TENTAZIONI GAY

Approccio dei ragazzi gay verso la sessualità
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5542
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

TENTAZIONI GAY

Messaggio da progettogayforum » martedì 2 giugno 2009, 10:23

Ciao Project,
ti scrivo per parlarti un po’ di me, puoi chiamarmi Marco, ho 20 anni, quasi 21, fino a un anno fa repressissimo e forse pure adesso. Ho avuto un’educazione cattolica nemmeno tanto male, ma che mi ha messo in testa un’idea terribile della tentazione. Diciamo che per accettare il mio essere gay ho finito per lasciare la chiesa e un po’ mi dispiace, ma alla fine non sarei mai stato come loro volevano che fossi e così sono in pratica due anni che non ho più niente a che fare con quelle cose e ho anche perso tutti gli amici che avevo lì. Però un po’ mi sono rimasti in testa certi schemi, specialmente relativamente all’idea della tentazione e della colpa. Per accettare serenamente la masturbazione e per potermela godere senza sensi di colpa mi ci è voluto tantissimo, prima la vivevo proprio secondo lo schema classico: tentazione, cedimento, senso di colpa, ma adesso per fortuna non è più lo stesso. Più o meno è stato lo stesso con la pornografia e grosso modo nello stesso periodo, però adesso non mi sento affatto dipendente dalla pornografia, non la rifiuto certo ma le mie fantasie non hanno bisogno di quelle cose, viaggio bene lo stesso senza e forse pure meglio. Mi resta però un’altra cosa che adesso comincio a sentire in modo terribile come una tentazione e ho la terribile idea che finirò per cedere e alla fine combinerò qualche guaio. È un po’ di tempo che comincio a girare intorno alle chat erotiche e ai siti di incontri non ho un profilo da nessuna parte e non oso entrarci, ne ho proprio paura, ma la tentazione è grossissima. Qualche volta apro uno di quei siti e sto lì lì per cliccare per mettere il mio profilo, anzi il profilo l’ho scritto e in diverse versioni più o meno hard. Diciamo che nel mese di maggio è diventata proprio un’ossessione, una tentazione violentissima. D’altra parte che un ragazzo della mia età voglia fare anche un po’ di sesso mi sembra normale. Poi una decina di giorni fa sono capitato sul tuo forum e da lì mi sono perso nei meandri dei tuoi siti che sono tantissimi. Martedì e mercoledì scorso sono stato a leggere tutta la notte. Non ti nascondo che è stata per me una sensazione stranissima, non avevo mai trovato siti così. Naturalmente all’inizio sono andato a cercare i post che avessero un contenuto più direttamente sessuale, onestamente mi aspettavo magari qualche storiella piccante e invece no. Poi ho cominciato a cercare cose che riguardassero esperienze di ragazzi con gente incontrata in una chat erotica o in un sito di incontri e sono rimasto molto perplesso, un po’ congelato. Mi hai fatto venire la paura dell’aids (ho letto il tuo post chilometrico) e, devo dire, che era una cosa della quale non avevo tenuto minimamente conto. Probabilmente mi sarei anche buttato in cose sessuali senza protezione magari dando retta a quello che mi avrebbe detto l’altro ragazzo. Da questo punto di vista ti ringrazio di avermi messo sull’avviso. Ma leggendo mi sono sentito anche un po’ cretino perché probabilmente le mie tentazioni sono un po’ infantili, diciamo così, e si può essere gay a un altro livello. Project, adesso ti faccio una domanda, ma come fa un ragazzo della mia età a vivere la sua sessualità? Un ragazzo fisso e serio, ok, il test per l’hiv, rapporti strettamente monogamici, tutto questo va bene, ma dove lo trovo io un ragazzo serio come dici tu? Me ne innamorerei, di questo ne sono sicuro, ma il fatto è che quel ragazzo non esiste. Tu dici di cercarlo nei posti come si deve, ok, va bene pure quello, ma dove? E soprattutto come? Adesso seguo quello che scrivono i ragazzi sul tuo forum e non posso negare che mi piace leggere, ma ho paura che siano cose lontane dalla mia mentalità, che ne so, che i ragazzi siano un po’ troppo sognatori, troppo a caccia d’amore e poco di sesso, magari solo a parole, che ci sia un po’ troppo buonismo e troppa sublimazione. Non mi sono iscritto al forum per questo, perché mi sento più sanguigno e più deciso dei ragazzi del forum. Io avrò pure bisogno d’amore, ma non in modo astratto, io ho anche bisogno di un po’ di sesso e pensare solo a rinviare mi fa paura. Io vivo pure adesso. Sbaglio? Sto scrivendo stupidaggini? Io dico solo la verità, almeno la mia verità e mi piacerebbe sapere quello che pensi tu e magari quello che ne pensano i ragazzi. Se vuoi, la mail pubblicala. E se proprio non ti sembro uno fissato irrecuperabile, questo è il mio contatto msn [ … omissis … ]
Marco

Jek70
Utenti Storici
Messaggi: 518
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2009, 19:41

Re: TENTAZIONI GAY

Messaggio da Jek70 » martedì 2 giugno 2009, 13:47

Ciao Marco,
non sei ne fissato e ne irrecuperabile. Mi sembri invece un ragazzo normalissimo con i bisogni tipici dei ragazzi della tua età.

Che tu abbia bisogno anche di vivere la sessualità è cosa ovvia e normale ma viverla solo tanto per viverla non ha senso.

Tanto per fare un esempio sciocco sarebbe come voler mangiare un dolce squisito ma senza però avere la pazienza e il tempo di mettere insieme gli ingredienti e cucinarli ma mangiarli direttamente come sono senza lavorazione, il risultato sarebbe alla fine disgustoso.

Non avere la smania di fare l'esperienza che alla fine sarebbe a vuoto ma al contrario cerca invece di farti delle amicizie senza il pensiero fisso di dover per forza finirci a letto e vedrai che le cose se le vivi con serenità e naturalezza avverranno da se. Non è una gara a chi arriva prima. Quel che conta è il come ci si arriva. :)

La famosa "botta e via" alla lunga ti lascierebbe molto molto amaro dentro.

Ferro
Messaggi: 232
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 21:34

Re: TENTAZIONI GAY

Messaggio da Ferro » martedì 9 giugno 2009, 23:20

Ciao Marco io penso che la sessualità sia parte della realizzazione di se stessi però come tutte le cose belle ha i suoi lati negativi.
Non ti sto parlando dall'alto della mia esperienza (inesistente) e su queste materie nessuno ha la verità assoluta.
Resta il fatto che ho capito che il sesso va vissuto con attenzione ma anche con partecipazione e assolutamente senza il senso di colpa, tu dici che ti dispiace di aver lasciato la chiesa, io credo che devi ringrazialre la tua omosessualità ad averti aiutato ad uscire da quel tunnel .......... :)

Se la verità sta nel mezzo, io ho deciso di aspettare, voglio prima entrare nel mondo gay, farmi degli amici, uscire allo scoperto e di conseguenza conoscere persone e ragazzi e come tra gli etero, se trovi quello che ti piace lo frequenti e poi........ :)
Trovare scorciatoie è sbagliato, in primo luogo perchè il sesso fine a se stesso non è una cosa che possono fare tutti meno che mai all'inizio, poi è pericoloso e comunque nella migliore delle ipotesi si può trovare un assatanato che non è proprio indicatissimo per la prima volta.
E' un discorso di opportunità non è che se vai in una chat di incontri diventi una persona cattiva o vai all'inferno (li Ratzinga ci rassicura che ci andremo comunque quindi ......) semplicemente non è la cosa indicata.
Poi io etero che frequentino siti di incontri non ne conosco, non voglio appuntamenti al buio, se uno mi piace voglio vederlo, parlarci e vedere quello che mi comunica con le parole e con gli sguardi.
Solo che io per il momento non sono ancora pronto, so che presto lo sarò perchè il grande passo è fatto

Se non ce la fai ad aspettare fatti le seghe in santa pace davanti a un bel pornazzo, non preoccuparti non da dipendenza e non ci trasforma in depravati perchè io ne ho visti a migliaia e ti assicuro che tra fare il sesso e vederlo non penso proprio che sceglierei la seconda opzione :D

Rispondi