Crea sito
 
Oggi è domenica 19 novembre 2017, 12:39

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: giovedì 7 ottobre 2010, 23:12 
Utenti Storici
Avatar utente

Iscritto il: martedì 4 agosto 2009, 14:35
Messaggi: 535
La questione (di sicuro interesse) che io e Barbara vorremmo sondare è come ci muoviamo nella speranza di trovare un fidanzato, l' "anima gemella" :) E abbiamo pensato ad alcune domande utili per il confronto e magari per idee positive :idea:

1) Se siamo single, che cosa concretamente pensiamo di fare o facciamo per trovare la persona giusta?

2) Se c'è qualche fidanzato, o se lo siete stati, come vi siete conosciuti e dove? All'università? Al lavoro? Locali gay?

3) Pensate che l' "anima gemella" debba essere molto simile a noi, oppure è importante essere diversi per un rapporto duraturo? E comunque condividere interessi è fondamentale per una relazione stabile? E' possibile stare insieme senza condividere nessun interesse??

4) L'ansia di certo non aiuta. Però, essendo l'amore tra omosessuali più difficile da realizzare (almeno in linea di massima), vedere amici fidanzati, proseguire gli studi, quando si è senza un compagno... a molti "mette fretta", viene l'ansia per il tempo che passa... Quale può essere un buon consiglio per stare più sereni?



_________________
Cercare la felicità rispettando gli altri, sarebbe una grande conquista per l'umanità!
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: venerdì 8 ottobre 2010, 0:17 
Utenti Storici
Avatar utente

Iscritto il: martedì 4 agosto 2009, 14:35
Messaggi: 535
1) Se siamo single, che cosa concretamente pensiamo di fare o facciamo per trovare la persona giusta?
Io... principalmente spero sempre di incontrare qualche ragazzo all'università, e poi anche uscendo con qualche amico (magari omosessuale) anche in queste occasioni si può sperare di fare nuove conoscenze.

2) Se c'è qualche fidanzato, o se lo siete stati, come vi siete conosciuti e dove? All'università? Al lavoro? Locali gay?
Mai stato fidanzato... addirittura mai abbracciato un ragazzo omosessuale!

3) Pensate che l' "anima gemella" debba essere molto simile a noi, oppure è importante essere diversi per un rapporto duraturo? E comunque condividere interessi è fondamentale per una relazione stabile? E' possibile stare insieme senza condividere nessun interesse??
Sinceramente ho la sensazione che qualcosa di condiviso (come attività o come interesse o come hobby o simile) mi pare sia proprio indispensabile... qualche eccezione esisterà però penso sia rara. Aggiungo che gli aspetti in cui differiamo sono poi quelli che ci fanno innamorare!

4) L'ansia di certo non aiuta. Ed essendo l'amore tra omosessuali più difficile da realizzare (almeno in linea di massima), vedere amici fidanzati, proseguire gli studi, quando si è senza un compagno... a molti "mette fretta", viene l'ansia per il tempo che passa... Quale può essere un buon consiglio per stare più sereni?
Posso dire che qualche cotta per ragazzi molto più grandi di me, addirittura tenerezza profonda per un mio prof, mi hanno fatto sentire più in pace, ad ogni età può nascere l'amore, meglio essere pazienti ma non passivi ovviamente (almeno questo penso).

Sono stato molto stringato, ma non ho molto da aggiungere...



_________________
Cercare la felicità rispettando gli altri, sarebbe una grande conquista per l'umanità!
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: venerdì 8 ottobre 2010, 7:36 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
Eh sì, Sciamano. Si passa una vita a cercare l'anima gemella e perciò vale la pena di farsi qualche domanda.
Poi nel vostro caso, ancora di più perché l'anima gemella deve pure essere omozigota e non eterozigota :lol: :lol: :lol:
Scusate la battuta, ma ieri sera in chat ho conversato qualche minuto con kikko e si vede che ho preso un pò di kikkite pure io :lol:
Scherzi a parte, dicevo a Sciamano proprio ieri, ma possibile che non abbiano ancora inventato un algoritmo per trovarla?
Anche perché a volte è così difficle conquistare qualcuno , che almeno sarebbe bene sapere se è davvero la persona che fa per noi.
Secondo me l'anima gemella deve avere delle importanti affinità con te, magari sugli interessi, sul modo di pensare, ma come carattere deve essere diversa. Credo infatti che la noia sia la cosa che uccide maggiormente la vita di coppia e dunque un pò di movimento ci vuole. ;)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: venerdì 8 ottobre 2010, 9:39 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 13:55
Messaggi: 246
barbara ha scritto:
Poi nel vostro caso, ancora di più perché l'anima gemella deve pure essere omozigota e non eterozigota :lol: :lol: :lol:

ahahah ganzissima

barbara ha scritto:
Scusate la battuta, ma ieri sera in chat ho conversato qualche minuto con kikko e si vede che ho preso un pò di kikkite pure io :lol:

Oo sput sput xd


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: venerdì 8 ottobre 2010, 13:37 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 2 agosto 2010, 17:29
Messaggi: 43
mmmm vediamo cosa dire :)

Se siamo single, che cosa concretamente pensiamo di fare o facciamo per trovare la persona giusta?
Mi sono reso conto che la persona giusta non si "cerca" ma viene da se... non voglio che sembri retorica ma più cercavo la persona giusta più trovavo persone sbagliate! :D Quindi direi che da single (e anche da fidanzati, of course) si deve vivere la propria vita senza rincorrere troppo qualcosa che, tanto, verrà da sé! :)

Se c'è qualche fidanzato, o se lo siete stati, come vi siete conosciuti e dove? All'università? Al lavoro? Locali gay?
LOL L'unica persona di cui mi sia mai innamorato l'ho conosciuta all'ospedale.. ahahahahah! [NB ero andato a trovare conoscenti che stavano male e il destino ha fatto il suo corso]

Pensate che l' "anima gemella" debba essere molto simile a noi, oppure è importante essere diversi per un rapporto duraturo? E comunque condividere interessi è fondamentale per una relazione stabile? E' possibile stare insieme senza condividere nessun interesse??
Un punto d'incontro deve esserci, sempre.. altrimenti non si può pensare di condividere una vita... Personalmente mi diverto a "litigare" quindi non dobbiamo avere idee troppo simili altrimenti non si discute mai! :D

L'ansia di certo non aiuta. Però, essendo l'amore tra omosessuali più difficile da realizzare (almeno in linea di massima), vedere amici fidanzati, proseguire gli studi, quando si è senza un compagno... a molti "mette fretta", viene l'ansia per il tempo che passa... Quale può essere un buon consiglio per stare più sereni? Vivere la propria vita e impegnarsi al massimo per raggiungere gli obbiettivi a medio e lungo termine che ci imponiamo, senza mai dimenticare il divertimento, gli amici e gli affetti!



_________________
"Ognuno vive la propria vita e paga il proprio prezzo per viverla. Il guaio è che molto spesso si paga per un unico errore. Anzi, non si finisce mai di pagare. Nei suoi rapporti con gli uomini, il destino non chiude mai i conti." [O. Wilde]
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: venerdì 8 ottobre 2010, 14:04 

Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 2:35
Messaggi: 19
mmmmh vediamo...

1) Se siamo single, che cosa concretamente pensiamo di fare o facciamo per trovare la persona giusta?

Non credo al fatto che la cosa verrà da se, predestinata. Non puoi pensare di stare ad aspettare con la bocca aperta seduto al tavolo, pensando che prima o poi qualcuno o qualcosa ti metterà del cibo dentro...
Certo, non ci sono regole, non ci sono manuali. La persona giusta può essere chiunque, e la puoi incontrare nelle maniere più assurde.

Cosa fare? Stare in mezzo alla gente. Aumentare la probabilità di un incontro. E perchè no, frequentare luoghi (virtuali e non) compatibili con se stessi e che possono dare qualche chance.

Aspettare per aspettare, intanto uno si muove.

Perchè può darsi, anzi è probabile, che ci sia uno, la fuori, che sta proprio aspettando te, fermo, alla fermata del tram.
E se lo aspetti anche tu, e se anche tu sei li fermo alla fermata del tram ad aspettare, e nessuno dei due si gira per guardare l'altro, e se nessuno dei due muove un passo verso l'altro perchè.. perchè state ad aspettare.. ecco che il tram arriva e probabilmente non vi incontrerete mai più...


2) Se c'è qualche fidanzato, o se lo siete stati, come vi siete conosciuti e dove? All'università? Al lavoro? Locali gay?

Ho avuto relazioni come etero, e quindi il discorso non conta molto. In questi miei 4 mesi gay, la mia attualmente unica frequentazione "con potenzialità di relazione" (ahimè finita male :( ), si è innescata da un incontro tramite un sito di incontri.

3) Pensate che l' "anima gemella" debba essere molto simile a noi, oppure è importante essere diversi per un rapporto duraturo? E comunque condividere interessi è fondamentale per una relazione stabile? E' possibile stare insieme senza condividere nessun interesse??

Credo che l'anima gemella debba essere differente da noi, ma deve quanto meno condividere qualcosa, altrimenti è dura. Ci deve essere lo spazio di comunione di interessi, tempo da passare insieme a fare qualcosa oltre che sesso, sonno, cibo. Certo, non ci deve essere la totalità degli interessi uguali, sennò che palle...

4) L'ansia di certo non aiuta. Però, essendo l'amore tra omosessuali più difficile da realizzare (almeno in linea di massima), vedere amici fidanzati, proseguire gli studi, quando si è senza un compagno... a molti "mette fretta", viene l'ansia per il tempo che passa... Quale può essere un buon consiglio per stare più sereni?

Beh, io ho 39 anni quindi per me l'ansia è decuplicata. Però la vita mi ha insegnato a vivere l'adesso, e quello che c'è adesso. Quindi muoversi, cercare, tentare, anche se questo comporta un po' di sofferenza in più da crollo delle illusioni. Non può piovere per sempre..


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: venerdì 8 ottobre 2010, 18:33 

Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 21:34
Messaggi: 232
2) Se c'è qualche fidanzato, o se lo siete stati, come vi siete conosciuti e dove? All'università? Al lavoro? Locali gay?

Non sono single e ti dirò che l'anima gemella non viene da sè ma arriverà non appena sarai pronto ad accoglierla e ad aprirgli il tuo cuore.
Io il mio lui l'ho conosciuto su questa chat e stiamo insieme da sei mesi, ci vediamo tutte le settimane ci amiamo perchè siamo pronti ad amare sebbene abbiamo molti problemi.
Io mi sono accettato a 25 anni quindi ho temporeggiato, però quando ho deciso ho "cercato e selezionato" un pò le mie conoscenze è ho trovato l'amore bellissimo.
Mica ci ho messo secoli, mi sono bastate poche volte e finalmente l'ho incontrato, forse sono stato fortunato ma più concretamente penso di aver cercato nel posto giusto e con la giusta "voglia" di mettermi in gioco.

3) Pensate che l' "anima gemella" debba essere molto simile a noi, oppure è importante essere diversi per un rapporto duraturo? E comunque condividere interessi è fondamentale per una relazione stabile? E' possibile stare insieme senza condividere nessun interesse??

Guarda non è importante avere gli stessi interessi ma condividerli almeno in parte si. Poi il fatto che gli opposti si attraggono per me è una cazzata, certo ci sono i casi ma penso siano la stragrande minoranza.
Bisogna avere almeno la stessa sensibilità, lo stesso modo di rapportarsi alla vita, con l'anima gemella ci si capisce e per capirsi bisogna parlare lo stesso linguaggio.
Con il mio lui non siamo uguali, forse abbiamo anche interessi diversi ma abbiamo la stessa sensibilità e lo stesso modo di rapportarci alla vita, nonostante, ripeto siamo due persone molto diverse.
All'ultima domanda rispondo che qualcosa bisogna condividerlo, se non condividi niente, oltre l'amore, che fai dalla mattina alla sera??? :lol:

4) L'ansia di certo non aiuta. Però, essendo l'amore tra omosessuali più difficile da realizzare (almeno in linea di massima), vedere amici fidanzati, proseguire gli studi, quando si è senza un compagno... a molti "mette fretta", viene l'ansia per il tempo che passa... Quale può essere un buon consiglio per stare più sereni?
Penso che l'amore tra omosessuali non sia piu difficile, certo ha problemi iniziali che le coppie etero non hanno, però una volta superati, si hanno gli stessi identici problemi.
Io quest'ansia l'ho avuto eccome anzi mi ha anche fatto cadere in depressione, ti dirò che la terapia mi ha fatto capire che tutta questa fretta era data da un conflitto interiore. Una parte di me non era pronta ad amare un uomo mentre un'altra si, tutto questo ha mi ha fatto stare male, appena l'altra parte è stata pronta mi sono sbloccato e ho vissuto.
In questo sito ci sono tante persone pronte ad aprire il loro cuore, anzi non aspettano altro, certo se cominciano le paure, si vogliono mantenere le distanze, non si è pronti ad ammettere a se stessi e a consocere dal vivo qualcuno che sappia il proprio "segreto" e si continua ad avere paura, l'amore non arriverà.

Guarda è tutto un percorso di crescita, non puoi pretendere di avere tutto e subito, arriverà un giorno dove tu sarai pronto e te ne accorgerai.
Non ti innamorerai più di tipi impossibili e non scarterai piu quelli papabili, anzi non appena la tua attenzione cadrà su qualcuno che "possibile" che ti interessa, vedrai che il primo passo lo farai tu!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: venerdì 8 ottobre 2010, 21:13 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
Ferro ha scritto : Guarda è tutto un percorso di crescita, non puoi pretendere di avere tutto e subito, arriverà un giorno dove tu sarai pronto e te ne accorgerai.
Non ti innamorerai più di tipi impossibili e non scarterai piu quelli papabili, anzi non appena la tua attenzione cadrà su qualcuno che "possibile" che ti interessa, vedrai che il primo passo lo farai tu!

Davvero profonda questa osservazione, Ferro. Insomma per trovare l'anima gemella bisogna prima farle un pò di posto dentro di noi. E se pensiamo questo , abbiamo anche la speranza che il destino in fondo sia in mano nostra e non dipenda dalla fortuna oppure da chissà quali doti innate. Dipende invece da quanto sappiamo metterci in gioco e crederci.
Poi tu sottolinei come a volte , senza rendercene conto, siamo proprio noi ad allontanare le vere anime gemelle e a rincorrere delle storie che non hanno futuro. Secondo te in fondo è un modo come un altro per stare a debita distanza dall'amore. Come a dire : mi innamoro, ma dentro di me so che arriverò fino a un certo punto e non oltre.
Anche questo é molto interessante. L'animo umano é quanto di più intricato possiamo immaginare.
Credo che ascoltare la tua esperienza sia molto importante, sai. Spesso le persone quando sono felici e trovano l'amore spariscono da qui e allora chi resta può ricevere l'erronea impressione che il mondo gay sia solo infelicità.
Ma per fortuna ogni tanto qualcuno, come te, torna qui a dire a tutti che la felicità è possibile e anche molto più vicina di quanto si pensi! :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: sabato 9 ottobre 2010, 13:05 
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27
Messaggi: 939
Alla fine mi sono convinto e scrivo pure io una risposta alle domande della carissima barbara e di sciamano.

1) Se siamo single, che cosa concretamente pensiamo di fare o facciamo per trovare la persona giusta?
Questa domanda mi piace tantissimo per come è formulata. Infatti non esplica cosa facciamo per “cercare” ma per “trovare”, il che secondo ma da un senso profondo al fine.
Sinceramente, l’unica risposta che mi verrebbe da dare è “non cercate o fate qualcosa per trovare” ma conoscete e frequentate tante persone, come dice korio. Prima o poi, in tutte queste conoscenze, qualcuna buona, che vi piace e con cui magari siete in sintonia si può rivelare quella giusta.
Personalmente non ho mai cercato o trovato con l’intento di trovare la persona giusta: sono capitate sempre per caso.

2) Se c'è qualche fidanzato, o se lo siete stati, come vi siete conosciuti e dove? All'università? Al lavoro? Locali gay?
Da fidanzato o momentaneamente legato sentimentalmente ad una persona, ho incontrato i miei ragazzi passati nella vita normale e per ultimo attraverso progetto gay.
All’università (non lavoro) non ne ho conosciuto (ossia ci sono persone relativamente appariscenti – le primedonne già citate in altri post - da cui mi tengo alla larga) e non sono mai stato in locali gay.

3) Pensate che l' "anima gemella" debba essere molto simile a noi, oppure è importante essere diversi per un rapporto duraturo? E comunque condividere interessi è fondamentale per una relazione stabile? E' possibile stare insieme senza condividere nessun interesse??
Dall’ultima relazione, ho capito che avere interessi o personalità simili non è importantissimo quanto piuttosto avere dei valori di fondo comuni e compatibili. Poi certamente, quanto più simili, più può essere profondo e condiviso il rapporto, ma credo che comunque la cosa vari da coppia a coppia e da persona a persona e che la coppia non debba essere assolutizzante ed ognuno debba avere un proprio spazio personale di interessi.

4) L'ansia di certo non aiuta. Però, essendo l'amore tra omosessuali più difficile da realizzare (almeno in linea di massima), vedere amici fidanzati, proseguire gli studi, quando si è senza un compagno... a molti "mette fretta", viene l'ansia per il tempo che passa... Quale può essere un buon consiglio per stare più sereni?
Il consiglio che mi sono ripetuto sempre è di non pensare all’amore nel periodo di studi perché a me ha sempre destabilizzato, soprattutto se le relazioni terminano o inizi ad innamorarti di una persona. Sono periodi in cui l’università viene messa sempre su un terzo o quarto piano. Ma allo stesso tempo credo che da tutte le esperienze di vite si ricavi un certo insegnamento che ci aiuta ad essere più profondi di prima e considerare aspetti che non si erano considerati prima.
Quindi se durante lo studio, il fattore “amore” può destabilizzare e creare ritardi, dal punto di vista umano direi che è una esperienza impagabile :D

Alla cara barbara, che chiede “Ma possibile che non abbiano ancora inventato un algoritmo per trovar[e l’anima gemella]?”, qualcuno potrebbe risponderti che l’amore è l’equazione matematica con il più alto numero di variabili e quindi con il più alto numero di casi :D è meglio fare esperienza e sbagliare durante la vita ma amare, che magari calcolare tutti questi casi e lasciando che la vita passi senza averla vissuta :)



_________________
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Come trovare l'anima gemella?
MessaggioInviato: sabato 9 ottobre 2010, 22:32 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 21:39
Messaggi: 146
1) Se siamo single, che cosa concretamente pensiamo di fare o facciamo per trovare la persona giusta?
Ehm, nulla. Sono dell'idea che se capita di incontrare qualcuno con cui sono veramente in sintonia, ben venga; per il resto sono molto più indirizzata a sviluppare la mia vita sulla carriera e sul crearmi una piccola cerchia di amici e confidenti.
Comunque, credo fortemente che se è destino che uno trovi la sua anima gemella, qualsiasi cosa faccia, la troverà o nel momento meno opportuno o mentre non la sta più cercando.

2) Se c'è qualche fidanzato, o se lo siete stati, come vi siete conosciuti e dove? All'università? Al lavoro? Locali gay?
L'unica ragazza che ho avuto l'ho conosciuta su internet in un pessimo momento per lei. Probabilmente è per il mio spirito da crocerossina mancata che abbiamo cominciato a frequentarci assiduamente (abitavamo a una 60ina di km di distanza, quindi riuscivamo a passare i weekend assieme).
Probabilmente internet è un ottimo mezzo per conoscere persone, ma devo ammettere che se non l'avessi conosciuta di persona non mi sarei fidata mai, comunque non abbastanza da farla diventare "la mia dolce metà" (solo in senso figurato, perché quella dolce ero io, anche se poi quando c'era da piangere, io ingoiavo e lei mi usava =_= ero la metà fessa, immagino LOL)

3) Pensate che l' "anima gemella" debba essere molto simile a noi, oppure è importante essere diversi per un rapporto duraturo? E comunque condividere interessi è fondamentale per una relazione stabile? E' possibile stare insieme senza condividere nessun interesse??
Allora, secondo me è fondamentale avere almeno un interesse comune, per passare del tempo assieme non c'è niente di meglio che confrontarsi su qualcosa che piace ad entrambe le parti. E' anche vero che il troppo stroppia e, per quanto narcisista ed egocentrica io possa essere, non riuscirei mai ad amare la mia copia carbone. Insomma, essere sempre d'accordo su tutto poi diventerebbe monotono e noioso. Tanto più che sarebbe bello scoprire altre cose, altri interessi tramite l'anima gemella. Che ne so, un autore, un pittore, una scienza, un hobby, una posizione a letto...
Secondo me per essere un'anima gemella come si deve dovrebbe anche passarci qualche cosa di suo ed acquisire qualcosa di nostro: ad esempio, L'anima gemella è una maniaca dell'ordine ed io sono una casinara da record mondiale? Non sarebbe un male se io riuscissi ad ammorbidire la sua mania e l'anima gemella fosse in grado di rendere il mio ordine perlomeno apparente.
Insomma, si dovrebbe creare un certo equilibrio nel mezzo, perciò l'anima gemella non può essere né la copia carbone, né tantomeno la nemesi per eccellenza.
Uhn, un esempio su questo concetto, che chiarisca anche un punto che non riuscirei a spiegare decentemente a voce: In un anime c'è una coppia non ufficiale ma riconosciuta da tutti in cui questi due ragazzi la pensano fondamentalmente allo stesso modo, ma il modo con cui si esprimono è all'opposto: uno è freddo, scostante, lontano da tutti, l'altro è un casinaro, ha tanti amici e si innamora di continuo. Se si indaga a fondo, il primo è molto orgoglioso, ma leale, buono, per certi versi dolce, Il secondo è orgoglioso, dolce, leale, innocente... Però è come affrontano la vita che li rende due persone completamente differenti. Se sono una coppia è perché sono uniti dai loro valori, ma soprattutto perché si riescono anche a scontrare senza intaccare una strana specie di amicizia che si forma durante la serie.
Per me l'anima gemella dev'essere così. Ci si può ammazzare di botte (verbali) su un certo argomento caldo, ma si deve anche imparare a dialogare.

4) L'ansia di certo non aiuta. Però, essendo l'amore tra omosessuali più difficile da realizzare (almeno in linea di massima), vedere amici fidanzati, proseguire gli studi, quando si è senza un compagno... a molti "mette fretta", viene l'ansia per il tempo che passa... Quale può essere un buon consiglio per stare più sereni?
Questa domanda non fa per me, assolutamente xD
Passo, per il semplice fatto che vedere gli altri felici mi mette un po' d'invidia, ma il pensiero di quello che davvero mi mette ansia mi fa passare la voglia di togliermi altro tempo per regalarlo ad una persona che (visti i precedenti) lascerò o mi lascerà nel giro di uno-due mesi.



_________________
« It was the best thing to do; nobody ever said it was also the right one. »
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010