IL SENSO DELLA SOLITUDINE DI UN VECCHIO GAY

La vera vita dei gay anziani, Gay e problemi della terza età, Gay anziani e ricordi di vita.
Avatar utente
Help
Messaggi: 257
Iscritto il: venerdì 19 giugno 2015, 13:55

Re: IL SENSO DELLA SOLITUDINE DI UN VECCHIO GAY

Messaggioda Help » martedì 27 dicembre 2016, 18:30

Project, ho letto su facebook una citazione che mi ha fatto riflettere, soprattutto perché anche pensandoci molto non potevo smentirla.

"Ho notato che anche chi dice che tutto è già segnato, guarda prima di attraversare la strada"

Che poi il più delle cose sia scontato, ne sono convintissimo come te, anche io mi chiudo nel mio mondo di carta fatto da formule matematiche.

Eppure sono sempre in attesa del nuovo. E credo anche tu sia in attesa, come in ascensore, dove nulla all'apparenza cambia, ma ogni volte che le porte si aprono, si aprono su vedute diverse da quelle di partenza.

Per milos, credo tu possa reputarti fortunato, io non devo andare lontano per dirti chi rinfaccia i regali tra le persone che conosco. Non devo andare lontano perché è mio padre. Per quanto riguarda le altre cose che hai detto, sono pienamente d'accordo a metà con te :D , sicuramente ci saranno persone che non conosco, ma non conoscendole non posso sapere le qualità che hanno, e visti i trascorsi propendo per il solito puro egoismo.


Torna a “GAY ANZIANI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite