senza protezione

HIV e AIDS, contagio, prevenzione, test - malattie sessualmente trasmissibili
leonard92
Messaggi: 3
Iscritto il: mercoledì 29 novembre 2017, 14:56

senza protezione

Messaggioda leonard92 » venerdì 8 dicembre 2017, 17:25

Ciao ragazzi,
Sono sempre stato molto interessato al discorso della prevenzione e della salute. Un po' per curiosità personale e un po' per crescita e consapevolezza dei pericoli diciamo della propria sessualità e dei pericoli del sesso non protetto.
Ho letto molto e mi sono sempre informato, ma non ho mai capito una cosa (sarò duro io a capire le cose magari eh): due persone sane che fanno sesso non protetto possono incorrere in qualche MST? Mi spiego facendo un esempio nella mia condizione: Sono fidanzato da quasi 5 anni, solo io e solo lui senza alcuna interferenza dall'esterno e senza alcuna scappatella diciamo. Test a posto per entrambi fatti più volte ovviamente sempre per tenere sotto controllo la nostra salute. Volessimo fare del sesso non protetto comporterebbe qualche Problema?
Non so se mi sono spiegato e spero che sia corretta come sezione.
Un salitone :)
Leo

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5332
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: senza protezione

Messaggioda progettogayforum » venerdì 8 dicembre 2017, 18:11

Chiaramente le malattie sessualmente trasmesse sono malattie infettive, cioè malattie che si contraggono per infezione, ossia per trasmissione di agenti patogeni (batteri, virus, funghi). Le malattie sessualmente trasmesse sono tante, e i rischi possono essere sia a breve che a lungo termine.
Se due persone che:
1) hanno fatto i test e li hanno ripetuti dopo il periodo finestra e risultano entrambe negative per un determinato agente patogeno, e
2) hanno una vita sessuale assolutamente monogama dopo i test,
hanno rapporti non protetti, non possono certo contagiarsi l’agente patogeno che non c’è.
Ti rinvio ad una pagina di chiarimento del Ministero della Salute che riguarda il solo rischio HIV: http://www.salute.gov.it/portale/p5_1_2.jsp?id=164
Sottolineo che le percentuali di rischio per un rapporto anale recettivo oscillano tra lo 0.1 e lo 0.3%, sembrano numeri bassi, ma va tenuto presente che con 100 rapporti il rischio oscilla tra il 10% e il 30% cioè è veramente altissimo. I rapporti penetrativi possono non essere protetti solo tra partner “certamente sieronegativi” (doppio test) e rigidamente monogami. Preciso che in questo caso resta comunque il rischio di trasmissione di altri agenti patogeni diversi dall’HIV.

leonard92
Messaggi: 3
Iscritto il: mercoledì 29 novembre 2017, 14:56

Re: senza protezione

Messaggioda leonard92 » giovedì 8 marzo 2018, 15:27

progettogayforum ha scritto:Chiaramente le malattie sessualmente trasmesse sono malattie infettive, cioè malattie che si contraggono per infezione, ossia per trasmissione di agenti patogeni (batteri, virus, funghi). Le malattie sessualmente trasmesse sono tante, e i rischi possono essere sia a breve che a lungo termine.
Se due persone che:
1) hanno fatto i test e li hanno ripetuti dopo il periodo finestra e risultano entrambe negative per un determinato agente patogeno, e
2) hanno una vita sessuale assolutamente monogama dopo i test,
hanno rapporti non protetti, non possono certo contagiarsi l’agente patogeno che non c’è.
Ti rinvio ad una pagina di chiarimento del Ministero della Salute che riguarda il solo rischio HIV: http://www.salute.gov.it/portale/p5_1_2.jsp?id=164
Sottolineo che le percentuali di rischio per un rapporto anale recettivo oscillano tra lo 0.1 e lo 0.3%, sembrano numeri bassi, ma va tenuto presente che con 100 rapporti il rischio oscilla tra il 10% e il 30% cioè è veramente altissimo. I rapporti penetrativi possono non essere protetti solo tra partner “certamente sieronegativi” (doppio test) e rigidamente monogami. Preciso che in questo caso resta comunque il rischio di trasmissione di altri agenti patogeni diversi dall’HIV.



ciao :) grazie per la risposta e scusa la lunga attesa. Ma quali altri agenti patogeni sono contemplati? Con un semplice test Hiv si possono scoprire o ci son test specifici?

grazie mille =)

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5332
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: senza protezione

Messaggioda progettogayforum » giovedì 8 marzo 2018, 19:43

Un'informazione molto seria sulle malattie sessualmente trasmissibili si può trovare dalla pagina: http://www.epicentro.iss.it/temi/ist/ist.asp che è curata dall'Istituto Superiore di Sanità. In particolare sulla colonna di sinistra c'è una serie di link estremamente interessante e aggiornata in materia.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2397
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: senza protezione

Messaggioda Alyosha » giovedì 8 marzo 2018, 21:03

Project capisco la battaglia contro l'AIDS però credo che non funzioni come dici tu :lol:
Lo 0.1% resta sempre lo 0.1%,e 0.3% sempre lo 0,3%. Non è che se hai 1000 rapporti le probabilità diventano del 100% e del 300%. Con ciò non voglio affatto minimizzare il problema perché lo 0.1% resta una percentuale altissima da un punto di vista epidemiologico. E' vero infatti che ogni 1000 persone che hanno un rapporto non protetto con un sieropositivo uno si ammala e a quel punto se sei tu quell'uno è indifferente per te che gli altri 999 non si siano ammalati.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5332
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: senza protezione

Messaggioda progettogayforum » giovedì 8 marzo 2018, 23:26

Le percentuali riportate dall'ISS sono "per singolo contatto" quindi se i contatti sono 100 il rischio cresce enormemente, questi sono dati oggettivi e di fonte autorevolissima, a conferma di questo c'è il fatto che la positività all'HIV è più frequente nelle classi di età più alta, perché l'aumento del numero complessivo di contatti man mano che passano gli anni, comporta un aumento progressivo della probabilità di contrarre l'HIV. Poi, se uno pensa che il rischio sia accettabile (il che, secondo me è una follia) non ha nemmeno senso che legga gli studi statistici sui rischi.

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2397
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: senza protezione

Messaggioda Alyosha » venerdì 9 marzo 2018, 10:31

Project con tutto il bene che ti voglio è questione di numeri non di principi di fondo. La percentuale di contagio è sempre dello 0.1% che sia 1 o che siano 10.0000 i rapporti sessuali presi in esame, non aumenta in modo esponenziale come hai scritto tu. Anche perché se ho 1000 rapporti sessuali con persone infette oltre a me dovrebbero ammalarsi altre due persone visto che la percentuale massima salirebbe al 300% con i tuoi calcoli. Di fatto invece potrei anche non ammalarmi mai, come pure essere ri-contaggiato 1000 volte di seguito, visto che si sta parlando pur sempre di una probabilità.

Sarebbe come dire che, giocando a tombola, visto che la probabilità che esca un numero è dell'1%, facendo 100 estrazioni questa aumenta del 100% per ogni numero. Praticamente è sicuro che escono tutti una volta. Insomma Project le cose non funzionano proprio così, comunque la si pensi.

Naturalmente si sta dando per scontato che ogni singolo rapporto occasionale avvenga con partner sieropositivi, altrimenti quella percentuale scende ulteriormente. Questo però non equivale a minimizzare il problema. Quella percentuale come ho già scritto non è affatto bassa. Lo 0.3% di 60 milioni di abitanti in Italia, infatti, fa qualcosa come 1.800.000 persone, giusto per avere un idea vaga di che cifre sono in gioco.

Mi preme infine sottolineare che lo 0% è l'unico dato statisticamente rilevante per il singolo. Come già scritto, infatti, potrei benissimo ammalarmi al primo rapporto sessuale. A quel punto, immagino, me ne fregherebbe veramente poco che altri 999 sprovveduti siano invece rimasti illesi . Quanti di noi farebbero sesso non protetto sapendo che la probabilità di contrarre l'HIV è "solo" una su mille? Questa è l'unica vera domanda da porsi secondo me. Ragionate come se il vostro partner fosse infetto al 100% e state apposto.

Insomma il dato è serio di suo, ma non per questo va ingigantito con calcoli diciamo poco ortodossi.

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5332
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: senza protezione

Messaggioda progettogayforum » venerdì 9 marzo 2018, 15:39

Chiunque ha studiato un po' di calcolo della probabilità sa che cosa vuol dire probabilità per singolo contatto, quindi non insisto sul punto.
Concordo invece sul fatto che l'esposizione per essere tale deve prevedere un partner "realmente sieropositivo", perché, ovviamente i rapporti con partner sieronegativi non hanno alcuna influenza sul rischio, e per fortuna la probabilità di incontrare partner sieropositivi non è molto alta, ma non è certo questo un ragionamento che ci autorizza ad abbassare la guardia. Fare il test entrambi "prima" rassicura e responsabilizza, anche se non rappresenta una garanzia al 100%, se le persone sono irresponsabili.
I dati sono presi da: http://www.lila.it/images/doc/info/PPE- ... da2013.pdf


Torna a “GAY E PREVENZIONE”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite