Se sono ancora umano

Romanzi, racconti, poesie, canzoni e componimenti di ogni genere scritti dai ragazzi del Progetto
holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » giovedì 9 agosto 2018, 17:19

Il cadavere di mia
nonna
urla disperato
sospeso
tra il cielo
e l'inferno
Vieni a trovarmi
supplicava
la nonna
martoriata
nel corpo
e nell'anima
dalla morte
di mio padre
Un dolcissimo
invito
che è andato
ad infrangersi
contro un muro
Il muro
del mio disinteresse
Il mio romanzo
familiare
è una lunga storia
di odio senza quartiere
Una storia
in cui la morte
mette la parola
fine
alla fragile vita
di uno dei personaggi
Siamo sempre
meno numerosi
Il cadavere di mia
nonna
infilato a forza
in una tomba
parla
di occasioni perdute
Le stesse parole
che fuoriuscivano
dalla bocca
morta
di mio padre
Più aumenta
la schiera di cadaveri
familiari
e più si ingrossa
il mio senso
di colpa
Sono stanco di
rispondere
ad odio ed indifferenza
con un colpevole
disinteresse
E' in gioco
la mia umanità
Se non voglio
morire dentro,
prima ancora
che il mio corpo
inizi a decomporsi
dentro una bara,
devo trovare il coraggio
di parlare d'amore
Non sarà facile
Ma io non ho altra
scelta
Troppi cadaveri
hanno lasciato
questa vita
come pacchi
ingombranti
da spedire all'aldilà
Nonna,
papà,
fate buon viaggio










L'altrui disprezzo
che si è abbattuto
come un uragano
sulla vita
di me
ragazzo,
si è conficcato
nel midollo
della mia esistenza
Come un cancro
divora
la gioia
d'esserci

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » venerdì 17 agosto 2018, 13:48

Sono un brutto
anatroccolo
che non diverrà
mai
un cigno
La mia pancia
smisurata
è un oltraggioso
simbolo
di bruttezza
Non sono
desiderabile,
sono un
fuorilegge
per i canoni
universali
di attrazione
fisica
Ho pianto
grosse grosse
lacrime
di dolore
per questo
Ho pensato
di uccidere
la mia pancia
e divenire
un "figo"
Ma non sono
fatto per questo
Se non sarà
la pancia
l'ostacolo
per l'agognata
bellezza
allora sarà
il mio modo
di camminare
o il mio occhio
strabico
E' per questa
ragione
che mi tengo
la pancia
L'ossessiva
ricerca della
bellezza
mi toglie
la gioia di vivere
Non siamo
oggetti
in un supermercato
Posso solo
augurare
a me stesso
che l'amore
che conservo
sopra ruvide
cicatrici di dolore
possa essere
sufficiente
per far scattare
quella magica
scintilla
tra me
ed un'altra persona

Avatar utente
agis
Messaggi: 1023
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda agis » lunedì 20 agosto 2018, 0:00

Ma come siete romantici ragazzi. L'esistenza non può che essere a tratti livida ed a tratti luminosa e solare. Per il semplice motivo che costruiamo questi due concetti in modo che uno possa definire l'altro per opposizione e, se ve lo dice una vecchia talpa, potete crederci giacché il mio animale avatarico, pur rovesciando le attribuzioni valoriali, non potrebbe fare a meno di pervenire alle medesime conclusioni. Buona solare serata (o lunare giornata?) ^_^.

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » venerdì 24 agosto 2018, 7:45

Ho paura,
ho paura
di morire
prima di averti
guardato
negli occhi
ed aver capito
che persino
la vita
sorride
per noi due
Senza di te
mi sento
perduto
Questa pagina
bianca
è tutta la mia vita
Qui non pulsa
il terribile puzzo
dell'ipocrisia
familiare
Sto pian piano
morendo dentro
Ogni abbraccio
o bacio
hanno la faccia
del compito
in classe
che deve
esser svolto
alla meno peggio
Amatemi
od odiatemi
La marionetta
gentile
si è rotta
e non potrà
più regalare
baci e abbracci
al padrone
di turno

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 40
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda Davide94 » venerdì 24 agosto 2018, 10:02

holden78, ho iniziato a far parte effettivamente del forum da pochi giorni, ma vorrei che tu sapessi, per quello che può contare, che le tue poesie sono una delle cose che mi ha convinto ad unirmi al forum. Sono davvero belle e vere. A volte ho provato anch'io a scrivere qualcosa, ma è sempre finita nel cestino. Sono belle, le tue, sia dal punto di vista tecnico, per lo stile, sia soprattutto per il contenuto: non so se quando sei davanti al foglio bianco ti limiti ad esprimere cose di te che hai già compreso oppure se la scrittura stessa fa parte del processo di comprensione, ma di sicuro hai una sincerità e un'immediatezza non comuni quando scrivi. Complimenti.

