mi presento

Presentazioni dei nuovi utenti - benvenuto ai nuovi utenti
Rispondi
neb85
Messaggi: 26
Iscritto il: venerdì 26 giugno 2009, 21:57

mi presento

Messaggio da neb85 » sabato 27 giugno 2009, 0:17

Ciao a tutti, è da un po' che girovago nel blog di gayproject e per me è stata una vera illuminazione, lo dico con tutta la più grande sincerità :) !
Pensavo di essere l'unico a vivere nella mia situazione, ovvero io mi sento un ragazzo normalissimo, che esce con gli amici, che studia, a cui piace fare sport, andare al pub con gli amici e tutto quello che fanno gli altri ragazzi normali e seri,ma a cui anche piaccino i ragazzi invece che le ragazze. Questa è stata una realtà con cui ho sempre convissuto con difficoltà crescente e nel più totale segreto come immagino sarà successo anche a molti di voi.
Allora una settimana fa ho deciso, dopo varie vicessitudini di cui dico dopo, di scrivere al nostro mitico mentore il progettista una mail che sorvola un pò tutta la mia vita sentimentale (che giudicherei pietosa, ma non facciamo calare la tristezza :( , anzi d'ora in poi voglio proprio che le cose cambino )e che mi sembra giusto riproporvi qui nella mia presentazione, è un po' lunga e quindi spero di non annoirvi e mi appello alla vostra forza di volontà per venirne a capo :D

Ciao Project,
sono un ragazzo di 24 anni che frequenta l’università. Ho letto un bel po’ di post del tuo blog e li ho trovati veramente illuminanti ( termine “riduttivo” citando il post di Federico che ho appena finito di leggere non a caso prima di decidermi a scriverti). A dire il vero è stata mia sorella a dirmi di questo sito perché in effetti io non ho molta dimestichezza con blog, chat ecc… e devo ammettere che sono rimasto sconvolto, nel senso più buono che possa avere questo termine, di scoprire che ci sono così tanti ragazzi simili a me, cioè semplicemente ragazzi normali, che si possono incontrare ogni giorno nelle aule dell’ università, in palestra, nei pub, insomma in una qualunque compagnia di amici …che però hanno dentro di loro un segreto che a volte è lontano e li fa vivere leggeri e sereni, ma a volte pesa come un macigno insopportabile: il fatto di essere un ragazzo a cui però piacciono i ragazzi e non le ragazze come apparentemente a tutti gli altri. Dire queste ultime parole a qualcuno per me sarebbe risultato assolutamente impossibile fino a qualche settimana fa e fino a qualche anno fa lo era anche riconoscerlo a me stesso: ma ora basta, mi sono stancato di sentirmi male e angosciato per qualcosa di cui non ha senso esserlo. Sento tanto la necessità di raccontarti anche la mia storia, che tanti punti ha in comune con le storie di tanti altri ragazzi che ho avuto modo di leggere.

Tutto è cominciato già al liceo, alcuni miei compagni dimostravano un vivo interesse per le ragazze, alcuni altri no e io ero tra questi: mi dicevo che era assolutamente normale, semplicemente non si poteva comandare quando provare dei sentimenti, dovevo solo aspettare che succedesse e prima o poi sarebbe sicuramente successo. Poi negli ultimi anni delle superiori mi capitava di pensare: ma guarda G. o M., sono proprio dei bei ragazzi, ma all’inizio mi dicevo che semplicemente il mio era un pensiero di emulazione, già vorrei essere come loro che tra l’altro hanno così tanto successo con le ragazze; poi però mi era palese che a volte pensavo più che altro avrei voluto essere al posto delle loro ragazze, e qui scattava la saracinesca: ma come, io gay? Non è possibile, non ho nulla a che vedere con quella gente, poi la mia formazione cattolica (niente affatto rigida, ma comunque per questo ben più che sufficiente), il pensiero alla mia famiglia e ai miei amici liquidavano la questione. Così ero arrivato a un compromesso (devo ammettere che sono un maestro dei compromessi purtroppo) potevo anche masturbarmi pensando a G. o M., ma in fin dei conti ci riuscivo anche pensando all’A. (anche se era diverso) e sicuramente questi pensieri sarebbero spariti quando mi sarei innamorato di una ragazza. Ebbene il tempo passava e io non mi innamoravo di nessuna ragazza, anzi una ragazza si era sfortunatamente innamorata di me, io lo avevo capito subito ma non riuscivo a provare niente per lei, era carina e anche dolce: non capivo perché non provassi nulla e riuscivo solo a prendermela con me stesso, ma che avevo ero tonto? Quando mi sarei dovuto innamorare di una ragazza? A questo punto mi sarei mai innamorato? E’ stato molto brutto perchè io non gli ho mai detto come stavano le cose, figuriamoci non avevo neanche il coraggio di porre il problema alla mia coscienza e come uno struzzo ficcavo la testa sotto la sabbia, facevo finta di non vedere (purtroppo stavo diventando un professionista anche di questo…) e alla fine si era rassegnata con mio sollievo. Poi venne l’università ed io andai a vivere con 2 miei compagni di scuola delle superiori, D. e T. : in breve capii che ero attratto sessualmente da quest'ultimo, con cui alle superiori non avevo mai molto legato. Figuriamoci stavamo tutti e tre in una tripla e non mancavano le occasioni per guardarlo; era veramente dolce quando studiava, aveva veramente un bel corpo, ed era molto intelligente anche se un po’ pigro; ma aveva anche la ragazza e una fama di donnaiolo al liceo anche se lui non se ne vantava affatto, anzi non parlava mai di ragazze, ne si perdeva in apprezzamenti, era diciamo abbastanza riservato. E così non so quante notti non riuscivo ad addormentarmi, pensavo a quanto avrei voluto sgattaiolare sotto le sue coperte per abbracciarlo, per sentire il suo calore. Però allo stesso tempo ero disgustato all’idea, mi dicevo: ma allora sono proprio gay, che vergogna, ma proprio a me doveva capitare e poi mi sono pure innamorato di uno che non potrebbe mai ricambiare quello che provo, al quale se lo dicessi non ho idea di cosa potrebbe pensare di me anche se mi conosce da così tanto tempo.
Così passavano i giorni, io cercavo di concentrarmi nello studio, nello sport, insomma in qualunque cosa pur di non pensare alla mia angosciante situazione sentimentale: non avrei mai potuto dire a qualcuno ciò che provavo, pensavo di essere l’unico a vivere in quel modo la sessualità: cioè mi sentivo io, quello che ero sempre stato, un ragazzo gentile, calmo, ben voluto dalla famiglia e dagli amici ma che per questa cosa pensavo non sarebbe più stato ben voluto da nessuno. Mi dicevo se le cose stanno così allora rinuncerò all’amore, mica sarà così fondamentale nella vita, ci sono un sacco di cose che mi piacciono, riempierò la mia vita di quelle e poi caso mai vedi che sono bisex e pure più avanti riesco a trovarmi una ragazza: compromessi…
E così sono passati cinque anni: T.ha cambiato facoltà e se ne è andato dall’appartamento il primo anno (con un mio certo sollievo devo ammettere), e io ho imparato sempre più a costruire una corazza intorno ai miei sentimenti per non soffrire e questo mi ha permesso di vivere sereno continuando a pensare che questo delicato problema si sarebbe risolto da solo a dire il vero non sapevo neanche come, diciamo che ero anche un tipo molto ottimista per non dire che non c’è peggior sordo di che non vuol sentire…
Col tempo però in questo castello di illusioni che mi sono costruito in testa per continuare ad andare avanti mi sono sentito sempre più solo: certo si può cercare sempre di evitare l’argomento ragazze con gli amici, si può sempre costruire nuove relazioni che però non si spingono mai in profondità per cercare sempre di evitare il problema, si può evitare il discorso con i genitori in mille modi, ma la verità è che dentro ci sente sempre più soli, più aridi, più incapaci di provare sentimenti a forza di reprimerli. Col tempo tanti amici che avevo vuoi per un motivo, vuoi per un altro li ho persi di vista e poi come mantenere un rapporto vero, saldo con un segreto simile; i coinquilini hanno continuato a ruotare e io sono finito in singola, i compagni dell’università si vedono sempre meno, si frequentano poco le lezioni, i rapporti si sono fatti sempre più freddi e superficiali. Devo ammettere che in questi ultimi tempi stavo passando proprio un brutto periodo fin quando circa un mese fa è successa una cosa che ha cambiato la mia vita: immagino che tu conosca il film BrokeBack Mountain, ebbene io non avevo mai voluto vederlo quel film perché avevo paura di cosa avrei potuto trovarci dentro, è uscito molti anni fa ed io allora di gay non ne volevo proprio sentirne parlare, non avrei mai voluto che nella mia situazione il film avrebbe potuto condizionarmi. Invece poco tempo fa mi è capitato di scaricarmi su chiavetta un po’ di file multimediali tra cui nell’ accozzaglia c’era anche questo film. Premetto che non mi era mancata l’occasione di vedere dei porno gay, e che vedendoli mi ero eccitato e che questa era stata una delle tappe di conferma del mio orientamento sessuale. Ma immaginavo che questo fosse una cosa diversa, sapevo che era una storia d’amore. Per me decidere di guardarlo non fu un desiderio, ma una necessità che partiva da quel poco di sentimento e di necessità di amare che ancora non si era spento dopo così tanti anni di repressione. Trovai l’occasione di guardarlo una sera a casa da solo, non volevo che nessuno sapesse che mi mettevo a vedermi un film come quello. Bene nel film io mi riconoscetti così tanto nei personaggi, nella vicenda, nelle problematiche sollevate, ma soprattutto nei sentimenti che provavano l’uno per l’altro i due protagonisti che rimasi a guardare in religioso silenzio. Alla fine del film piansi a dirotto penso per venti minuti, io non ho idea da quanto tempo non piangessi, penso da sempre. Piansi perché la storia è drammatica, ma soprattutto perche quella storia di continue repressioni e di paure era la mia storia. Io piansi per venti minuti della mia condizione.
Ma quel pianto mi ci voleva proprio: il film mi fece capire che quei sentimenti, anche se provati per un individuo dello stesso sesso erano altrettanto autentici, altrettanto veri e che la vera cosa sbagliata è scacciarli e reprimerli.
Sul momento ho detto: lo dico ai miei genitori, ma poi ho desistito e alla fine però ho trovato il coraggio di dirlo a mia sorella. Sul momento è stata visibilmente sorpresa (infatti come hai scritto anche tu non è possibile riconoscere un gay che non voglia essere riconosciuto ed in questo io sono un maestro, un maestro terribilmente solo…) ma poi lo ha accettato serenamente, io sapevo che potevo contare su di lei e questa è stata la mia fortuna! Infatti poi è stata proprio lei a trovare questo blog e a segnalamelo come ti ho accennato all’ inizio della mia storia.

Bene se siete riusciti ad arrivare fino a qui sono molto contento: di me sapete sentimentalmente molto di più dei miei stessi genitori...
Spero usando il forum e la chat di scambiare le mie esperienze con le vostre, ho proprio bisogno di comunicare e sono molto felice di avere finalmente questa opportunità. Purtroppo durante la settimana non ho facile accesso ad internet perchè sono giù all' università, ma durante i weekend cercherò sicuramente di connettermi!
Grazie di cuore a tutti !

Avatar utente
konigdernacht
Moderatore Globale
Messaggi: 939
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2009, 0:27

Re: mi presento

Messaggio da konigdernacht » sabato 27 giugno 2009, 0:46

Ciao Neb85,
benvenuto nel forum. Io sono uno degli ultimi arrivati, ma vedrai che presto ti saluteranno tutti!
il tuo percorso di avvicinamento al forum è molto simile al mio, anche se io l'ho scoperto per puro caso (fortuito a ben vedere!); come te scrissi prima a project e poi, mi sono convinto ad iscrivermi e scrivere sul forum.
Bellissimo "Brokeback Mountain". Lo vidi al cinema appena uscito (risparmio i commenti della sala - anche se erano divertenti!) e poi lo rividi una volta in casa; la seconda volta non piansi ma avevo gli occhi rossi e una rabbia in gola... mi chiedevo "come farà Ennis a continuare a vivere?"
Comunque, un capolavoro! :D
un abbraccio e spero ti troverai bene :mrgreen:

Jek70
Utenti Storici
Messaggi: 518
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2009, 19:41

Re: mi presento

Messaggio da Jek70 » sabato 27 giugno 2009, 1:10

Ciao neb85. È un piacere averti fra noi.
Non sei il solo ad avere vissuto tutte queste cose, anzi.
Molte delle tue esperienze le ho vissute anche io, e in quanto a corazza e a non far capire beh, credo che qui siamo tutti un po' esperti.
Dico sempre che a noi ci dovrebbero dare l'Oscar come migliori attori. :?

Comunque dai, il peggio lo hai lasciato alle spalle, ora sei qui e consapevole che i tuoi sentimenti sono belli e nobili come quelli di qualsiasi altro essere umano e devi viverli fino in fondo, per la tua felicità e quella di un altro ovviamente. :)

Benvenuto! :D

noris84
Messaggi: 8
Iscritto il: domenica 31 maggio 2009, 11:41

Re: mi presento

Messaggio da noris84 » sabato 27 giugno 2009, 14:35

Ciao neb85, benvenuto nel forum!
Mi ci sn ritrovato in tutto quello che hai scritto, sembrava quasi la storia della mia vita! Anche io sn iscritto da poco e anche per me è stato un vero sollievo scoprire che c'è tanta gente come noi!!

Spero di poter scambiare 2 chiacchiere con te in chat :) , un abbraccio

Marcolino
Messaggi: 155
Iscritto il: martedì 16 giugno 2009, 20:56

Re: mi presento

Messaggio da Marcolino » sabato 27 giugno 2009, 15:09

caspita mi hai fatto piangere seriamente e pensare ke oggi ero pure allegro....hai scritto delle cose ke mi hanno toccato al cuore...traspare parekkia sofferenza e credimi...nn riesco ad immaginare ciò ke hai provato...purtroppo o per fortuna nn ho vissuto ciò ke hai vissuto tu e devo ammettere ke comincio a sentirmi terribilmente solo e incompreso..ora per me il problema è trovare ragazzi ke come me hanno sempre avuto la certezza del fatto ke sono gay...spesso sento parlare di storie simili alla tua...e comincio a temere di nn essere compreso..perkè so di essere gay come ho sempre saputo di essere un ragazzo e nn una ragazza...la mi identità sessuale è stata forse la mia unica grande certezza...nn so come sia possibile...ma credimi ciò nn ha impedito ke io soffrissi..nn per l'accettazione ma per tante altre cose..perkè quando sei consapevole di essere un ragazzo gay da sempre le cose sn molto difficili...ti ritrovi piccolino a dover guardare da lontano gli altri ragazzi..e ti innamori precocemente di loro quando nn hai la corazza per farcela..così finisci per stare male..molto male..troppo...e arrivi a 18 anni molto ferito nell'anima..spezzato..leso nella tua umanità...e desideroso di un riscatto...nn hai il tempo di vivere le esperienze da "etero" e ti ritrovi un ragazzo spesso solo e ghettizzato dal mondo..da se stesso...se vuoi aiutami a capire...perkè sn molto confuso su tante cose...vorrei tanto comprendere...anke se so ke anke tu ne hai bisogno forse più di me...nn voglio cadere nella solitudine anke qui...dove dovremmo capirci tutti...grazie...sn commosso dalle tue parole...nn so ke dire...ti abbraccio forte..Marco

Avatar utente
BrianStorm
Messaggi: 54
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 21:55

Re: mi presento

Messaggio da BrianStorm » sabato 27 giugno 2009, 16:24

Ciao Neb 85 ;)! In primo luogo : Benvenuto Su questo grande forum :D! In Secondo luogo, rileggendo la tua storia,mi sono tornate in mente momenti e sensazioni che ho provato anch'io,per una piccola fase della mia strada,prima di capire cosa volessi davvero ;)!
E ti posso assicurare che sei proprio arrivato nel posto giusto ;)!
Spero di Beccarti in giro per il forum e se ti va di fare due chiacchiere,insomma sono qui ;)!
In tutto questo nn mi sono ancora presentato :D!
Io Sono Brian ;)!
A Presto:)!

Avatar utente
Aster
Messaggi: 217
Iscritto il: giovedì 18 giugno 2009, 21:55

Re: mi presento

Messaggio da Aster » sabato 27 giugno 2009, 17:59

Un grosso benvenuto anche da parte mia! Capisco bene la sensazione di solitudine di cui parli, è comune a moltissimi e lo trovo tremendamente triste. Pare sempre di essere soli al mondo e invece... Essere qui tra noi vedrai che ti darà molto, spero di sentirti presto! Ciao!

neb85
Messaggi: 26
Iscritto il: venerdì 26 giugno 2009, 21:57

Re: mi presento

Messaggio da neb85 » sabato 27 giugno 2009, 19:36

VI RINGRAZIO TUTTI! Devo ammettere che ho postato una presentazione molto tristona :cry: e in effetti è quello che mi è successo, ma è altrettanto vero che forse nella mia presentazione non ho fatto trasparire anche il fatto che adesso ho deciso di lasciarmi il passato alle spalle e basta solitudine :D :D :D , sapete ora ho finalmente accettato di essere quello che sono (cioè gay penso al 99% anche se in verità non sono mai stato con un ragazzo, non ne ho mai baciato uno, ma insomma se avessi potuto l' avrei fatto e anche quindi ...), ho capito che tra i gay proprio come in tutto il resto della popolazione ci sono belle persone (e questo sito ne è una dimostrazione) e brutte persone. Spero quindi di fare un sacco di conoscenze di belle persone !!
Insomma quello che voglio comunicare è che leggendo molte altre presentazioni ho visto che purtoppo di storie tristi come la mia ce ne sono tante e di sicuro anche di molto più dure quindi io sono deciso a portare ottimismo nel blog :D :D
Inoltre ho visto che in altre presentazioni ci si è descritti anche un pò fisicamente, quindi rimedio subito: sono alto 1,73 (vorrei barare e aggingere qualche centimetro ma sono onesto), occhi marroni (vorrei aver ereditato quelli verdi di mia mamma, ma maledetti geni recessivi..), corporatura media ( in verità sono più tendente sul magro, ma da quando ho accettato che sono gay ho capito che bisogna anche darsi da fare se no qui nessuno mi piglia che già siamo mercie rara e così mi sto dando da fare con Jogging, percosi ginnici dei parchetti, tennis(ci gioco da quando ero piccolo ma agonismo ben poco) e addirittura ginastica in camera addirittura come mio padre ...) e bè insomma mi reputo un ragazo carino, senza infamia senza lode :mrgreen:
Al dire il vero porto anche gli occhiali, li odio ma l'università ha lentamente aspirato le mie diottrie (nonostante l'oculista è da tre-quattro anni che mi rassicura che presto finirà...), ma comunque ci sono le lenti a contatto :D
Be questo per immaginare un po' con chi si sta postando se no qui la cosa è molto asettica!
CIAO E GRAZIE ANCORA!

bakuman
Messaggi: 65
Iscritto il: lunedì 15 giugno 2009, 10:44

Re: mi presento

Messaggio da bakuman » sabato 27 giugno 2009, 20:14

Sembri me! solo che io ci vedo benissimo! io= :) tu= :geek: (che sono scemo!)
Come avrai già capito questo forum presenta gente seria, intelligente,
e acculturata...e poi ci sono io...
Benvenuto ;)

Marcolino
Messaggi: 155
Iscritto il: martedì 16 giugno 2009, 20:56

Re: mi presento

Messaggio da Marcolino » sabato 27 giugno 2009, 21:18

ahah sisi c'è bakuman ...pensa ke abbiamo pure litigato un pò...ma lo trovo simpatico lo stesso...è un pò incazzoso come me...cmq...anke io porto gli okkiali...ma il mio oculista mi dice ke ciò potrà solo peggiorare...wow!!!!
sn molto miope e nn vedo un cacchio senza lenti.....cmq...beh guarda ke ti importa se sei alto o basso...brutto o bello...è vero...siamo merce rarissima...e io ti farei subito la corte...cmq io sn sicilianoo...molto focoso..ahah skerzo...cmq....benvenuto di nuovo...baci....

Rispondi