Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Romanzi, racconti, poesie, canzoni e componimenti di ogni genere scritti dai ragazzi del Progetto
Avatar utente
Davide94
Messaggi: 43
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » lunedì 27 agosto 2018, 12:09

Premessa: se la sezione è sbagliata, chi di dovere può ovviamente spostare queste mie righe. Il fatto è che “Disagio gay” mi sembrava inopportuno, perché credo sia altro il vero disagio, ma mi rendo anche conto che una cosa per stare nella sezione “I nostri scritti” dovrebbe avere un po’ di valore letterario.

Una volta tornavo in treno da Roma. Era inverno e faceva freddo nel vagone del regionale. Io ero solo, accanto a me non sedeva nessuno. Dalla parte opposta del vagone c’erano un ragazzo e una ragazza: parlavano, guardandosi negli occhi, sorridevano e si cercavano coi baci, a tratti timidamente a tratti intensamente. Stavano bene insieme e probabilmente non si saranno neanche accorti del freddo che faceva là dentro. Cos’ha di originale questa scena? Oggettivamente niente: Trenitalia che risparmia sul riscaldamento e due innamorati che tornano a casa coi mezzi pubblici, quotidianità. E però è importante, questa scena, perché è l’ennesima riproposizione di mille altre simili. Cambia lo sfondo: un’aula di quelle a gradoni, le strade di una città di mare, un pub, il giardino di un ristorante, le rive di un lago. Cambia la stagione: certe volte è autunno o primavera o persino Agosto e una volta all’anno è pure il mio compleanno. E cambiano gli attori che interpretano gli innamorati: alcuni li conosco, la maggior parte sono sconosciuti che non rivedrò mai più. Cambia tutto insomma, ma a me danno sempre la stessa parte. Mi sono lamentato spesso con il regista di questo fatto, ma pare irremovibile. A un certo punto, però, fortunatamente mi ha detto: “guarda Davide io comprendo le tue esigenze, ma per me ancora non sei pronto per recitare nel ruolo che vorresti. Devi pazientare e fare pratica. Facciamo così: io introduco qualche altro personaggio e vediamo se migliora un po’ la situazione”. Oh, sia ringraziato il Cielo! Hanno fatto le selezioni e ora, nelle versioni più recenti della scena, quando sento freddo, posso telefonare o scrivere a un amico. E risponde, risponde sempre. Qualche giorno fa, poi, un ragazzo mi ha spiegato che è sbagliato idealizzare l’amore e pensare che sia la soluzione a tutti i problemi: anche lui ci credeva, ma si sbagliava – così mi ha detto. Parrebbe, infatti, che se fa freddo lo si sente anche se si è in due, un po’ meno, ma lo si sente. E però, però, quanto sarebbe bello se mi facessero recitare, almeno per una volta, una soltanto, nel ruolo che desidero. Scegliessero loro lo sfondo e la stagione: a me starà bene. E, se proprio non si può, che almeno Trenitalia accendesse il riscaldamento sui regionali.
Ultima modifica di Davide94 il mercoledì 7 novembre 2018, 12:07, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1057
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » lunedì 27 agosto 2018, 14:36

No, mi scusi ingegnere, ma cosa l'abbiam fatta studiare a fare? :ugeek:
La soluzione è ovvia: ammazzi il regista. ^_^

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 43
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » lunedì 27 agosto 2018, 15:59

Mi sa che non si può proprio fare. Tocca solo insistere. Hai visto mai che cambia idea come ha fatto coi nuovi personaggi?

Avatar utente
agis
Messaggi: 1057
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » lunedì 27 agosto 2018, 16:32

Davide94 ha scritto:Mi sa che non si può proprio fare. Tocca solo insistere. Hai visto mai che cambia idea come ha fatto coi nuovi personaggi?


Manco mal va. In effetti chi nu cianse nu tetta si dice dalle nostre parti e che questi sette personaggi che han trovato un autore siano incorruttibili è ipotesi ragionevole e statisticamente probabile altrimenti non staresti a lamentarti troppo del clima di Trenitalia suppongo. D'accordo, concedo a roxino che se tu sei out con tutti questi sette magari loro qualche amico gaio lo conoscono e da cosa nasce cosa. Ma, d'altra parte, io mica ho detto di non fare coming out in assoluto, dico di fare coming out solo con chi di dovere ed in questo, come in molte altre cose, son d'accordo con project.

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 43
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » lunedì 27 agosto 2018, 17:06

agis ha scritto: Manco mal va. In effetti chi nu cianse nu tetta si dice dalle nostre parti e che questi sette personaggi che han trovato un autore siano incorruttibili è ipotesi ragionevole e statisticamente probabile altrimenti non staresti a lamentarti troppo del clima di Trenitalia suppongo. D'accordo, concedo a roxino che se tu sei out con tutti questi sette magari loro qualche amico gaio lo conoscono e da cosa nasce cosa. Ma, d'altra parte, io mica ho detto di non fare coming out in assoluto, dico di fare coming out solo con chi di dovere ed in questo, come in molte altre cose, son d'accordo con project.


Mi sa che c'è stata un incomprensione sul senso che io volevo dare alla figura del regista - e d'altra parte io l'avevo detto già nella presentazione che sarebbe meglio mi limitassi solo alle relazioni tecniche, ché là credo di saperle evitare meglio le ambiguità di significato. Però, anche così, queste tue considerazioni mi hanno offerto uno spunto di riflessione che penso terrò in considerazione. Thanks.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1057
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » lunedì 27 agosto 2018, 17:37

Don't mention it ^_^
Il pezzo invece è carino e ben scritto. Bravo Davide!
Poi il regista si presta a diverse interpretazioni: il fato, il destino, il demiurgo, la nostra stessa attività mentale... Quest'ultima meglio dirla piano, che poi già me lo sento quello che arriva a strillare: Aaaaaaaagis maledettoooo!! Istigatore al sucidiooooo! :evil: :evil: :evil:
Vabbè se la mia interpretazione del regista non è corretta puoi sempre spiegar cosa intendevi :)

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 43
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » lunedì 27 agosto 2018, 17:46

Stavo appunto rileggendo lo scambio di commenti e questo tuo ultimo mi dà conferma del fatto che l'incomprensione c'era stata sì, ma da parte mia :lol:
In effetti il regista voleva essere esattamente il destino.

Avatar utente
agis
Messaggi: 1057
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » lunedì 27 agosto 2018, 17:59

Ok ok d'altra parte la lingua italiana ha una particolarità: se togli la d dalla parola dio ottieni la parola io ecco 8-)

Avatar utente
Davide94
Messaggi: 43
Iscritto il: domenica 10 dicembre 2017, 20:30

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda Davide94 » lunedì 27 agosto 2018, 18:05

Wow, se non fraintendo di nuovo, è forse un modo efficace per ricordarmi il concetto che si sintetizza in genere con: homo faber fortunae suae?

Avatar utente
agis
Messaggi: 1057
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Si prega Trenitalia di accendere il riscaldamento

Messaggioda agis » lunedì 27 agosto 2018, 18:18

Manco mal Davide tu il destino come lo costruisci?


Torna a “I NOSTRI SCRITTI”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite