NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

La vera vita dei gay anziani, Gay e problemi della terza età, Gay anziani e ricordi di vita.
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5368
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

Messaggioda progettogayforum » giovedì 7 gennaio 2010, 0:41

Ciao Project,
da quello che ho letto dovremmo essere più o meno coetanei. Non so nemmeno io perché ti mando questa mail. L’idea del progetto è originale e penso possa anche avere una utilità concreta. So di essere una voce del tutto fuori dal coro, ho 60 anni, gay, se ha ancora un senso dirlo, per il resto fortunatamente in pensione da pochissimo. Leggo le storie dei ragazzi del forum e mi chiedo una cosa terribile: come saranno questi ragazzi alla mia età? Anche io all’inizio mi aspettavo grandi cose dalla vita e invece ho vissuto una vita di totale mediocrità, se non proprio di vuoto assoluto. Parlo al passato perché ormai non c’è più nemmeno la mediocrità. Non avevo mai invidiato gli eterosessuali ma in fondo sono fortunati, possono avere una famiglia, possono non morire soli e soprattutto hanno qualcuno che dice loro che cosa è bene e che cosa è male e per loro va bene così. Un gay ci passa anni e anni prima di capire e quando ha capito che non c’è niente da capire pensa di avere risolto il problema ma i problemi sono sempre altri. A 21 anni ho vissuto la mia unica storia, con un collega dell’università. Una marea di complessi, ma il mondo era quello che era e non c’era posto per noi, vivevamo a casa del genitori tutti e due e di quattrini non se ne vedevano proprio. Gli atri ragazzi avevano la macchina, noi andavamo in tram. Non ho mai fatto l’amore con quello che all’epoca definivo il mio ragazzo per il semplice fatto che con sapevamo dove andare e così non è mai successo, ma penso che sia stato un bene. Eravamo due ragazzi gay, un incontro più unico che raro all’epoca ma eravamo soprattutto due ragazzi senza mezzi economici che prima di tutto dovevano pensare a sopravvivere. Ci siamo laureati insieme poi è partito ed è andato a lavorare in un’altra città. Allora niente telefonini e niente internet. Abbiamo perso i contatti. La realtà era più forte di noi. Di lui non ho saputo più nulla. Dopo, tanta frustrazione ma non avevo nemmeno il tempo per pensare. Finalmente ho avuto un posto stabile e con immensi sacrifici e con l’aiuto dei miei ho pagato l’anticipo per un piccolo appartamento nella cittadina dove lavoravo. Avevo 31 anni. I miei erano felici: un figlio sistemato. Ho dovuto ingoiare tanti rospi e tollerare tante di quelle umiliazioni che pensavo che avrei finito per non tollerarle più e invece le ho sopportate, giorno dopo giorno, anno dopo anno. I ragazzi? No! Mi sono buttato nel lavoro e la mia condizione è migliorata un po’. In pratica lavoravo sempre, avevo un po’ di denaro ma non sapevo che farci. Nessuno sapeva che ero gay e in realtà la mia vita era proprio la classica vita di uno che pensa solo a lavorare. Amici sì ma solo per le occasioni formali. Volevo stare solo nella mia casetta, quando tornavo a casa il pomeriggio e chiudevo la porta mi sentivo un re anche se per poche ore. E così anno dopo anno. A 48 anni mi sono ammalato di un brutto male e sono stato operato due volte ma ce l’ho fatta ed è stato difficilissimo perché ero completamente solo, ma anche quella è passata. Quando stai male veramente e non sai come va a finire ti metti a pensare e pensi che devi fare i conti con la vita e che è tempo di bilanci. Quanto ha pesato sulla mia vita il fatto che fossi omosessuale? Non ho una famiglia e il tempo che passa mi fa paura perché sarò del tutto abbandonato. Ma poi che significa essere omosessuale? Io so che sono solo, altro non so, non ho mai vissuto una vita che per me potesse avere un interesse ma non tanto per l’omofobia ma perché non avevo i soldi per essere libero e quando poi li ho avuti, ormai ero troppo grande e francamente preferivo stare solo. Project, spero che per te che la tua situazione sia migliore della mia. Trovo un po’ di compagnia leggendo quello che scrivono i ragazzi sul tuo forum ma mi manca proprio la volontà di andare avanti. Non farei mai gesti tragici, non sono cose per me, però in effetti ormai sono quasi al traguardo e il fatto di essere omosessuale mi ha tolto molte cose che non saprò mai cosa avrebbero potuto essere e non mi ha dato nulla. Forse ho avuto troppa paura o non ho avuto le occasioni giuste, ma ora non serve più rifletterci sopra. I ragazzi del forum a 60 anni io non li vedrò e nemmeno tu, ma almeno tu a fare qualcosa ci hai provato.
Ciao Project. Non ti mando il mio contatto msn perché non ne ho nessuno e non ne voglio avere e poi è meglio che tu dedichi il tempo alle persone giovani.
M.G.

Avatar utente
bluray61
Messaggi: 139
Iscritto il: lunedì 17 agosto 2009, 8:09

Re: NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

Messaggioda bluray61 » giovedì 7 gennaio 2010, 2:50

Vedi project,so che scatenera' polemica il mio intervento ma mi sento in dovere di dire cio' che penso anche se forse non e' in sintonia con lo spirito del forum.
Il signore in questione la cui storia personale mi rattrista non lo nego, alla fine x non rischiare nulla, non ha deciso nulla, come si fa a scrivere le cose cha ha scritto pensando di essere capito.
Nella vita bisogna decidere cazzo, io mi sono rivolto al forum se ricordi perche' ero confuso, tu mi hai detto cosa pensavi della mia situazione ed io ne ho preso atto, dopo di cui ho ragionato con la mia testa perche' non ero convinto delle cose che mi avevi detto,mi sono iscritto ad una chat erotica gay e sto' facendo le cose che li si fanno.
Giusto,sbagliato,ai posteri l'ardua sentenza,nella vita bisogna decidersi non basta solo dire che la vita e' ingiusta.
Se al signore in questione forse qualcuno diceva,sai l'amore della tua vita forse non lo trovi ma almeno sperimenta la tua sessualita' direttamente forse non sarebbe stato meglio?
Anche adesso io mi sento sinceramente di dire al signore che non e' tardi a 60 anni x cercare di capire meglio, si iscriva ad una chat erotica e cerchi di incontrare qualcuno che gli garbi, non viva solo del ricordo di cio che non e' stato.
Forse non sara' amore al 100%(peraltro il sottoscritto non cerca l'amore), ma non e' cosi improbabile trovare persone che hanno il tuo stesso vissuto e che cerchino una storia anche sentimentale.
Bollare tutto questo come business, lo trovo sinceramente riduttivo.
ciao a tutto il forum Luigi
"Ci si risveglia ancora in questo corpo attuale
dopo aver viaggiato dentro il sonno.
L'inconscio ci comunica coi sogni
frammenti di verità sepolte"
F.Battiato

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5368
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

Messaggioda progettogayforum » giovedì 7 gennaio 2010, 3:16

No comment sul merito. Mi chedo solo perché uno che si rende conto di essere in aperto contrasto con lo spirito di questo forum continia a rimanerci. Se uno preferisce le chat erotiche è pregato di lasciare questo forum perché restarci è incongruente.

