Crea sito
 
Oggi è venerdì 17 novembre 2017, 23:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 2 di 2 [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: GAY E SESSO ANALE: FALSI MITI E PORNOGRAFIA
MessaggioInviato: lunedì 10 novembre 2014, 11:45 

Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08
Messaggi: 192
Neppure io ce l'ho con te, Project, figurati! Si sta discutendo su questioni delicate ed è ovvio che queste animino gli spiriti.
Quello che è importante, però, è considerare l'INSIEME del tutto, non una sua semplice parte che può attirare la nostra simpatia e attenzione.

Sia chiaro: io non pratico l'astensione sessuale e nel mio caso questo non è possibile (come in gran parte dei casi, ritengo). Ma questo fatto non mi fa partire in quarta a negare qualsiasi valore in chi ha un'altra scelta rispetto alla mia.

Ho citato il caso dell'impero romano pagano che, per quanto amasse la bella vita, onorava le vestali che, nel tempo in cui lo erano, dovevano rimanere vergini. Per loro le vestali erano una specie di "amuleti" portafortuna per la città di Roma e l'Impero. Al di là della visione scaramantica che potevano averne, si attribuiva alla continenza sessuale un valore positivo e questo da parte di pagani che certamente non avevano problemi dinnanzi a pratiche di altro genere.
Questo, per dire che nel mondo c'è veramente spazio per tutti, basta vederlo e volerlo.

Il caso del vangelo da te citato lo conosco. Ma nello stesso vangelo si cita anche ben altro ed è bene non dimenticarlo, perché poi è da lì che si attua e si motiva la scelta della continenza sessuale.

Mt 19,12: "Poiché vi sono degli eunuchi che sono tali dalla nascita; vi sono degli eunuchi, i quali sono stati fatti tali dagli uomini, e vi sono degli eunuchi, i quali si sono fatti eunuchi da sé a motivo del regno dei cieli. Chi può capire, capisca".

Ora, l'errore che puo' nascere è quello di stabilire assolutisticamente una via che sia omologata per tutti: tutti devono praticare l'astensione sessuale (più o meno assoluta) dimenticando che lo stesso antico testamento prevedeva che il pio israelita la praticasse solo in certe circostanze, in determinate feste religiose.

L'errore identico è quello opposto e raggiunge la stessa omologazione: tutti devono praticare la sessualità, nessuno escluso, non tenendo conto in questo ordine che alcuni non sono identici ad altri sia nelle possibilità personali sia nelle situazioni in cui vivono.

Vedi, Project, viviamo in una cultura in cui ci si afferma per opposizioni ed è da secoli che la cosa va avanti così, almeno in Occidente, in cui il partito A soffoca quello B; poi nasce il partito C a soffocare quello B e via di seguito.

Non sarebbe ora di far nascere una cultura della coesistenza che sappia far stare assieme le varie opzioni senza ucciderle o siamo meccanicamente determinati a passare da un fondamentalismo ad un altro senza più uscire da questo circolo vizioso?


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GAY E SESSO ANALE: FALSI MITI E PORNOGRAFIA
MessaggioInviato: lunedì 10 novembre 2014, 19:09 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5111
Eh... beh, speriamo che si attivi a questa cultura della coesistenza, ma c'è poco da aspettarsi. :(



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GAY E SESSO ANALE: FALSI MITI E PORNOGRAFIA
MessaggioInviato: martedì 11 novembre 2014, 0:28 

Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08
Messaggi: 192
progettogayforum ha scritto:
Eh... beh, speriamo che si attivi a questa cultura della coesistenza, ma c'è poco da aspettarsi. :(


Ognuno deve dare il suo contributo, secondo me, senza aspettare che venga prima da altri. Altrimenti nessuno si muoverà.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GAY E SESSO ANALE: FALSI MITI E PORNOGRAFIA
MessaggioInviato: martedì 11 novembre 2014, 1:05 

Iscritto il: mercoledì 1 maggio 2013, 13:35
Messaggi: 36
Concordo con Pavloss praticamente su tutto e lo ammiro molto


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GAY E SESSO ANALE: FALSI MITI E PORNOGRAFIA
MessaggioInviato: martedì 11 novembre 2014, 14:16 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5111
Concordo anche io e condivido quello che dice 476!! :D



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GAY E SESSO ANALE: FALSI MITI E PORNOGRAFIA
MessaggioInviato: martedì 11 novembre 2014, 16:53 

Iscritto il: giovedì 16 gennaio 2014, 21:43
Messaggi: 10
Scusate se intervengo con un fatto personale, che forse non c'entra molto con questa discussione.
Proprio pochi minuti fa mia sorella e mia mamma discutendo insieme, hanno dato prova della loro assoluta omofobia e della loro chiusura mentale.
Naturalmente la loro opinione sui gay è intrisa di pregiudizi sprezzanti e che non permettono nessuna apertura. Per loro il gay è un deviato, che pratica solo una sessualità anale, che è malato in sostanza. Anche se questi concetti non sono espressi con queste precise parole, il significato è questo.
Considerano inammissibile l'amore gay, e quindi non lo deridono, ma proprio pensano non esisti. Disprezzano piuttosto le persone che sono gay, e si credono in quanto etero i soggetti portatori "della retta via", "della verità".
E' una cosa ahimè che va oltre la religione, anche se fondata sui suoi dettami: hanno criticato anche Papa Francesco, secondo loro troppo aperto e disponibile un giorno a concedere le unioni omosessuali (mentre sappiamo benissimo che purtroppo non è così..).
Mi sono sentito uno schifo durante queste parole, non potevo intervenire perché con il mio carattere ed il mio modo di rispondere avrei solo fatto capire di essere gay; ho pensato subito che una mia vita libera non potrò mai averla, ma dovrò vivere nell'ombra. Poi ragionando sono arrivato alla conclusione che una vita nell'ombra io non sono capace di viverla, e capisco chi decide di farla finita.
Sono stufo di questo ambiente così chiuso, è soffocante, toglie l'aria, perché toglie tutte le speranze.
Scusate lo sfogo...poi mi passerà, tornerò sui miei passi, sulla mia convinzione che un giorno potrò anche io dire di vivere una vita felice, di voler bene a qualcuno veramente. Ma ora non ci riesco...
Scusate ancora


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GAY E SESSO ANALE: FALSI MITI E PORNOGRAFIA
MessaggioInviato: martedì 11 novembre 2014, 18:43 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5111
Melograno, il futuro dipende in gran parte da te!! E hai tutto il tempo e tutte le possibilità per costruirtelo come lo desideri!! :)



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: GAY E SESSO ANALE: FALSI MITI E PORNOGRAFIA
MessaggioInviato: martedì 18 novembre 2014, 14:34 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 22 agosto 2014, 14:45
Messaggi: 218
Non so se può interessare, ma ho appena trovato su internet questo documento di Magnus Hirschfeld, un medico, uno scrittore e un sessuologo tedesco dei primi del '900. Sicuramente ciò che dice non è attendibile, però può risultare interessante.
http://paganpressbooks.com/jpl/MAGNUS.HTM
Una parte del testo dice:
"Manual sex or mutual masturbation was the most common form of intercourse, practised exclusively by approximately 40% of his cases. Next was oral sex, also by about 40%. Less common was femoral (thighs) intercourse, our “Princeton Rub”, preferred or practised exclusively by about 12%. Least common was anal intercourse, favored by the remaining 8%".
Provo a tradurlo (non sono male in inglese):
"Il sesso manuale e la masturbazione reciproca erano la forma più comune di rapporto sessuale, praticate in modo esclusivo dal 40% dei casi circa. Successivamente troviamo i rapporti orali, anch'essi praticati dal 40% circa. Meno comune era il sesso intercrurale, preferito o praticato esclusivamente dal 12% circa. Il meno comune in assoluto era il rapporto anale, preferito dal restante 8%".
Personalmente non so dire qualcosa riguardo l'attendibilità delle informazioni, però dal testo si dice che che Hirschfeld prelevò ben 10 mila donne e uomini omosessuali, e gli fece le rispettive domande uno ad uno. Quindi si tratta di informazioni abbastanza attendibili, ma questa è più una mia opinione.

Secondo me poi, il ruolo che ha assunto la pornografia col tempo è stato determinante e probabilmente ha modificato le percentuali.
È interessante notare che però, agli inizi del '900, i rapporti anali tra gay fossero quasi completamente inesistenti.


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 2 di 2 [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010