Crea sito
 
Oggi è sabato 18 novembre 2017, 23:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 1 [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: COPPIA GAY FISSA E ALTRE OPZIONI
MessaggioInviato: mercoledì 18 giugno 2014, 22:46 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5111
Il dibattito sul riconoscimento legale delle coppie gay sta tornando a scaldarsi, le promesse del Presidente del Consiglio ci sono, in pratica non si pensa di consentire il matrimonio alle coppie omosessuali ma di creare per loro un istituto giuridico “parificato” al matrimonio sotto diversi aspetti, soprattutto patrimoniali e di diritto-dovere di assistenza, ma alle coppie gay non si pensa di estendere la facoltà di adozione, che resta appannaggio delle sole coppie eterosessuali. L’adozione è una questione a parte, ma se le unioni omosessuali saranno equiparate al matrimonio perché creare un istituto distinto dal matrimonio che abbia però gli stessi effetti del matrimonio?

Non entro nel dibattito tra massimalisti e pragmatici, mi auguro solo che la prevedibile crociata cattolica anti gay non finisca per l’ennesima volta per ridurre al nulla qualsiasi tipo di progetto che riguardi i diritti dei gay.

Francamente non capisco perché lo stato non abbia il coraggio della vera laicità… o meglio lo capisco, guardando le reazioni di molti personaggi di estrazione cattolica. Sarà, se lo sarà, il vero banco di prova di papa Francesco.

Ma ora vorrei proporre alla vostra attenzione una questione diversa. Dato per scontato che, per motivi di equità sociale, le leggi non dovrebbero dipendere dal sesso dei cittadini cui si applicano e quindi i diritti e i doveri delle coppie gay dovrebbero essere assolutamente identici a quelli delle coppie etero, resta un interrogativo di fondo. Riuscirà il cambiamento del paese legale, se cambiamento ci sarà, a fare cambiare anche il paese reale? Cioè, tenuto conto del fatto che in Italia, tra uomini e donne si stima che ci siano circa 4.800.000 omosessuali, quante saranno le unioni gay che si concretizzeranno realmente?

In Spagna, nel primo semestre del 2013, sono stati celebrati 963 matrimoni con coniugi entrambi di sesso maschile e 727 matrimoni con coniugi entrambi di sesso femminile, su una popolazione di poco meno di 47 milioni di abitanti, di cui 1.880.000 circa gay e altrettante lesbiche. La matrimonialità tra gay è di circa il due per mille all’anno, quella tra etero è di circa il 6,4 per mille all'anno.

Tra etero ci si sposa certamente di più, un etero ha una probabilità di sposarsi di circa 3,2 volte superiore a quella di un gay. Certamente anche quando c’è un riconoscimento legale per le coppie gay, spesso non c’è un analogo riconoscimento sociale e questo pesa moltissimo, ma mi chiedo, se si fosse in un ambiente accogliente e non omofobo che cosa farebbero i gay? Si cercherebbero un compagno stabile per la vita o preferirebbero evitare comunque vincoli legali stretti come quelli del matrimonio, che è ormai in molti casi sgradito anche alle coppie etero?

Nella parabola di molti gay, si parte da sogni romantici di coppie stabili con fedeltà assoluta e, col passare degli anni, ci si sposta verso equilibri più elastici se non addirittura verso un essere single non patito ma scelto deliberatamente nella convinzione che si stia meglio soli, convinzione che ha ormai un buon numero di sostenitori.

Vi chiedo: la coppia stabile fa per voi?

Quanto a me, 40 anni fa avrei risposto certamente sì a questa domanda, ma col passare degli anni le certezze iniziali sono svanite e l’idea di non legarsi se non se ne presenta una più che motivata occasione ha preso il sopravvento.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COPPIA GAY FISSA E ALTRE OPZIONI
MessaggioInviato: lunedì 23 giugno 2014, 20:11 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07
Messaggi: 527
Penso che in generale ci sia una crisi della pratica del matrimonio specialmente di quello celebrato in chiesa. Dal mio punta di vista, il riconoscimento sociale di cui parlavi è molto importante. In una società dove manca ancora l'accettazione della omosessualità che senso ha andare oltre proponendo già il possibile matrimonio? In certi contesti devi tenere nascosto il fatto che sei fidanzato con una persona del tuo stesso sesso figurati se pensi già a una possibile unione civile!



_________________
Ora che sono pioggia
e come il mare vado via,
che la lunga strada del tempo
io l'ho vissuta
che ho accettato il principio
di non capire me stessa
che ho odiato ed amato, come tutti del resto
la mia vita.
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 1 [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010