Avatar utente
bluray61
Messaggi: 139
Iscritto il: lunedì 17 agosto 2009, 8:09

Re: NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

Messaggioda bluray61 » giovedì 7 gennaio 2010, 8:02

Vedi project,e qui chiudo perche' non mi interessa essere in polemica con te ed il forum che considero e considerero' sempre uno straordinario esempio di umanita' in senso assoluto.
La tua risposta descrive perfettamante quello che parlando su msn stanotte con un noto utente del forum,io intenda x integralismo gay.
Secondo me il confronto fra diverse posizioni nella vita puo' solo arricchire le persone.
con sincero affetto Luigi

Avatar utente
konigdernacht
Moderatore Globale
Messaggi: 939
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27

Re: NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

Messaggioda konigdernacht » giovedì 7 gennaio 2010, 14:06

Essendo io il noto utente del forum, vorrei velocemente di intervenire. Non avendo niente di personale con Luigi, visto che ci sentiamo ogni tanto e le nostre discussioni sono sempre riflessive, vorrei sottolineare che il mio non è un integralismo gay (non mi sembra di imporre a nessuno le idee, ed anche con pareri discordi umani e razionali, c’è stato un dialogo proficuo e costruttivo), ma penso sia una maniera pacata e ragionevole di intendere l’omosessualità. In una scala di valori, per me fare delle passeggiate, andare al mare, preparare i pasti, guardare la tv, chiacchierare sul divano, andare a teatro con il proprio compagno sono le cose più importanti di un rapporto (e ciò credo possa valere per qualsiasi rapporto di Amore), perché per quanto ci possa essere del sesso, se non è vissuto con amore, è solo una pratica meccanica, nonché una pratica sterile senza nessun affetto e senza nessuna idea di umanità: la maniera più volgare di rapportarsi con una persona.
Penso anche io, come Luigi, che il dialogo possa aprire a nuovi scenari ed essere costruttivo, ma dobbiamo renderci conto che non tutto è concesso sia umanamente sia razionalmente, e che riguardo al forum di project ci sono delle regole da rispettare e che in quanto iscritti, si accetta di mantenere e rispettare.
Riprendo una metafora detta ieri a luigi: lamentarsi del “pessimismo” del forum è come lamentarsi al pronto soccorso delle persone che vi arrivano, ossia tutti malati, oppure pretendere che dal panettiere si venda anche la carne. Il forum ha una netta impronta, e quindi quella si deve rispettare.
Saluti cordiali a tutti
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht

Avatar utente
il principe
Messaggi: 191
Iscritto il: venerdì 20 novembre 2009, 15:21

Re: NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

Messaggioda il principe » giovedì 7 gennaio 2010, 17:11

:cry:
La mia paura è che la mia vita mi riservi delusioni simili. Le peggiori, a mio avviso.
Forse mi converrebbe smetterla di sperare continuamente che accada qualcosa che non accade mai.
Forse sono solo un bambino viziato che scopre che vivere è difficile e non puo' sopportare questa verità.
Forse il disagio nasce dal fatto che so già come andrà a finire e non posso fare niente, in fondo, per evitarlo.
"Warping the minds of men and shepherding the masses has always been your church's domain. You lure sheep with empty miracles and a dead god".
Sydney Losstarot - Vagrant Story

Avatar utente
konigdernacht
Moderatore Globale
Messaggi: 939
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27

Re: NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

Messaggioda konigdernacht » giovedì 7 gennaio 2010, 18:45

Caro principe, ricordati che noi siamo fautori della nostra vita, e dobbiamo porci non come un pezzo di legno in un fiume che viene trasportato, sbattuto e infranto lungo il corso, ma come i salmoni che risalgono la corrente! Dobbiamo sfidare (con sapienza) la nostra vita e vincere le nostre battaglie! :D
Se vuoi instaurare rapporti di amicizia anche reale con ragazzi del forum, non credo ci siano problemi. Certo, non è facile ma a me è successo e ne sono felicissimo... ma tra progettogay e chat erotiche c'è una bella differenza: tutto sta in ciò che uno cerca :mrgreen:
Ti auguro di realizzare tutta la felicità che desideri
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht

nightbird784
Messaggi: 13
Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 2:01

Re: NON SONO MAI STATO VERAMENTE GAY

Messaggioda nightbird784 » giovedì 4 marzo 2010, 0:37

Assolutamente concorde con Kodigernacht. Al principe un incoraggiamento a farsi artefice del proprio destino e al signore tanta vicinanza affettiva. E comprensione.


Torna a “GAY ANZIANI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite