Se sono ancora umano

Romanzi, racconti, poesie, canzoni e componimenti di ogni genere scritti dai ragazzi del Progetto
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5362
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda progettogayforum » sabato 25 ottobre 2014, 9:40

Grazie Holden78! Ho integrato la raccolta online delle tue poesie aggiungendo anche le ultime. Sono cose che aiutano a riflettere.

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » sabato 25 ottobre 2014, 22:58

La solitudine consuma le mie ossa
E' come un velo nero davanti al mio sguardo
Il mondo appare un luogo privo di opportunità
La speranza si fa disperazione
E allora non rimane che morire
Salgo in macchina con un pacchetto di tavor
diretto nel luogo che più amo
Il mare ondeggia senza curarsi della mia presenza
La vita presto finirà
Tengo in mano il veleno mortale
come una madre tiene in grembo il proprio bambino
E' l'ora
Ma il coraggio viene meno
Non ho mai vissuto
Non ho mai realizzato i miei sogni più profondi
E' come se non fossi ancora nato
E allora mi dirigo verso il mare
Accendo un fuoco e gli danzo intorno
mentre urlo verso il cielo
che mai e poi mai mi arrenderò

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5362
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda progettogayforum » domenica 26 ottobre 2014, 0:58

Questa poesia genera prima uno stato di angoscia profonda nel lettore, ma poi c'è quell'urlo liberatorio verso il cielo, mai a poi mai ti arrenderai!
Holden, è di questo che abbiamo bisogno, di una certezza che non ci fermeremo perché la nostra forza l'abbiamo dentro di noi. Se c'è una cosa che dà speranza è trasmettere speranza e capire quanto si può fare di buono. Lo sconforto può venire ma non distruggerà la nostra voglia di combattere per un mondo migliore.

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » domenica 26 ottobre 2014, 22:51

Mi hanno chiamato mostro
e rinchiuso in una gabbia di paure
C' è una folla qui fuori
e tutti ridono di me
Dall'uscio della mia prigione
vedo voi che vivete la vita che vorrei
Venite a liberarmi ve ne prego
Non vi farò del male
anche se sono diverso
Se il mio aspetto vi ripugna
chiudete gli occhi
ed accarezzate il mio viso
Non apriteli vi prego
Viviamo al buio delle apparenze
Ho bisogno del vostro amore
Lasciate che anch' io mi innamori
Lasciate che anch'io cammini mano per la mano
lungo le vostre strade
e tu te ne prego
dimentica del riso che incombe su di me
Chiamami per nome ed amami per sempre
Anche i mostri hanno bisogno d'amare

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5362
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda progettogayforum » domenica 26 ottobre 2014, 23:30

Che bella poesia!! Fa venire i brividi!! Ce ne fossero tanti di mostri così!! Hai una capacità incredibile di condensare il pensiero in immagini che restano impresse.
Ho aggiornato la pubblicazione aggiungendo le ultime due poesie.

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » lunedì 27 ottobre 2014, 23:18

Seduto tra i banchi di scuola
sopravvivo all'orario di lezione
Il domani ha smesso di esistere
Vivo un presente senza tempo
fatto di scherni e di paura
Ho scritto a mia madre una lettera di addio
Mi vergogno di me stesso
Sono un burattino nelle mani degli altri
Vorrei ribellarmi ma non ne ho la forza
Vorrei risvegliarmi alla fine di tutto questo
Mi chiedo quale sia la mia colpa
ma non so rispondermi
Invidio le loro vite
Invidio i loro abbracci e i loro baci
Darei tutto pur di far parte del branco
ma non sono altro che un emarginato
Seduto in un banco di scuola
ho perduto la mia identità
Il branco è fuggito ma il dolore continua a battere
In compagnia delle onde del mare
urlo il mio nome per ripulirlo dagli insulti
Il passato dorme sotto il cuscino
ed ora che sono un uomo
scivola una lacrima
per quel ragazzino spaurito
In fondo voleva solo vivere

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » martedì 28 ottobre 2014, 20:31

Seduto su una roccia
penso a te
I ricordi mi travolgono
Nella notte più buia della mia vita
ho deciso di lasciarti andare
Sei fuggita controvoglia
urlando il tuo amore per me
Ho gioito della fine del nostro amore
Adesso ero un uomo libero di vivere
Ma il tempo ha distrutto le mie certezze
Hai celebrato un funerale per il nostro amore
prima di legarti ad un altro uomo
E adesso che non sei più mia
mi si spezza il fiato al tuo ricordo
Insieme a te avevo una casa
Ora non sono altro che un mendicante d'amore
Non è più mio il tuo sorriso
Non è più mio lo scudo col quale mi proteggevi
Mi manca il nostro amore
Vorrei tanto che tornassi
per vivere il nostro sogno d'amore
Ma forse il modo migliore d'amarti
è stare seduto su questa roccia
e non farti più del male

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » martedì 28 ottobre 2014, 21:04

Sei fuggito via
quando hanno iniziato a chiamarmi adulto
Con la coda tra le gambe hai abbandonato la nostra casa
Sono divenuto il padre di me stesso
e per questo ti ho ringraziato
Le urla hanno abbandonato la nostra casa
Mi hai detto che volevi un'altra famiglia
Con noi non eri felice
Volevi un altro figlio
Un figlio che potessi amare
Non sono mai stato all'altezza del tuo amore
Volevi uno che fosse un capobranco
e ti sono capitato io che ero uno zimbello
Mi è mancato il tuo amore
Fin dalla più tenera notte dei miei ricordi
ho fatto di tutto per meritare il tuo affetto
Ma non ci sono riuscito
E per questo mi sono odiato
Più gli altri ridevano di me
e più tu ti allontanavi dalla mia esistenza
Mi hai lasciato solo nella battaglia della vita
Essere la barzelletta di turno
mi ha portato via un padre
Ed ora che sei morto
non devi più provare vergogna per me

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » martedì 28 ottobre 2014, 21:55

Mi hai urlato un ti dispiace
pur di fare pace
Ma il mio odio è ancorato nel profondo
Il tuo amore ha devastato la mia esistenza
Come una chioccia distratta hai soffocato la mia nascita
La tua presenza morbosa
ha messo in crisi il mio rapporto con gli altri
Mi hai cucito indosso una campana di vetro
e gli altri hanno visto in me un alieno
Il riso che incombe su di me è frutto del tuo amore
Mi dispiace madre
non posso perdonare
E tutto questo odio ha putrefatto il mio cuore
Ti detesto perchè hai alimentato la brace del mio distacco
Mi hai privato di una madre
Guardare il tuo viso e non poter dire un ti amo
fa male più a me che a te
E' un dolore senza fine
Il ricordo di quand'ero piccolo
e ti chiamavo mamma
è tutto ciò che posso donarti

holden78
Messaggi: 231
Iscritto il: martedì 4 settembre 2012, 21:50

Re: Se sono ancora umano

Messaggioda holden78 » mercoledì 29 ottobre 2014, 22:59

Sono vestito da donna
Provo un brivido
Con la gonna e i tacchi a spillo
mi sento una regina
Ma davanti allo specchio sono un pagliaccio
Penso a mio padre e provo vergogna per me stesso
Mi strappo i vestiti che indosso
e non rimane che il ritratto di un uomo
Il mio corpo parla da uomo
Ed io non so a chi dare ascolto
La mia anima profuma di donna
Lacerato dalla realtà
porto in giro la mia maschera
di normalità
E allora non mi rimagono che le parole
di una donna
che urla nel silenzio della vita


Torna a “I NOSTRI SCRITTI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite