GAY E DIPENDENZA DALLA PORNOGRAFIA

Approccio dei ragazzi gay verso la sessualità
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5542
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

GAY E DIPENDENZA DALLA PORNOGRAFIA

Messaggio da progettogayforum » domenica 11 aprile 2010, 11:41

Ciao Project,
è da una settimana che ho scoperto Progetto Gay e per me è stata una scoperta importante, non solo per le testimonianze che hai raccolto ma anche per le statistiche e i test che hai pubblicato, che sono cose interessantissime e mi hanno proprio aperto il cervello. Ho letto e meditato con la massima attenzione soprattutto le interviste a risposta libera che permettono di capire in modo più organico come vive realmente un ragazzo gay. Sono un 32enne che vive ancora con i genitori in una piccola città del sud che non brilla certo per apertura mentale. Ho studiato, mi sono laureato e ho un lavoro stabile discreto. Ti dico subito che i miei mi vogliono bene ma non hanno la più pallida idea di quello che io sono veramente. Ho letto sul forum di ragazzi che hanno fatto coming out in famiglia ma a me sembrano storie di marziani. L’idea del coming out in famiglia non mi ha mai sfiorato. Nel mio riconoscermi gay ho avuto una storia molto complicata, poi, leggendo quello che scrivi tu, mi sono ritrovato molto in certe situazioni. In pratica ho cercato, provato ad essere etero fino ai 30 anni e anche oltre. Ho avuto nel corso degli anni quattro ragazze che per me sono state solo miseri tentativi di piegare la mia sessualità verso l’eterosessualità. Non ho mai avuto rapporti sessuali con una ragazza, con l’ultima, che era molto più intraprendente della altre, mi sono sentito spesso in estremo disagio, quasi violentato. Il fatto è che in quelle situazioni, in cui lei con me ci provava in tutti i modi, proprio toccandomi (da sopra i pantaloni) mi eccitavo pure e lei la prendeva come un segno evidente che io volevo ma ero represso, ma io non mi sono mai masturbato pensando a una ragazza, tutte le mie fantasie erano per i ragazzi del mio gruppo sportivo che potevo vedere nudi praticamente tutti i gironi. Piano piano ero riuscito ad avere un autocontrollo tale che potevo fare la doccia con loro senza il rischio dell’erezione. Anzi certe volte erano loro ad andare in erezione quando giocavano tra loro un po’ cameratescamente anche se erano e sono tutti etero e di questo non ho mai avuto nessun dubbio. Devo confessare una cosa di cui mi vergogno, o meglio mi vergognavo molto, ancora a 32 anni sono in pratica totalmente dipendente dalla pornografia. Ho provato più volte a chiudere con questa dipendenza ma non ci sono mai riuscito. Quando i miei vanno a dormire, verso l’una di notte, mi chiudo a chiave nella mia camera e lì ti puoi immaginare quello che faccio. Devo dire che leggendo i sondaggi e vedendo che ragazzi nelle mie condizioni ce ne sono un bel po’ mi sono sentito meno strano ma l’idea di essere un po’ troppo grande per dipendere dalla pornografia mi resta comunque. Praticamente ho sempre immaginato di poter fare con i miei compagni di squadra quello che vedevo nei porno, ma è normale che uno arrivi a 32 anni così? Adesso da due anni ho rotto con la mia ultima ragazza e non mi metterò più con nessun’altra perché ormai per me la stagione del forzarsi all’essere etero è proprio finita. Leggendo quello che scrivi una cosa mi ha colpito perché la riscontro in me ed è il fatto che vedo l’omosessualità essenzialmente in chiave sessuale e non affettiva. Ho provato a chiedermi se ho mai provato dei sentimenti veri e forti per un ragazzo ma mi sembra che non sia mai successo. Mi piacciono fisicamente, mi eccitano sessualmente, ma non me ne sento innamorato, non so come dire, ma non ho mai pensato che con un ragazzo potrei fare vita comune come in una famiglia. C’è sicuramente anche il fatto che a 32 anni non ho mai conosciuto un ragazzo gay, nemmeno uno. Non mi piacciono le chat e le cose di quel genere, che sono pure pericolose per le malattie. Il mio mito è la mia squadra ma nemmeno a livello individuale, quasi direi a livello di gruppo perché nello spogliatoio c’è un clima che mi piace moltissimo. So bene che quel clima è così significativo solo per me e che a quei ragazzi non fa né caldo né freddo, però è proprio la mia atmosfera sessuale ideale. Certe volte penso che non mi troverei nemmeno bene con un ragazzo, cioè a stare con lui in coppia, nemmeno per solo sesso. Tu dici che un gay si innamora di un ragazzo e mi piace pensarlo, ma perché a me non succede? Tu dici che omosessualità significa prima di tutto tendenza a creare un rapporto affettivo con un altro ragazzo, ma questo a me non succede. È pure vero che io ho sempre vissuto l’omosessualità come una trasgressione. Ho letto il tuo articolo in proposito e ci trovo molto del mio modo di reagire ma francamente non riesco proprio a pensare di essere gay per il solo desiderio di superare un tabù. Cioè vivo l’omosessualità come una cosa soprattutto sessuale, ma almeno a livello sessuale e almeno a livello di masturbazione, perché con un ragazzo non ci sono mai stato e forse non ci starò mai, la soddisfazione ce la trovo eccome. Se penso a quando mi forzavo di stare vicino a una ragazza e faccio il paragone con quando faccio fantasie sui miei compagni di squadra non c’è proprio paragone, secondo me è sessualità vera, cioè non la sento come il superamento di un tabù. Insomma, come dici tu, per me il fatto di poter condividere l’intimità sessuale con un altro ragazzo sarebbe importantissimo anche perché lo è già in dimensione di fantasia. Nello scrivere questa frase mi accorgo che alla fine un sogno affettivo verso un ragazzo lo potrei pure avere, però fino adesso non mi è mai capitato con un ragazzo determinato. Un’altra cosa che mi manca da matti è la possibilità di parlare con dei ragazzi gay in modo serio. Credo di sapere poco e niente sui gay, e anzi adesso tramite il tuo sito comincio a capire tante cose ma certo parlare con ragazzi veri sarebbe importantissimo. Ho letto che i ragazzi parlano tra loro anche molto seriamente di cose di sesso, tipo la masturbazione, ma come fanno? Io non ci riuscirei mai. L’ho fatto con te in questa mail e non so nemmeno come è potuto succedere ma con un altro ragazzo mi sentirei terribilmente in imbarazzo. Ti faccio una domanda, però rispondimi sinceramente. Pensi che per uno come me ci sia qualche speranza o faccio meglio a mettermi l’anima in pace? In effetti per me cambiare ambiente sarebbe difficilissimo e comincio ad abituarmi all’idea che per me la sessualità si ridurrà solo alle mie nottate davanti ai siti porno. Chissà che non arrivi poi un ragazzo che cambi le cose! Magari! Lo vorrei tanto, ma un ragazzo serio che cosa si può aspettare da uno come me?

Ciao Project (se vuoi pubblica la mia mail, ma rispondimi in privato, ti allego il mio contatto [-omissis-], mi farebbe piacere potere parlare un po’ con te).

Jek70
Utenti Storici
Messaggi: 518
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2009, 19:41

Re: GAY E DIPENDENZA DALLA PORNOGRAFIA

Messaggio da Jek70 » domenica 11 aprile 2010, 19:11

Ciao, ho letto la mail qui pubblicata e ti posso assicurare che molto di quello che hai scritto è lo stesso per un'infinità di altri ragazzi.

Non devi pensare nemmeno lontanamente che per te la tua vita si limiti a guardare un film porno e poi credi che nessuno lo abbia mai visto o non li continui a vedere? ;)
Eh eh di santo a questo mondo non c'è nessuno (e per fortuna ci aggiungo anche ;) )
Stai tranquillo e non farti di questi pensieri.

Come tutti hai avuto il tuo percorso che purtroppo, nel nostro caso, dobbiamo farcelo da soli perchè nessuno ci dà l'indirizzo, come bene o male si trovano i ragazzi etero già tracciato. Anzi, a noi capita il contrario, che ci forzino seppur a volte in modo inconsapevole, a fare una strada che non ci appartiene. Tu dici di avere delle ragazze, beh! Pensa che c'è pure chi si è sposato. :? Tu fortunatamente non hai fatto questo passo.

Quando poi dici di non aver mai provato sentimenti per i ragazzi beh, credo sia normale, di fatto non te li sei mai neppure concessi e se mai fossero capitati li avresti soffocati quindi fin qui tutto nella norma ma vedrai che d'ora in poi oltre a guardare i ragazzi da un punto sessuale li comincierai a guardare anche da altri punti di vista e forse già lo stai facendo ma magari ancora non te ne rendi conto. :)

Certo però che tu sei fortunato ad avere la possibilità di entrare nello spogliatoio di una squadra sportiva, avrai certamente di che rifarti gli occhi, eh eh. :P
Quando dici che i tuoi amici sono "sicuramente" tutti etero, beh sai, la mano sul fuoco io non ce la metterei, in fondo non lo abbiamo scritto nessuno sulla fronte ;)

Comunque scherzi a parte qui potrai finalmente parlare di tutte quelle cose che da una vita ti sei sempre tenuto dentro, qui siamo tutti ragazzi come te.
Certo ogni persona ha il suo percorso che a volte può essere anche molto diverso perchè è legato al carattere e all'ambiente in cui uno vive ma in fondo però, nell'essenza, è uguale per tutti.

Vedrai che qui ti troverai bene e piano piano ti sentirai libero di parlare anche di tutte quelle cose che normalmente ti hanno sempre imbarazzato e te lo dice uno che di tutto quello che hai scritto nella tua mail per molti punti lo avrei potuto scrivere anche io. :)

Magari qualche sera prova ad entrare nella chat del forum se ti va, così potrai fare qualche parola parlando liberamente senza farti problemi, anche ridendoci e scherzandoci su, che è la cosa migliore da fare su queste cose. :)

Benvenuto! :)

Ferro
Messaggi: 232
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 21:34

Re: GAY E DIPENDENZA DALLA PORNOGRAFIA

Messaggio da Ferro » lunedì 12 aprile 2010, 1:31

Il tuo percorso è simile al mio solo che tu sei stato un pò più ostinato nel perseguire la tua via etero.
Io ho scoperto da un anno di essere gay e per alcuni anni ho addirittura pensato che il sesso non mi interessasse.
Anche io guardo molti porno ma non so che non è nessuna dipendenza significa solo che non siamo frigide ;) anzi è un modo per mantenersi in allenamento.

Il porno me lo sono fatto bastare per tanto tempo perchè dovevo chiarirmi le idee ora che le ho chiare penso che potrò attivarmi.
La stessa cosa vale per te, certo che se a 32 anni vivi ancora con i tuoi in un paesino mi sa che alla fine se non cominci a cambiare da li non ti sbloccherai mai

Benvenuto nel sito

mauroc74
Messaggi: 2
Iscritto il: domenica 7 giugno 2009, 18:17

Re: GAY E DIPENDENZA DALLA PORNOGRAFIA

Messaggio da mauroc74 » martedì 13 aprile 2010, 0:14

Ciao, leggendo il tuo post mi sono reso conto che il mondo gay è pieno di sfaccettature.
Non sono un assiduo frequentatore del sito e non mi era ancora capitato di leggere qualcosa che, in un certo, senso avrei potuto scrivere anch’io. E pensare che, in fondo credevo che mia situazione fosse unica o, almeno, molto rara.
Mi riconosco in molte delle considerazione da te fatte. Sono quasi un tuo coetaneo (ahimè, un po’ più vecchio), ho esperienze simili alle tue (nessuno sa di me) ed anch’io, pur desiderando con tutto me stesso avere un rapporto fisico appagante con una persona che amo, non penso che riuscirò mai ad essere felice. E questo per un motivo semplicissimo. Non considero nemmeno lontanamente la possibilità di una vita di coppia con un uomo. Premetto che, a differenza tua, sono riuscito a provare nel corso della mia vita forti sentimenti per dei miei amici etero (che ovviamente non hanno mai nemmeno immaginato cosa provassi per loro). Ciò nonostante, pur desiderando veramente tanto avere un contatto fisico con loro, non mi è mai capitato neanche di pensare ad un solo ipotetico rapporto di coppia. Non penso che mi gratificherebbe. Provo un certo disagio quando mi capita di vedere in giro coppie omosessuali e quindi se dovessi ipotizzare un futuro minimamente roseo per me, non potrei che immaginarlo con una donna . Tra l’altro, limitandomi alla sfera sessuale, ho avuto di recente un rapporto con una ragazza e non ho avuto grossi problemi ad andare in erezione. Sono consapevole, però, che non riuscirò mai ad innamorarmi veramente di una donna, anche se penso che per me sarebbe il massimo (il mio lato razionale, però, mi vieta anche il solo pensiero di costruire un rapporto con una donna. Non sarebbe corretto).
Risultato di tutto questo, una grande amarezza e prospettive tutt'altro che positive per il futuro, con il tempo che passa inesorabilmente. E la cosa peggiore è che non so perché. Forse sono diverso dagli altri, oppure non ho ancora metabolizzato quella che è la mia natura. So per certo che sono troppo stanco anche per psicanalizzarmi. Probabilmente resterò solo per tutta la vita, fino a quando sarò troppo vecchio persino per i rimpianti.
Non ti nascondo, comunque, che mi farebbe piacere potere scambiare due chiacchiere con qualcuno che possa comprendermi. Un saluto ed un ringraziamento a tutti voi, siete fantastici.
Mauro

tatos76
Utenti Storici
Messaggi: 152
Iscritto il: venerdì 23 ottobre 2009, 22:16

Re: GAY E DIPENDENZA DALLA PORNOGRAFIA

Messaggio da tatos76 » martedì 13 aprile 2010, 23:54

Ciao a tutti!

Anche io "purtroppo" mi riconosco nel topic e anche a me farebbe piacere potere scambiare due chiacchiere con qualcuno, perchè penso che a volte questo approccio pornografico - oriented sia un modo di fuggire in un certo qual modo una solitudine interiore.

Grazie alla sezione messaggisti, ho avuto modo di conoscere (via chat) persone del forum veramente speciali.

Quindi a presto!
Ho fatto un patto sai. Con le mie emozioni. Le lascio vivere. E loro non mi fanno fuori. (Vasco)

Ferro
Messaggi: 232
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2009, 21:34

Re: GAY E DIPENDENZA DALLA PORNOGRAFIA

Messaggio da Ferro » mercoledì 14 aprile 2010, 10:51

Volevo dire che io in questo momento sto attraversando un momento di crisi e sto soffrendo molto perchè ho deciso di affrontare il problema dopo anni che anche io l'avevo rimandato.
ANche se siete più grandi di me io capisco i vostri blocchi e solo dio sa lo sforzo e l'estremo dolore che sto provando per rimuoverli, datevi da fare la vita è unica dobbiamo cercare di uscire dal nostro circolo vizioso

Avatar utente
Explorer5
Messaggi: 22
Iscritto il: lunedì 3 maggio 2010, 22:53

Re: GAY E DIPENDENZA DALLA PORNOGRAFIA

Messaggio da Explorer5 » martedì 4 maggio 2010, 16:57

anche io mi riconosco nella lettera,mi sono iscritto a questo forum per conoscere nuove persone e uscire da questo stallo, in cui ti trovi anche tu, sono stati d'animo che ho provato tante volte mi piacerebbe scambiare qualche parola con qualcuno di voi che si trova in questa situazione.Un saluto a tutti voi. ;)
Ama la verità, ma perdona l'errore. Voltaire

Rispondi