Crea sito
 
Oggi è giovedì 23 novembre 2017, 1:52

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 4 di 7 [ 64 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 13:19 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Ciao tothelighthouse, allora...
tothelighthouse ha scritto:
Io trovo il sesso una cosa naturalissima, non ho imbarazzo a parlarne, mi sono trovato anzi più volte a difendere pratiche che da alcune mie conoscenze benpensanti erano ritenute "deviate" senza una spiegazione più o meno plausibile, solo una valanga di preconcetti e di sostanziale ignoranza.

Purtroppo i miei preconctti mi fanno vedere cose normalissime come, non dico devianze, però pratiche che fanno determinati tipi di donne... Mi rendo conto che forse la mia è una visione molto limitata della sessualità...
tothelighthouse ha scritto:
sabellaCucciola, correggimi se sbaglio!- non mi pare che viva serenamente la cosa.

io questa cosa non la vivo affatto bene... perché mi vengono snsi di colpa vergogna anche per quello che provo... sinceramente mi da fastidio pensare a certe cose, anch se mi pocurano del piacere al momento... e ho anche paura del vostro giudizio... ho paura che possiate pensare che sia una persona poco seria :oops: ... e poi mi vergogno anche perché passo per una persona un po' repressa :oops: ...
sam ha scritto:
Isabella, come mai usi così tanto questa parolina "perbene" ?

La uso per indicare una ragazza sria, una ragazza che nno si fa offuscare la testa da determinati sentimenti o emozioni...
sam ha scritto:
E perché pensi che una ragazza che fa sesso orale non lo sia?

Il rapporto orale,e altre pratiche che non sto a scrivere, ma le potete immaginare!, le vedo come un qualcosa da film vietato ai minori... non so perché... le associo a quelle ragazze lì, sinceramente io non voglio essere simile a loro, anche perché io mi ritengo una persona e non un “giocattolo erotico”...
sam ha scritto:
insomma, la nostra società tende ad essere sessuofobica a volte, ma non siamo messi neanche così male dopotutto.

Non so perché ma io di sessuofobia ne vedo molta... ti porta il caso più banale che mi viene in mente... l'educazione sessuale nelle scuole... l'uso del preservativo...
Ti lascio questo vecchio articolo del 1992:
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1992/05/17/censurato-lupo-alberto-anti-aids.html
Mi dirai che sono passati vent'anni... ti do ragione! ma siamo sinceri... ma che razza di paese siamo se non riusciamo a dare ai giovani un educazione sessuale decente???????????
Come non condividere quello che scrive Barbara????
barbara ha scritto:
Credo che i tabù che ci condizionano siano molti. L'Italia è un paese molto bigotto e chiuso su tanti aspetti.


Grazie ancora a tutti per quello che avete scritto!!!!!!!!!!

Isabella



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 13:29 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Alessio, quello che sto per scrivere è brutto, ma...
Alyosha ha scritto:
A parte che qua dentro siamo tutti gay, per cui togli il sesso orale e ci hai tolto almeno 70% del divertimento o devo dedurne che di noi pensi che siamo tutti poco di buoni oppure questa associazione che fai è sbagliata.

Voi siete maschi!!!!!! :oops:

Isabella



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 13:40 

Iscritto il: mercoledì 11 luglio 2012, 9:45
Messaggi: 113
Per me Isabella dovresti pensare meno ai tuoi preconcetti e pensare di più a una cosa che ti mette a disagio ma è che è normalissima...non devi per forza praticarle assiduamente però non dovresti neanche vietartele...poi non è vero che le pratiche sessuali le fanno solo le ragazze non per bene
Comunque qui nessuno ti prende per una persona poco seria :):)
ma chi è che ti ha etichettato in quel modo quando gli hai parlato di sesso?


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 13:48 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Si siamo maschi ma facciamo quello che fate voi donne, perché le donne che fanno sesso orale sono poco di buono e i maschi che lo fanno (non lo ricevono) non lo sono? Dico per me era già evidente che si trattasse di una discriminazione sessista anche rispetto alla coppia etero, perché resta il fatto che il sesso prale è praticato in due, quindi è poco di buono anche chi lo riceve, però nel caso dei gay è ancora più evidente che si tratta proprio di una discriminazione legata al genere. Ma mi riferisco non all'opinione generale, visto che anche su di noi se ne dicono di tutti colori (altro che puttane), ma a quello che pensi tu di questi gesti.
Intendo dire per te noi che pratichiamo sesso orale (facciamo) e sesso anale (da passivi), siamo dei ragazzi poco di buono perché assimilabili a quello che fanno le ragazze nei porno?


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 13:53 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Alyosha ha scritto:
Intendo dire per te noi che p
ratichiamo sesso orale (facciamo) e sesso anale (da passivi), siamo dei ragazzi poco di buono perché assimilabili a quello che fanno le ragazze nei porno?

Sinceramente con voi gay riesco a vederevi dei poco di buono SOLO nei rapporti in cui non esiste un sentimento... cioé il sesso fine a sé stesso... mentre se fra due gay vedo che c'è dell'amore non li giudico, anche se dovessero praticare qualsiasi cosa, o comunque avere rapporti abbastanza spesso :oops: ...

Mi rendo conto che forse questo argomento mi sta veramente sfuggendo di mano... purtroppo l'essere stata educata in un certo modo, che il pensare a quelle cose sia sbagliato, mi sta mettendo in difficoltà tutt'ora... purtroppo sono stata cresciuta con l'idea che una donna deve trovarsi UN solo uomo e sposarsi...
Devil95 ha scritto:
Per me Isabella dovresti pensare meno ai tuoi preconcetti e pensare di più a una cosa che ti mette a disagio ma è che è normalissima..

Devil95 ti ringrazio per quello che hai scritto. Mi mettono a disagio le mie convizioni... mi mette a disagio l'idea di dover avere rapporti sessuali con una persona all'età che ho... mi mette a disagio l'idea che se non passa un determinato lasso di tempo fra la frequentazione con una persona (naturalmente una persona per cui provi sentimenti) e l'atto sessuale non sia una cosa corretta :oops: ...

Vi chiedo scusa se ho usato dei toni o modi di fare un po' bruschi...

Isabella



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 14:02 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22
Messaggi: 2861
Isabella non sei stata brusca o altro. Una donna può anche affermare con forza le proprie opinioni, esattamente come un maschio
Quando ho detto che siamo un paese bigotto, quello che intendevo dire è che questa idea di donna perbene che hai tu in pratica esiste in modo ormai marginale. E , aggiungerei, per fortuna. E' un ideale di donna derivante dal maschio che , almeno spero, appartiene più al passato che al presente. Ciò non significa che non ci siano uomini o donne che vi sono ancora affezionati, ma mi sembra che la direzione verso cui stiamo andando sia diversa.
C'è stata certamente un'operazione televisiva che in questi ultimi decenni ha puntato molto sulla donna oggetto, cosa che ha leso molto l'immagine della donna in Italia, esaltando gli aspetti estetici e sessualizzati.
Per cui direi che la morale attuale rischi al contrario di penalizzare l'intelligenza e la serietà di una donna. La donna che non si concede (in senso diretto o figurato) per garantirsi il successo rischia di essere considerata una anomalia, così i favori sessuali diventano sinonimo di "saper stare al mondo" piuttosto che il contrario.
Credo che per una ragazza riuscire a restare fedele a se stessa e ai propri principi sia complicato e faticoso, ma esistono dei bisogni , come quello sessuale, che appartiene a tutti e abbiamo il diritto di viverlo senza sentirci sporchi o volgari.
E' anche possibile che una parte delle persone considerino il sesso orale come tipico delle prostitute, ma si può anche cambiare opinione. Spesso si cambia opinione quando ci si innamora e si vedono le stesse cose sotto un'ottica completamente differente. Quindi prenditi il tempo anche di ripensare a queste cose e di metterle in discussione , cosa che in fondo stai già facendo. Almeno mi pare. ;)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 14:20 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 30 marzo 2012, 18:40
Messaggi: 1386
Barbara, intanto ti ringrazio per quello che hai scritto!!!!!
barbara ha scritto:
Quando ho detto che siamo un paese bigotto, quello che intendevo dire è che questa idea di donna perbene che hai tu in pratica esiste in modo ormai marginale. E , aggiungerei, per fortuna. E' un ideale di donna derivante dal maschio che , almeno spero, appartiene più al passato che al presente. Ciò non significa che non ci siano uomini o donne che vi sono ancora affezionati, ma mi sembra che la direzione verso cui stiamo andando sia diversa.

Il poblema, come fai notare tu:
barbara ha scritto:
C'è stata certamente un'operazione televisiva che in questi ultimi decenni ha puntato molto sulla donna oggetto, cosa che ha leso molto l'immagine della donna in Italia, esaltando gli aspetti estetici e sessualizzati.

si è passati da un estremo all'altro!!!!!!

barbara ha scritto:
Spesso si cambia opinione quando ci si innamora e si vedono le stesse cose sotto un'ottica completamente differente.

Penso che potresti avere ragione... forse sono troppo piena di preconcetti che mi danno una visione troppo miope di quello che dovrebbe essere una cosa naturale...

Grazie ancora per quello che hai scritto.

Isabella

P.S.
barbara ha scritto:
Una donna può anche affermare con forza le proprie opinioni, esattamente come un maschio

;)



_________________
Ogni sera quando mi ferisco una parte di me si chiede cosa stia facendo, ma io non so cosa risponderle. Guardo il sangue colare dalla ferita, colare a terra, goccia dopo goccia, come una clessidra.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 14:38 

Iscritto il: sabato 18 settembre 2010, 10:27
Messaggi: 38
tothelighthouse ha scritto:
Calymero ha scritto:

Capisco perfettamente certi condizionamenti, e di conseguenza certe percezioni, ma in questa discussione trovo tutta una serie di tabù, ed una serie di giustificazioni agli stessi, che devo confessare mi lasciano un tantino perplesso.


Mi intrometto di nuovo.
Non trovi che anche il rapporto asessuato venga trattato come un tabù? Non voglio provocarti, è solo una cosa a cui ho pensato, come si vengano a creare dei tabù "di reazione".
Io trovo il sesso una cosa naturalissima, non ho imbarazzo a parlarne, mi sono trovato anzi più volte a difendere pratiche che da alcune mie conoscenze benpensanti erano ritenute "deviate" senza una spiegazione più o meno plausibile, solo una valanga di preconcetti e di sostanziale ignoranza.
Ma, al contempo, capisco che ci possano essere rapporti della medesima intensità di quelli "sessuati" ma vissuti senza sesso, non me la sento di etichettare questi rapporti come "sbagliati" (nello stesso modo in cui si tende a ritenere "deviate" pratiche quali il BDSM), perché quello che è giusto e sbagliato nel campo delle relazioni umane spesso è il frutto di convinzioni in qualche modo "ideali" e, paradossalmente, nel nostro caso non così diverse da quelle religiose, oppure di aspettative precostituite che "vengono da fuori" (se l'espressione è comprensibile).

Ciao. Non provochi, anzi sono perfettamente d’accordo con quello che dici. Probabilmente esistono anche tabù in direzione opposta.
In questo caso facevo notare il tabù del fatto che “fare determinate cose” verrebbe sempre e comunque associato a ragazze “poco di buono”.
Ben venga un rapporto asessuato, ma terrei distinti, come dice Barbara, il giudizio altrui dal proprio, e pertanto un scelta consapevole che fa sentire a proprio agio, da una indotta da condizionamenti esterni, che quindi provoca malessere.
Il punto è che mi sembra di capire che Isabella non viva serenamente la cosa, parlando persino di sensi di colpa.
Cita:
Deriva da un certo tipo di educazione, in cui parlare di sesso non è una cosa da fare... deriva dal fatto che le poche volte che ho cercato di parlarne in maniera seria con poche persone, sono stata subito bollata come una puttana

Isabella mi dispiace, mi rendo conto che certe volte alcune opinioni su noi stessi, specialmente in certi frangenti della propria vita, rimangano impresse come marchi indelebili.
Ma è evidente che il problema era nelle persone che ti hanno bollato come tale, non in te!
Vedi, anni fa quando ho preso consapevolezza dell’essere gay (non era ancora diffuso Internet come oggi), ogni cosa intorno a me mi diceva, anzi mi inculcava (direttamente o indirettamente), che essere gay fosse un male, una cosa sbagliata.
Ebbene a furia di ricevere tali messaggi reiterati nel tempo, io mi sono autoconvinto che fosse vero, e che quindi non potevo (o per lo meno non volevo) esserlo. Voglio dire io stesso, prima degli altri, ritenevo di essere sbagliato perché avevo fatto mia quella visione, posso persino dire di essere stato omofobo per un periodo.
Cita:
Mi mettono a disagio le mie convizioni... mi mette a disagio l'idea di dover avere rapporti sessuali con una persona all'età che ho... mi mette a disagio l'idea che se non passa un determinato lasso di tempo fra la frequentazione con una persona (naturalmente una persona per cui provi sentimenti) e l'atto sessuale non sia una cosa corretta
Vi chiedo scusa se ho usato dei toni o modi di fare un po' bruschi...

Non devi affatto sentirti a disagio per le tue convinzioni, così come non devi chiedere scusa per i tuoi modi (tra l'altro per niente bruschi), ci mancherebbe! Già il fatto che tu ne stia parlando qui e ti stia confrontando è un ottimo modo per esorcizzarle ;-)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 20:00 

Iscritto il: domenica 17 marzo 2013, 18:34
Messaggi: 54
Cara Isabella,
ho letto il tuo intervento, ho letto l'evoluzione del discorso, mi permetto di dirti il mio parere che so essere fuori dal coro, ma non fa niente, spero lo apprezzerai lo stesso.
Non sono una donna, eppure condivido quanto hai scritto nel tuo primo intervento.
Non credo sia questione di tabù nè di cattolicesimo nè di paure nè di altro, credo che sia solo questione che ogni persona è fatta in un modo singolare e speciale. Non esiste un format uguale per tutti, un universale al quale tutti devono attenersi.
Anche io "certe cose" non le ho mai fatte e non voglio farle, qto perchè l'esperienza mi ha mostrato che veramente può bastare l'affetto, può bastare la forte vicinanza con una persona amata. Capisco bene le tue perplessità e non ti giudico nè una repressa nè altro, anzi ti ringrazio molto perchè ci hai dato una bella testimonianza di coraggio nell'affrontare un tema così delicato. Ti auguro ogni bene!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Può bastare l’affetto?
MessaggioInviato: sabato 20 aprile 2013, 21:06 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Eccolo là giusto quello che avevo in mente... Giust'appunto era il caso di precisare che il sesso non è una cosa sporca, mi pare che quando la sessualità si addensi di coloriture morali si è già per ciò stesso fuori strada.


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 4 di 7 [ 64 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010