Crea sito
 
Oggi è sabato 18 novembre 2017, 5:00

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 1 [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Gay fascisti?
MessaggioInviato: lunedì 25 settembre 2017, 11:51 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 23 dicembre 2013, 0:33
Messaggi: 79
Alice Weidel, la leader che ha fatto entrare l'AFD -la destra estrema- nel Parlamento tedesco è una donna dichiaratamente lesbica, sposata con un'altra donna di origini srilankesi e con due bimbe adottate. E' da ieri che ci penso, mi ha colpito molto questa cosa. Cos'è Alice Weidel? Un'incoerente masochista o la prova che l'omosessualità oggi è così accettata che anche milioni di estremisti di destra non hanno problemi a votare una donna lesbica quale leader?
Se in Italia appare inconcepibile che l'estrema destra (ma anche quella moderata) possa avere e votare un leader dichiaratamente gay, Alice Weidel, al contrario, non è un caso isolato in Occidente. Un alto dirigente del FN francese, Florian Philippot, è gay ed è gay anche Milo Yiannopoulos grande influncer di Trump. Gay era anche Pim Fortuyn, fondatore di un partito di destra olandese, poi confluito nel Partito della Libertà di Wilders che ha tenuto l'Europa col fiato sospeso dopo le ultime elezioni nei Paesi Bassi. E non stiamo parlando di persone represse beccate nei cessi dell'autogrill a scrivere il loro numero di telefono. Parliamo di persone che vivono alla luce del sole, dichiarate, aperte, che portano figli e mariti (o mogli) alla convention del partito, che si sposano in comune e a quanto pare tranquillamente accettati dalla base del loro partito. Chi semmai storce il naso sono piuttosto i simpatizzanti della sinistra: "Ma cosa ci fate in un partito che fino a ieri vi voleva bruciare? Che ha votato contro il matrimonio e le adozioni? Che ha alimentato i peggiori stereotipi e pregiudizi?"
A queste accuse, Alice Weidel ha replicato di essere destra proprio per il suo orientamento sessuale, sostenendo che oggi il maggior pericolo per gli LGBT venga dagli islamici e dall'omofobia della loro religione. Un pensiero condiviso da molti gay e lesbiche dell'Europa centro-settentrionale. I migranti che arrivano vengono considerati intolleranti, chiusi, omofobi e molti temono aggressioni fisiche e insulti dai musulmani. Per proteggere le nostre conquiste, pensano molti LGBT, dobbiamo tenere l'Islam fuori dalle nostre civiltà. Fino al paradosso di affidare la difesa del matrimonio gay a chi fino a poco tempo fa i gay li pestava.
- Da un post di Fabio Brinchi Giusti



_________________
La vera misura di un uomo si vede da come tratta qualcuno da cui non può ricevere assolutamente nulla in cambio.
my dream
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 1 [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010