GAY OVER 65

La vera vita dei gay anziani, Gay e problemi della terza età, Gay anziani e ricordi di vita.
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5359
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

GAY OVER 65

Messaggioda progettogayforum » domenica 16 maggio 2010, 19:34

Caro Project,
sono un vecchio, più vecchio di te e non di poco. Fortunatamente la salute mi assiste ma sono solo, sono sempre stato solo, tutta la vita, ci sono abituato ma adesso piano piano comincio ad avere paura del tempo che passa. Avevo un cane che mi faceva compagnia, ma era vecchio pure lui ed è morto tre mesi fa. L’ho assistito fino all’ultimo come si fa con le persone ma vederlo morire mi ha fatto venire una malinconia terribile. Siamo proprio dei viaggiatori di passaggio in questo mondo. Adesso non ho nemmeno un cane e non ne voglio prenderne un altro perché potrebbe campare più di me e non saprei a chi lasciarlo. Ho dei parenti che in pratica non hanno mai avuto rapporti di me di nessun genere ma che adesso si stanno facendo vivi di nuovo perché, anche se non sono ricco, ho una casa in cui abito e a loro interessa. Affetti miei veri nel senso di vivere in due non ne ho mai avuti, di ragazzi ai quali ho voluto bene “a distanza” ne ho avuti alcuni, quasi tutti etero, ma adesso molti non ci sono più. Guardo con un certo timore al momento in cui non sarò autosufficiente (adesso porto ancora la macchina) ma gli anni passano. Finirò nelle mani dei parenti che si aspettano la casa, è quasi inevitabile. Quando ero ragazzo ho sofferto tanto di non poter avere quello che avrei voluto, cioè di non poter vivere la mia vita insieme con un ragazzo, ma erano gli anni ’50, proprio un altro mondo. Allora pensavo che il problema dell’essere gay fosse quello, poi ho capito che non è un fatto di sesso, ma che se non hai nessuno vicino da ragazzo non avrai nessuno vicino nemmeno da vecchio. Alla mia età non è tempo per cominciare le storie, certo che se avessi cominciato a vivere a 20 anni adesso forse saremmo in due, ma ho pensato pure che io non ho vissuto nessuna vedovanza, perché penso che essere sempre solo è brutto, ma essere solo, poi trovare un affetto vero e poi perderlo sia molto peggio. Io almeno non ho nulla da perdere. Non mi sento frustrato per la vita che non ho vissuto perché non c’era nessuna scelta da fare, era così e basta, ma ho paura per quello che mi aspetta, ho paura di uscire di testa e di non essere più me stesso. Cerco di restare giovane: macchina, lunghe camminate, almeno finché è possibile, letture, cinema quando posso, e anche un po’ di internet, per pensare che la vita continua e che ci sono tanti ragazzi che forse oggi vivono meglio di come ho vissuto io. Le cose sono migliorate un po’ anche se non credo che sia facile trovare un ragazzo nemmeno oggi. Chissà se i ragazzi di oggi ci pensano mai alla vecchiaia. Ho letto un po’ del forum ed è proprio ben fatto, ai tempi miei non c’erano queste cose, ma adesso ci sono e penso che possano essere utili. Però nel forum sono tutti ragazzi quelli di 40 anni sono rari e poi per me sono ragazzi pure quelli, però di vecchi non ce ne sono, cioè di over 65, Adesso me ne vado un poco a riposare e ti mando questa mail, se vuoi pubblicala, se non pensi che faccia troppa malinconia, ma io francamente non mi sento molto malinconico, preoccupato per il futuro in fondo sì, ma è una cosa diversa, mi fa paura la vecchiaia anche se ormai so bene di che si tratta, ma credo che non sia questione di gay o non gay, la vecchiaia penso sia brutta per tutti, anche se però non avere una famiglia alla mia età p proprio una preoccupazione.
Ti saluto Project

Avatar utente
Pugsley
Messaggi: 139
Iscritto il: giovedì 29 aprile 2010, 19:13

Re: GAY OVER 65

Messaggioda Pugsley » domenica 16 maggio 2010, 21:13

Pensa che io ho 28 anni...
...e ho la stessa tua paura, idea e opinione nonostante non sia anziano.
Se ci penso troppo mi rattristo anche io.
E' proprio vero che
se non hai nessuno vicino da ragazzo non avrai nessuno vicino nemmeno da vecchio
; lo penso anche io...e al momento non ho mai avuto nessuna persona accanto...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: GAY OVER 65

Messaggioda barbara » martedì 18 maggio 2010, 6:18

Ciao, ti capisco quando parli di malinconia per la morte del tuo amico a quattro zampe, ne ho avuto uno anch'io e ci ho messo mesi per superare la cosa. In un certo senso é come se mancasse una persona, te lo immagini spuntare all'improvviso in certi posti della casa , ti viene in mente quando devi uscire , però questa cosa di non volerne un altro, non la condivido.Ci sono tanti animali abbandonati nei canili che vivono davvero una vita miserevole, credo che se potessero scegliere preferirebbero stare con te piuttosto che restare chiusi là dentro. Comunque, il tuo messaggio mi ha colpito da vicino, anche perché sono già nell'età in cui si comunicia a dire :"Non ho più tutta la vita davanti" . Anche se sono un pò più giovane di te, so di essermi giocata buona parte del mio tempo e c'é proprio questa sensazione del tempo che sfugge , ti vengono in mente tutte le cose che avresti voluto fare e che non hai fatto, ti interroghi sulle tue scelte del passato e cose del genere. Cerchi di non pensare alla morte, anche se il suo fantasma é sempre là, dietro l'angolo. E' vero però che spesso sono nostre sensazioni , perché il nostro corpo sta magari ancora bene, come nel tuo caso, e stare troppo a pensare a certe cose rischia di rovinare anche questi anni che hai davanti . Ti posso dire che non sempre la vecchiaia coincide con la malattia, sempre meno é così. Mio padre ha più di ottant'anni ed é così tonico che darebbe del filo da torcere a certi ragazzi di oggi. Perciò meglio non fasciarsi la testa più del dovuto. Lo dico a te , così me lo ricordo anch'io . Un abbraccio Barbara

clark68
Messaggi: 167
Iscritto il: venerdì 7 agosto 2009, 19:08

Re: GAY OVER 65

Messaggioda clark68 » mercoledì 19 maggio 2010, 18:17

ciao a tutti, :)
legendo ciò che hai scritto hai toccato un argomento molto dificile da capire e da spiegare, il diventare anziani e la solitudine. La paura di arrivare anziani soli.
Devo dire che anch'io ho paura di diventare anziano e solo
Il rimanre solo , il sentirsi solo, vivere solo non è una cosa piacevole per chiunque ed è veramente brutto pensare e sono rimasto colpito da.... se non ho vicino nessuno da ragazzo non avrai nessuno da vecchio...Sembra che il destino da giovane e da vecchio sia proprio la solitudine. :( ...Ma non sono daccordo l'uomo a qualunque età, religione, gay, etero non deve crearsi un destino tale. :)
La cosa che mi colpisce sono le conseguenze della solitudine di diventare vecchio e le difficoltà nellaffrontare il peso di chi e rimasto solo e di chi e diventato vecchio. :(
Credo che tutt siamo un po colpiti dalla solitudine, bambini , giovani, anziani.
Forse tra giovani e vecchi ci sono troppe incomprensione, non ci si riece a capirsi , causa forse e proprio la mancanza , il vuoto il bisogno di amore di essere amato e di amare l'abbandono. :(
Amare è fondamentale per risolvere questo problema avvolte basta poco un gesto amorevole un contatto umano un sorriso per non sentirsi piu soli.
Certamente a nessuno piace invecchiare in questo periodo ho letto un libro sull'amare e voglio lasciarvi questa frase di Pablo Casals "Fino a quando conserverà la facoltà di amare e di ammirare, un uomo non cesserà di essere giovane" che condivido pienamente. :D
Non e facile vivere soli ma credo che c'e sempre qualcuno al nostro fianco che ci capisce che ci ama che soffre in silenzio, non lo vedi ma c'è ;)
Forse dovremo capire di più chi è il nostro vicino il nostro prossimo i nostri anziani
Forse solo cosi potremo mandare via quella paura di rimanere soli questo è il mio augurio un abbraccio ;)
Clark


Torna a “GAY ANZIANI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite