"La legge del desiderio" di Almodovar

Dal cinema alla televisione a internet
Rispondi
gianni
Utenti Storici
Messaggi: 496
Iscritto il: mercoledì 3 agosto 2011, 8:56

Re: "La legge del desiderio" di Almodovar

Messaggio da gianni » venerdì 28 ottobre 2011, 19:11

Ho letto con molto interesse la vostra discussione su Almodovar e Scola , vorrei consigliare di leggere i due libri che ha scritto Pedro " Patty Diphusa ed altre storie e Fuoco nelle viscere " quando era giovane , e da questi brevi racconti , si può già capire l'indirizzo di questo grande artista , ed i suoi primi cortometraggi . Per quel che riguarda Scola , tutti grandi film , ma non si ricorda " Le Bal " " Ballando Ballando " , la storia della Francia da prima del nazismo agli anni 70 , grande film , tutto girato in un locale che si trasforma , nell'andare degli anni in balera , poi ritrovo , poi discoteca , tutti attori sconosciuti , nessuna parola , solamente la musica francese che fa da filo conduttore e colonna sonora per la durata della pellicola . Da non sottovalutare , ed aprire un topic nuovo per Rainer Werner Fassbinder , venuto a meno diversi anni fa , tutti i suoi film avevano come argomento , l'omosessualità , purtroppo lo si ricorda solamente per " Querelle " , grande lavoro . Un saluto a tutti .
Lo scopo della vita è lo sviluppo di noi stessi, la perfetta realizzazione della nostra natura: è per questo che noi esistiamo.
Oscar Wilde

giait
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2010, 23:47

Re: "La legge del desiderio" di Almodovar

Messaggio da giait » martedì 1 novembre 2011, 2:23

ciao Gianni, grazie per il post e per aver ricordato una altro bel film di Scola, Ballando Ballando. Bisognerebbe aggiungerne altri ancora (come "Brutti sporchi e cattivi", "Che ora è?" e "La cena"). Personalmente aggiungo che ho anche trovato alcune sue produzioni molto noiose... ma complessivamente è un grande maestro e la sua vasta produzione include veri e propri capolavori della cinematografia italiana.
Di Fassbinder, ahimé, hai ragione tu, conosco solo Querelle.... "each man kills the things he loves... " ;)

giait
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2010, 23:47

Re: "La legge del desiderio" di Almodovar

Messaggio da giait » martedì 13 dicembre 2011, 0:30

ciao Rewy e Nicomaco,
mi riallaccio a questo post di qualche tempo fa per aggiungere qualche considerazione sul film "Il vizietto". Devo dire, personalmente, mi è piaciuto moltissimo, e mi piace tuttora. E' vero, come hai detto tu, Rewy, è un film alquanto grottesco, i personaggi sono delle caricature, la loro omosessualità lontana anni luce da quella che posso vivere io e molti di voi in questo forum (almeno credo, non vorrei offendere nessuno...). Il film mi fa ridere, le gag sono divertenti, gli attori bravissimi.
Ho letto spesso post di critica nei confronti di film che mostrano solo l'aspetto frivolo dell'omossessualità, dandone un'immagine distorta. Credo sia sbagliato immedesimarsi nei protagonisti e non credo ci sia nulla di strano saper ridere della loro condizione, anche se qualcuno nel pubblico (la maggioranza direi) potrebbe far accostamenti tra questa e la nostra (in fondo si tratta di omosessualità).
Che ne dite?
Comunque sia, i gridolini di Albin, Tognazzi, il cameriere di colore e la scena dei piatti con "i greci che si inchiappettano" :oops: sono indimenticabili !
buonanotte

Nicomaco
Messaggi: 423
Iscritto il: giovedì 2 giugno 2011, 16:40

Re: "La legge del desiderio" di Almodovar

Messaggio da Nicomaco » martedì 13 dicembre 2011, 14:06

Ciao giait.

Sai, non sono mai riuscito a vedere per intero “Il vizietto”, né nella versione originale, né nei remake successivi. Forse proprio perché ho sempre avvertito il bisogno di guardare altro, più vicino al mio modo di intendere l’omosessualità (che mi pare vicino al tuo comunque … senza offesa per nessuno ovviamente). Posso tuttavia dire di avere apprezzato “Priscilla la regina del deserto”: non so se lo hai visto. Il film a me è piaciuto, non appartiene al genere comico e grottesco come il film interpretato da Tognazzi, anzi. Lo accosto solo perché anche qui sono presenti le drag queen.

Visto che stiamo parlando un po’ a ruota libera, aggiungo che tra i comici o presunti tali mi è piaciuto “In & out”. La scena del ballo scatenato di Kevin Kline mi ha sempre divertito parecchio.

E tra le sit-com e i telefilm? A me, ad esempio, è piaciuto particolarmente “Will & Grace”. Lo davano su Italia 1, credo, qualche tempo fa. Molto divertente e a tratti serio.

P.S. ma questo topic era dedicato a un film “caldissimo” di Almodovar ragazzi! C’è qualcuno che lo ha visto? Scherzo ovviamente. :lol: Questa discussione mi piace molto lo stesso. ;)
La verità, vi prego, sull'amore (W.H. Auden)

Avatar utente
riverdog
Messaggi: 281
Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 0:27

Re: "La legge del desiderio" di Almodovar

Messaggio da riverdog » martedì 13 dicembre 2011, 14:54

Ciao giait!
io penso che dipenda molto anche dal genere del film in questione!
Personalmente non ho niente contro "Il Vizietto". "In & Out" citato da Nicomaco l'ho visto almeno tre volte e mi diverte sempre tantissimo.... ho visto addirittura "Boat Trip".... il che è tutto dire!!! :lol:
Mi sta benissimo anche Checco Zalone che ci "usa" spesso e volentieri
(non so se avete mai ascoltato la canzone "Gli Uomini-Sessuali")
La satira è satira, mi lascia un retrogusto "strano", ma comunque mi diverte!
Ricordo invece di aver avuto da ridire riguardo "Mine Vaganti", perché in quel caso sono rimasto spiazzato.... conoscendo il regista mi aspettavo un film non propriamente comico, e per buona metà del film ho ravvisato contenuti serissimi, poi dopo.... da un certo punto in poi mi ha lasciato perplesso :roll:
Comunque il film nel suo complesso mi è piaciuto ugualmente! ;)
(soprattutto la colonna sonora e diverse interpretazioni ottime.... per quanto ne possa capire io....) 8-)

Spiacente Nicomaco.... 'sto film "hot" di Almodovar non l'ho visto.... Proverò a colmare questa lacuna al più presto! :idea: ;)

giait
Messaggi: 90
Iscritto il: mercoledì 6 ottobre 2010, 23:47

Re: "La legge del desiderio" di Almodovar

Messaggio da giait » domenica 18 dicembre 2011, 0:09

Innanzitutto chiedo scusa a Nicomaco per aver divagato; rispondo solamente ai vostri post e poi mi arrendo...
Conosco il film "Priscilla" (è anche un famoso musical) ma l'ho visto tanto tempo fa e non mi ricordo molto. Non ho visto "In&Out" e credo di ricordare "Will & Grace".

A questo punto fatemi citare anche l'episodio di un film italiano (credo che sia "Testa o Croce") in cui Manfredi (popolano gretto) scopre di avere un figlio gay e si rivolge al medico (Maurizio Micheli) per chiedergli cosa sia l'omosessualità; l'ho trovato divertentissimo.

Però concordo con Riverdog: Mine Vaganti stona proprio perché non ci si aspettava da Ozpetek una raffigurazione degli omosessuali come macchiette (già preceduta in verità da qualche battutina sulla bocca dei personaggi in "Saturno Contro").
Chiudiamo la parentesi.

Rispondi