"Solitudini imperfette" di Andrea Mancinelli

La letteratura a tema gay e non
Nicomaco
Messaggi: 423
Iscritto il: giovedì 2 giugno 2011, 16:40

"Solitudini imperfette" di Andrea Mancinelli

Messaggioda Nicomaco » venerdì 19 agosto 2011, 19:39

Dopo avere ricordato in altro topic “Camere separate” di Tondelli, eccomi di nuovo qui con un’altra “segnalazione libresca”, in qualche modo collegata alla figura di Tondelli. Si tratta di “Solitudini imperfette”, di Andrea Mancinelli, scrittore gay, nato nel 1968 (tra l’altro davvero uno splendido quarantenne), scelto da Tondelli quando aveva diciannove anni per aprire l’antologia “Under 25 – Belli e perversi”.
Il romanzo (dallo stile agile e veloce) racconta la storia di Mattia, trentenne, gay milanese, occupazione lavorativa manageriale e in possibile ascesa, dei suoi facili incontri sessuali con ragazzi sconosciuti, e della sua relazione sentimentale con l’altro importante protagonista della storia, Stefano.
E’ il racconto di un certo modo di vivere, in una grande città come Milano (negli anni a cavallo del nuovo millennio), i legami sentimentali e le avventure sessuali (estemporanee), senza prendersi troppo sul serio, per quanto lontano dai certi ambienti gay frivoli e modaioli (molto simpatica è, nelle pagine iniziali del romanzo, la breve descrizione dell’abilità di Mattia nel riconoscere i cd. “ragazzi della porta accanto”). Ma è anche il racconto di una progressiva incrinatura della rassicurante soddisfazione che questo stile di vita procura al protagonista: incrinatura cui contribuisce non solo la storia d’amore con Stefano (il quale funge da elemento “moralizzatore” della vicenda), ma anche l’evocazione ripetuta e a tratti poetica delle parole di uno scrittore amico di Mattia, morto prematuramente e pudicamente identificato nel testo con una semplice P puntata, nella quale non riesce difficile scorgervi l'abbreviazione del nome del grande Tondelli (Pier Vittorio). Anzi, proprio del Tondelli migliore: quello di “Camere separate”.
Dunque un buon romanzo che consiglio senz'altro.
La verità, vi prego, sull'amore (W.H. Auden)

Torna a “LIBRI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite