Scusate se mi sfogo con voi

Coppie gay, difficoltà, prospettive, significato della vita di coppia dei gay
Rispondi
nochanceinblack
Messaggi: 1
Iscritto il: mercoledì 30 maggio 2012, 12:22

Scusate se mi sfogo con voi

Messaggio da nochanceinblack » mercoledì 30 maggio 2012, 12:37

ciao a tutti, sono un ragazzo di 23 anni e sto passando un periodo che non mi fa piu nemmeno respirare.. sono in balìa di mille paranoie e insicurezze, di fatti che mi buttano costantemente giu e non trovo una via per risalire.. se avrete un po di pazienza vi spiego la situazione

sono gay e da che ho 14 anni ne ho la consapevolezza, mi sono accettato praticamente da subito, da sempre mi sono sentito molto diverso dalla maggior parte dei gay, non mi piace il sesso occasionale e mi è sempre piaciuto sognare in amore, dare tutto me stesso vivendo il sentimento in maniera irrazionale e travolgente..
da un anno sto assieme al mio ragazzo, e da un anno sono profondamente cambiato, azzerato, svuotato di tutto e senza piu speranze

questo ragazzo con cui sto è bisessuale, e qui sta il punto principale del problema.. ho sempre saputo che fosse bisessuale ma all amore non si guarda in faccia e un anno fa mi innamorai perdutamente di lui, che era un amico gia da diversi anni
lui ha alle spalle un passato che lo vede in una relazione etero per 6 anni.. finita per vari motivi, una relazione che ancora è presente nel nostro presente, la sua ex è la sua migliore amica....
da un anno stiamo insieme ma da un anno è un continuo inferno..
problemi nel sesso da parte sua, la poca eccitazione che giustifica dicendo che lui è fatto così che non è un problema di maschi o femmine..
e fosse solo il sesso, siamo diversi anche nel vivere la relazione.. io sono sempre pronto a vederlo ogni momento, lui mette prima di me la sua ex in quanto è la sua migliore amica, mette prima di me gli altri amici e quando è con me non è mai felice.. mi ha lasciato gia 2 volte ma poi è tornato da me in lacrime dicendo che non ce la faceva..
io non riesco a lasciarlo perché lo amo, è un amore malato.. irrazionale e dannoso ma lo amo e non riesco a lasciarlo.
il fatto che lui sia bisessuale mi frena e mi butta a terra totalmente, non riesco piu a sognare con lui, non riesco piu a vivere questo rapporto in maniera felice.. perché dentro di me c'è la costante immagine di lui, un giorno, con una donna e una famiglia..
dentro di me lo vedo che non sono io quello che vuole anche se lui dice il contrario, dentro di me lo so che prima o poi troverà una donna che lo amerà e si farà amare e potrà essere felice.. con me non è felice
sono il primo ragazzo con cui è stato, quindi unico.. e so che questa nostra relazione sarà la solita "fase del bisessuale"..
non vedo un futuro.. ne con lui ne senza di lui.. sto andando sempre piu verso il baratro..

grazie a chi ha letto questo sfogo e chi vorrà commentarlo.. scusate per il disturbo
ciao a tutti, claudio

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5382
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Scusate se mi sfogo con voi

Messaggio da progettogayforum » mercoledì 30 maggio 2012, 14:04

Ciao Claudio e intanto BENVENUTO NEL FORUM!!
La questione è importante e non sei certo l’unico a trovarti in queste condizioni. C’è una premessa da fare e cioè che per costruire una storia d’amore bisogna essere in due in modo sostanziale. Per un ragazzo gay già è problematico pensare di avere un compagno bisex ma nel tuo caso si ha la netta impressione che quel ragazzo sia bisex ma con una forte prevalenza etero e in situazioni del genere puoi essere innamorato quanto vuoi ma non sarai mai per lui il primo pensiero. Un bisex che è stato sei anni con una ragazza, che poi si mette con un ragazzo ma conserva un’amicizia molto importante con la sua ex-ragazza, che ha problemi sessuali col ragazzo e che in pratica non prende mai col ragazzo un’iniziativa non dico sessuale me nemmeno affettiva sembra più che altro un etero in crisi che ha affrontato un percorso di fuga in campo gay e che si sta rendendo conto che quello non è il suo terreno. Vuoi un consiglio molto diretto? Svincolati da queste cose, altrimenti non avrai mai una vita tua vera, con un ragazzo che sia realmente innamorato di te e solo di te. Sei giovane, è vero, ma non devi stare male per questioni che non puoi risolvere. Il tuo ragazzo non ce la fa a lasciarti non perché è innamorato di te ma perché con ogni probabilità è in difficoltà per altre ragioni. Tra l’altro la situazione di un ragazzo bisex più essere molto più complicata di quella di un gay perché trovare un equilibrio è decisamente più difficile e te ne stai rendendo conto. Ne sei innamorato, ok, ma questo non basta a costruire una storia che abbia veramente un senso. Cerca una tua strada perché non puoi passare la giovinezza tra attese vane e delusioni, tutto questo può solo farti stare male. Abbi il coraggio di fare una tua scelta. Certo gli amori romantici, ecc. ecc., ma devono essere vissuti in due in senso sostanziale.

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Scusate se mi sfogo con voi

Messaggio da barbara » mercoledì 30 maggio 2012, 23:32

Benvenuto Claudio, ora vedi tutto nero , soffri , sei esausto e confuso.
Dici di essere cambiato, di sentirti vuoto, ed è proprio questo che accade quando non si riesce a chiudere una relazione nella quale stiamo male.
Ora non dico che ci siano colpe da una parte o dall'altra, semplicemente è possibile che tu e il tuo ragazzo abbiate modi troppo diversi di vivere la vita a due, priorità così diverse che è molto difficile conciliarle.
Dal punto di vista del tuo ragazzo potresti essere tu ad avere fissazioni o gelosie immotivate; potrebbe dirti che scarichi su di lui la tua insicurezza , (vado solo a intuito eh...). Non so se ci hai fatto caso, ma quando si ascolta una coppia che è in conflitto sembra che ognuno descriva una storia completamente diversa, come se non raccontasse le stesse vicende, gli stessi fatti che racconta il partner.
Non si riesce neanche più a cogliere gli aspetti positivi di un sentimento che pure è molto forte, se è sopravvissuto a tali frustrazioni.
Non si riesce nemmeno a ricordare bene il perchè tra tante persone si è scelta quella che ci sta accanto.
Solo tu puoi sapere e decidere cosa ne sarà del tuo amore per quel ragazzo, se riuscirete a restare insieme oppure no.
Posso solo dirti che quando pensi di non poter vivere senza di lui, beh non è vero . C'è solo una persona senza la quale non puoi vivere e sei proprio tu, quindi prenditi cura innanzitutto di te stesso, perchè non puoi pensare di amare veramente se rinunci alla tua serenità.
Credo che il tempo ti dirà cosa fare. Il tempo sistema molte cose. Non accade perchè lo pianifichiamo. Semplicemente arriva un bel momento in cui non ce la facciamo più , accade qualcosa , magari per un gesto, una parola detta o non detta , che cambia tutto e improvvisamente sappiamo che non possiamo aspettare oltre , non siamo più disposti ad aspettare anche un solo secondo.
Poi non è che le cose migliorino tutto d'un tratto, ci vuole del tempo, ma in un certo senso è come rinascere e ritrovare se stessi. Ci accorgiamo solo dopo di quanta energia abbiamo sottratto a noi stessi, ai nostri progetti, ai nostri interessi per sopportare una situazione intollerabile.
Spero che al più presto le cose vadano meglio in un senso o nell'altro. Comunque vada , arriverà un giorno in cui non rimpiangerai di aver amato così tanto, perchè è importante nella vita sapere di esserne capaci.

Rispondi