Crea sito
 
Oggi è martedì 24 ottobre 2017, 4:21

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 3 di 3 [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Non so come terminare la mia attuale relazione
MessaggioInviato: giovedì 2 giugno 2016, 11:06 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Diamante68,
intanto ti chiedo scusa per il tono che ho usato :oops: .
Non devi scusarti per la tua sincerità, anzi, fa sempre piacere sentire un parere in più.
Diamante68 ha scritto:
E' naturale che l'obiettivo finale sia un'unione più solida,cosa avrebbe dovuto chiedere per una 'normalità 'gay ? un menage a trois con variante trapezoidale? Questo vi avrebbe più tranquillizzato?

Diciamo che per me il rapporto a due basta e avanza. Però siccome il rapporto è a due, entrambe le persone coinvolte devono essere sicure di questo passo.
Diamante68 ha scritto:
Se si vuol far coppia,e ci sono i presupposti affettivi,bisogna imparare a crescere insieme,a venirsi incontro come scrivi tu isabella,la crescita non è solo personale ma reciproca,l'altro ci serve come mezzo per conoscere i nostri limiti e semmai superarli in meglio.

Mi fa piacere che su questo punto siamo d’accordo! Però… per fare un passo come l’andare a vivere insieme, bisogna entrambi essere sicuri di questo passo. Se il mio patner non è sicuro di questa cosa dovrei farmi delle domande e chiedergli una spiegazione e riflettere su quello che mi dice. Ti riporto quello che ha scritto Arboricolo:
Arboricolo ha scritto:
Il mio compagno non fa altro, anche con la scusa dello scherzo, di colpevolizzarmi perché io non voglio sposarmi e per il fatto che non vede davanti a sé un futuro di indipendenza.

Da questo io capisco che il patner di Arboricolo vuole sposarsi solo per avere un’indipendenza dalla sua famiglia. Trovo giustissimo il desiderio di indipendenza, ma non lo si può realizzare con un matrimonio. Mi vengono in mente quelle ragazze che per allontanarsi dalla famiglia, si sposavano con il primo che capitava.
Arboricolo ha scritto:
Ogni volta prende l'argomento e lo fa vigliaccamente, con la scusa dello scherzo, magari mettendo il tutto in piazza con amici suoi, passando così lui da povera vittimella sedotta ed abbandonata ed io da cattivo egoista che non ricambia il sentimento come "si dovrebbe".

Anche questo non mi sembra un comportamento corretto, oltretutto mi chiedo, ma se ogni volta che qualcosa non va bene, lo vado a dire ai miei amici facendo la vittima?



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Non so come terminare la mia attuale relazione
MessaggioInviato: venerdì 3 giugno 2016, 1:07 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 18 ottobre 2015, 0:48
Messaggi: 90
Mi intrometto in questa piccola discussione che è sorta, perché comprendo la posizione di Diamante68 nel consigliare più prudenza, anche perché effettivamente si sta parlando della possibile rottura di una coppia che dura da quasi tre anni. Tuttavia mi sono permesso di assecondare la stanchezza che Arboricolo prova perché, sebbene sia partito da questioni diciamo futili, quali l'eccessiva pigrizia del partner o altri aspetti che visti dall'esterno sembrano piccolezze, lascia trasparire un reale malessere, che tra l'altro si scontra fragorosamente con l'atteggiamento del suo ragazzo, che sembra voler continuare a tenere la testa sotto la sabbia e ad evitare le discussioni.
Giustamente Diamante68 fa notare che in una coppia si cresce insieme, ma nel caso della coppia in questione non vedo proprio i presupposti affinché ciò avvenga, visto che manca un dialogo sincero, e non per colpa di Arboricolo mi sembra. E la cosa appare grave, se consideriamo che queste dinamiche procedono da ben tre anni, quindi difficilmente potranno cambiare in meglio.

Per quanto riguarda la questione matrimonio, direi che Isabella abbia centrato perfettamente il punto, e condivido pienamente la sua considerazione sul matrimonio come chiave per l'indipendenza, infatti quella frase di Arboricolo sulle intenzioni del suo partner mi ha fatto venire i brividi...

Mi sembra che comunque un po' tutti condividiamo una visione comune e anche piuttosto sana della coppia, ma ovviamente ognuno vede il caso in questione secondo la propria sensibilità. Dal mio punto di vista un rapporto impostato così ha poco senso.
Ma alla fine Arboricolo ha già preso la sua decisione (altrimenti avrebbe intitolato questo topic in un'altra maniera) e farlo ritornare sui suoi passi non avrebbe senso, perché credo che a questa decisione sia giunto dopo un lungo periodo di riflessioni e tentativi di confronto col suo ragazzo.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Non so come terminare la mia attuale relazione
MessaggioInviato: venerdì 3 giugno 2016, 5:42 

Iscritto il: domenica 20 settembre 2015, 7:10
Messaggi: 18
è giusto quello che scrivi birdman,ognuno vede la situazione a modo proprio,soggettivamente,non esistono verità assolute,spetta poi ad arboricolo decidere cosa fare della sua relazione,lui conosce ogni sfaccettatura della sua situazione,che dire,noi possiamo dargli uno spunto,una visuale differente,nient'altro. Volevo solo farlo riflettere,visto che dispiace far terminare una relazione lunga,magari dopo potrebbe pentirsene...


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Non so come terminare la mia attuale relazione
MessaggioInviato: venerdì 3 giugno 2016, 11:59 

Iscritto il: lunedì 15 ottobre 2012, 10:26
Messaggi: 32
Ciao a tutti,
vi sono veramente grato ed è veramente interessante vedere le cose da vari punti di vista che, tra l'altro, più sono diversi e più mi offrono chiavi di lettura che magari non ho voluto o saputo vedere.
È vero, il titolo del post è eloquente e vi dico anche la principale ragione per questo titolo: io mi sento un egoista a proseguire questa relazione e mi dispiace che il mio compagno si illuda che io un giorno possa cambiare idea, in quanto la cosa potrebbe essere sì possibile ma anche no.
Forse, la cosa più sana, sarebbe quella di prendere una pausa, il problema è che anche una richiesta di pausa da parte mia, sarebbe una grandissima sofferenza per il mio compagno e io, magari per immaturità, per mancanza di coraggio o non so per cosa, non riesco neanche a fare questo passo.
Ecco, in questo ci vedo molta immaturità.... da parte mia !
Un abbraccio a tutti e ancora GRAZIE
Simo


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 3 di 3 [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010