Crea sito
 
Oggi è martedì 21 novembre 2017, 17:52

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 2 di 5 [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: mercoledì 2 novembre 2011, 19:33 
Moderatore Globale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27
Messaggi: 939
Due canzoni commercialissime di Katy Perry, ogni tanto non troppo "fini":


- I kissed a Girl (video)

This was never the way I planned
Not my intention
I got so brave, drink in hand
Lost my discretion

It's not what
I'm used to
Just wanna try u on
I'm curious for you
Caught my attention

CHORUS
I kissed a girl and I liked it
The taste of her cherry chapstick
I kissed a girl just to try it
I hope my boyfriend don't mind it
It felt so wrong
It felt so right
Don't mean I'm in love tonight
I kissed a girl and I liked it
I liked it

No I don't even know your name
It doesn't matter
You're my expiramental game
Just human nature.
It's not what
Good girls do
Not how they should behave
My head gets
So confused
Hard to obey

CHORUS
I kissed a girl and I liked it
The taste of her cherry chapstick
I kissed a girl just to try it
I hope my boyfriend don't mind it
It felt so wrong
It felt so right
Don't mean I'm in love tonight
I kissed a girl and I liked it
I liked it

Us girls we are so magical
Soft skin, red lips, so kissable
Hard to resist so touchable
Too good to deny it
Ain't no big deal, it's innocent

CHORUS
I kissed a girl and I liked it
The taste of her cherry chapstick
I kissed a girl just to try it
I hope my boyfriend don't mind it
It felt so wrong
It felt so right
Don't mean I'm in love tonight
I kissed a girl and I liked it
I liked it



- Ur so gay

I hope you hang yourself with your H&M scarf
While jacking off listening to mozart
You bitch and moan about LA
Wishing you were in the rain reading Hemingway
You don't eat meat
And drive electrical cars
You're so indie rock it's almost an art
You need SPF 45 just to stay alive

CHORUS
You're so gay and you don't even like boys
No you don't even like
No you don't even like
No you don't even like boys
You're so gay and you don't even like boys
No you don't even like
No you don't even like
No you don't even like...

You're so sad maybe you should buy a happy meal
You're so skinny you should really Super Size the deal
Secretly you're so amused
That nobody understands you
I'm so mean cause I cannot get you outta your head
I'm so angry cause you'd rather MySpace instead
I can't believe I fell in love with someone that wears more makeup than me..

CHORUS
You're so gay and you don't even like boys
No you don't even like
No you don't even like
No you don't even like boys
You're so gay and you don't even like boys
No you don't even like
No you don't even like
No you don't even like...

You walk around like you're oh so debonair
You pull em' down and there's really nothing there
I wish you would just be real with me

CHORUS
You're so gay and you don't even like boys
No you don't even like
No you don't even like
No you don't even like boys
You're so gay and you don't even like boys
No you don't even like
No you don't even like
Oh no no no no no no-------
You're so gay and you don't even like boys
No you don't even like
No you don't even like
No you don't even like boys
You're so gay and you don't even like boys
No you don't even like
No you don't even like
No you don't even like... P*N*S



_________________
Zerchmettert, zernichtet ist unsere Macht
wir alle gestürzt in ewige Nacht
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Fabrizio de Andrè: Andrea
MessaggioInviato: lunedì 28 novembre 2011, 0:21 

Iscritto il: martedì 28 giugno 2011, 22:59
Messaggi: 62
Machilosa ha scritto:
Avendo cantato un po’ tutto quello che un buon cantatore impegnato deve cantare, Fabrizio de Andrè non poteva esimersi dallo scrivere qualcosa anche sul mondo omosessuale.
[...]
L'interpretazione è confermata dallo stesso De André:
"Questa canzone la dedichiamo a quelli che Platone chiamava, in modo poetico, i figli della luna; alle persone che noi chiamiamo gay oppure, per una strana forma di compiacimento, diversi, se non addirittura culi. Mi fa piacere cantarla così, a luci accese, a dimostrare che oggi si può essere semplicemente se stessi senza bisogno di vergognarsi." [Presentazione durante il concerto tenuto al Teatro Smeraldo di Milano (19/12/'92)]


Grazie, Machilosa. Non hai idea di quante volte l'ho sentita e non ho mai sospettato potesse essere una storia d'amore tra due uomini...
Sì mi sento stupido adesso, ma per me la vicenda e l'amore spezzato sono raccontate così naturalmente che associavo il nome di Andrea al soldato morto, mentre attribuivo la disperazione a un'ipotetica donna che riceve la notizia a casa (tratto in inganno dai cori di Dori Ghezzi).
Quando si dice interiorizzare il punto di vista normale di una società etero... :roll:
Andrea l'ha perso, ha perso l'amore (Faber non finisce mai di stupirmi)

Per dare un mio piccolo contributo, invece, segnalo questa canzone (che adoro)

Sigur Ròs - Viðrar vel til loftárása
http://youtu.be/akYuy2FMQk4

Il video, oltre ad avere una fotografia pazzesca, è una storia d'amore che si commenta da sola.
Il testo fa da compendio. Il cantante si rivolge al suo ragazzo e tradotto in Italiano dice più o meno questo:

Scivolo in avanti
un pensiero attraversa la mia testa, a metà strada
e torno indietro.
Mi vedo mentre canto
l'inno che scrivemmo insieme
avevamo un sogno, avevamo tutto..
Abbiamo cavalcato fino alla fine del mondo
sempre cercando qualcosa,
abbiamo scalato grattacieli
che alla fine esplosero.
La pace era andata
l'equilibrio si ruppe
caddi
scivolai in avanti.
In qualche modo
torno sempre nello stesso posto.
Silenzio totale
Nessuna risposta.
Ma la più grande cosa che Dio ha creato
è un nuovo giorno



_________________
Ha aperto la mano sinistra. Così ci ho messo dentro la mia storia.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: lunedì 28 novembre 2011, 12:49 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 0:27
Messaggi: 278
Grandissimo Faber!!! La sua presentazione della canzone mi era sconosciuta ;)

Muzzle ha scritto:
Per dare un mio piccolo contributo, invece, segnalo questa canzone (che adoro)
Sigur Ròs - Viðrar vel til loftárása
Ho visto il video.... :shock:
La scena dell'esultanza "atipica" mi ha sorpreso proprio :lol:
Muzzle ha scritto:
Ma la più grande cosa che Dio ha creato
è un nuovo giorno
Eh già.... :roll:


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: giovedì 29 dicembre 2011, 13:16 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07
Messaggi: 527
Mi viene in mente la canzone di Mia Martini Uomini Farfalla tratta dall'album Lacrime del 1992, canzone che Mimì voleva portare al Festival prima di ascoltare Gli uomini non cambiano.

Ricordo anche la canzone di Patty Pravo Roberto e l'aquilone di Bruno Lauzi tratta dall'album Incontro del 1975

Infine una canzone della cantante francese Dalida Pour ne pas vivre seul



_________________
Ora che sono pioggia
e come il mare vado via,
che la lunga strada del tempo
io l'ho vissuta
che ho accettato il principio
di non capire me stessa
che ho odiato ed amato, come tutti del resto
la mia vita.
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: giovedì 29 dicembre 2011, 19:54 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 dicembre 2011, 17:45
Messaggi: 24
Bellissima la canzone di De Andrè!

Vi segnalo un cantante israeliano dichiaratamente omosessuale, i cui testi fanno esplicito riferimento. Si chiama Ivri Lider e, se non erro, ha anche partecipato alla colonna sonore di film a tematica gay.

Vi linko due dei suoi video
Jesse
http://www.youtube.com/watch?v=l_2wEha1aU4

Song to a siren
http://www.youtube.com/watch?v=3OpmCXe9 ... re=related



_________________
Nessuno può farvi sentire inferiore senza il vostro consenso. E. Roosvelt
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: martedì 3 gennaio 2012, 14:39 

Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 23:02
Messaggi: 368
Un gruppo di enorme importanza nella storia della musica come i Dire Straits ha composto, all’interno della propria grandiosa carriera, una canzone a tema gay, che si intitola Les Boys. Il testo racconta dei giovani omosessuali dopo le repressioni storiche, e della loro vita sociale che comincia ad animarsi e manifestarsi spensieratamente. La situazione si colloca in una Germania dove i ragazzi cominciano a vivere una sorta di carnevale in cui ci si impossessa in modo festante e impertinente di quelli che sono stati i simboli della repressione, che anche grazie a giochi di parole trascolorano con voluta ambiguità in oggetti di piacere alludendo a particolari aspetti del “costume” gay. La canzone è un concentrato di tante altre suggestioni, come ad esempio le fotografie dei turisti che suggeriscono la quasi burlesca eccezionalità della situazione, o i “ruoli” sociali e non che si delineano tra le figure (fornite soprattutto come connotazione economica) che popolano questo mondo, e vi si riscontrano tracce di orgoglio e parate, il tutto fuso nell’effluvio di sogni dei protagonisti di questa vita. L’anno di pubblicazione è il 1980, con l’album Making Movies.


    Les boys do cabaret
    les boys are glad to be gay
    they're not afraid now
    A disco bar in Germany
    les boys are glad to be
    upon parade now

    Les boys got leather straps
    les boys got SS caps
    but they got no gun now
    Get dressed up get a little risqué
    got to do a little S&M these days
    it's all in fun now

    Les boys come on again
    for the high class whores and the businessmen
    who drive in their Mercedes-Benz
    to a disco bar in old München

    They get the jokes that the DJ makes
    they get nervous and they make mistakes
    they're bad for business
    Some tourist take a photograph
    les boys don't get one laugh
    he says they're useless

    Les boys come on again
    for the high class whores and the businessmen
    who drive in their Mercedes-Benz
    to a disco bar in old München

    Late at night when they've gone away
    les boys dream of Jean Genet
    high heel shoes and a black beret
    And the posters on the wall that say
    les boys do cabaret
    les boys are glad to be gay



_________________
        Blueboy
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: sabato 7 gennaio 2012, 23:02 
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2012, 3:07
Messaggi: 95
Non ho mai cercato di proposito canzoni a tema gay, ma ascoltando e ascoltando di quando in quando mi ci imbatto. Tra queste ce n'è una a cui mi sento particolarmente affezionato.

"One more hour" - Sleater-Kinney: http://www.youtube.com/watch?v=3VoWc3yypHs

Loro sono un trio tutto femminile di Portland, attive soprattutto negli anni novanta (ma hanno pubblicato anche nel 2006, prima di sciogliersi), punta dell'iceberg del movimento delle riot grrrl (difficile parlarne qui, in caso vi interessasse approfondire: http://it.wikipedia.org/wiki/Riot_grrrl).
La canzone, come hanno affermato loro stesse durante un'intervista su Spin, parla della rottura tra due ragazze della band (Corin Tucker e Carrie Brownstein) che avevano avuto una storia agli esordi della band. Il testo è in pieno stile DIY (poche parole taglienti e dirette, tante chitarre stridenti e ancora più taglienti), si potrebbe applicare a qualsiasi rapporto (omo- o eterosessuale che sia), ma conoscendo il background acquisisce, a mio parere, una grande forza. Senza necessità di tanta retorica.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: lunedì 9 gennaio 2012, 19:19 

Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 23:02
Messaggi: 368
A proposito di omosessualità, poteva forse mancare un pezzo dell’eccentrico Renato Zero? La canzone appartiene in realtà al suo periodo meno stravagante (2003, Cattura), e forse è stata composta più per un dovere percepito che per una seria intenzione.


    Guarda quanti segni
    un atlante il corpo mio
    qui è passato il mondo
    riconosco il marchio suo
    spavaldo ed insolente
    delicato non direi
    credi a lui e non a me
    come puoi, gente

    Mai nessun lamento
    fermo e zitto lì
    incassando e pazientando
    vedi, è tutto scritto qui
    tanto accanimento
    un giorno speri finirà
    non conosci il mondo
    o non ti ami

    L'altra sponda
    non passarci mai
    stanne fuori
    fidati di noi
    una landa
    dove tutto irreale è
    non c'è luce non c'è pace
    affonda
    ogni dignità
    l'altra sponda
    uomini a metà
    e Dio, che fa

    Trappole e serpenti
    da qui non si esce più
    pensieri delinquenti
    errori di una gioventù
    stanchi professori
    avete vinto voi
    noi restiamo ai margini
    del cuore

    L'altra sponda
    per non chiedere
    alla gogna
    chi vuol vivere
    se mi senti
    non pensare che hai vinto tu
    un sussulto e passi
    all'altra sponda
    terra d'incerti eroi
    che vergogna
    se ti salvi
    è perché
    gli mentirai

    L'altra sponda
    una macchia che non va via
    un sospetto e sei
    dell'altra sponda
    un gioco ignobile
    chi ti manda
    ha morbosità
    da vendere

Un testo molto generale, che dal punto di vista dimesso e sconsolato di chi vede la propria condizione come una condanna irrevocabile parla dei travagli che si possono incontrare, interiormente e nella società, attraverso il percorso del vivere la propria “diversità”. Forse un tantino vittimistica e inconsolabile come visione, degna di un certo tragico protagonismo, tuttavia è difficile spesso discernere i confini del compiacimento e dell’autentico dolore. Il messaggio del resto non è dei più rosei: “relegazione o distruzione”, sembra la conclusione del paroliere, ma considerando che si tratta di un artista italiano sembra comunque un buon risultato. Una canzone che in definitiva ritrae ed accompagna alcuni dei momenti più dolorosi della vita di molti omosessuali.



_________________
        Blueboy
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: mercoledì 7 marzo 2012, 12:35 

Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 23:02
Messaggi: 368
Cari ragazzi, ho deciso di stilare un elenco di tutte le canzoni che sono state menzionate finora, in modo da avere una lista completa. Sono in ordine alfabetico, e si potrebbe arricchire la lista con i link che rimandano a tutti i punti in cui sono stati menzionate. Sarebbe anche bello se di ogni canzone ci fosse il testo e magari anche un collegamento al video, cose che per adesso a molte mancano, quindi chi se la sente.. si dia da fare!

  • All the things she said - T.A.T.U.
  • Andrea - Fabrizio De André
  • Beautiful - Christina Aguilera
  • Billy Brown - Mika
  • I kissed a girl - Katy Perry
  • Il mio amico - Anna Tatangelo
  • Jesse - Ivri Lider
  • L'aquilone - Bruno Lauzi
  • Les boys - Dire Straits
  • Let a boy cry - Gala
  • Luca era gay - Povia
  • Make It Stop (September's Children) - Rise Against
  • One more hour - Sleater-Kinney
  • Pour ne pas vivre seul - Dalida
  • Roberto - Patty Pravo
  • Song to a siren - Ivri Lider
  • Uomini farfalla - Mia Martini
  • Ur so gay - Katy Perry
  • Viðrar vel til loftárása - Sigur Ròs



_________________
        Blueboy
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Canzoni a tema gay
MessaggioInviato: venerdì 9 marzo 2012, 19:27 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2011, 1:07
Messaggi: 527
Patty Pravo Roberto e l'aquilone

scritta da Bruno Lauzi arrangiata e suonata da Toto Torquati

video: http://www.youtube.com/watch?v=iI52ZCy4PS4

Le luci dell'alba annunciavano il sole
un uomo volava col suo aquilone
e Roberto lo guardava dentro il cielo lo seguiva
seguiva il triangolo verde e arancione
che in mezzo alle nuvole si dondolava
e Roberto si chiedeva
se quell'uomo lo vedeva
ed ecco il sole
incendiava tutto il resto
e portava via con sé
il buio che nel cuore c'è
e Roberto con la sua malinconica follia
pensando a te
come ubriaco di gioventù
la sua età non ricordava più
e gli obblighi aveva un giorno
ragazzo con la sua fantasia
in compagnia di una di voi
ma il suo sole era già a sud
troppo forte anche per lui
che sotto un velo a pancia in giù
inseguiva scarabei
i suoi diavoli i suoi dei
pensando a te
l'uomo cadendo col suo aquilone
scomparve nel bosco con schianto di rami
e Roberto lo guardava e al suolo
lo seguiva e nella notte
poi torno' il sole dall'est
e portava via con sé il buio che nel cuore c'è
ma Roberto era piu' in là
perso nell'eternità
pensando a te



_________________
Ora che sono pioggia
e come il mare vado via,
che la lunga strada del tempo
io l'ho vissuta
che ho accettato il principio
di non capire me stessa
che ho odiato ed amato, come tutti del resto
la mia vita.
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 2 di 5 [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010