Se sono ancora umano

Romanzi, racconti, poesie, canzoni e componimenti di ogni genere scritti dai ragazzi del Progetto
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da progettogayforum » domenica 13 novembre 2016, 21:22

Holden! Che belle cose dici! Alla fine della lettura mi è scappata la lacrimuccia e non mi capita quasi mai. Sei proprio un maestro di poesia e la poesia, quella vera come la tua, è maestra di vita! Grazie di farci pensare!! Stai spargendo un seme di ottimismo e quel seme fiorirà!

holden78
Messaggi: 238
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da holden78 » giovedì 17 novembre 2016, 22:59

Come veleno che scorre
nel sangue
il dolore lacera la mia coscienza
Quando soffri
per un piede nemico
schiacciato sulla gola
cerchi in ogni modo
di non soffocare
e di liberarti in qualche modo
Se sopravvivi e riesci a liberare
la tua vita dal peso dell'oppressione
il tuo primo pensiero
sarà cercar vendetta
Un pensiero ossessivo
che si fa più imponente
giorno dopo giorno
La vendetta è stata la mia
compagna di vita
sin dalla maggiore età
Far soffrire i responsabili
del mio dolore
il più onnipotente dei miei desideri
E' un'aspirazione che può portarti
sin sulle soglie della follia
Che fossero mio padre, mia madre,
o i bulli
il mio chiodo fisso era trovare
il modo di calpestarli
e procurare loro dolore
E con i miei genitori
ha funzionato
Ho riversato su di loro
una quantità di odio
inenarrabile
Hanno sofferto dannatamente
a causa mia
Sono divenuto il loro carnefice
e mi sono divertito
a soffocare le loro vite
Ma da quando ho svestito i panni
della vittima
per indossare quelli
dell'oppressore
sulla mia vita sono calate le tenebre
Mi guardo allo specchio
e non mi riconosco
Che fine ha hatto quell'adolescente
un pò mattacchione
che amava la vita e i rapporti umani?
Non lo so,
odio ciò che sono diventato
Vivo come un lupo solitario
che lotta per la sopravvivenza
Mi manca l'innocenza perduta
e mi disgusta la malizia
che pervade il mio pensiero
Il dolore che ho procurato
accende di rimorsi
il mio cuore
Il prezzo che pago
per la soddisfazione del mio rancore
è troppo alto
Forse sarebbe stato meglio soffocare
per quel piede schiacciato sulla mia gola
Ma con i se non si fa la storia
Non mi rimane altro
che affrontare la realtà
Sono divenuto uno di "quelli",
tale e quale ai carnefici della mia
adolescenza
Ma il male offende la mia coscienza
Non credo in dio
e non ho paura dell'inferno
ultraterreno,
ma so per esperienza
che solo l'amore ha portato
gioia nella mia vita
E' arrivato il momento di ritrovarla

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da progettogayforum » venerdì 18 novembre 2016, 11:21

Certamente è rarissimo leggere poesia di questa intensità. La poesia vera è sempre figlia della sofferenza e nello stesso tempo è l'elaborazione e il superamento di quella sofferenza. Hai una capacità straordinaria di esprimere i sentimenti e non sono solo sentimenti individuali. Chi legge è toccato, direi qualche volta scioccato, dalle immagini che usi e corre rapido nella lettura alla ricerca della tua risposta a tanto dolore. E lì arriva il fulmine nel finale, che riapre la porta alla speranza. Quando leggo le tue poesie ne riporto un'impressione profonda e con questa è successo veramente in modo speciale. Stai seminando speranza, lampi di luce in mezzo alla tenebra del dolore. Ci aiuti a guardarci dentro e a farci ragionare al di là delle nostre paure.

holden78
Messaggi: 238
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da holden78 » martedì 13 dicembre 2016, 19:42

Mentre la notte scorre
mia madre piange
Le sue lacrime
sono veleno per la mia carne
La donna che mi ha partorito
mi vorrebbe come marito
Sposo del suo dolore
Il suono della sua debolezza
martella la mia coscienza
Mi domando se dovrei
andare a coccolarla
o restare qui a veder morire
la mia umanità
L'atroce dubbio
si scioglie
Conati di vomito
accompagnano
l'idea d'entrare nella sua camera
come un amante premuroso
Ma rimanere qui
dietro una barriera di
indifferenza
è straziante
Forse dovrei fuggire
e lasciarmi tutto alle spalle
Ma nella notte della mia vita
non so far altro
che raggiungere la porta
e rimanere immobile
L'amante premuroso
che si nasconde dentro di me
fin da bambino
non mi concede la libertà

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da progettogayforum » mercoledì 14 dicembre 2016, 0:23

Holden, resto sempre colpito dalla tua poesia, dalle immagini, dal senso di realtà che trasmettono e alla fine della lettura resto sospeso, fermo ad applicare le tue parole alla mia vita!

holden78
Messaggi: 238
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da holden78 » mercoledì 21 dicembre 2016, 14:07

Vivo da anni
dentro la cella
di una prigione
Sono sbarre di paura
quelle che mi impediscono
di dire si alla vita
Paura di essere umiliato
come nel passato
Paura di aprirmi al mondo
senza l'ingombrante
ombrello protettivo
di mia madre
Siamo tutti dei condannati
a morte
Ma la solitudine
ti uccide l'anima
mentre il corpo
continua a recitare
Come un cane
per non vedenti
sono stato addestrato
per divenire
padre di mia madre
Una bestemmia
contro natura
che fa sanguinare
la mia carne
Forse un giorno
troverò il coraggio
di divenire un uomo
Nel frattempo
scrivo lettere dal mio carcere
per provare e riprovare
la sensazione
d'essere ancora fratello
dell'umanità

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da progettogayforum » mercoledì 21 dicembre 2016, 15:30

Che cose belle scrivi! Hanno il sapore della vita vera e della sofferenza, sono uno specchio per ritrovarci la propria immagine, il segno di un esilio cosciente, di un desiderio profondo di rompere la solitudine. Grazie Holden!

holden78
Messaggi: 238
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da holden78 » domenica 25 dicembre 2016, 5:19

Il rito del Natale
si è consumato
A cena con ciò che resta
della mia famiglia
ho indossato
il mio miglior sorriso
in onore della nascita
di Gesù
Ho lasciato a casa
i pianti e le urla
per non disturbare
la quieta serenità
della mia famiglia
Facce estranee
che ho baciato
come un novello Giuda
per pura convenzione
Provo vergogna per me stesso
Ho reinchiodato Cristo
sulla croce dell'ipocrisia
recitando la mia parte
dentro una famiglia
che si è oramai estinta
Gli ultimi
sono i miei unici fratelli
Il lavavetri lungo la strada,
il barbone ricoperto di cartoni,
hanno in comune con me
un sangue fatto di dolore
Un sangue che scorre
lungo tutta la terra
e che chiede solo
d'essere chiamato per nome
per entrare a far parte
dell'umanità
Non serve una bottiglia
di spumante
per brindare a Cristo
Una sola parola d'amore
basterebbe per riaverlo
qui con noi
Onore e gloria
all'ultimo tra gli ultimi
Da fratello a fratello
ti prometto
che ucciderò
l'ipocrisia che scorre
nella mia vita
E' tempo che il sipario
si chiuda
su quel palcoscenico
che mi ha visto interprete
per tutta la vita
Buon Natale Gesù,
le tue parole
mi hanno cambiato la vita
Se sono ancora umano
lo devo a te
Amare il prossimo
come me stesso
è la verità
che mi ha permesso
di restare vivo

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5450
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da progettogayforum » domenica 25 dicembre 2016, 13:18

Holden, ho letto questa tua poesia e mi è venuto da piangere (non mi succede quasi mai). Avevo bisogno delle tue parole, che servono a purificare l'anima e a pensare al senso stesso della vita. Grazie!! E un immenso Buon Natale a te!!

holden78
Messaggi: 238
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggio da holden78 » domenica 25 dicembre 2016, 20:43

Grazie a te, auguroni di buon Natale

Rispondi