Ah, spesso quando leggo una poesia mi chiedo come abbia fatto l'autore a scegliere certe parole. Qui per esempio, all'ottavo verso: "persino". Non so se la mia interpretazione è corretta, ma mi è sembrato potesse riferirsi anche a "vita", per cui: "non voglio morire prima [...] di aver capito che persino la vita sorride". Frase perfetta da tutti i punti di vista.

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » venerdì 24 agosto 2018, 13:36

Ti ringrazio immensamente
per ciò che hai scritto
E' stata una vera gioia leggere
il tuo post


A volte ho la tragica
sensazione che
una pagina bianca
debba restare tale
Che il mio vissuto
sia un fondo un
fatto privato
Che il dolore
che ti toglie
il respiro
appartenga
a tutto
ll genere umano,
e che pertanto
ognuno debba
portare silenzioso
la propria dose
di dolore
Io ho iniziato a scrivere
per la ragione
contraria
Strimpello con le parole
per arrivare
a scandagliare
la parte più profonda
della mia anima
Per lenire il dolore
delle cicatrici
che porto nel mio cuore
Ma soprattutto
per riuscire a comunicare
ciò che bolle nel mio sangue,
parlando di me
ma nel contempo
raccontando un pezzo
di noi tutti,
per sentirci più vicini,
per sentirci fratelli

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 40
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda Davide94 » venerdì 24 agosto 2018, 14:18

holden78 ha scritto:[...]
Ma soprattutto
per riuscire a comunicare
ciò che bolle nel mio sangue,
parlando di me
ma nel contempo
raccontando un pezzo
di noi tutti,
per sentirci più vicini,
per sentirci fratelli


E secondo me ci riesci: grazie.

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » martedì 28 agosto 2018, 11:52

Il silenzio
che circonda
la mia esistenza
è assordante
Il mio disagio
mentale
ha allontanato
da me
le numerose
schiere
di amici
e parenti
Lotto
per la vita
ogni giorno
Lotto per
non
trasformarmi
in uno zombie
Combatto
per allontanare
il pensiero
che oramai
la vita
sia solo
un peso
Quando
incorro
in questo
tragico
pensiero
afferro
una pagina bianca
e le lacrime
si fanno parole
Parole
dolci,
violente,
disperate,
che restituiscono
dignità
al dolore
e speranza
alla mia vita
Io amo
l'inchiostro
sulla carta,
finchè scorrerà
selvaggio
la lotta per la speranza
non sarà
perduta

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5335
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda progettogayforum » martedì 28 agosto 2018, 11:57

Holden!! Le cose che dici sono da brivido ma sono bellissime! Abbiamo tutti bisogno di te! Abbiamo bisogno di imparare a non affondare, abbiamo bisogno di quella pagina da leggere, come tu hai bisogno di quella pagina da scrivere! Hai una grande forza morale e la sai trasmettere. Chi rischia di lasciarsi andare, quando legge le tue poesie ne esce ridimensionato e sostanzialmente più sereno. Abbiamo bisogno di te, Holden!! E in fondo tu lo sai!!

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » giovedì 30 agosto 2018, 15:54

Grazie per ciò che hai scritto,
questo è il solo posto in cui
io mi senta a casa



Mentre il mare
si ingozza
di cadaveri
di emigranti,
io piango
come
un pulcino
perchè
non trovo
un senso
alla mia vita
Quante volte
nella mia
quarantennale
esistenza
ho immaginato
di sacrificare
la mia vita
per salvare
quella
di un uomo
che amavo
Pare proprio
che io non
sappia
cosa farne
della mia vita
Quando
ascolto
le campane
a lutto
della chiesetta
accanto
la mia casa
provo un senso
di vergogna
La grande falciatrice
ha mietuto
un'altra vittima,
ed io devo ancora
comprendere
cosa
farne di questo
viaggio
che chiamano
vita
Senza l'amore
e senza il
più prosaico
lavoro
viaggio
negli anni
senza sapere
perchè
Rinchiuso
in una
torre di
plastica
aspetto
che qualcuno
venga a
salvarmi
Ma questo
è solamente
un sogno
In mare
si muore
ed i cadaveri
mormorano
parole
di sdegno
verso
di me
Me, che continuo
colpevole
ad essere
un emigrato
dalla vita


Torna a “I NOSTRI SCRITTI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite