Preservativi scaduti e rottura

HIV e AIDS, contagio, prevenzione, test - malattie sessualmente trasmissibili
giacmar
Messaggi: 15
Iscritto il: sabato 15 novembre 2014, 18:19

Preservativi scaduti e rottura

Messaggioda giacmar » martedì 9 giugno 2015, 22:26

Ciao a tutti,

Vi è mai capitato di utilizzare preservativi scaduti che poi si siano rotti? In caso affermativo cosa succede a livello pratico? Come ce ne si accorge?

Grazie.

Giacmar

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5331
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Preservativi scaduti e rottura

Messaggioda progettogayforum » mercoledì 10 giugno 2015, 23:08

Ciao giacmar.

Intanto grazie per questo argomento, molto meno filosofico ma terribilmente più concreto di tanti atri. La prevenzione e la tutela della salute devono essere in assoluto le prime preoccupazioni di qualsiasi persona e, ovviamente, anche dei gay.

Vengo al punto: La rottura del preservativo.

Come è ovvio, la rottura del preservativo fa venire meno la barriera che impedisce il contatto diretto tra lo sperma di uno dei due partner e le mucose dell'altro. Ricordo un concetto di fondo relativo all'HIV: il virus non attraversa la cute sana, cioè la pelle, mentre attraversa le mucose, ossia quei tessuti che restano permanentemente umidi come l'occhio, la parte interna della bocca, specialmente in presenza di piccole lezioni, l'interno del canale anale, il glande, la parte interna del prepuzio. Il preservativo impedisce un contatto diretto delle mucose con lo sperma dell'altro partner e quindi impedisce l'eventuale contatto con il virus, se l'altro partner è sieropositivo. Ricordo che l'hiv non è il solo virus che si trasmette per via sessuale, ce ne sono diversi altri come il papilloma virus, l'herpes virus e il virus dell'epatite. Alcuni di questi virus sono molto più contagiosi dell'hiv, quindi il sesso "protetto" deve essere la regola.

I preservativi hanno una scadenza che va verificata prima di indossarli e la prudenza in questo deve essere massima. Se il preservativo si rompe ci si trova esposti come in un rapporto non protetto. Nel caso dell'hiv, anche nel caso che l'altro partner sia sieropositivo, questo non significa certezza di essere contagiati. Rinvio ad un post specifico sulla dimensione del rischio, sulla base di dati scientifici seri: viewtopic.php?f=54&t=4720

In ogni caso è estremamente importante, in caso di rottura del preservativo, fare in tempi brevi il test per l'hiv. In caso uno avesse motivato sospetto di essere stato con un partner sieronegativo sarebbe importantissimo recarsi immediatamente, al massimo entro le 24 ore, ma al più presto possibile, presso il pronto soccorso di un grosso ospedale per fare la profilassi successiva che è in grado di ridurre i rischi di oltre l'80% anche se è una terapia pesante e rischiosa perché comporta l'assunzione di grosse quantità di antiretrovrali.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5331
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Preservativi scaduti e rottura

Messaggioda progettogayforum » mercoledì 10 giugno 2015, 23:08

Ciao giacmar.

Intanto grazie per questo argomento, molto meno filosofico ma terribilmente più concreto di tanti atri. La prevenzione e la tutela della salute devono essere in assoluto le prime preoccupazioni di qualsiasi persona e, ovviamente, anche dei gay.

Vengo al punto: La rottura del preservativo.

Come è ovvio, la rottura del preservativo fa venire meno la barriera che impedisce il contatto diretto tra lo sperma di uno dei due partner e le mucose dell'altro. Ricordo un concetto di fondo relativo all'HIV: il virus non attraversa la cute sana, cioè la pelle, mentre attraversa le mucose, ossia quei tessuti che restano permanentemente umidi come l'occhio, la parte interna della bocca, specialmente in presenza di piccole lezioni, l'interno del canale anale, il glande, la parte interna del prepuzio. Il preservativo impedisce un contatto diretto delle mucose con lo sperma dell'altro partner e quindi impedisce l'eventuale contatto con il virus, se l'altro partner è sieropositivo. Ricordo che l'hiv non è il solo virus che si trasmette per via sessuale, ce ne sono diversi altri come il papilloma virus, l'herpes virus e il virus dell'epatite. Alcuni di questi virus sono molto più contagiosi dell'hiv, quindi il sesso "protetto" deve essere la regola.

I preservativi hanno una scadenza che va verificata prima di indossarli e la prudenza in questo deve essere massima. Se il preservativo si rompe ci si trova esposti come in un rapporto non protetto. Nel caso dell'hiv, anche nel caso che l'altro partner sia sieropositivo, questo non significa certezza di essere contagiati. Rinvio ad un post specifico sulla dimensione del rischio, sulla base di dati scientifici seri: viewtopic.php?f=54&t=4720

In ogni caso è estremamente importante, in caso di rottura del preservativo, fare in tempi brevi il test per l'hiv. In caso uno avesse motivato sospetto di essere stato con un partner sieronegativo sarebbe importantissimo recarsi immediatamente, al massimo entro le 24 ore, ma al più presto possibile, presso il pronto soccorso di un grosso ospedale per fare la profilassi successiva che è in grado di ridurre i rischi di oltre l'80% anche se è una terapia pesante e rischiosa perché comporta l'assunzione di grosse quantità di antiretrovrali.

giacmar
Messaggi: 15
Iscritto il: sabato 15 novembre 2014, 18:19

Re: Preservativi scaduti e rottura

Messaggioda giacmar » mercoledì 10 giugno 2015, 23:28

Ciao Project,

Grazie a te per la risposta. La mia domanda però verteva più che altro su come ci si accorge della rottura di un profilattico (nel caso, ad esempio, in cui fosse scaduto) :-9

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2397
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: Preservativi scaduti e rottura

Messaggioda Alyosha » venerdì 12 giugno 2015, 12:10

Intanto credo ti abbia risposto a suo modo di andarti a fare il test. Se il preservativo si buca te ne accorgi, intanto se il partner ha la decenza di dirtelo. Quando si sfila il preservativo infatti bisognerebbe sempre avere l'accuratezza di guardare se è integro e in secondo luogo perché tutto quello che entra poi esce, quindi senti il bisogno di dover espellere e ti accorgi di che si tratta una volta fuori. Devo però dirti che nn ho idea delle quantità che possono fuoriuscire da un preservativo bucato e considera che se fai uso di lubrificanti e abbondi potresti sentire il bisogno di espellere anche solo quelli a conclusione del rapporto è in quel caso capire di che si tratta potrebbe risultare più vonplicato. Per cui si alla fine il consiglio giusto resta quello di andarsi a fare il test se hai il minimo dubbio di aver avuto un rapporto a rischio. Nell'interesse tuo è nel rispetto degli altri.

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Preservativi scaduti e rottura

Messaggioda Hospes91 » mercoledì 10 agosto 2016, 13:16

Scusate se sono molto più terra terra, ma a parte le giustissime indicazioni fornite da voi, che ne direste se si controllasse l'eventuale presenza di microrotture nel preservativo riempiendolo di acqua come fosse un palloncino?
Stringendo dovrebbe uscire un getto, se bucato. Ovviamente questo andrebbe eseguito dopo l'uso, non prima!
Fermo restando che anche ad un preservativo non scaduto io un'occhiata (puramente visiva!) la darei comunque...


Torna a “GAY E PREVENZIONE”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite