cercare amicizie disinteressate

Coppie gay, difficoltà, prospettive, significato della vita di coppia dei gay
Avatar utente
marc090
Amministratore
Messaggi: 888
Iscritto il: sabato 23 aprile 2011, 1:00

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da marc090 » lunedì 20 maggio 2013, 18:37

Ma che identità acquisite, cosa può pensare di voi, una persona, che vede voi stessi come coppia, dietro un unico solo nick?

Cosa comunicate di voi? Che siete una coppia? E le basi per l'amicizia, per costruire un rapporto, dove sono finite?

Ci si deve mettere in gioco, ci si deve proporre, far conoscere... Anche se ci fossero altre persone che stanno assieme, che magari desidererebbero lo stesso, perché dovrebbero scegliere voi e non mille altre persone, come amici?

Oltre che amici è una parola grossa, come potete sorprendervi che scrivere "cerchiamo amicizia" come se fosse la cosa più banale di questo mondo, non faccia pensar ad una mancanza di serietà?

Ovviamente lo dico per voi, poi il sito non incentiva politiche d'incontro, ma se tenete a coltivare amicizie importanti, è una possibilità che non viene, comunque, mai negata.
Per prima cosa portarono via i comunisti, e io rimasi in silenzio perché non ero un comunista. Poi se la presero coi sindacalisti, e io che non ero un sindacalista non dissi nulla. Poi fu il turno degli ebrei, ma non ero ebreo.. E dei cattolici, ma non ero cattolico... Poi vennero da me, e a quel punto non c'era rimasto nessuno che potesse prendere le difese di qualcun altro.
Martin Niemoller


Marc090 -- Amministrazione di ProgettoGay

Avatar utente
Telemaco
Amministratore
Messaggi: 682
Iscritto il: sabato 26 giugno 2010, 23:05

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da Telemaco » lunedì 20 maggio 2013, 20:14

Ma aspetta un attimo però, se le altre persone non devono vedere i vostri baci, come puoi pretendere che ti rivelino il loro orientamento sessuale?

Se tu sei a disagio a fare effusioni in pubblico lo sei normalmente, indipendentemente da chi sta guardando, serve solo un po' di sfacciataggine e se questa sfacciataggine non ce l'hai non credo che ti possa venire se sei in mezzo a gente gay invece che in mezzo a gente etero.

Noti molta asimmetria con i tuoi amici ma devi anche tener conto che l'orientamento sessuale è un "punto di incontro" solo nel momento in cui due persone si incontrano perché cercano un partner, non perchè cercano un amico. E' per questo che ha poco senso chiedere questo "requisito" ad un amico.

Comunque la questione degli amici di un certo orientamento piuttosto che un altro è bizzarra, io ho conosciuto ragazzi\e di cui sapevo che erano gay o lesbiche solo perchè avevano la "fortuna-sfortuna" di condividere con me un\a amico\a particolarmente pettegolo\a che me lo ha detto (senza che io chiedessi, ci mancherebbe).
# Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.
(Gǔlǎo de zhōngguó yànyǔ)

mizio
Messaggi: 169
Iscritto il: domenica 19 maggio 2013, 20:26

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da mizio » lunedì 20 maggio 2013, 20:34

Certo che bisognerebbe capire cosa siginifichi per ognuno amicizia distinguendo opinioni soggettive da oggettive...

Io ho molto piacere a iniziare un'amicizia per condividere le mie passioni e aprirmi al confronto ma ho sempre paura di farlo perchè non è una cosa che capita di lampo ma serve tempo e credo sia più importante porporzionalmente un crescendo graduale insomma..

Oggi siamo abituati a volere tutto subito oppure la società ci rimanda questo monito può essere ormai una banalità ma inconsiamente molti possono agire così

Poi sono dell'idea che l'amicizia è molto più preziosa di una relazione!

MAIRK170
Messaggi: 13
Iscritto il: domenica 19 maggio 2013, 22:22

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da MAIRK170 » martedì 21 maggio 2013, 1:26

Dietro a questo nikname ci sono solo io non è un nik di coppia!

a parte questo voi avete ragione, ma non riesco a spiegarmi bene... io penso che l'amicizia sia un valore altissimo e i miei amici più veri sono davvero pochi... e sono con me da una vita... i migliori fin dall'infanzia.

Nonostante tutto avendo sempre frequentato però persone etero è come se avessi una omofobia di fondo... non mi bacerei in pubblico perchè io stesso lo leggerei negli altri come un modo per dar spettacolo o avrei paura di turbare qualcuno facendolo... non vorrei sentirmi dire che schifo quei due li o che qualcuno delle persone a me care pensi "che viscidi"... non so... infatti sicuramente dovrei sbloccarmi... e probabilmente il mio percorso di accettazione non è certamente finito.

non sono qui a cercare amici tranquilli!!! so benissimo che questo forum non è indicato per chi cerca incontri... il mio voleva essere un punto interrogativo? a volte come coppia anche se sono molto felice sento la necessità di un confronto che vedo mancare intorno a me... un esempio positivo a cui tendere... e non possono essere i miei fratelli che si sono sposati... non possono esserlo i miei amici... o meglio essi già lo sono... ma fino ad un certo punto! a me piacerebbe conoscere una coppia che convive e sfida il pregiudizio della vecchietta del suo condominio tutti i giorni... infine applaudirli per il loro coraggio... o conoscere una coppia omosessuale cristiana che vive la fede sfidando il pregiudizio della chiesa... o una coppia gay che è andata dall'altra parte del mondo pur di sposarsi... ma forse vorrei queste cose ma non sono pronto del tutto... perchè allora dovrei avere le palle di andare almeno al gaybar della mia città! o andare all'arci...

ronny88
Messaggi: 34
Iscritto il: mercoledì 8 agosto 2012, 12:27

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da ronny88 » martedì 21 maggio 2013, 23:58

Continuo a non capire questo velo di ostilità...
Appurato che non è questo il luogo per ricercare conoscenze e amicizie.. mi sembra che il problema sollevato sia enorme.. ovvero la notevole difficoltà di fare amicizie con altri gay.. il problema non è affatto banale e non mi sembra sia stato trattato in modo banale...

Il problema è che un gay difficilmente può confrontarsi su problemi che gli stanno molto a cuore (specialmente se legati alla propria vita affettiva o sessuale) con persone etero, un po' come difficilmente una donna riesce a confidare alcune sue questioni personali ad un uomo..
Mettetevi nel panno di una donna (etero) che ha attorno a sè solo uomini (tutti etero), sicuramente può avere amici (anche buoni amici), ma difficilmente avrà quel tipo di amicizia che avrebbe con un'altra donna.. in cui si ha più complicità, più confidenza, più comprensione immediata.. la stessa situazione identica per un gay...
Trovarsi da soli (o in due, ma comunque 2 soli) nel mondo reale non è facile..

Ripeto non mi sembra una cosa banale... anzi..

MAIRK170
Messaggi: 13
Iscritto il: domenica 19 maggio 2013, 22:22

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da MAIRK170 » mercoledì 22 maggio 2013, 0:37

ronny88 ha scritto:Continuo a non capire questo velo di ostilità...
Appurato che non è questo il luogo per ricercare conoscenze e amicizie.. mi sembra che il problema sollevato sia enorme.. ovvero la notevole difficoltà di fare amicizie con altri gay.. il problema non è affatto banale e non mi sembra sia stato trattato in modo banale...

Il problema è che un gay difficilmente può confrontarsi su problemi che gli stanno molto a cuore (specialmente se legati alla propria vita affettiva o sessuale) con persone etero, un po' come difficilmente una donna riesce a confidare alcune sue questioni personali ad un uomo..
Mettetevi nel panno di una donna (etero) che ha attorno a sè solo uomini (tutti etero), sicuramente può avere amici (anche buoni amici), ma difficilmente avrà quel tipo di amicizia che avrebbe con un'altra donna.. in cui si ha più complicità, più confidenza, più comprensione immediata.. la stessa situazione identica per un gay...
Trovarsi da soli (o in due, ma comunque 2 soli) nel mondo reale non è facile..

Ripeto non mi sembra una cosa banale... anzi..
grazie!!!

Avatar utente
riverdog
Messaggi: 281
Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 0:27

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da riverdog » mercoledì 22 maggio 2013, 0:56

Fondamentalmente concordo con Ronny....
Forse quello che fa storcere un po' il naso è l'uso dell'espressione "cercare amicizia".... nel senso che non so fino a che punto si possa cercare.... invece se partiamo dal presupposto di "cercare di fare qualche conoscenza, priva di connotazioni sessuali, e poi chissà....", già è un po' meglio.... anche se la differenza magari è sottile, visto che dalla conoscenza poi si auspica un'amicizia.... :roll:

Non è facile fare amicizia tra gay, questo lo capisco, sono necessarie una serie di circostanze: magari una vicinanza geografica, interessi in comune, un certo feeling, e l'assenza di 'interesse particolare' da ambo le parti....

Secondo me diventa ancora più complicato se da coppia vi rivolgete ad un'altra coppia.... capisco che possa essere una cosa bella, perché magari si possono fare esperienze insieme, viaggi, uscite, etc. etc. Ma anche la difficoltà si moltiplica in maniera esponenziale.

Personalmente non ho mai demonizzato le chat, penso che se adoperate con criterio spazio a conoscenze sensate lo lasciano (anche se non è facile e nemmeno scontato).... ma da coppia che cerca altra coppia è veramente dura rimediare 'amicizia' lì.... quelle che ci sono cercano diversivi....

Un'alternativa sarebbe provare e conoscere virtualmente altri singoli.... Magari staranno dall'altra parte del mondo, e si rimane (più o meno) nel virtuale, ma per un confronto, un parere, un'opinione, andrebbero bene comunque.... Poi prima o poi potreste beccare qualcuno delle vostre parti.... e l'amicizia non sarebbe più virtuale....!! Poi magari quest'ultimo 'si accoppia' con un quarto individuo.... e in quel caso ecco servita la coppia....!!! tataaaam!!!

Capisco che cercare altre coppie già formate (in teoria) dia un po' più sicurezza, ma tant'è.... Visto anche che altre strade non ve la sentite di percorrere (associazioni o qualche locale più tranquillo.....), ma penso che nemmeno lì sarebbe scontato trovare quello che cercate....

Benvenuti/o!! ;)

MAIRK170
Messaggi: 13
Iscritto il: domenica 19 maggio 2013, 22:22

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da MAIRK170 » mercoledì 22 maggio 2013, 1:19

è vero il termine "amicizia" sicuramente non è quello più appropriato... sul fatto di cercare delle coppie penso che sia anche un modo per non creare gelosie o minare i rapporti... se ci relazione fra coppie si presuppone che ognuno è innamorato del proprio partner... se ci relazionassimo con dei single, potrebbe più facilmente nascere qualche tensione... non so sono riflessioni che mi vengono rileggendo quello che scrivete...

però non riusciamo ad arrivare al nocciolo della questione! a capire bene a fondo il perché sia così difficile arrivare ad avere delle relazioni di amicizia come i nostri genitori le avevano con le le "coppie di amici" no!?!

Avatar utente
marc090
Amministratore
Messaggi: 888
Iscritto il: sabato 23 aprile 2011, 1:00

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da marc090 » mercoledì 22 maggio 2013, 11:25

Il problema MAIRK170 è che insisti molto più sui termini Coppia e Single, che sul termine Amicizia.

Se è vero che si tratta di un qualcosa di valore, di un qualcosa a cui si tiene e che può quindi darci qualcosa d'importante.. sperare di ottenerlo in modo semplice e completamente indolore mi sembra una prospettiva davvero troppo semplificata.

Quel che dici qui
però non riusciamo ad arrivare al nocciolo della questione! a capire bene a fondo il perché sia così difficile arrivare ad avere delle relazioni di amicizia come i nostri genitori le avevano con le le "coppie di amici" no!?!
magari ha un fondo di verità nel momento in cui vorremmo incontrare qualche ragazzo gay, che sia pure in coppia e che mostri interesse reciproco al nostro stesso livello (quindi secondo le intenzioni reciproche)... come facevano notare anche gli altri.
Il problema è che, sicuramente, non è un attenuante che regge al confronto delle nostre mancanze:

Se si cerca amicizia e non qualcosa che ci assomigli o la scimmiotti, ci vuole tempo, pazienza... e c'è poco da fare, non è un ricerca dall'esito così scontato.

Avete una bella fortuna però, di contro.. La fortuna, se non altro, di poter fare questa ricerca in due.. e nel mentre contare l'uno sull'altro, no?
Per prima cosa portarono via i comunisti, e io rimasi in silenzio perché non ero un comunista. Poi se la presero coi sindacalisti, e io che non ero un sindacalista non dissi nulla. Poi fu il turno degli ebrei, ma non ero ebreo.. E dei cattolici, ma non ero cattolico... Poi vennero da me, e a quel punto non c'era rimasto nessuno che potesse prendere le difese di qualcun altro.
Martin Niemoller


Marc090 -- Amministrazione di ProgettoGay

Avatar utente
Telemaco
Amministratore
Messaggi: 682
Iscritto il: sabato 26 giugno 2010, 23:05

Re: cercare amicizie disinteressate

Messaggio da Telemaco » mercoledì 22 maggio 2013, 12:39

Il nocciolo della questione, secondo me, è che l'amicizia fra due persone non può essere astratta e autoreferenziale. Paradossalmente una relazione affettiva e/o sessuale può esserlo, anzi quasi sempre lo è; viceversa l'amicizia NON è mai così fumosa come la relazione, perchè serve un substrato materiale, serve un motivo, un aggancio concreto con la realtà fattuale. Serve una... "giustificazione".

Quando incontri una persona per motivi di relazione sentimentale/sessuale la motivazione profonda che ti spinge a farlo è... insita nella persona stessa che vai ad incontrare. In quel caso l'obiettivo E' SPECIFICAMENTE l'altra persona.

L'amicizia non è così, l'identità della persona in quanto tale non è affatto un punto di arrivo, perchè ciò che invece rileva è la condivisione materiale di interessi ed esperienze e l'identità dell'altra persona è una variabile che si osserva a posteriori. Cioè provate a pensarci meglio: nell'amicizia non ti interessa la persona, ma ti interessano gli interessi della persona.

Sembra assurdo, ma per essere amici di qualcuno i prerequisiti sono enormemente più complicati che quando si vuole essere fidanzati, amanti ecc.

Questi prerequisiti sono infatti non solo molto rari da trovarsi, non solo molto difficili da conservare, ma tendenzialmente ESTRANEI alla sfera della volontà delle persone.

Le persone non diventano MAI amiche perchè lo vogliono.

Le persone diventano amiche per motivi AMBIENTALI. Gli amici sono tali per il fatto che hanno vissuto un'esperienza insieme da sconosciuti, si sono trovati bene e ora il legame che si era formato, resta; le esperienze di cui parlo possono essere obbligatorie (scuola, lavoro, coabitazione) o facoltative (concerti, feste, sport, viaggi) o casuali (eventi particolari).

Serve vicinanza geografica, parità di vedute, condivisione di interessi, condivisione di esperienze positive o negative, (e fra l'altro sono condizioni necessarie ma non sufficienti) ma appunto quello che vorrei sottolineare è che serve un legame materiale che ponga le due persone nella stessa situazione PRIMA che esse diventino amiche.

E mi sembra abbastanza evidente che l'orientamento sessuale preso così in astratto, se è obbligatorio per far partire un'ipotesi di relazione, non è per nulla un elemento sufficientemente materiale e concreto per poter far partire da solo un'ipotesi di amicizia.

Potrei fare un discorso identico per il colore della pelle, la nazionalità, ecc.
# Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.
(Gǔlǎo de zhōngguó yànyǔ)

Rispondi