo di avere alcun senso di colpa nei confronti della società, ci mancherebbe, su che base dovrei averlo? Anzi è un punto assodato ed è quasi banale dire che chi discrimina che dovrebbe sentirsi di merda perchè rompe le palle agli altri e cerca di intromettersi nella loro vita, non viceversa (io per fortuna non ho mai subito discriminazioni perchè "non si nota"); che mi piacciono i ragazzi è un dato di fatto, non c'entrano mica sensi di colpa o altri condizionamenti para-religiosi di sorta, tutte quelle stupidaggini ti assicuro che fortunatamente non mi toccano e non mi hanno mai toccato (vivendo anche in una famiglia decisamente anticlericale), infatti il punto non è quello; il riferimento che ho sempre fatto è ad alcune circostanze mie e delle persone con cui vivo, e anche in particolare a quegli ambienti in cui sai che si creerebbero degli attriti che per l'ottusità altrui non potrebbero sanarsi e darebbero giusto un bel po' di rogne, e poi al fatto che si tratta di una scelta che non sento come necessaria, perchè guardandomi attorno non ne vedo l'utilità, ne vedo solo il fatto di dovermi sobbarcare una serie di fastidiose situazioni che non semplificherebbero nulla nè gioverebbero a qualcosa, tutto qui. Il fatto di uscire in strada in pigiama lo faccio ogni tanto in vacanza, scalzo solo al mare quando l'asfalto non scotta :lol:



_________________
# Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.
(Gǔlǎo de zhōngguó yànyǔ)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: martedì 20 luglio 2010, 18:07 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
Come: uscite in pigiama? No, non ce la farei mai.
Ancora adesso é uno dei miei peggiori incubi andare in giro in pigiama. Non sto scherzando :lol: :lol:
Io il giudizio degli altri l'ho sempre subito abbastanza da giovane. Poi sono diventata più disobbediente, ma solo in certe cose, ad esempio al lavoro non ho paura di contestare i superiori oppure di dire il contrario di ciò che pensano tutti.
Anche iscrivermi al forum lo posso contare ; é abbastanza controcorrente per una come me , no?
Ma uscire in pigiama no.
Chi lo sa , per il futuro , non é mai detto! :lol: :lol:


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: è tutta un'illusione?????
MessaggioInviato: martedì 20 luglio 2010, 18:21 

Iscritto il: venerdì 7 maggio 2010, 10:57
Messaggi: 84
io pure esco in pigiama e con ogni stamberia di sorta...


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 10 di 11 [ 106 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010