Crea sito
 
Oggi è venerdì 24 novembre 2017, 11:36

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 4 [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: voglia di capire
MessaggioInviato: mercoledì 5 gennaio 2011, 16:06 

Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 11:27
Messaggi: 22
Salve a tutti sono Jolanda e ho 36 anni mi sono iscritta perchè ho bisogno di
conoscere meglio o capire mio marito attraverso le vostre esperienze e i vostri
consigli.....sto da 5 anni con una perla di uomo pieno di belle qualità. Siamo
sposati da due anni e abbiamo un figlio. Prima di me mio marito ha avuto una
soria con una ragazza durata circa 5-6 anni. Erano in corso i preparativi del
matrimonio qnd lei all'improvviso dichiarò di nn provare più gli stessi
sentimenti a causa di un altro uomo. Mio marito andò in depressione totale in
qnt x quella ragazza avrebbe dato anche l'anima. Il suo tempo libero era solo x
lei, si annulava x lei, era la sua droga....tant'è che criticato da tutti i
suoi familiari, si mise contro di loro difendendola sempre sul fatto che lei
non avesse un bel carattere e quindi evitava di frequentare la famiglia di lui
(diciamo ke lei era la classica ragazza dalla puzza sotto il naso). Ci siamo
conosciuti in palestra ed io ero impegnata con un ragazzo da 8 anni.....storia
di merda che nn sto a raccontarvi....quindi nei racconti che ci facevamo io
rimasi incantata da questo ragazzo dal cuore grande che veva tutte le
caratteristiche che io invano cercavo di far uscire fuori dal mio partner.
Dunque è chiaro ke lui fu la goccia che fece traboccare il vaso....e misi fine
a qst lunga agonia! Ci fidanzammo quasi subito perchè sapevamo di piacerci e fu
lui a baciarmi....da lì (essendo nn più due ragazzini alle prime esperienze
sessuali) nn passò molto tempo ad avere rapporti sessuali....sembravamo due
malati del sesso ci vedevamo tutti i giorni nella pausa pranzo e tutte le
sere.....credo sia normale all'inizio di una storia. Lui era proprio felice di
me del mio modo di essere aperta sessualmente in qnt mi raccontava che la sua
ex gliela faceva desiderare un pò troppo (qst le sue parole: tutta la settimana
vivevo col pensiero che sarebbe arrivato il sabato x stare con lei). Abbiamo
avuto alti e bassi nei primi due anni a causa del mio ex ke cominciò a girarmi
intorno mandandomi in tilt, un pò la perdita di mio padre fino a che mio marito
conosce un uomo ke comincia a girargli intorno (confessandogli la sua
omosessualità nn dichiarata in pubblica x il suo lavoro) e fargli la corte, e
mio marito me lo raccontava tranquillamente xkè era un corteggiamento pulito
cioè qst uomo elogiava tutte le qualità ke lui aveva. Per attirarlo comincia a
fargli proposte di lavoro a parlare di progetti che poi nn si sono mai
realizzati. Vivendo lui in un'altra città gli dice sei sprecato dove lavori
vieni da me ci sono più possibilità ecc ecc.....insomma x un paio di mesi lui
andava quasi tutti i weekend da qst xkè diceva di dovergli parlare di lavoro.
Io, nonostante le mie crisi e il mio allontanamento da lui, capisco che c'era
qualcosa ke nn andava. Lui nn voleva più stare con me diceva che si sentiva giù
stava in crisi xkè nn era felice del lavoro tanto da prendere la decisione i
primi di giugno di andarsene a lavorare fuori a settembre. Un giorno scopro che
un sabato che doveva stare fuori come tutti i weekend se ne era tornato, la
cosa mi sembrò molto strana e corsi da lui....morale della favola torniamo
insieme. Siamo al 30 giugno! Lo aiuto a trovare il lavoro la casa e la storia
va avanti! Una volta veniva lui giù e una volta andavo io da lui. Divideva casa
con un ragazzo e due ragazze. Nascono le prime gelosie da parte mia verso una
delle due (che devo dire era molto bella e aveva l'abitudine di girare in casa
più svestita che altro) e faceva di tutto x non farlo mai venire nel weekend da
me. Dopo tre mesi a seguito dell'ennesimo litigio lui mi dice basta nn voglio
più stare qui se qst deve compromettere il nostro rapporto dunque domani chiamo
il mio ex titolare e me ne torno....fu così! Premessa: un paio di settimane
prima mi comunica ke si era rifatto sentire quel tipo e gli aveva proposto di
prendersi un caffè insieme. Poi ci fu un altro incontro e poi una sera mi
chiama e mi dice ke qst lo aveva invitato a fargli compagnia ad andare a
trovare i suoi familiari che distavano a 2 ore da lì ma lui nn ci voleva andare
perchè diceva ke qst lo infstidiva un pò. Ma io insistii ad andare dicendo esci
e svagati un pò! Quella sera ci sentimmo mi disse ke stavano cenando e poi mi
richiamò per dirmi che si stava mettendo in viaggio....stranamente nn mi chiamò
al suo arrivo ed io preoccupata comincio a chiamarlo ma il cell era spento...
così decido di chiamare l'altro xkè avevo il numero e ci avevo anche parlato
qualche volta e lui me lo passa. Era molto tardi e lui molto sorpreso di
sentirmi e gli spiegai che essendo abituata a sentirlo x la buonanotte ero in
pensiero. Dopo un pò ritornò a casa. Il giorno dopo lo andai a prendere x
trasferirsi di nuovo dai suoi genitori ed essendo venerdi decidemmo di andare
da alcuni parenti al nord. Stranamente (visto due settimane di astinenza)
quella sera e la successiva nn volle stare con me. Tenne il cellulare spento
nel weekend xkè scarico. Quando la domenica ci mettemmo in viaggio ebbi la
brillante idea di mettere la sua scheda nel mio cellulare ignorando qnt stava x
accadermi....a raffica sms di lui che implorava di farsi sentire, che lui
capiva che c'ero io ma almeno un sms...., nn mi abbandonare siamo stati bene
l'altra sera hai un cuore grande nn perdiamo questa bella cosa, insomma capì
che tra loro c'era stato qualcosa. Lui voleva morire e fu tragico quel viaggio
mi volle raccontare tutto. Mi disse ke qst persona dal primo momento aveva
provato a mandarlo in crisi xkè gli diceva che era gay e nn voleva ammetterlo.
Mio marito mi disse ke si sentiva molto lusingato dal suo corteggiamento ma che
nn credeva in ciò ke lui affermava. Allora in quei mesi di crisi, di cui ho
raccontato sopra, lui aveva provato a documentarsi su internet e aveva tratto
le sue conclusioni per dare una risposta alle sue domande e aveva capito che
lui poteva provare un sentimento un trasporto (in qnt persona lui molto
sensibile) anche per un uomo. Qst uomo gli aveva detto di essere anche un pò
psicologo e volev aiutarlo, lo portava nei locali fraquentati da gay ma mio
marito continuava a dirgli che nn sentiva il piacere di stare lì ma ammetteva
che aveva un trasporto mentale x lui. Aveva provato a ad avere un contatto
fisico ma con difficoltà. Insomma alla fine dei conti lui si dichiara bisex. Ma
decide di stare con me xkè nn volev perdermi. Qst uomo va in tilt e comincia a
martellarci di sms a me diceva di aprire gli okki xkè lui mi voleva bene e nn
voleva farmi soffrire e a di guardare in faccia alla realtà xkè il bisex nn
esiste. Con un pò di fatica a dimenticare ciò ke era successo (ma nn x la
scoperta ma x il tradimento....xkè io nn condanno la diversità....se così si
può dire) torna tutto alla normalità tra di noi....compresi i rapporti
sessuali. Dopo 9 mesi ci sposiamo. Siamo al settimo cielo. Va tutto a gonfie
vele. L'altro ogni tanto messaggiava sia me che lui xkè diceva ke cmq poteva
sempre esserci un'amicizia tra noi ma mio marito ha sempre cercato di evitarlo
xkè diceva che quello martellava. Lui perse i genitori ed io mi preoccupai
anche di mandargli un sms xkè capivo cosa potesse provare. Ma mio marito
niente....se nn perchè magari insistevo io. Nn trovo nulla di male su
l'amicizia tra ex. Vabbè detto qst il dunque è: mio marito a luglio gli viene
comunicato che a settembre perderà il lavoro va in tilt, si sente un fallito.
Eravamo al mare e chiama lui gli passo il telefono x dire rispondi ogni tanto
ke sembra brutto. Ovviamente qst persona gli dice ma xkè nn vieni qui ho delle
ottime conoscenze (ed è vero ma nn voglio dire il suo lavoro), ho già un lavoro
x le mani ecc. ecc. Lui non vuole andare xkè un pò nn ci crede un pò si chiede
che faccio con un solo lavoro? Io insisto x andare a vedere di cosa si tratta e
poi giudicare. Lo convinco e a fine settembre parte. Tutto vero....si mette a
lavoro e nel frattempo il suo titolare gli comunica che la chiusura x ora nn
avverrà. Ma nel frattempo mio marito nel weekend lavora a qst progetto preso
fuori. Qst uomo gli comincia a dire tu 6 uno ke vale ti devi far conoscere,
devi esporti devi presentarti più professionale...insomma di tasca sua gli fa
biglietti da visita, sito internet, gli regala il suo vecchio i-phone. Gli fa
conoscere gente dell'ambiente lo porta nei bei ristoranti aperitivi tutti i
pomeriggi lo porta all'estero x un grande progetto che potrebbe fargli fare il
salto di qualità....mio marito che nn ha mai vissuto tutto qst xkè sempre il
bravo ragazzo che nn si interessa degli amici di andarsi a divertire se nn di
dedicare tutto il suo tempo solo all'amore, nn ha mai avuto la possibilità di
fare una vacanza...insomma all'improvviso si è trovato a vivere una vita che a
tutti farebbe gola specie se nn l'hi mai fatto. Io dicevo stai attento a lui
magari sta approfittando dell'occasione e sa ke ora hai bisogno e vuole
accattivarti...e lui: tranquilla sfrutto una persona che ha delle buone
conoscenze....devo rischiare lo faccio x voi! Un giorno arriva uno strano sms
di lui dove il succo era che mio marito aveva fatto scena muta ad un suo
precedente sms....chiedo spiegazioni e lui mi dice che ha iniziato a martellare
a dire ke mio marito deve ammettere che prova ancora un sentimento e siccome
lui gli veva risposto che era solo amicizia....dietro la sua insistenza mio
marito preferì nn rispondere x nn continuare su quell'argomento. Vado in tilt e
comincio a fare scenate di gelosia nn voglio più ke lui vada fuori ecc ecc. Ma
lui dice no ti devi fidare e basta io nn posso perdere questa occasione. Un
giorno torna ed era strano, e mi confessa ke sta male xkè aveva sentito un'
attrazione x lui ma senza rivelarlo a qst. Reagisco male. Il giorno dopo gli
dico che x me è normale poter provare un'attrazione x un ex. Comincia ad andare in crisi mi dice ke si odia è un devito uno scherzo della natura...sta male!
Non vuole più stare con me xke mi dice tu nn hai diritto a un uomo a metà. Ho
paura nn sono ne carne ne pesce xkè lui mi prende così tnto mentalmente...che
mi succede...xkè sempre lui...nn ho mai guardato un uomo...e se reprimo ho
letto su internet che posso poi esplodere a 40 anni o 50 e riversare sui
ragazzini....insomma va in tilt iniziano i litigi, lui nel frattempo trova un
lavoro fisso a mio marito che inizierà la settimana prox. Morale della favola
ci lascia x il nostro bene. Parlo con l'altro e dice che nn c'è niente tra di
loro se nn una bella amicizia. Ammette che hanno parlato del passato e che a
lui nn dispiacerebbe una storia con lui ma ke x rispetto mio nn ci sarà. Provo
a riconquistarlo lo vedo un pò più vicino ma alla fine se ne va xkè dice ke qui
nn può più stare xkè sta male, ha perso la stima di tutti, nn ha più la faccia
ecc. ecc. (xkè ovviamente essendo un ragazzo esemplare amato da tutti....hanno cominciato a martellarlo x sapere come mai qst decisione così drastica che nessuno e dico NESSUNO si sarebbe mai aspettato da lui). Gli ho fatto delle bellissime sorprese sempre x riconquistarlo lui era felice ma mi diceva mi dispiace sono gay. Ora voi vi chiederete xkè vi ho scritto sto libro...??? xkè
ho bisogno di capire...xkè nonostante la sua confessione e bastava già....è
venuto dirmi che io mi stavo trascurando un pò e ora invece ho iniziato a
preparami (senza capire ke l'ho fatto x riconquistarlo) e che mi trovava più
bella più dimagrita, mi ha visto con una mutanda sexy, che chinandomi usciva
dal pantalone, ed è scattato xkè da che avevo partorito non le avevo più messe
xkè notarmi se sei gay e preso da lui? Perchè ha detto ad un amico che lui ora
deve provare a fare tutto ciò x realizzarsi senza farsi ostacolare da me xkè
potrebbe essere un treno che passa una volta xkè lui ora è disoccupato qui? Puòessere gay un uomo che ha il pallino di fare l'amore tutti i giorni con la
propria donna x 10 anni? Perchè amici miei gay mi dicono che a loro non
convince questa sua affermazione? Perchè penso semplicemente ke mio marito sia preso da qst stile di vita che nn ha mai vissuto e che ora magari è libero e
fuori dalle responsabilità e vuole provare a fare carriera (pallino di tutta
una vita) sfruttando qst persona? Perchè l'altro mi ha mandato un sms
dispiaciuto x me ma dove dice che devo accettare che mio marito è gay e alla
mia domanda state insieme nn mi risponde? Quale modo migliore x togliermi dai
piedi? Ora devo andare ma se mi viene in mente qualche altro particolare del
perchè ho dei dubbi ve lo faccio sapere. Scusate se ho scritto male.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: mercoledì 5 gennaio 2011, 17:55 

Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 11:27
Messaggi: 22
Ho dimenticato di dire che dall'ultima volta che s'erano visti sono passati 3 anni.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: mercoledì 5 gennaio 2011, 19:03 

Iscritto il: sabato 1 gennaio 2011, 22:56
Messaggi: 13
Ciao Yolanda,
Innanzitutto mi dispiace per il periodo che la tua famiglia sta attraversando...Io penso che quando ci sono di mezzo i figli, e i due coniugi si allontano è un lutto vero e proprio.

L'unica cosa che io ho capito con quel po di esperienza che ho:

La sessualità di un uomo non si limita alle 3 sfumature...

Capisco che tu stai soffrendo , ma io penso che le persona a cui è crollato il mondo addosso è tuo marito...

Avrò magari letto frettolosamente, ma puoi evidenziare i dettagli cronologici?

Vorrei sapere da quanto non vi vedete, dove sta in questo momento lui...
Fatti forza...Ed insisti!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: mercoledì 5 gennaio 2011, 19:25 

Iscritto il: domenica 27 dicembre 2009, 21:25
Messaggi: 81
jolanda, penso che tu sia comprensibilmente parecchio agitata e in appressione, almeno questo si riflette dal testo incasinatissimo che hai postato, dal quale si fa fatica a capire bene come sono andate le cose, a separare i fatti salienti da quelli superflui. :o

Questo di conseguenza rende difficile dirti qualcosa di più di una parola di conforto.

Comunque, un paio di cose mi sembra di poterle dire: avete permesso a questo amico di tuo marito e ad altra gente di interferire troppo nella vostra sfera privata; tu forse non ti sei mai affermata abbastanza, ma sei sempre andata a rimorchio di decisioni altrui, come se fossi dipendente.

In una situazione di così grande smarrimento forse, se non hai nessuno a cui appoggiarti che ti aiuti a comprendere quello che è successo, ti converebbe vedere uno psicologo, possibilmente insieme a tuo marito (visto che se non ho capito male siete anche genitori insieme), perchè penso che tu abbia il diritto di analizzare quello che avete passato e di riuscire ad accettarlo 8e lo stesso vale per tuo marito: anche lui credo non se la stia passando troppo bene): tuo marito potrebbe essere gay (anche se fino a ieri aveva occhi solo per le donne), bisessuale, o semplicemente un gran vigliacco che si è approfittato prima di te e poi di questo suo "amico".

Forza e coraggio!


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: mercoledì 5 gennaio 2011, 20:36 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 13:55
Messaggi: 246
devo dire che leggendoti Jolanda m'è presa la strizza... io sono bisex almeno cioè provo una forte attrazione per le ragazze e sono fidanzatissimo, dopo l'estate cioè dopo che la mia ragazza avrà finito le superiori abbiamo intenzione di trasferirci all'estero per convivere (in Spagna o Portogallo) poi vedremo; ho avuto una seria relazione con un ragazzo solo 1 volta (di quelle serie intendo, le altre sono state solo esperienze sessuali) ciò nonostante vivo costantemente nella paura che un giorno possa capitare qualcosa di simile a tuo marito che manderebbe tutto a... allora spesso mi chiedo, se non so bene quanto la mia componente gay incide sul mio essere (perchè non sono riuscito ancora a definirla), quanto posso contare nel definire progetti futuri senza il riskio di soffrire e far soffrire? a questa domanda non riesco a trovare una risposta, tanto più che se dovessi fondare le mie decisioni su questa ambivalenza allora non dovrei e potrei mai prendere decisioni definitive e dovrei vivermi e vivere precludendomi ogni possibile realizzazione. preciso lei non sà di me, ne mai la coinvolgerò (almeno spero), per adesso l'unica certezza che ho è quella di seguire il cuore e se sto commettendo un errore beh almeno sarà stato giustificato dall'amore (io spero di no... perchè noi vogliamo avere tanti pidokkietti e una famiglia). sai cosa penso, penso che al tuo compagno è stato fatto il lavaggio del cervello. infatti se leggi bene la cosa, la sua non è stata una scelta volontaria, piuttosto una conseguenza originata da una necessità che lui ha abbracciato pur di realizzarsi e non sentirsi un fallito. penso anche che il tuo compagno non ha colpe dirette, infatti credo che sia il suo adulatore ad averlo subdolamente convertito ad una scelta non pienamente consapevole, giocando sul suo bisogno e sulla sua fragilità. penso che se tuo marito fosse stato gay o bisex si sarebbe innamorato o almeno avrebbe provato attrazione fisica per i ragazzi, è quindi non sarebbe rimasto così sconvolto o sorpreso da quello che gli stava succedendo. già il fatto che lo abbia condiviso con te sta a dimostrare che non ha mai avuto nulla da nasconderti e che quindi si tratta di una scoperta recente, tutt'altro che consapevole per lui (io sono certo della mia natura per questo cerco di tenere nascosto il mio mister Hide, invece). credo che sia stato confuso a tal punto da costringersi ad allontanarsi da te, per evitare di coinvolgerti nella sua confusione sessuale che risultava troppo dura e ingiusta (per lui), perchè tu potessi e dovessi accettarla. l'unico consiglio che posso lasciarti è che per quanto possa essere dura, di lasciarlo stare, sicuramente è molto combattuto, ma solo lui senza intromissioni, può capire quale scelta della sua vita è valsa ogni secondo di essa; in questo il tempo può risultare un tuo e un suo alleato. perchè comunque in ogni caso se non dovesse tornare, nonostante il tuo amore, e quello che lui prova per te, significa che ha fatto (lo spero) la scelta migliore per se e per tutti. a questo punto è inutile forzare e pretendere qualosa e qualcuno correndo il rischio di non possederli mai veramente (e vivere con questo dubbio per sempre)... meglio accettare. non sò che altro dire se non farti gli auguri di un pò di felicità...
benvenuta sul Forum!

DS: io non sò perchè sono convinto Jolanda che tornerà, pulito da quell'amore occasionale, penso che se ha voluto un bambino con te, allora vuol dire che c'era amore vero. ciao Jole


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: venerdì 7 gennaio 2011, 16:43 

Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 11:27
Messaggi: 22
Un grazie a tutti per la risposta! Mamma mia certo ke stavo proprio male quel giorno che ho scritto la lettera, piangevo e scrivevo e il risultato è evidente......che vergogna sembra che io mia sia fermata alla prima elementare! (mi scuso in particolare con JACK89). Vabbè nolevo dire a:

NERD90....
credimi nn è facile qnd c'è un figlio....mi sento persa senza mio marito xkè lui cmq era molto presente come tale e come padre. Mio figlio prima nn era molto attaccato a me in qnt io lavoro, e quindi il tempo lo passava di più con mia sorella o con mia mamma o con i suoceri, ma da qnd mio marito se ne è andato si è morbosamente legato a me e la psicologa mi ha spiegato ke è la paura ke all'improvviso sparisca anche io. Poi mi sento male qnd mio figlio guarda le foto in casa e cerca il papà. Io lo amo molto e soffro sia come moglie, xkè sento enormemente la sua mancanza, sia come amica xkè so ke lui sta soffrendo anche se ora nn vuole dimostrarlo. Lui da casa se ne è andato i primi di dicembre trasferendosi dai suoi genitori, e noi lo vedevamo un pò durante la settimana xkè nei weekend andava fuori. Poi inaspettatamente è partito il 24 dicembre (nel senso ke nn potevo mai pensare ke avesse passato il natale lontano dal figlio) e a tutt'oggi nn è tornato. Ho deciso di nn chiamarlo più perchè vedo troppo disinteresse da parte sua nei confronti del figlio....Gli avevo chiesto di fare l'albero di natale e mi rispose ke nn aveva lo spirito natalizio, e poi vengo a sapere da lui che il 24 ha fatto il cenone da altri amici e qnd io a mezzanotte avevo provato a chiamarlo x fargli gli auguri senza ricevere risposta, mi ha detto senza problemi (qst il giorno dopo alle 15) che il cellulare lo aveva nel cappotto e che essendosi ritirato alle 2 di notte, xkè tra lo spoglio dei regali e giocare a carte, aveva pensato bene di nn chiamare xke appunto troppo tardi. Insomma se nn chiamo io...lui niente! Puoi essere in crisi x il lavoro o xkè sei gay o xkè hai voglia di svagarti un pò....ma qst nn giustifica il tuo atteggiamento nei confronti del bimbo che tra l'altro era pure influenzato a natale (e lui lo sapeva) e nn si è degnato di interessarsi più di tanto. Lui che x il figlio si sarebbe fatto ammazzare! MAH!! Lui ha sconvolto tutti nn tanto xkè ha deciso di lasciarmi senza motivo (ovviamente nessuno conosce la verità) ma x il comportamento paterno.
Per JACK89:
A breve inizierò sedute da uno psicologo.....ho perso la fiducia in me e negli altri...nn sai cosa significa perdere il proprio compagno x un altro uomo.....io proprio nn riesco a immaginarlo a mio marito vicino all'altro....mi faccio mille domande, me li immagino insieme a letto o accoccolati sul divano...insomma è uno strazio. Riguardo al fatto che io lo abbia mandato lì è perchè mi fidavo......che importa se lui è un ex....se tuo marito ti dimostra amore e nn ha mai sbagliato nei tuoi confronti ti devi fidare xkè nn è necessariamente un ex ke può farti commettere un errore....
Per KIKKO:
Grazie per tutto ciò che hai scritto, mio marito fino ad oggi s'era dichiarato bisex anche se diceva sempre che nn gli veniva di guardare altri uomini e poi mi ha sempre detto ke era preso molto mentalmente da qst uomo. Una volta addirittura mi disse che avrei potuto lasciarmi trasportare anche io da sto tipo. Effettivamente io che ci ho parlato diverse volte devo ammettere che è uno che con le parole ti prende....ha sempre la risposta a tutto, è sicuro di se...insomma ti plagia uno come quello. Una cosa strana che magari voi mi aiuterete a capire....una volta mio marito ha detto che lui si sentiva protetto tra la braccia di qst...mio marito rispetto a lui si porta piccolino....ma che significa? Ma sarà xkè il padre (bravissimo come tale e come uomo) nn si è mai imposto nella vita del figlio...nn c'era forse dialogo tra loro, un pò xkè lui era sempre fuori x lavoro, un pò perchè penso ke era più la mamma che cercava il dialogo col figlio....boh! Poi quello che pure mi manda in tilt sul fatto che lui oggi dica sono gay: perchè se litighiamo lui dice che io nn sono stata una buona moglie e una buona madre xkè sempre presa per il lavoro? Mi hai detto ke sei gay ed è qst il motivo x cui te ne vai? Perchè aggiungere altro? Quando x scherzo gli ho fatto trovare la richiesta di separazione, xkè volevo vedere la sua reazione, è andato su tutte le furie (qst prima che ci lasciasse) nn ci poteva credere che io volevo divorziare.....ma che ti frega??? Poi qnd stava qui si comportava bene con me ma appena andava lì da lui si trasformava in un animale...mi trattava malissimo come se gli avessi fatto qualcosa. Ma poi sinceramente noi non avevamo probelmi, lui è sempre stato il tipo che se una cosa nn si sente di dirla non lo fa tanto x far vedere, quindi se tu vai fuori x lavoro e mi scrivi: vi amo mie principesse...non vedo l'ora di riabbracciarvi mi mancate tanto e poi una settimana dopo se ne esce che nn mi ama più ma a voi sembra normale? Mi scrive una lettera al mio onomastico (già si vedeva con lui) dove parlava del fatto che io mi lamento sempre e aggiunge:"Ma i difetti sono le prime cose che emergono in una persona e solo il tempo ci permette di conoscerle bene e apprezzarle. Tu sacrifichi te stessa per il prossimo e questo ti rende speciale dagli altri tanto da farti amare. TI AMO per il tuo altruismo, il tuo sorriso contagioso, la tua simpatia, per le forme materne che tanto odi, per il suono acuto del tuo chiacchiericcio che riempie la casa. TI AMO E TI AMERO' SEMPRE"! Ragazzi mio marito se nn le pensava qst cose....nn le avrebbe scritte. Ora o lui è stato sempre falso ( e qst mi manda in crisi xkè lui è stato un uomo sempre molto profondo...e scoprire il contrario mi fa pensare che nn ti puoi fidare PIU' di nessuno) oppure sta facendo qst x allontanarmi xkè magari pensa che io posso ostacolarlo nel lavoro.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: venerdì 7 gennaio 2011, 18:46 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Jola anch'io ho avuto tante difficoltà a ricostruire la tua storia. Per cui volevo accertarmi prima del fatto di aver capito bene. Quest'uomo te lo sei sposata sapendo che era bisex, ma sapendo anche che lui non aveva mai realmente sperimentato questo suo aspetto di sé e dopo una sua forte crisi emotiva (perdita del lavoro), questo qualcosa è venuto di nuovo fuori? Quello che dirò considera che ha senso solo se vale questa cosa che ho capito:). Se è così pare butto dirlo, ma probabilmente non è stata una bella idea mettersi da parte così facilmente questo "problemuccio" diciamo.
Vedrai comunque che presto project qualcosina per chiarirti le idee te la dirà. Però a quello che capisco non c'è troppo bisogno di indagare visto che ti ha detto chiaramente cosa è. Io dietrologia non ne farei molta, mi pare chairo che quest'uomo tutto il tempo che è stato con te ha pensato a questo ragazzo, prova ne è il fatto che lo evitava come la peste. E in effetti anche la fretta di sposarsi e fare una bambina lascia qualche perplessità. Probabilmente avrà pensato che con una figlia tutto sarebbe svanito all'impovviso esattamente per come era apparso e qaundo ha realizzato che non era così qualche dubbio in più gli sarà venuto. Posso solo confrontare la sua esperienza con la mia e dirti, come già sai, che io tutta sta voglia di fare l'amore porprio non ce l'avevo e un vero feeling sessuale con le mie ragazze non l'ho mai avuto. Può anche essere vera la storia della bisessualità non saprei dirti bene. Quello che c'è di sicuro è che, se anche fosse, deve sperimentarsi e, a quello che leggi tu stessa, la biusessualità è anche più complicata dell'omosessualità da gestire. Al momento comunque ti ha detto che è gay e questo secondo me lo devi rispettare. Potrebbe essere anche un momento di crisi che lo porta più verso un esigenza di protezione a sbilanciare la sua attrazione, ma questo lo capirete col tempo. Di sicuro c'è che ha rifiutato di fare davvero i conti con se stesso la prima volta è questa ha già prodotto abbastanza danno, eviterei fossi in lui di ripetere nuovamente gli stessia errori e fossi inte di rifidarti di conclusioni troppo affrettate. La storia del padre che non si è mai imposto nella vita del figlio invece la metterei completamente da parte, presuppone che gay lo si diventi e la teoria mi convince poco poco. Se certe cose ti piacciono, ti piacciono e basta. Sul ragazzo seduttore ti dirò che leggendo all'inizio l'ho quasi odiato, ho avuto la sensazione che stesse rovinando qualcosa di neraviglioso e che in ciò ci avesse messo cattiveria. Poi mi sono ricordato che questa è la tua chiave di lettura dei fatti e ceh certamente è così per te, ma non è detto che invece non si sia accorto si da subito di cose che c'erano e che voleva farlo uscire allo scoperto prima che facesse danno. Come non è detto che ci sia pure un reale affetto e interesse per la persona, visto che anche se non si sentono ed è stato rifutato per anni da tuo marito, comunque nel momento del bisogno si è fatto vivo. Sono stato un po brusco nel modo di parlarti. In realtà mi dispiace davvero tanto per la tua situazione, hai una bambina e sarai senza dubbio smarrita. Potrebbe essere solo una crisi in effetti, però mi pare chiaro a questo punto che se non chiarisce adesso in ogni momento di crisi ripiegherà verso l'ipotesi dell'omosessualità e non è certo uan cosa che vi potete permettere di fare così spesso. La verità che noi "uomini" siamo molto codardi a volte e i conti con noi stessi non vogliamo mai farli per davvero. Un abbraccio


Ultima modifica di Alyosha il sabato 8 gennaio 2011, 22:48, modificato 1 volta in totale.

Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: venerdì 7 gennaio 2011, 19:51 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 13:55
Messaggi: 246
uhm adesso mi è più chiaro tutto, non avendo capito che tuo marito si era dichiarato bisex sin da quando lo hai conosciuto. detto questo non cambia la sensazione che ne ho ricavato, e cioè che tuo marito è stato "plagiato" per così dire. evidentemente per lui la carriera ed il lavoro hanno priorità assoluta e quindi è stato gioco facile per il suo adulatore avere la meglio. penso comunque che ha una età sufficentemente matura per capire quale peso dare alla sua scelta. se posso aggiungere questo consiglio, credo che tu debba tagliare l'alternativa; cioè mi spiego, finchè lui sarà convinto che tu lo desideri e che speri in un suo ritorno, non realizzerà mai di avervi perso realmente.. a questo punto penso che bisognerebbe fargli capire che ormai sei indifferente alla sua scelta poichè hai deciso di vivere per te stessa e per ciò che desideri (che secondo me è la scelta migliore), e che quindi la sua decisione appartiene ad un passato che deve restare tale. insomma, forse così capirà cosa ha perso, e se il dubbio sulla giustezza della sua scelta lo divora ancora, saprà decidere a quale priorità dare importanza; se così non fosse, allora, credimi, sarebbe meglio non distruggerti la vita inutilmente ma con coraggio e determinazione cominciare a ricostruirne una nuova, forse più difficile, ma ugualmente importante e avvincente, partendo dalle tue certezze. sei ancora giovane ed hai tanta vita davanti, sarebbe inutile spenderla dietro un uomo la cui scelta difficile, ti ha precluso molta serenità. sò che non è facile, ma anche continuare così non lo sarebbe, con la differenza che chiuso un capitolo amaro ne aprirai un altro, nuovo e diverso, magari ricco di possibilità. ciao Jole


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: venerdì 7 gennaio 2011, 20:32 
Utenti Storici

Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41
Messaggi: 2360
Kikuzzo questo è solo quello che ho capito io in effetti:). Ho capito che si sono messi assieme dopo storie deludenti per entrambi. Si sono strainnamorati col corpo e con la mente. Durante una crisi prematrimoniale (se ho cpaito bene indipendente dalla sua condizione ancora del tutto latente) lui scopre questa cosa. Si infatua di questo ragazzo sentenzia sono bisex e poi con jola, vuoi o non vuoi, l'attrazione era tanta i sentimenti pure e ritornano assieme. Finché decisono di sposarsi. Questo è quello che ho capito... Jola ci dara conferma però:):).


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: voglia di capire
MessaggioInviato: sabato 8 gennaio 2011, 1:51 

Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 11:27
Messaggi: 22
Si boy hai capito bene...ho sposato mio marito sapendo che era bisex. Ovviamente io ho insistito tantissimo ad essere certo di quanto diceva. Perché io mi sono fidata delle sue affermazioni pensando che ne sapesse più di me. Poi se ha mentito lo sa solo lui. Lui mi ha detto che aveva capito che era bisex e che poteva amare un uomo o una donna alla stessa maniera. Dunque aveva avuto una sbandata x qst uomo xke lo affascinava il suo modo di parlare...ma lui amava me. Io mi chiedo oggi ma cavolo si può fingere così tanto a letto?


Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 4 [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

cron
phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010