Crea sito
 
Oggi è venerdì 24 novembre 2017, 0:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: sabato 31 marzo 2012, 14:59 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 25 marzo 2012, 19:41
Messaggi: 23
Prima di tutto questo post è collegato a:

viewtopic.php?f=16&t=2271

Premettendo che mi è capitato di fare sesso occasionale solo con un ragazzo ed escludendo tutti i discorsi sulla trasmissione dell'HIV e delle MST (di cui è doveroso comunque parlare per diffondere coscienziosità e responsabilità per proteggere e proteggersi dai contagi) vorrei dire la mia.
Ha senz'altro ragione project: è raro che il sesso occasionale sia visto da entrambi i partner allo stesso modo, cioè senza "affetto".
Ho concluso la mia "avventura" con il mio lui proprio perché non era capace di darmi quello che volevo in questo senso ed è grazie a questa esperienza che ho capito molto bene la mia visione del sesso.

Non esiste, per me, sesso che non sia un atto d'amore... occasionale e non: non posso pensare di fare sesso se non ho la certezza assoluta che il mio partner condivida la mia visione.
Il fare sesso per me è un atto privato, strettamente intimo, tant'è che non ne parlo mai apertamente con nessuno. (non solo perché non sono dichiarato ma anche in termini generalizzati (sono anche dell'opinione che chi parla di sesso in modo assiduo e/o volgare la maggior parte delle volte è perché non ha la possibilità di farlo)).
Per me "l'affetto" nel sesso è condizione indispensabile per stare bene.
Ho capito che fare sesso deve essere così per me... altrimenti mi sento rifiutato (che è una cosa enorme, soprattutto dopo essersi dati a qualcuno), mi illudo, mi sento a pezzi... esperienza quindi da evitare.
Ho capito che sono io che devo fissare il prezzo del mio valore, che, lo devo dire, è altissimo perché non voglio permettere a nessuno di toccarmi se non meritevole e mi piace quando vedo che anche dalla parte opposta c'è questo concetto perché una persona conscia del proprio valore è più bella e affascinante. Tutto ciò è in netto conflitto con il sesso occasionale per il quale ci si dà senza tante preoccupazioni di questo genere.
Per me una notte di sesso può esistere solamente con tutti i concetti esposti di cui sopra :-)... quindi non può esistere.... forse :-))
C'è uno strano barlume di vanteria quando si parla di sesso occasionale cosa che io non capisco ma anzi disprezzo. Come si può fare sesso e poi andare in giro a dire "oh, io ho fatto sesso con un tizio stanotte... ma rivoltato come un calzino!" (frase sentita davvero)... che rispetto hai per il tuo partner? Che rispetto hai per te stesso? Come ti permetti?!
Giudico in modo molto negativo tali persone e mi dispiace un pò perché secondo me non hanno idea di che cosa parlano quando si parla di sesso (alias fare l'amore).
E voi? Cosa ne pensate? Come vivete tutto questo?



_________________
Ho sempre saputo che un giorno mi sarei trovato ad aspettarti; quel che non sapevo è che non saresti mai arrivato.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: sabato 31 marzo 2012, 17:54 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
lukecompositor ha scritto:
Ha senz'altro ragione project: è raro che il sesso occasionale sia visto da entrambi i partner allo stesso modo, cioè senza "affetto".


Secondo me il sesso occasionale È un sesso senza affetto. Se due ragazzi sono in una discoteca (o in un altro posto), e vedendosi si piacciono, e decidono di avere un rapporto sessuale, quello che fanno È sesso senza affetto, perché è un sesso fatto solo sulla base del piacersi esteticamente, è un rapporto sessuale di una notte e quindi che bisogno c’è di affetto? L’affetto lo trovi quando frequenti una persona, quando di questa persona ti piace oltre all’estetica anche quello che la persona ha dentro di sé.

lukecompositor ha scritto:
Per me "l'affetto" nel sesso è condizione indispensabile per stare bene.
Ho capito che fare sesso deve essere così per me...


Io questo più che sesso lo chiamerei fare l’amore.

lukecompositor ha scritto:
C'è uno strano barlume di vanteria quando si parla di sesso occasionale


È lo stesso patetico “barlume di vanteria” che hanno anche i ragazzi etero quando parlano delle loro avventure (vere o inventate) con le ragazze. Credo che sia fatto per alimentare il proprio egocentrismo e poi penso che queste persone sentano un grande vuoto dentro, e siccome quando queste persone parlando di rapporti occasionali vengono viste in maniera positiva (pensa al classico ragazzo etero che quando dice di essersi fatti tante ragazze viene visto dagli amici con orgoglio e invidia), è ovvio che usino tali vanterie come un modo per rafforzare una bassa autostima.

lukecompositor ha scritto:
Come si può fare sesso e poi andare in giro a dire "oh, io ho fatto sesso con un tizio stanotte... ma rivoltato come un calzino!" (frase sentita davvero)... che rispetto hai per il tuo partner? Che rispetto hai per te stesso? Come ti permetti?!


Se arrivi a dire frasi simili non hai di sicuro rispetto per te stesso (e quindi come puoi avere rispetto per il tuo patner?). Frasi simili vengono dette per due motivi: il primo è che l’atto sessuale viene visto unicamente per appagare un “bisogno” momentaneo.

lukecompositor ha scritto:
Giudico in modo molto negativo tali persone e mi dispiace un pò perché secondo me non hanno idea di che cosa parlano quando si parla di sesso (alias fare l'amore).


Io ho sempre trovato squallido le persone che hanno rapporti sessuali fini a se stessi, però ricordiamoci che soprattutto per gli uomini il più delle volte è il testosterone che parla (con questo non voglio giustificarli).
Teniamo però presente che rispetto ai compagni etero un ragazzo che scopre la propria omosessualità è difficile che durante il periodo della pubertà possa scoprire il sesso con un ragazzo (cioè avere rapporti sessuali), è ovvio che quando magari incomincia a frequentare locali, discoteche gay, cerchi quello che non ha potuto sperimentare prima.
Se due ragazzi di diciotto anni sono in un locale e si piacciono e entrambi sentono la voglia di… può succedere che magari decidano di rimandare la cosa dopo una conoscenza più approfondita, ma penso che alle volte si vada subito al punto (un po’ come fanno anche gli eterosessuali).
Una volta mi capitava di giudicare molto negativamente persone simili, adesso però cerco di non giudicarli più, mi sento “migliore” di queste persone perché io sono capace di aspettare, voglio che la mia prima volta sia con una persona che Amo.

Isabella



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: domenica 1 aprile 2012, 11:52 

Iscritto il: domenica 1 gennaio 2012, 13:37
Messaggi: 13
lukecompositor ha scritto:
Prima di tutto questo post è collegato a:

viewtopic.php?f=16&t=2271

Premettendo che mi è capitato di fare sesso occasionale solo con un ragazzo ed escludendo tutti i discorsi sulla trasmissione dell'HIV e delle MST (di cui è doveroso comunque parlare per diffondere coscienziosità e responsabilità per proteggere e proteggersi dai contagi) vorrei dire la mia.
Ha senz'altro ragione project: è raro che il sesso occasionale sia visto da entrambi i partner allo stesso modo, cioè senza "affetto".
Ho concluso la mia "avventura" con il mio lui proprio perché non era capace di darmi quello che volevo in questo senso ed è grazie a questa esperienza che ho capito molto bene la mia visione del sesso.

Non esiste, per me, sesso che non sia un atto d'amore... occasionale e non: non posso pensare di fare sesso se non ho la certezza assoluta che il mio partner condivida la mia visione.
Il fare sesso per me è un atto privato, strettamente intimo, tant'è che non ne parlo mai apertamente con nessuno. (non solo perché non sono dichiarato ma anche in termini generalizzati (sono anche dell'opinione che chi parla di sesso in modo assiduo e/o volgare la maggior parte delle volte è perché non ha la possibilità di farlo)).
Per me "l'affetto" nel sesso è condizione indispensabile per stare bene.
Ho capito che fare sesso deve essere così per me... altrimenti mi sento rifiutato (che è una cosa enorme, soprattutto dopo essersi dati a qualcuno), mi illudo, mi sento a pezzi... esperienza quindi da evitare.
Ho capito che sono io che devo fissare il prezzo del mio valore, che, lo devo dire, è altissimo perché non voglio permettere a nessuno di toccarmi se non meritevole e mi piace quando vedo che anche dalla parte opposta c'è questo concetto perché una persona conscia del proprio valore è più bella e affascinante. Tutto ciò è in netto conflitto con il sesso occasionale per il quale ci si dà senza tante preoccupazioni di questo genere.
Per me una notte di sesso può esistere solamente con tutti i concetti esposti di cui sopra :-)... quindi non può esistere.... forse :-))
C'è uno strano barlume di vanteria quando si parla di sesso occasionale cosa che io non capisco ma anzi disprezzo. Come si può fare sesso e poi andare in giro a dire "oh, io ho fatto sesso con un tizio stanotte... ma rivoltato come un calzino!" (frase sentita davvero)... che rispetto hai per il tuo partner? Che rispetto hai per te stesso? Come ti permetti?!
Giudico in modo molto negativo tali persone e mi dispiace un pò perché secondo me non hanno idea di che cosa parlano quando si parla di sesso (alias fare l'amore).
E voi? Cosa ne pensate? Come vivete tutto questo?

beh che dire...........non posso che ammirare e condividere totalmente quanto hai scritto...spero vivamente che di persone come si riempia il mondo futuro.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: domenica 1 aprile 2012, 11:54 

Iscritto il: domenica 1 gennaio 2012, 13:37
Messaggi: 13
lukecompositor ha scritto:
Prima di tutto questo post è collegato a:

viewtopic.php?f=16&t=2271

Premettendo che mi è capitato di fare sesso occasionale solo con un ragazzo ed escludendo tutti i discorsi sulla trasmissione dell'HIV e delle MST (di cui è doveroso comunque parlare per diffondere coscienziosità e responsabilità per proteggere e proteggersi dai contagi) vorrei dire la mia.
Ha senz'altro ragione project: è raro che il sesso occasionale sia visto da entrambi i partner allo stesso modo, cioè senza "affetto".
Ho concluso la mia "avventura" con il mio lui proprio perché non era capace di darmi quello che volevo in questo senso ed è grazie a questa esperienza che ho capito molto bene la mia visione del sesso.

Non esiste, per me, sesso che non sia un atto d'amore... occasionale e non: non posso pensare di fare sesso se non ho la certezza assoluta che il mio partner condivida la mia visione.
Il fare sesso per me è un atto privato, strettamente intimo, tant'è che non ne parlo mai apertamente con nessuno. (non solo perché non sono dichiarato ma anche in termini generalizzati (sono anche dell'opinione che chi parla di sesso in modo assiduo e/o volgare la maggior parte delle volte è perché non ha la possibilità di farlo)).
Per me "l'affetto" nel sesso è condizione indispensabile per stare bene.
Ho capito che fare sesso deve essere così per me... altrimenti mi sento rifiutato (che è una cosa enorme, soprattutto dopo essersi dati a qualcuno), mi illudo, mi sento a pezzi... esperienza quindi da evitare.
Ho capito che sono io che devo fissare il prezzo del mio valore, che, lo devo dire, è altissimo perché non voglio permettere a nessuno di toccarmi se non meritevole e mi piace quando vedo che anche dalla parte opposta c'è questo concetto perché una persona conscia del proprio valore è più bella e affascinante. Tutto ciò è in netto conflitto con il sesso occasionale per il quale ci si dà senza tante preoccupazioni di questo genere.
Per me una notte di sesso può esistere solamente con tutti i concetti esposti di cui sopra :-)... quindi non può esistere.... forse :-))
C'è uno strano barlume di vanteria quando si parla di sesso occasionale cosa che io non capisco ma anzi disprezzo. Come si può fare sesso e poi andare in giro a dire "oh, io ho fatto sesso con un tizio stanotte... ma rivoltato come un calzino!" (frase sentita davvero)... che rispetto hai per il tuo partner? Che rispetto hai per te stesso? Come ti permetti?!
Giudico in modo molto negativo tali persone e mi dispiace un pò perché secondo me non hanno idea di che cosa parlano quando si parla di sesso (alias fare l'amore).
E voi? Cosa ne pensate? Come vivete tutto questo?

......persone come te........scusa il ....te ...mi è rimasto sulla tasitiera..


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: domenica 1 aprile 2012, 14:31 

Iscritto il: sabato 24 aprile 2010, 5:11
Messaggi: 221
Beh, è la tua visione.. le persone che amano il sesso occasionale avranno una visione diversa ed altrettanto corretta perché legata al loro personale modo di sentire le cose.

Per quel che mi riguarda, con il sesso ho da sempre un rapporto conflittuale e totalmente incasinato, tanto che in passato ho avuto momenti, e spesso ho ancora momenti, di totale asessualità. Tanto che provo un certo interesse per il sesso violento, anche se non lo farei mai, proprio perché la componente violenta ne devasta il senso affettivo. Vedo, infatti, il sesso come un rapporto affettivo, non necessariamente amoroso, e questa mia visione mi fa disgustare del sesso stesso, provando un certo disgusto per i rapporti affettivi in generale, non tanto in quanto rapporti affettivi in se, ma quanto per il mio bisogno di averne. D'altro canto, mi piace l'idea di sesso occasionale, ma non riuscirei mai a farlo all'atto pratico.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: lunedì 2 aprile 2012, 10:59 

Iscritto il: giovedì 7 luglio 2011, 22:56
Messaggi: 385
Non condivido affatto il sesso occasionale, nè desidero farne, però non biasimo affatto chi lo pratica. Posso ridere di chi se ne vanta in maniera un po' infantile, però non credo che sia necessario giudicare ulteriormente; siamo già noi sufficientemente vittime di giudizi e pregiudizi!
In fondo, ognuno ha diritto di vivere come crede; conosco persone che, pur essendo lontane anni luce dalla mia visione del rapporto di coppia (indipendentemente dal loro orientamento sessuale), sono piacevolissime e condividono con me altri interessi.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: lunedì 2 aprile 2012, 12:55 

Iscritto il: lunedì 2 aprile 2012, 11:11
Messaggi: 1
Intanto un saluto a voi. In questo mio primo post da nuovo iscritto voglio dirti che anche io ho avuto modo di fare sesso occasionale. Mi ha lascia però l'amaro in bocca quando cercando di proseguire una "conoscenza" iniziale, il mio compagno di sesso sparisce! Viene a mancare il piacere di conoscere chi si ha davanti cercando di capire se c'è sintonia elettiva oltre che fisica. Per quel che mi riguarda non riesco a dissociare l'affettività dall'atto sessuale dato che amo coinvolgere testa e cuore in questi momenti. Potrei affermare che per me si tratta di sesso occasionale proprio perchè poi non c'è mai un dopo, non c'è un seguire... C'è chi ci riesce, ma io non riesco a concepire il mio partner come un preservativo più grosso che riveste il preservativo in lattice. Ma va da sè...

Andrea


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: lunedì 2 aprile 2012, 13:20 

Iscritto il: sabato 12 febbraio 2011, 15:52
Messaggi: 317
Sinceramente io non comprendo né giudico il sesso occasionale: per quanto mi riguarda non m'interessa visto che considero il sesso come parte integrante di un rapporto serio... non dico dell'amore eterno perché nemmeno so se esiste, ma serio sicuramente. Quindi da ambo le parti deve esserci rispetto. Piuttosto che fare sesso occasionale con qualcuno mi arrangio (ci siamo capiti no?).
Conosco gente che ritiene importantissimo passar dall'una (o dall'uno) all'altra/o con la più grande facilità di questo mondo: liberissimi, basta che non desiderino farlo con me...



_________________
Velle parum est: cupias ut re potiaris oportet (Ov. Ex Ponto I 1, 35)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: lunedì 2 aprile 2012, 14:19 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 3 agosto 2011, 8:56
Messaggi: 496
Sono pienamente d'accordo con te Torrismondo ... Hai detto ciò che pensavo ... Gianni .



_________________
Lo scopo della vita è lo sviluppo di noi stessi, la perfetta realizzazione della nostra natura: è per questo che noi esistiamo.
Oscar Wilde
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: La vostra visione del sesso occasionale e non.
MessaggioInviato: lunedì 2 aprile 2012, 17:40 
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27
Messaggi: 939
Segnalo questo vecchio post in merito viewtopic.php?f=20&t=1102&start=70
Saluti :mrgreen:



_________________
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010