Sfogo...

Discussioni su citazioni letterarie e motti di spirito e altro ancora
Avatar utente
riverdog
Messaggi: 299
Iscritto il: venerdì 9 luglio 2010, 0:27

Re: Sfogo...

Messaggio da riverdog » giovedì 3 novembre 2011, 14:05

Ciao MatthewRhys!
Se posso darti un consiglio cerca di non farti prendere troppo da situazioni del genere....! Non voglio toglierti speranze, sarebbe stupido da parte mia, anche perché la possibilità di trovare la persona giusta (il che presuppone che l'altro sia gay ed anche interessato a te) nella vita reale esiste eccome! Ma non bisogna avere una laurea in Statistica per rendersi conto che è un evento non probabilissimo.
Cosa fare? Io penso che sia bene non fissarti troppo su una persona se non ci sono elementi limpidi che facciano pensare ad una "situazione propizia".... questo non significa che non puoi far nulla per lanciare un segnale ad un ragazzo che ti ispira particolarmente, ma non serve nessun gesto particolare, basta un sorriso, un modo gentile, il fermarti a scambiare due parole.... non sono cose banali per chi certe cose è in grado di recepirle ed apprezzarle!!
Nel frattempo cerca di costruire qualche rapporto d'amicizia in contesti più delimitati, ad esempio qui sul Progetto, dove oltre ad avere la certezza di trovare tuoi "simili", hai anche ottime probabilità di trovare un livello di serietà che manca in altri contesti.

Avatar utente
MatthewRhys
Messaggi: 59
Iscritto il: sabato 2 aprile 2011, 17:51

Re: Sfogo...

Messaggio da MatthewRhys » giovedì 3 novembre 2011, 17:15

riverdog ha scritto:Ciao MatthewRhys!
Se posso darti un consiglio cerca di non farti prendere troppo da situazioni del genere....! Non voglio toglierti speranze, sarebbe stupido da parte mia, anche perché la possibilità di trovare la persona giusta (il che presuppone che l'altro sia gay ed anche interessato a te) nella vita reale esiste eccome! Ma non bisogna avere una laurea in Statistica per rendersi conto che è un evento non probabilissimo.
Cosa fare? Io penso che sia bene non fissarti troppo su una persona se non ci sono elementi limpidi che facciano pensare ad una "situazione propizia".... questo non significa che non puoi far nulla per lanciare un segnale ad un ragazzo che ti ispira particolarmente, ma non serve nessun gesto particolare, basta un sorriso, un modo gentile, il fermarti a scambiare due parole.... non sono cose banali per chi certe cose è in grado di recepirle ed apprezzarle!!
Nel frattempo cerca di costruire qualche rapporto d'amicizia in contesti più delimitati, ad esempio qui sul Progetto, dove oltre ad avere la certezza di trovare tuoi "simili", hai anche ottime probabilità di trovare un livello di serietà che manca in altri contesti.
Non è che io mi sia fissato solo su questo ragazzo,anzi (ne ho anche parlato in questo forum di altri ragazzi),però lui (come hai detto tu)m'ispira per una relazione seria,non chiedermi nemmeno il perchè pensi ciò (dato che nemmeno lo conosco),perchè non lo sò nemmeno io,sò solo che mi dà questa sensazione,lui ha il potere di farmi cambiare umore,per esempio se son un pochino giù e poi lui viene,il solo vederlo mi dà allegria,ma succede anche il contrario,non è che lui faccia chissà che per rallegrarmi,però solo vedere il suo viso,i suoi occhi o i suoi capelli (o casco alle volte xD) insomma il solo vederlo mi rende felice,e poi mi ha fatto capire che non ero veramente innamorato di un ragazzo di cui andavo dietro da tempo (4 anni .-.)
ancora non è detta l'ultima parola,se non provo,perchè dire subito (stò parlando di me è non di te) che non ci sono speranze o segnali da parte sua?
io se fossi al suo posto,anche se m'interesserebbe un ragazzo non potrei comunque far niente,sempre che lui non dimostri un pò d'interesse nei miei confronti,io non mi stò illudendo per niente questa volta,certo ci fantastico sopra,sono felice per quel momento "magico" ma poi ritorno alla realtà e vedo i fatti comunque con una certa lucidità (rispetto a prima),io dico se è gay e gli piaccio bene se no amen,ma almeno vorrei saperlo,non voglio rimanere col dubbio,per questo voglio provare alcuni dei suggerimenti dati da Project & Barbara...
Sei come la luna allo sguardo vicina ma in realtà molto lontana...

Avatar utente
MatthewRhys
Messaggi: 59
Iscritto il: sabato 2 aprile 2011, 17:51

Re: Sfogo...

Messaggio da MatthewRhys » venerdì 4 novembre 2011, 11:44

Ho riletto tutto ciò che ho scritto su di lui,e sinceramente mi son sembrato patetico ed alquanto fuori di melone per una persona che nemmeno conosco,penso che sia meglio che io non pensi più a lui,anche se non vorrei,forse anche questa volta mi stavo illudendo troppo,lui viene quì e fà solo il suo lavoro,quello di cui vi ho parlato molto probabilmente non significa nulla,bhè scusate se vi ho annoiato con questa storia,un giorno spero,di poter scrivere sempre in questo topic,che finalmente ho trovato l'amore (corrisposto magari)
bhè vi ringrazio a tutti,soprattutto a Barbara e Project che mi hanno sopportato anche in chat ;)

Luca.
Sei come la luna allo sguardo vicina ma in realtà molto lontana...

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Sfogo...

Messaggio da progettogayforum » venerdì 4 novembre 2011, 15:16

MatthewRhys, possono essere sogni, è vero, ma è così bello che ci sia ancora chi è capace di sognare. Comunque, certo, tenere i piedi per terra è un principio da quale è bene non staccarsi troppo! In bocca al lupo, MatthewRhys, ti auguro di cuore di poter trovare veramente quello che desideri!

Avatar utente
MatthewRhys
Messaggi: 59
Iscritto il: sabato 2 aprile 2011, 17:51

Re: Sfogo...

Messaggio da MatthewRhys » venerdì 4 novembre 2011, 15:48

progettogayforum ha scritto:MatthewRhys, possono essere sogni, è vero, ma è così bello che ci sia ancora chi è capace di sognare. Comunque, certo, tenere i piedi per terra è un principio da quale è bene non staccarsi troppo! In bocca al lupo, MatthewRhys, ti auguro di cuore di poter trovare veramente quello che desideri!
Diciamo che i miei sogni sono lo spiraglio di luce nella mia oscurità,senza di essi,sarei nel buio più totale,diciamo comunque che questa volta rispetto al passato son rimasto un pò più coi piedi a terra,dentro di me c'è ancora quella piccola scintilla di speranza che lui possa essere quel che voglio io,vabbè comunque Grazie mille per il tuo augurio^_^
Sei come la luna allo sguardo vicina ma in realtà molto lontana...

mbs500
Messaggi: 83
Iscritto il: domenica 30 maggio 2010, 17:59

Re: Sfogo...

Messaggio da mbs500 » martedì 8 novembre 2011, 16:03

Caro MatthewRhys,
ho letto il tuo sfogo...
Siamo partiti maluccio l'altro giorno in chat, io e te.
Ci siamo scontrati subito, non so se ricordi. Tuttavia, ho deciso di scriverti. Infondo sarebbe stato stupido non farlo, in primis perchè sei poco più che un bambino quindi meriti di essere capito, bada bene non dico condiviso, dico capito. In secondo luogo, non voglio dare un peso maggiore del necessario ad una discussione nata per motivi futili, infondo ognuno di noi può avere una giornata no. O sbaglio? Pregiudizi e apparenze sono due dei tanti cancri della società moderna. Anche qui su progetto, in alcuni casi riescono a emergere questi due fenomeni, che purtroppo dilagano velocemente. È successo anche a me in prima persona. Io però sono stato fortunato, alcune di queste persone, non tutte, hanno saputo intelligentemente mettere da parte i loro pregiudizi su di me ed ora siamo buoni amici "di tastiera". Ritengo giusto comportarmi nello stesso modo con te, sebbene il tuo atteggiamento dell'altro giorno in chat di pregiudizi trovo ne abbia fatti sorgere. A ogni modo, non era di questo che volevo parlare. Ma dei punti di vista. Nella vita sono tutto, ma sono come le abitudini, sono difficili da cambiare. Riuscirci però è segno di un progresso che potrebbe portare a risultati apprezzabili. Ne ho parlato giusto l'altro giorno in una risposta che ho scritto in una discussione aperta da gio92, risposta che ti cito (in parte) qui e che ritengo possa essere adeguata anche al tuo caso, secondo me simile al suo. " Quel che mi è parso di capire è che tu, questa cosa della solitudine la viva come un problema insormontabile, come qualcosa da cui non riesci piu a venirne fuori. Sei dentro il problema, e come molto spesso succede, dal di dentro è difficile avere una visione non distorta delle cose, o quantomeno lucida e razionale. La solitudine è una componente quotidiana della stragrande maggioranza dei ragazzi gay e non. Lo è stata anche per me in passato, ed è stata proprio garzie ad essa che sono approdato qui, per un lungo periodo come lettore fino a maggio del 2010 quando ho deciso di registarmi e scrivere pure io. Premetto che sono fortemente convinto che sia una fase abbastanza normale alla tua età, poi col tempo dovrebbe tendere a scemare, non sempre lo fa, dovrebbe ho scritto. Io ho 5 anni più di te e posso garantirti che a 19 anni ero molto diverso, mi sentivo solo, ero più insicuro, piu spento. È ovvio però che noi tutti dobbiamo attivamente adoperarci per far sì che la solitudine non ci ferisca, imparando a conviverci, visto che è utopico pensare di eliminarla. In primo luogo, se è vero che come dici tu, se provi a dire qualcosa a qualcuno ti risponde che non sono questi i problemi, che i problemi sono altri, vuol dire che questa persona è superficiale, è altrettanto vero che tu forse non sai scegliere le persone con cui parlarne. Un amico vero, degno ti tale aggettivo, non ti risponderebbe mai così. L'alchimia è un antico sistema filosofico esoterico che combina elementi di chimica, fisica, astrologia, arte, semiotica, metallurgia, medicina, misticismo e religione. Per comprendere l'alchimia, bisogna considerarla come la conversione di una sostanza in un'altra. Se questa cosa si riesce a farla anche con i sentimenti e le sesazioni, la solitudine allora non sarà più un problema ma una sorta di spazio fisico e temporale tutto tuo, nel quale puoi elaborare pensieri, rigerenarti, fare i conti con te stesso, o anche solo goderti un buon vino o un bel libro. Ecco allora che quello che credevi un problema irrisolvibile diventa un alleato indispensabile. Una delle massime di Luigi Pirandello, famoso autore siciliano, era ripetere sempre che "tutto è relativo". Perchè non entrare in quest'ottica e cominciare a vatutare che allora è relativo anche il senso della solitudine?"
Detto ciò, ti auguro di essere felice in vita tua e trove quel che cerchi e/o chi cerchi, ma tieni sempre a mente tre cose:
1) la vita è il tipo di inseganante più severo, prima ti mette alla prova eppoi ti spiega la lezione
2) è un insegnante che premia solo chi ha coraggio di esporsi, di reagire, di non lasciarsi scivolare le cose e gli eventi addosso, di non stare ad spettare Godot
3) parole d'ordine: progresso cultura e modernità. ci salveranno solo queste.

Un abbraccio
Mbs500
Memento Audere Semper...

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: Sfogo...

Messaggio da barbara » martedì 8 novembre 2011, 20:02

Ma quale patetico, Mattew? I primi batticuori sono un passaggio obbligato per ognuno di noi . Spesso e volentieri riguardano mete difficili , forse improbabili , è vero, ma è proprio questo che li rende unici .
Un domani tornerai col ricordo a questi giorni e li guarderai con tenerezza. sarai grato a questi momenti , pieni di innocenza, nei quali hai imparato a capire cosa significa innamorarsi. E non è poco.
Solo quando siamo pronti a qualcosa d'altro, a un incontro vero , allora il sogno si esaurisce e lascia il posto alla realtà. Fino ad allora (hai pienamente ragione )è lì a tenerti compagnia. Non hai perso tempo, se è questo che temi. E ti auguro di scoprirlo molto presto. :)

Avatar utente
MatthewRhys
Messaggi: 59
Iscritto il: sabato 2 aprile 2011, 17:51

Re: Sfogo...

Messaggio da MatthewRhys » martedì 8 novembre 2011, 23:04

mbs500 ha scritto:Caro MatthewRhys,
ho letto il tuo sfogo...
Siamo partiti maluccio l'altro giorno in chat, io e te.
Ci siamo scontrati subito, non so se ricordi. Tuttavia, ho deciso di scriverti. Infondo sarebbe stato stupido non farlo, in primis perchè sei poco più che un bambino quindi meriti di essere capito, bada bene non dico condiviso, dico capito. In secondo luogo, non voglio dare un peso maggiore del necessario ad una discussione nata per motivi futili, infondo ognuno di noi può avere una giornata no. O sbaglio? Pregiudizi e apparenze sono due dei tanti cancri della società moderna. Anche qui su progetto, in alcuni casi riescono a emergere questi due fenomeni, che purtroppo dilagano velocemente. È successo anche a me in prima persona. Io però sono stato fortunato, alcune di queste persone, non tutte, hanno saputo intelligentemente mettere da parte i loro pregiudizi su di me ed ora siamo buoni amici "di tastiera". Ritengo giusto comportarmi nello stesso modo con te, sebbene il tuo atteggiamento dell'altro giorno in chat di pregiudizi trovo ne abbia fatti sorgere. A ogni modo, non era di questo che volevo parlare. Ma dei punti di vista. Nella vita sono tutto, ma sono come le abitudini, sono difficili da cambiare. Riuscirci però è segno di un progresso che potrebbe portare a risultati apprezzabili. Ne ho parlato giusto l'altro giorno in una risposta che ho scritto in una discussione aperta da gio92, risposta che ti cito (in parte) qui e che ritengo possa essere adeguata anche al tuo caso, secondo me simile al suo. " Quel che mi è parso di capire è che tu, questa cosa della solitudine la viva come un problema insormontabile, come qualcosa da cui non riesci piu a venirne fuori. Sei dentro il problema, e come molto spesso succede, dal di dentro è difficile avere una visione non distorta delle cose, o quantomeno lucida e razionale. La solitudine è una componente quotidiana della stragrande maggioranza dei ragazzi gay e non. Lo è stata anche per me in passato, ed è stata proprio garzie ad essa che sono approdato qui, per un lungo periodo come lettore fino a maggio del 2010 quando ho deciso di registarmi e scrivere pure io. Premetto che sono fortemente convinto che sia una fase abbastanza normale alla tua età, poi col tempo dovrebbe tendere a scemare, non sempre lo fa, dovrebbe ho scritto. Io ho 5 anni più di te e posso garantirti che a 19 anni ero molto diverso, mi sentivo solo, ero più insicuro, piu spento. È ovvio però che noi tutti dobbiamo attivamente adoperarci per far sì che la solitudine non ci ferisca, imparando a conviverci, visto che è utopico pensare di eliminarla. In primo luogo, se è vero che come dici tu, se provi a dire qualcosa a qualcuno ti risponde che non sono questi i problemi, che i problemi sono altri, vuol dire che questa persona è superficiale, è altrettanto vero che tu forse non sai scegliere le persone con cui parlarne. Un amico vero, degno ti tale aggettivo, non ti risponderebbe mai così. L'alchimia è un antico sistema filosofico esoterico che combina elementi di chimica, fisica, astrologia, arte, semiotica, metallurgia, medicina, misticismo e religione. Per comprendere l'alchimia, bisogna considerarla come la conversione di una sostanza in un'altra. Se questa cosa si riesce a farla anche con i sentimenti e le sesazioni, la solitudine allora non sarà più un problema ma una sorta di spazio fisico e temporale tutto tuo, nel quale puoi elaborare pensieri, rigerenarti, fare i conti con te stesso, o anche solo goderti un buon vino o un bel libro. Ecco allora che quello che credevi un problema irrisolvibile diventa un alleato indispensabile. Una delle massime di Luigi Pirandello, famoso autore siciliano, era ripetere sempre che "tutto è relativo". Perchè non entrare in quest'ottica e cominciare a vatutare che allora è relativo anche il senso della solitudine?"
Detto ciò, ti auguro di essere felice in vita tua e trove quel che cerchi e/o chi cerchi, ma tieni sempre a mente tre cose:
1) la vita è il tipo di inseganante più severo, prima ti mette alla prova eppoi ti spiega la lezione
2) è un insegnante che premia solo chi ha coraggio di esporsi, di reagire, di non lasciarsi scivolare le cose e gli eventi addosso, di non stare ad spettare Godot
3) parole d'ordine: progresso cultura e modernità. ci salveranno solo queste.

Un abbraccio
Mbs500
Grazie per ciò che hai scritto Mbs500 :),eh sì siam partiti male,ma anche perchè mi sono fatto conoscere come il ragazzino un pò scemotto,in realtà non sono così (o almeno non sempre)in realtà io rispetto tutti,non tratto male nessuno (a me che quella data persona non mi abbia fatto un torto,ma mai persone che non conosco) comunque sia spero di poter ricominciare tutto da capo,è per questo che l'altra sera poi non ti ho più parlato,mi sembrava inutile continuare una discussione che non aveva nè capo nè coda,quella che ho mostrato e che mostro in chat,è solo una piccola maschera,sò che la chat dovrebbe essere un luogo dove scambiare opinioni seriamente,e dove essa non debba essere imbrattata da commenti "stupidi" o troppo diciamo scherzosi,senza lasciare spazio ad altri che vogliono discutere seriamente,solo che io quando entro in chat,mi viene automatico scherzare,non l'ho mai fatto da quando andavo alle elementari,mi hanno trattato sempre male,ed anche se scherzavo,magari loro non stavano al gioco e spesso mi sentivo a disagio,comunque sia grazie per aver riportato quanto scritto da Gio92,mi è stato utile,e diciamo anche di conforto :)
grazie per i tuoi auguri,e te li faccio anche a te!! ^_^

@Barbara
Lo sò Barbara,solo che in quel momento mi son sentito così,ma ammetto di aver sbagliato a pensar ciò di me,come hai detto tu,sono i primi amori,e servono molto per la crescita,un pò temo di aver perso del tempo,stando appicciccato ad una finestra xD,ma vabbè,passerà anche questa :)
Grazie per avermi risposto e comunque spero anche io di scoprirlo presto :)
Buona serata!! ^_^
Sei come la luna allo sguardo vicina ma in realtà molto lontana...

Avatar utente
MatthewRhys
Messaggi: 59
Iscritto il: sabato 2 aprile 2011, 17:51

Re: Sfogo...

Messaggio da MatthewRhys » sabato 10 dicembre 2011, 0:09

Scrivo nuovamente quì,solo per dirvi addio,questo sarà il mio ultimo post sul forum
e non entrerò più in chat.
sono stanco di tutto e di tutti,non ce la faccio veramente più,vorrei spiegarvi,ma non ci riesco e sarebbe del tutto inutile,l'unica cosa che posso spiegare,è che mi son rotto di stare dietro ad un pc,stando lì a scrivere,sinceramente odio anche crearmi delle amicizie online,le trovo del tutto inutili ora come ora,mi sento ancora più solo,e mi sento ancor più soffocare,e di certo stare dietro ad un pc non aiuta a farmi stare meglio,mi spiace per il tempo che avete perso nel rispondere alle questioni che vi proponevo,ma non ce la faccio proprio più e quindi vi saluto,almeno fino a che le cose non si saranno sistemate (cosa che non accadrà molto presto,ANCORA!)
Infine ringrazio,Project & Barbara e tutti gli altri che mi hanno risposto,e chiedo scusa a serpentera che l'ho trattato davvero in modo schifoso,e non se lo meritava,se si farà rivedere ditegli che mi dispiace davvero..

Buona Notte!
Sei come la luna allo sguardo vicina ma in realtà molto lontana...

Avatar utente
marc090
Amministratore
Messaggi: 888
Iscritto il: sabato 23 aprile 2011, 1:00

Re: Sfogo...

Messaggio da marc090 » sabato 10 dicembre 2011, 2:57

Devi scusarmi se ti rispondo semplicemente non avendo seguito la discussione completamente...

In ogni caso, ricordati che non è scappando dai problemi che li risolverai e personalmente ti consiglierei di fare questa scelta non per costringerti a trovare soluzioni altrove, ma semplicemente se credi che davvero ti possa essere utile.

Ciao MatthewRhys
Per prima cosa portarono via i comunisti, e io rimasi in silenzio perché non ero un comunista. Poi se la presero coi sindacalisti, e io che non ero un sindacalista non dissi nulla. Poi fu il turno degli ebrei, ma non ero ebreo.. E dei cattolici, ma non ero cattolico... Poi vennero da me, e a quel punto non c'era rimasto nessuno che potesse prendere le difese di qualcun altro.
Martin Niemoller


Marc090 -- Amministrazione di ProgettoGay

Rispondi