GAY SUL VIALE DEL TRAMONTO

La vera vita dei gay anziani, Gay e problemi della terza età, Gay anziani e ricordi di vita.
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5329
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

GAY SUL VIALE DEL TRAMONTO

Messaggioda progettogayforum » sabato 4 marzo 2017, 20:36

La vecchiaia neutra, quella senza grandi sconvolgimenti (fino ad ora) e senza entusiasmi, la vecchiaia dell’andare avanti giorno per giorno adattati a quel tanto di depressione inevitabile, a quel tanto di declino fisico che definisce la derivata negativa della vita. La vecchiaia dei silenzi, dell’inerzia, del sonno prolungato per non pensare. E ad oggi non c’è ragione oggettiva di tristezza. La vecchiaia che dovrebbe essere operosa e generosa ma non è che egoistica e pigra riflessione su se stessi. Questa vecchiaia prudente, attenta, previdente, cauta, che intenderebbe tutto prevedere è in effetti una devastazione del tempo che rimane, un gettare al vento giorni e ore, un lasciare scorrere il tempo quasi con segreto piacere, ma senza prospettiva, un’attesa di nulla, un orizzonte vuoto in cui ogni direzione è indifferente. Anche l’essere gay, che pure ha marcato una vita e le ha dato un colore e una dignità, diventa un elemento del passato, travolto dal fluire meccanico del tempo. Cerco continuità in altro, nella musica di Bach, di Vivaldi, di Palestrina, di Barber, mi lascio trasportare in mondi metafisici in cui il pensiero e la musica si mescolano e si confondono, abbandono il pensiero razionale e cerco le emozioni, che sono più immediate, più coinvolgenti, mi astraggo dal mondo, mi disperdo in atmosfere mistiche che postulano spazi infiniti, infiniti vuoti in cui si viaggia senza le limitazioni della materia, in cui si può incontrare anche il senso della cose, o meglio, si potrebbe. Poi tornano alla ribalta le necessità del quotidiano: la spesa, la cucina, il bucato, la routine del vivere o del sopravvivere, allora l’in paradisum lascia spazio ai rumori delle pentole e dei piatti e si scende dal cielo e il sacro di dissacra. Che c’entra l’essere o l’essere stato gay con tutto questo?

Avatar utente
agis
Messaggi: 1017
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: GAY SUL VIALE DEL TRAMONTO

Messaggioda agis » sabato 4 marzo 2017, 20:48

Carissimo, nel tuo persistente silenzio io posso ancora provare a parlarti. Ma se questo parlarti sia eccesso terapeutico non è cosa che possa decidere io. Lo devi proprio decidere tu stesso. Sbaglio? ^_^
Poi, comunque, anche il silenzio (eresia estrema per questi tempi) può essere immensamente gratificante


quia in silentio de te fabula narratur

Potresti seriamente pensare di offendermi con esso? ^_^

:O)***

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5329
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: GAY SUL VIALE DEL TRAMONTO

Messaggioda progettogayforum » sabato 4 marzo 2017, 21:08

Offendere, mai! Ci mancherebbe. Non cerco dialogo, scrivo perché qualcuno forse ci potrebbe trovare qualcosa di sé, ma non mi aspetto nessuna risposta.
La fabula non mi disturba ma non è il mio scopo.

Stavo sentendo questo:
https://www.youtube.com/watch?v=rZQ--KHn21A

Avatar utente
agis
Messaggi: 1017
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: GAY SUL VIALE DEL TRAMONTO

Messaggioda agis » sabato 4 marzo 2017, 21:18

Eeh vabbè ragazzi che vi dicevo?
I destridi son destridi ed è forse proprio per questo che noi li amiamo :)***
Ma scusa tanto, destride caro, se tu non ti fossi mai aspettato alcuna risposta, per quale motivo al mondo avresti mai dovuto dedicare attenzioni ed energie a fare, oltre a quel che hai fatto, un forum come questo? ^_^


Torna a “GAY ANZIANI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite