Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Il mondo della musica: le canzoni e gli artisti che ascoltiamo
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5575
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Messaggio da progettogayforum » domenica 17 maggio 2009, 11:50

Sommo_Ansem ha scritto:Negli ultimi tempi è unscita una canzone a Sanremo di Povia intitolata "Luca era Gay" cosa ne pensate? Secondo voi va contro gli omosessuali o è stata capita male?

http://www.youtube.com/watch?v=Qh2nXrStlBE

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5575
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Messaggio da progettogayforum » domenica 17 maggio 2009, 11:53

shelter87 ha scritto:La verità è che Povia è un furbetto e ben conosce le strategie di marketing, in particolare quello discografico...Sapeva che la canzone avrebbe fatto scalpore e se ne sarebbe parlato tanto...e se la gente parla di una cosa questa avrà sicuramente successo(chiamasi anche effetto Paris Hilton :P )...La canzone effettivamente sta andando parecchio bene nelle vendite anche aiutata dalla parte musicale interessante e accattivante....
La canzone poi di per sè non mi sembra discriminatoria...racconta solo una storia che in casi particolari, può essere successa e può succedere...nel testo precisa:"questa è la mia storia solo la mia storia nessuna malattia,nessuna guarigione"
Può essere antipatica l' equazione: madre opprensiva, padre assente, figlio gay...però, insomma, è una storia...
Più omofobo è stato in alcune interviste in cui ha fatto alcune dichiarazioni che poteva risprmiarsi, ma anche queste devono essere viste come strategia di marketing(sicuramente non lodevole) e come reazione agli attacchi provenuti da Arcigay & Co (precoci e esagerati)...
Tra l'altro in alcune canzoni precendenti aveva espresso posizioni gay-friendly, diciamo così...Ad esempio "Ma tu sei scemo":
"Ma tu sei scemo quando dici che Ruggero con Simone non avranno mai una vera relazione, perchè non potranno mai avere un figlio, Cosa?!"
Insomma la canzone non mi sembra offensiva, magari è stato più quello che ci è stato costruito sopra, sia da Povia, sia da altri a renderla un po' omofoba...
Shark ha scritto:A me invece dà l'impressione di una canzone che lancia messaggi ben precisi, mascherati da canzonetta innocente. A parte che non penso sia casuale che un tal di nome Luca (fonte: Gaynews qui l'intervista) stia da qualche anno a questa parte andando per ogni dove raccontando di essere "guarito" a seguito della "terapia riparativa" e già qui per me casca la teoria della semplice storiella inventata a caso. Certo, di Luca è piena l'Italia ma quanti sono i Luca gay e quanti di loro sono gay "redenti"?

I passaggi della canzone che, sempre dal mio punto di vista, sono da rigettare sono questi:
un uomo grande mi fece tremare il cuore ed è li che ho scoperto di essere omosessuale con lui nessuna inibizione il corteggiamento c’era e io credevo fosse amore sì con lui riuscivo ad essere me stesso poi sembrava una gara a chi faceva meglio il sesso
= coppia gay niente amore solo sesso
e mi sentivo un colpevole prima o poi lo prendono ma se spariscono le prove poi lo assolvono
= sessualità gay equivale ad essere disturbati e omosessualità = pedofilia

Qualcun altro che la pensa come me o mi faccio troppi film mentali? ;)

Dite la vostra! :)
raziel81 ha scritto:Secondo è tutta una manovra di marketing....tanto si sa che canzoni che toccano tasti dolenti della società hanno sempre successo. Un pò come è successo alla tatangelo con la sua canzone sull'omosessualità.

Io mi sento gay anche se, forse per paura, non riesco a convincermene al 100%, secondo me è abbastanza improbabile che una persona omosessuale possa venire "corretta", forse gli si può fare il lavaggio del cervello e fargli odiare così tanto la sua situazione da farlo "redimere". Non che ci sia qualcosa da correggere o di cui redimersi....

Questo Luca di cui tanto si parla, dice di essere stato aiutato da una setta vicina anche alla Chiesa, i cui fondatori sono stati tutti arrestati...quindi tirate un pò le vostre somme...
Editore ha scritto:Discriminatoria non saprei, senz'altro offensiva e di stampo reazionario che va a rinvangare nel solco di vecchie teorie psicanalitiche che mettono l'omosessualità tra i disturbi mentali.
Povia ha di certo fatto tutto studiando bene ogni passo con il suo studio di marketing, ma credo che ci sia anche del personale, forse del personale per i suoi antefatti poi negati (di aver avuto pulsioni omosessuali per 7 mesi) o per convinzioni religiose, le stesse che fanno sì che abbia poi la stessa faccia tosta di dire che lui no ha niente contro i gay, perché si sa, il credente è sempre anche un po' ipocrita fondamentalmente.
Per quanto mi riguarda la canzone è offensiva è dipinge l'omosessualità come una malattia perché non fa altro che porre l'accento sul fatto che lui sia gay perché ha avuto un rapporto non di tipo tradizionale con le figure genitoriali e successivamente che sia stato traviato da un uomo più grande in odore di pedofilia; quindi vedo che tutti i più retrivi e odiosi cliché ci sono tutti. Per quanto riguarda invece i due versi, su cui si basa poi ogni linea definitiva della canzone, ovvero "questa è la mia storia solo la mia storia nessuna malattia,nessuna guarigione", sono evidentemente due versi paraculo, primo perché sia prima che dopo non ha fatto altro che smentirli nelle sue interviste secondo perché si contraddicono da sé:
1) se uno mette in musica una storia, non lo fa certamente perché ha in mente di raccontate soltanto una storia, ma perché ha il preciso intento di fare di quella storia un simbolo, un simbolo di un messaggio anteriore che si vuol giungere alla gente; quindi ecco che tutto quello che viene detto nella canzone assume portata in realtà generale, e così viene percepita pure dal pubblico
2) è inutile dire "nessuna malattia, nessuno guarigione" quando per due strofe prima non si è fatto altro che descrivere la genesi dell'omosessualità proprio come se fosse una malattia psichiatrica, proprio riprendendo pedissequamente tutti quei principi di un vetusta psicanalisi che vedeva nell'omosessualità una malattia, senza contare che lui stesso fa dire da Freud, per mezzo delle parole di Luca, che l'omosessualità non è "normale".
Jek70 ha scritto:La ritengo una canzone discriminatoria e molto offensiva perchè dà una visione assai distorta su ciò che significa essere omosessuali e quel che peggio è che lo dice in modo subdolo così che, chi non lo è la consideri di fatto un'alterazione e chi ha dei dubbi sul suo orientamento sessuale si possa sentire sbagliato e in necessità di chiedere aiuto a "certi guaritori". Una cosa fatta a DOC per vendere qualche disco ma peggio soprattutto per fare una pubblicità davvero criminale a quelle sette che si spacciano per guaritori dall'omosessualità. Se avesse detto che "Luca è bisessuale" nessuno avrebbe avuto nulla da ridire, al massimo si sarebbe detto che Luca è un bisessuale sfortunato e anche un po' disgraziato. Ma quell' "era gay" ha una coda l'unga un chilometro su quello che vuol dire la canzone.

È davvero spiacevole quando si va a rivedere la storia della canzone quando nel '74 Mina cantava "La scala buia" e nel '78 la Carrà cantava "Luca", tanto per citarne due, come andando avanti si sia invece tornati indietro. :(
Verlaine ha scritto:
Jek70 ha scritto:Una cosa fatta a DOC per vendere qualche disco ma peggio soprattutto per fare una pubblicità davvero criminale a quelle sette che si spacciano per guaritori dall'omosessualità. Se avesse detto che "Luca è bisessuale" nessuno avrebbe avuto nulla da ridire, al massimo si sarebbe detto che Luca è un bisessuale sfortunato e anche un po' disgraziato. Ma quell' "era gay" ha una coda l'unga un chilometro su quello che vuol dire la canzone.
Scusa ma non sono d'accordissimo...(ovviamente è solo una questione di marketing, su questo non ci piove)..sul fatto che se fosse stato 'bisessuale' non ci sarebbero state polemiche. O per meglio dire, ovvio che la polemica qui è stata incentrata (sbagliando secondo me) sul fatto che se secondo certe persone se uno si sente gay poi non può mai cambiare (non si capisce come mai il caso opposto è invece molto ventilato); ma parlare di gay oggigiorno è di moda; invece il bisessuale è visto solo come un vizioso della peggior specie, una sorta di monomaniaco sessuale che pur di soddisfare le sue voglie soverchianti va con qualsiasi cosa, sospettato anche di violentare animali e alberi, e molto spesso è discriminato anche dagli stessi gay, tanto per dire...

Penso che se parlare di 'gay' ha suscitato polemiche stupide, di 'bisessuale' non si sarebbe proprio parlato, mentre invece ci sarebbe da ridefinire l'intera cosa: sia etero che gay, nel darsi questa identità, stabiliscono per così dire che non possono innamorarsi di una persona se non ha un certo organo sessuale, e questo secondo me è un bell'incentrare l'amore sul sesso e non viceversa..ma comunque..

Tra parentesi, lo sai che si scrive 'ad hoc', vero? :mrgreen:

*tommy*
Messaggi: 59
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2009, 9:16

Re: Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Messaggio da *tommy* » mercoledì 20 maggio 2009, 13:26

Io sono della stessa opinione di raziel81 ( spero di aver scritto bene il nick!).
Si è trattato di una manovra di marketing: Non si è fatto che parlare della canzone di povia per tutta la durata del festival canoro. Affrontare temi delicati, e magari anche in modo apparentemente politicamente scorretto, è un ottimo mezzo per attirare l'attenzione dei media, per ottenere la prima pagina dei quotidiani nazionali e per alzare gli ascolti di una manifestazione che sembrava arrivata al capolinea. Quella di Povia e degli autori che hanno accettato la sua canzone per il concorso è stata una mossa strategica per ottenere la pubblicità che desideravano. Trovo si sia trattato di una strumentalizzazione di pessimo gusto.

Jek70
Utenti Storici
Messaggi: 518
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2009, 19:41

Re: Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Messaggio da Jek70 » mercoledì 20 maggio 2009, 22:37

A distanza di pochi mesi già la cosa è scemata e tale canzone è stata dimenticata, come è giusto che sia. Dal nulla è venuta e nel nulla è ritornata. :D
Ultima modifica di Jek70 il mercoledì 20 maggio 2009, 22:38, modificato 1 volta in totale.

Jek70
Utenti Storici
Messaggi: 518
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2009, 19:41

Re: Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Messaggio da Jek70 » mercoledì 20 maggio 2009, 22:37

Jek70 ha scritto:A distanza di pochi mesi già la cosa è scemata e tale canzone è stata dimenticata, come è giusto che sia. Dal nulla è venuta e nel nulla è ritornata. :D

Stevo
Messaggi: 9
Iscritto il: domenica 31 gennaio 2010, 6:18

Re: Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Messaggio da Stevo » venerdì 23 aprile 2010, 3:07

E' una canzone che in qualsiasi paese civilizzato, dove davvero l'omosessualità non è più vissuta come diversità, sarebbe stata una semplice (e a dire il vero alquanto stupida!) provocazione ... nella retrograda Italia diventa l'affermazione di una convinzione diffusa, anche se taciuta! un ragazzo omosessuale che vive la provincia italiana e sente questa canzone non può che sentirsi morire dentro ... e ogni ragazzo gay che fa un passo indietro c'è una sconfitta di tutti i gay, e mi sento di dire, di tutta la società civile.

Avatar utente
Stravinsky
Messaggi: 115
Iscritto il: mercoledì 14 luglio 2010, 11:35

Re: Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Messaggio da Stravinsky » giovedì 15 luglio 2010, 12:12

Io sono rimasto disgustato...Non solo non è una canzone seria, ma è palese che è un'operazione di marketing, come avete scritto voi (quasi più della canzone della Tatangelo...). Allora non posso che prenderla sul ridere:

http://www.youtube.com/watch?v=wJDjbg98 ... re=related

http://www.youtube.com/watch?v=_T6b5Bhw ... re=related
Criticare i difetti altrui è rendersi incapaci di accettare le proprie debolezze. Ascoltare l'altro è sentirlo respirare e permettergli di vivere i suoi silenzi. Non giudicate, contemplate. Non rifiutate, guardate. Non disprezzate, ascoltate!

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Che ne pensate della nuova canzone di povia?

Messaggio da barbara » giovedì 15 luglio 2010, 18:51

Forse non sapete, ma il protagonista della canzone, Luca, si proprio lui ha fondato un'associazione che si occupa delle terapie riparative in Italia, cioè quelle terapie che servono per diventare etero.

Per par condicio dovrebbero fare anche quelle che da etero ti fanno diventare gay, o no? :lol: :lol: :lol: :lol:

Comunque , altro che commerciale come operazione visto che Luca non fa né il fruttivendolo, né il tassista, per dire ma, GUARDA CASO, di lavoro adesso cura i gay che "vogliono stare con lei".....


Ah! dimenticavo, Aster, di citare la fonte della notizia. Il canale current naturalmente! :lol: :lol:

Rispondi