Crea sito
 
Oggi è giovedì 19 ottobre 2017, 5:46

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 10 di 11 [ 109 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: giovedì 3 aprile 2014, 23:06 

Iscritto il: lunedì 29 luglio 2013, 0:41
Messaggi: 134
Caro e^ip+1=0 :D ,
ti lascio qualche rapida impressione:
Secondo me questo sogno ha qualche punto di contatto col tuo precedente sogno con le vecchie e cioè queste fastidiose presenze corali. Anche alcune ambientazioni mi pare siano simili (mobili pacchiani ecc.). Che il tuo cervellino stia segretamente elaborando la stessa questione ;) ? Quello che cambia nettamente è la tua reazione: lì scappavi, qui protesti contro i ragazzacci e poi, arrabbiato...... fracassi teche e reperti archeologici :o !!
Ma che cosa saranno questi reperti? Fantasmi del passato? Dopo questo sfogo credo ci stia benissimo il volo liberatorio! Ti capisco bene quando descrivi queste sensazioni del volo, sono sogni bellissimi.
Comunque la situazione forse si ripete dopo il volo: prostitute fastidiose dalle quali ti allontani rifugiandoti in una stanzetta spoglia e sobria. Forse non a caso trovi lì una donna gentile (c'è qualcosa di dantesco qui!). Sulla fine che riservate alla prostituta, però sei più titubante...
Non so e^ip, forse il tuo sogno riflette una qualche nuova spinta nell'affrontare quanto, all'interno di te stesso, ti è ostile?
Vabbè, con quest'ultima frase ho sparato la perla di saggezza della serata :lol: !
ciao caro.



_________________
Resta con te,
insieme a te ...
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: sabato 5 aprile 2014, 18:59 

Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40
Messaggi: 142
e^ip+1=0 ha scritto:
Diabolik85 ha scritto:
Stanotte ho sognato che io e un ragazzo eravamo ai lati di una fontana, abbracciati, con il rischio quasi di caderci dentro, ( la paura era più mia perchè non so nuotare ). Lui mi dice che ha freddo ( si era tolto la maglietta ), io lo abbraccio ma lui mi dice che ha freddo comunque.


La sensazione che questo sogno ti ha dato è dunque di paura, Diabolik? O provavi piacere nell'abbracciare il ragazzo? :)

Il sogno della maestra, poi, dev'essere stato davvero tremendo!

875 ha scritto:
Io ho sognato la casa dei mie................................



No no, non avevo paura ma piacere...

Il sogno della maestra è stato tremendo sì, anche perchè è continuato un po'.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: giovedì 17 aprile 2014, 20:37 

Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40
Messaggi: 142
Mamma mia, ragazzi, due notti fa ho fatto un sogno che sembrava troppo vero :o

Ho sognato che dicevo a mia mamma che sono gay e lei la prendeva benissimo, come se già lo sapesse. Poi la guardo e le dico: ti devo dire un'altra cosa: "sai quando stavo male qualche anno fa, è stato per colpa di un ragazzo".
Però non mi ha fatto nessuna domanda, verso la fine mi dice:"però non dirlo a nessuno eh" :roll:

E nel sogno mi dicevo: devo scrivere nel forum il mio coming out con mia mamma. :mrgreen:


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: venerdì 18 aprile 2014, 12:11 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 18:46
Messaggi: 287
Diabolik85 ha scritto:
Ho sognato che dicevo a mia mamma che sono gay e lei la prendeva benissimo, come se già lo sapesse.


Un sogno rasserenante direi :D


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: venerdì 18 aprile 2014, 14:52 

Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40
Messaggi: 142
ma è stato un sogno bellissimo... quando poi le ho raccontato delle mie storie avute... e forse ho pure capito il significato del sogno, che palle :D


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: lunedì 5 maggio 2014, 2:12 

Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40
Messaggi: 142
Prima di scrivere il sogno di stanotte ci tengo a precisare che non ho fumato nulla prima di andare a dormire :mrgreen:

Praticamente ho fatto un sogno stranissimo, mamma mia.

Ero in un posto all'aperto, ho preso in mano un palloncino giallo gonfiato con dell'elio e (consapevole della cosa eh ) ho iniziato a prendere il volo in cielo. Praticamente sarei dovuto finire in una struttura presente nel cielo ( non so come mai ma per me era un circo ) ma causa vento ho preso un'altra direzione e così sono rimasto sospeso in aria con questo palloncino. Un po' inquietante come cosa più che altro perchè non sapevo come fare per tornare a terra; io pensavo: "se lascio il palloncino poi mi sfracello a terra e muoio"; poi mi stavo pure annoiando e stancando di tenerlo in mano. Tra me e me mi sono detto: " devo aspettare che si sgonfi e poi pian piano scenderò a terra". Non so come sia andata a finire perchè è suonata la sveglia :mrgreen:

Questo sogno proprio mi ha lasciato :shock:


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: lunedì 5 maggio 2014, 19:54 

Iscritto il: lunedì 29 luglio 2013, 0:41
Messaggi: 134
Come sospeso fra due mondi, tra cielo e terra, tra due opposte scelte o direzioni? Sì comunque mi sembra alquanto sgradevole come sensazione, soprattutto se si aggiunge il timore di non andare in porto, in un senso o nell'altro.
Queste le suggestioni che mi hai fatto balenare ;)

Io pure ho fatto un sogno un po' strano che non potevo non raccontarvi! Sarò un po' sintetico rispetto al mio solito, un po' perché ne conservo pochi ricordi, un po' perché ultimamente sto un po' troppo di corsa... uff.
Ad ogni modo, come dicevo, ho sognato mio padre e mia madre che leggevano le pagine virtuali di progetto!! :o Mentre mi accorgevo della cosa un po' ero contento, perché mi dicevo "bene, si informano" un po', però, ero anche in ansia e pensavo: "ma come hanno trovato il sito? e se mi riconoscono?".
Però magari questo sogno è un buono spunto! Potrei farglielo leggere io un po' di progetto per tranquillizzarli (certo a coming out avvenuto, quando avverrà!)



_________________
Resta con te,
insieme a te ...
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: venerdì 9 maggio 2014, 17:44 

Iscritto il: giovedì 5 settembre 2013, 13:40
Messaggi: 142
Mah, non so cosa pensare del mio sogno...

Riguardo al tuo invece ne ho fatto uno simile ( come raccontato ) qualche settimana fa... vai a capire la mente umana.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: mercoledì 14 maggio 2014, 20:37 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 18:46
Messaggi: 287
Eccomi dopo un po'di assenza (come si suol dire, ultimamente non faccio paro con le cose ;) ). Particolarissimo il tuo sogno, Diabolik! La prima cosa che ho pensato leggendo ciò che hai scritto è che questo volo incerto rappresenti un'indecisione profonda, un desiderio nascosto che hai paura di realizzare. Non so eh, ovviamente è solo quello cui mi han fatto pensare le tue parole.
Sai cosa, inoltre, Diabolik? Mi hai fatto venire in mente il cartone "UP", con la storia del palloncino :)

Io ultimamente ho fatto un sogno particolare, o meglio, ne ho fatti tre di fila tutti nella stessa notte, in qualche modo concatenati.

1- Mi trovo su una bicicletta e con la mano sinistra tengo il manubrio, con la destra quella di una persona a me cara adesso, purtroppo, scomparsa, che cammina al mio fianco su un marciapiede. Vado lento, naturalmente, perché questa persona stia al passo, e quindi faccio un po' l'equilibrista. Percorriamo una strada a me ben nota, che abbiamo percorso più volte, verso una grande chiesa (che esiste davvero, ed è proprio al termine di quel viale). Io sono stupito, mi chiedo come questa persona possa ancora essere viva, ma al tempo stesso mi sembra così naturale che essa ci sia, anzi, mi chiedo come ho potuto essere così stupido da poter pensare che davvero fosse scomparsa. Questo mi rende felice, ho la certezza, nitidissima, fortissima, che essa sia viva.

2-Mi trovo con un mio compagno di corso su un pullmann, non so bene per quale ragione. Scendiamo su uno spiazzo, simile a quello di un autogrill, e ci incamminiamo verso una casupola, dove dovevamo sbrigare non so bene cosa col proprietario. è F. (il mio compagno di corso) che mi guida, io non capisco bene dove stiamo andando. Entriamo nella casupola, debolmente illuminata (il cielo è grigio), e scopriamo che al suo interno è molto simile ad una discarica, piena di rifiuti e sporcizia. un uomo enorme e barbuto, sporco, puzzolente, si alza da un tavolaccio e ci saluta, poi si mette a parlare con F. Io li guardo e sono piuttosto disgustato dalla sporcizia del luogo, veramente oltre ogni limite. L'uomo barbuto se ne accorge e mi insulta, comincia ad inveirmi contro, quindi mi prende per le spalle, senza che io possa divincolarmi e comincia a cospargermi di rifiuti e schifezze, urlandomi contro; io cerco di liberarmi con tutte le mie forze, ma la sua stretta è troppo intensa. Al che ho un'idea e con una mano gli stringo con violenza i genitali, da sopra i pantaloni; lui urla di dolore e mi lascia andare, al che io mi divincolo e gli tiro un calcio, urlandogli addosso i peggiori insulti. Dopo un po'di colluttazione ho la meglio e la situazione si calma. Lui comincia a raccontare qualcosa a me e a F. e, mentre parla, dà da mangiare ad un gatto. Io, che sono un grande amante dei gatti, comincio ad accarezzare l'animale ma noto con orrore che, dopo poche carezze, esso comincia a sciogliersi in una poltiglia schifosa e ritraggo la mano con orrore.

3- In questo sogno non appaio, vedo le cose da osservatore esterno, come in un film. Vi è una vecchia indiana, vestita col sari, che vaga per uno strano ambiente, simile ad una moschea in certi punti, in altri ad un tempio Buddhista o Indù. Vi sono grandi arabeschi alle pareti, le finestre, anche hanno l'arco moresco ma sono decorate, come tutto l'edificio, con drappi rossi e rifiniture d'oro ricchissime. In terra vi sono preziosi tappeti e stuoie. La luce del sole, al tramonto, entra obliqua creando splendidi effetti cromatici. L'anziana donna, elegantissima, e che ha l'aspetto di una vecchia indiana che ebbi davvero occasione di conoscere tanto tempo fa, vaga in cerca dell'uscita, ma senza fretta. Io so, però, che l'orario di chiusura del luogo è già passato, e che lei sarà costretta a passare la notte lì. C'è poi una voce fuori campo che fa un discorso sulla morte, in maniera dolce, rassegnata, serena. E io so, per certo, che quell'anziana donna morirà. E, lo vedo dai suoi gesti, anche lei ne è conscia, ma non si scompone; si siede su una sorta di sedia lunga, stendendosi, con l'aria di attendere qualcosa. E qui mi sveglio.


Bah, non so, mi sono svegliato molto tranquillo, anche se pieno di domande, voi che dite? :)


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: I nostri sogni
MessaggioInviato: giovedì 15 maggio 2014, 20:02 
Utenti Storici
Avatar utente

Iscritto il: domenica 6 settembre 2009, 18:19
Messaggi: 617
ho fatto un sogno ieri notte bellissimo, ma con un finale un pò triste.

Ho sognato che ero nella periferia della mia città, dove c'era una scuola (la scuola esiste davvero) e conosco due ragazzi bellissimi, praticamente identici, come se fossero gemelli, visi uguali, fisici uguali, solo che uno era castano e l'altro era biondo.

Conosco prima quello biondo e facciamo amicizia in meno di 5 minuti, e poi avviandoci verso la scuola, con i nostri zaini sulle spalle, lui mi mette una mano sulla spalla e camminiamo parlando. Poi incontriamo il suo "gemello", e facciamo amicizia con lui (gli ipotetici gemelli non si conoscono).

Stringo amicizia anche con quest'altro ragazzo. Due fighi assurdi.

Mentre tutti e tre andiamo a scuola ridiamo, scherziamo, come ragazzini, insomma, stavamo davvero bene insieme.

Ma ad un certo punto invece di entrare a scuola, saliamo in una macchina e uno dei due dice "mio fratello è gay, glielo domandato io perchè parla spesso di omosessualità" e io gli rispondo "guarda che non c'è nulla di male"

Ovviamente queste sono le parole che ricordo, ma abbiamo fatto un discorso molto più lungo, ma perdonatemi, non ricordo granchè.

Poi ad un certo punto cominciano a non parlarmi più, io ero seduto dietro, mentre loro davanti e comincio a sentirmi escluso.
Poi scendo dalla macchina, e loro se ne vanno.



_________________
Non è forte chi non cade, ma chi cade ed ha la forza per rialzarsi!
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 10 di 11 [ 109 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010