voglia di capire

Presentazioni dei nuovi utenti - benvenuto ai nuovi utenti
Rispondi
jola1974
Messaggi: 22
Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 11:27

Re: voglia di capire

Messaggio da jola1974 » mercoledì 19 gennaio 2011, 15:28

Carissimo boy-com scusa il ritardo sono molto impegnata ultimamente. Comunque devo dire che sto cercando di farmi molta forza ed ultimamente mi sento un pò meglio.....ho letto un libro che mi sta aiutando molto "la rosa di gerico". E' per coloro che soffrono di alcolismo ma dice che può essere valido x tutte le persone che si trovano in difficoltà. Il succo è di far uscire qualcosa di buono da un evento negativo....ed io lo sto applicando ora e devo dire che funziona.....speriamo! Mio marito è tornato dopo venti giorni e c'è stato un clima abbastanza sereno tra noi tranne quando mi ha detto che l'altro per natale ha regalato a mio marito l'abbonamento per la palestra (mio marito adora la palestra) e mi sono un pò innervosita e abbiamo litigato xkè gli ho fatto notare che ancora una volta fa di tutto x comprarselo (lo so è sbagliato ma io lo vedo così). Ha incontrato la collega di lavoro e hanno parlato, e lei gli ha chiesto se aveva mai avuto un segnale in precedenza (a parte quello di tre anni fa) anche minimo che gli facesse capire la sua omosessualità. Lui ha risposto di no, ora sostiene di non sentirsi come "loro" e che se nn fosse andato lì per lavoro tutto qst nn sarebbe mai accaduto perchè a lui gli uomini nn interessano però quello lo prende mentalmente. Un mese fa lui sosteneva di essere felice lì ora dice che ha alti e bassi.....mah! Vallo a capire! Ora io voglio pensare solo a me e mio figlio. Non sto giudicando mio marito perchè non ha colpe per qualsiasi sia la sua natura, ma ora valuto lui per l'uomo che è e per il padre che dimostra. E' immaturo e irresponsabile e sinceramente se dovesse capire che è me che vuole sono io che nn so se voglio lui così com'è. Baci

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: voglia di capire

Messaggio da barbara » mercoledì 19 gennaio 2011, 22:21

Mi sembra davvero positiva questa notizia , soprattutto per tua flglia.
Certo da parte tua è ovvio che ci possa essere rancore e rabbia e ci vorrà del tempo prima di ritrovare un equilibrio che ti consenta di guardare con lucidità la situazione .
Intanto , visto che non se ne è discusso, vorrei dire la mia opinione su un aspetto che secondo me sarebbe importante curare nell'interesse di tua figlia, ed è quello della riservatezza.
Sia che la vicenda si chiuda qui, sia che invece preluda a una svolta da parte di tuo marito, credo che sarebbe importante mantenere la cosa il più possibile fra voi. I bambini hanno "le orecchie lunghe" e apprendere un giorno da altri , in malo modo, che papà ha fatto .... , che papà è ...., credo sarebbe molto deleterio. Se fosse necessario rivelare certe cose andrebbe fatto nel modo giusto e al momento giusto.
Mi preme dire questo perchè altre mogli nella tua situazione potrebbero leggere e sottovalutare le conseguenze di certe confidenze, fatte alle persone sbagliate.
Almeno , questa è la mia opinione come madre. I figli andrebbero protetti il più possibile dai giudizi negativi che riguardano i loro genitori, anche se papà e mamma fossero separati.
Auguro ogni bene a te alla tua famiglia, qualunque sia la forma che assumerà.
Un abbraccio
Barbara

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2417
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: voglia di capire

Messaggio da Alyosha » giovedì 20 gennaio 2011, 0:36

Mi pare di poter dire che a questo punto sto tipo è proprio uno s***** insomma dovrebbe proprio smetterla di infilarsi così in mezzo tra di voi.
Lui ha risposto di no, ora sostiene di non sentirsi come "loro" e che se nn fosse andato lì per lavoro tutto qst nn sarebbe mai accaduto perchè a lui gli uomini nn interessano però quello lo prende mentalmente. Un mese fa lui sosteneva di essere felice lì ora dice che ha alti e bassi.....mah!
Per quel che vedo temo che non stia prendendo troppo sul serio questa cosa, mi pare chiaro che c'è ricaduto già troppe volte per pensare che il problema sia solo questa persona (che per comodità d'ora in poi chiamerò S :lol:). Tu sei tanto carina a non volerlo giudicare, però mi sa che è ora che si assuma le responsabilità di ciò che è. Non è chiaro cosa ci sia, ma qualcosa c'è di sicuro e ne per il tuo bene ne per il suo ha senso seppellire nuovamente tutto come se nulla fosse, per ridare magari la colpa ad S (è un film già visto mi pare). Condivido molto il tuo atteggiamento un pò meno il suo (cerca di tenere dritta la barra finché puoi). E' necessario che si confronti in maniera serena con persone che hanno situazioni simili alle sue. Belle chiaccherate con gente assolutamente seria aiutano più di ogni altra cosa a capire e certametne a uscire fuori dalla confusione iniziale. Sperimentarsi per altre vie in genere è poco sensato nel suo caso lo è anche meno. E' una via meno traumatica per te, per lui e per la bambina/bambino (svelaci questo mistero è maschio o femmina, così almeno su di lui/lei siamo sicuri :lol:). Sono contento anch'io di sentirti più motivata comunque. Sei in gamba!

jola1974
Messaggi: 22
Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 11:27

Re: voglia di capire

Messaggio da jola1974 » giovedì 20 gennaio 2011, 16:23

Cara Barbara condivido a pieno il tuo pensiero. Sinceramente vorrei che (svelo il mistero) MIA FIGLIA (x boy-com) nn lo sapesse mai, neanche da grande. La psicologa mi ha detto ke un domani, anche quando sarà grande da poter capire, sarà un trauma cmq x lei in quanto anche se nn avrà pregiudizi contro gli omossessuali potrebbe vivere con la paura di ricevere anche lei una delusione....nn so se mi sono spiegata bene. Ho svelato il suo sesso x farti capire che secondo la psicologa se fosse stato maschio sarabbe stato cmq un trauma ma diverso dal fatto che lei è una femmina in qnt lei si specchia in me, lei potrebbe soffrire come me, potrebbe avere paura di fidarsi degli uomini. Ragazzi credetemi a volte penso che vorrei svegliarmi domattina e pensare che è stato solo un incubo.....mi avvilisco pensando al futuro. Indipendentemente dalla sua natura, vi assicuro che è proprio brutto separarsi è brutto pensare che qnd e se avvieremo il divorzio, ci sarà un giudice che stabilirà i giorni che lei deve stare con lui....se solo ci penso mi viene da piangere! Pensare che faremo vacanze separate...e tanto altro. Prego Dio di darmi la forza di superare tutto qst. Ma lo ringrazio anche, perchè ci sono cose peggiori nella vita. Boy-com sai ke lui sa ke io parlo con voi ed è molto curioso di sapere cosa pensate, mi ha detto dimmi qual'è il sito ma io non gliel'ho voluto dare perchè stupido e ingenuo com'è lo dice al tipo e magari si iscrive pure lui e spara sentenza....e poi io qui nn lo voglio....se si vuole confrontare lo facesse nel modo in cui ritiene lui più giusto. O no...che pensi? Baci a presto!

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2417
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: voglia di capire

Messaggio da Alyosha » giovedì 20 gennaio 2011, 19:01

Jola per la bambina non mi preoccuperei più di tanto sembra brutto da dire ma a ognuno le sue pene. Siamo tutti figli della nostra storia e tutti abbiamo i nostri spettri da affrontare. Non puoi proteggerla da tutto, non per sempre almeno. Questa è la realtà dei fatti e non è dipeso ne da te ne da lei. Personalmente penso che parlare in modo chiaro sin dall'inizio sia la migliore cosa. Parlare in modo chiaro non significa riversare le proprie frustrazioni, rabbie, delusioni e giudizi, ma quello è un errore che si fà spesso a prescindere dalla tua situazione credimi. Comunque queste sono cose che verranno dopo al momento, data la tenera età e la scarsa capacità di filtrare conviene proteggerla dalle vostre cose e dai tuoi eventuali giudizi negativi sul padre. Non so quanto convenga tenerla allo scuro di tutto, ma di sicuro c'è che finché non stabilizzate la vostra relazione non sapresti bene cosa dirgli quindi conviene non dire nulla:). Almeno io la vedo così, ma non sono papà ne credo mai lo sarò :(. Per la questione che poni alla fine non saprei cosa risponderti. Il timore principale è che la tua e la sua presenza cozzerebbero e rischierebbe di non essere sincero sino in fondo. Non mi preoccupa il signor S invece, il forum è abbastanza criptato per i mandrilloni ;) (se lo è, se ci stiamo sbagliando farà bene anche a lui). Quello che in tutto onesta penso è che in realtà il seme l'hai già gettato: internet è alla portata di tutti e questo forum pure (gli altri se lo sono trovati da soli su google). Se sente l'esigenza di un confronto ci troverà da solo. Quindi secondo me basta così, non ritornerei più sull'argomento, forzare percorsi non ha senso più di tanto secondo me e in ogni caso non può essere certo un tuo problema aiutarlo a scoprirsi (sarebbe davvero chiederti troppo!) e mi pare chiaro da quello che scrivi che vuoi uno spazio che sia solo tuo in cui confrontarti sull'argomento (esigenza condivisibile tra l'altro). A te invece vorrei dire che le cose verranno da sole. Il pranzo è già abbastanza indigesto se mangi tutto assieme proprio non lo digerisci. Piano piano le cose prenderanno una loro forma il polverone cadrà giù e ci si vedrà meglio. Prima questo poi tutto il resto. Temo solo si giochi al ribasso e qui penso di preciso ad una coppia che conosco più che bene, che presto finita la fibrillazione si normalizzi alla buona la relazione per portarla avanti ad ogni cossto. Dico quello che penso in modo chiaro il matrimonio non è un valore in sé e neanche la vita di coppia. L'errore che si fa in generale è però quello di pensare che (eventualmente) il divorzio interrompa la relazione, quando invece, sopratutto in presenza di figli, la relazione cambia solo forma. E' difficili stare insieme, ma ancora di più lasciarsi nel modo corretto, ovvero, costruire una relazione sana per voi, ma sopratutto per la bambina.
Un abbraccio

barbara
Utenti Storici
Messaggi: 2864
Iscritto il: mercoledì 14 aprile 2010, 9:22

Re: voglia di capire

Messaggio da barbara » venerdì 21 gennaio 2011, 9:36

La richiesta di tuo marito la accolgo come una cosa positiva, nel senso che probabilmente c'è dietro un bisogno di chiarirsi e anche una disponibilità a farlo. non lascerei cadere la cosa, ma anzi ne approfitterei per consigliargli di trovare qualcuno a cui lui possa rivolgersi , come hai fatto tu. Una sua maggiore serenità avrebbe una ricaduta positiva sulla situazione, sia che restiate insieme sia che vi separiate, perchè in ogni caso avrete in comune una figlia ed è bene che il vostro rapporto evolva positivamente.
Credo che la tua capacità di tenere presente il suo punto di vista (il fatto stesso che sei qui lo dimostra) sia stata molto importante.
Sarebbe ancora meglio se voi poteste avere dei momenti di confronto come coppia con l'aiuto di un esterno; per questo potresti chiedere consiglio alla tua psicologa. Questo vi aiuterebbe a capirvi e a capire voi stessi, a dirvi cose che in altro modo sarebbe difficile dirsi.
Una crisi affrontata nel modo giusto diventa un'occasione unica di crescita personale e a volte anche di coppia.

jola1974
Messaggi: 22
Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 11:27

Re: voglia di capire

Messaggio da jola1974 » martedì 25 gennaio 2011, 16:38

Volete sentire l'ultima? Ho parlato con l'altro il quale ha sempre affermato che mio marito fosse gay....invece adesso mi ha detto che nn è molto convinto di questa cosa pensa più che sia bisessuale. Dai discorsi fatti penso nn ci sia ancora nulla tra di loro di concreto e penso non ci siano stati nemmeno rapporti. Ad ogni modo ad un tratto mi dice che da quando si è creata tutta qst situazione lui nn sta più bene, la sua salute è peggiorata xkè sente la responsabilità di tutto qnt. Poi ieri mio marito nn rispondeva al telefono e ho chiamato lui ma ha risposto mio marito il quale mi ha chiesto gentilmente, da parte dell'altro, di non chiamare più sul cellulare del tipo xkè emotivamente non regge più qst situazione.....RAGAZZI MA VI RENDETE CONTO????? Lui sta male!!! E noi qui? La mia famiglia, quella di mio marito, gli amici, i parenti, i colleghi di lavoro stanno tutti giù e male x ciò che è successo. Mio marito ha chiuso i contatti con tutti, vive con lui, escono si divertono (ma lo ha raccontato l'altro) e tiene il coraggio di dire che sta male? Mio suocero ha seri problemi di salute che qnd si hanno delle collere qst malattia peggiora, e credetemi sta da cani...mia mamma sembra invecchiata di 20 anni....ma che scherziamo? Ridicolo.....

Alyosha
Utenti Storici
Messaggi: 2417
Iscritto il: mercoledì 20 ottobre 2010, 0:41

Re: voglia di capire

Messaggio da Alyosha » martedì 25 gennaio 2011, 20:19

Project a quanto pare aveva fatto centro! E' simpatico questo continuo alternarsi dei ruoli. S che da colpevole diventa vittima. Comunque ben gli sta, così impara a giocare col fuoco era un soggeto sposato e con una figlia a carico che pretendeva! Bisogna stare attenti a quello che si desidera, c'è sempre il pericolo di ottenerlo!. A parte questo ci manca solo che molla pure lui e magari cominciate a consolarvi a vicenda :). Comunque tuo marito sta decisamente combinando un bel casino, quasi un capolavoro (era abbastanza complicato riuscire a scontentare tutti, ma è riuscito in quest'ardua impresa). Non capisco perché quando la gente si accorge di accavallare cazz****** su cazz****** intanto non si decide a stare fermo, che se già così non risolve il problema, almeno non lo peggiora. E' pura follia chiudere un matrimonio e iniziare una storia omo come se nulla fosse. Comunque se davvero è bisessuale forse sarà anche più complicato genstire la cosa e ha ancora più bisogno di starsi fermo un pò. Un abbraccio grosso grosso

jola1974
Messaggi: 22
Iscritto il: mercoledì 5 gennaio 2011, 11:27

Re: voglia di capire

Messaggio da jola1974 » martedì 29 marzo 2011, 16:16

Salve a tutti.....come va? E' un bel pò ke nn mi collego, mi sono un pò isolata dal mondo. Purtroppo x qnt mi sforzi di andare avanti, non è sempre così facile. Cmq volevo solo dare un saluto e ringraziarvi per la solidarietà mostrata. Scusate se sono di poche parole ma mi sento molto giù......CIAO!

Rispondi