Mi sento vecchio

La vera vita dei gay anziani, Gay e problemi della terza età, Gay anziani e ricordi di vita.
Rispondi
astrazione
Messaggi: 39
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 23:03

Mi sento vecchio

Messaggio da astrazione » venerdì 7 ottobre 2011, 19:09

Scrivo questo post perchè l'età che ho mi sta ossessionando. Lo so che dopo avermi letto penserete che abbisogni urgentemente di uno psicologo, e avreste ragione a crederlo. Il mio dramma è quello di essere troppo legato al mio passato. Il presente e il passato collimano perfettamente causando in me un pesante conflitto. Siccome quando ero giovane non ho mai vissuto per quello che sono, anzi, ne sono sempre sfuggito, adesso mi ritrovo dilaniato dai rimorsi e sensi di colpa. Chiedo a voi un consiglio per stare meglio, per ritrovare la pace perduta e allontanare il desiderio di farla finita.

Blueboy
Messaggi: 368
Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 23:02

Re: Mi sento vecchio

Messaggio da Blueboy » venerdì 7 ottobre 2011, 20:59

Inutile che ti dica che obiettivamente non sei vecchio, forse è una tua impressione dettata anche dall'idea che il cosiddetto mondo gay richieda un'immagine invariabilmente giovane dei suoi campioni; sicuramente come dici tu deriva anche dalla corrispondenza molto ravvicinata tra il tuo presente e il tuo passato, che hai vissuto in maniera inerte rispetto a ciò che adesso senti essere la tua vita. Così ti sembra di essere ancora coincidente con un'identità fatta di cose che non ti appartengono, ma niente è destinato a rimanere com'era. Frena il turbinio che c'è dentro la tua testa, osserva con chiarezza che la tua vita è intorno e dentro di te, dedicati a te stesso e a ciò che ami e che ti fa stare bene.
      • Blueboy

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Mi sento vecchio

Messaggio da barbara » venerdì 7 ottobre 2011, 22:01

Come : ti senti vecchio???????????????????????????????
:o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o
Scusa e io che dovrei dire??? :roll:
Ma non esiste proprio!!!

Ecco, con tutte ste faccine credo di aver reso l'idea del mio pensiero :lol:

astrazione
Messaggi: 39
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 23:03

Re: Mi sento vecchio

Messaggio da astrazione » venerdì 7 ottobre 2011, 22:28

Ragazzi, mi dispiace di essere così lagnoso e di rubarvi del tempo prezioso che potreste dedicare a qualcosa di più costruttivo, che rispondere a uno come me.
Il fatto è che mi sento troppo tormentato, non ho più pace, e a questo devo porre soluzione. Forse i farmaci potrebbero rendermi l'esistenza meno dolorosa, ma ci vuole un consulto psichiatrico.
Mi sa che sto sbiellando. È per questo che mi comporto così...
Scusatemi.

P.S. Se vuoi cancella pure questa discussione Blueboy.

Blueboy
Messaggi: 368
Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 23:02

Re: Mi sento vecchio

Messaggio da Blueboy » sabato 8 ottobre 2011, 0:04

Kevin, il tempo speso a risponderti non è buttato; io lo faccio volentieri, tanto più che trovo interessanti le tue discussioni: non partire con l'idea che "uno come te" non merita attenzione, perché non c'è niente di più infondato. Non c'è assolutamente motivo per cui dovrei cancellare questa discussione, a meno che non lo chieda tu esplicitamente per ragioni personali: riflessioni come le tue sono le benvenute! Capita che ci siano momenti profondamente tristi, e parlare con qualcuno che ci capisca può essere un grande supporto.
      • Blueboy

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2405
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Mi sento vecchio

Messaggio da Alyosha » sabato 8 ottobre 2011, 12:36

Astrazione se senti l'esigenza potresti provare sul serio con un consulto, più che psichiatrico, psicologico. Il farmaco può dare certamente sollievo inizialmente, ma senza un adeguato supporto analitico finisce solo col creare dipendenza. Penso che in questo momento tu abbia bisogno di smuovere un pò le cose, per uscire da questa sorta di "noia" che ti affligge. Io non so dirti com'è che succede ma ricordo che anche a me, che ai tempi vevo solo 17 anni, angosciava il tempo che scorreva, la vecchiaia e più che altro l'idea che fossi immobile incapace di fare qualunque cosa. Erano periodi molto brutti legati a chissà quante cose che non trovavano nessun modo per emergere.
l presente e il passato collimano perfettamente causando in me un pesante conflitto. Siccome quando ero giovane non ho mai vissuto per quello che sono, anzi, ne sono sempre sfuggito, adesso mi ritrovo dilaniato dai rimorsi e sensi di colpa. Chiedo a voi un consiglio per stare meglio, per ritrovare la pace perduta e allontanare il desiderio di farla finita.
Non vorrei risultare banale però credo di non aver capito bene...
Siccome in passato ti sei represso adesso che sai di essere gay vorresti farla finita? Non vorrei che dietro questi ragionamenti ci sia in realtà una mancata accettazione del tuo orientamento sessuale. In teoria adesso che sai dovresti avere modo di rimettere ordine nella tua vita. Lentamente dovresti poter cominciare a riappropriarti delle tue cose. Cose che c'erano anche prima, ma che adesso puoi cominciare a vivere realmente come tue. Vita ce ne danno una sola e un tentativo penso possiamo provare a farlo un pò tutti, non dico ad essere felice, ma almeno ad essere se stessi. E' un tuo diritto non una cortesia che qualcuno ti fa. Cerca di alzare la testa e guardare dritto di fronte a te, facile non è, ma nemmeno impossibile.
Un forte abbraccio

Hellas
Messaggi: 32
Iscritto il: martedì 6 settembre 2011, 21:59

Re: Mi sento vecchio

Messaggio da Hellas » sabato 8 ottobre 2011, 14:03

Capita anche a me di sentirmi vecchio, stanco,ma non credo sia il caso di fare pensieri ...autolesionistici.
Sono momenti che possono passare tutti , quando ti capita esci ,fai una bella passeggiata , respira a fondo , osserva un tramonto , ascolta musica , leggi un libro.
Guarda avanti e pensa positivo.
Scusami se ti ho dato consigli "paterni", e' quello che con il cuore mi sono sentito istintivamente di dirti dopo aver letto il tuo post.

gianni
Utenti Storici
Messaggi: 496
Iscritto il: mercoledì 3 agosto 2011, 8:56

Re: Mi sento vecchio

Messaggio da gianni » sabato 8 ottobre 2011, 15:30

Ciao Astrazione , sentirsi vecchi è uno stato d'animo , ci sono delle persone " vecchie " a 20 anni e delle persone giovani a 80 anni , il tutto sta nel saper guardare dentro a se stessi e capire che è uno stato , non una questione di carta di identità ... Cerca di vivere e di non chiuderti dentro a te ed ai tuoi rimpianti , di trovare le cose positive e reagire con forza , piangersi addosso non serve a nulla , vivere coscienti di ciò che si fà serve , sono convinto che ognuno di noi abbia nascosto dentro un potenziale grande e non sfruttato , nascosto in una qualche parte del cervello , spetta a noi cercarlo e rimettersi in gioco . Un abbraccio Gianni .
Lo scopo della vita è lo sviluppo di noi stessi, la perfetta realizzazione della nostra natura: è per questo che noi esistiamo.
Oscar Wilde

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Mi sento vecchio

Messaggio da barbara » domenica 9 ottobre 2011, 11:35

Forse ti ho risposto troppo di getto, Astrazione ; non vorrei sembrarti superficiale. E' che sto riconsiderando nella mia vita proprio questo concetto del sentirsi vecchi.
Sai, trovare il post di un ragazzo della tua età nella sezione "gay anziani" mi è sembrato così in controtendenza con quello che sto sperimentando ora. che ho sentito l'impulso di dissentire. Ma ovviamente dissentire non ha senso .
Ognuno ha i vissuti che ha e in quanto tali vanno rispettati.
Se ricordo bene il giro di boa dei miei trent'anni , forse ebbi come l'impressione che molti giochi fossero fatti e certe strade precluse.
Ora devo dire che col senno di poi non la penserei così, anche se ammetto che può essere una brutta sensazione e forse per me lo sarà stata allora.
Poi è accaduto che la vita mi ha messo davanti altre opportunità di pensare il contrario e forse, nel mio modo un po' troppo diretto, volevo solo comunicarti proprio questo.

Rispondi