Crea sito
 
Oggi è lunedì 20 novembre 2017, 6:08

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




 Pagina 1 di 2 [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: lunedì 17 agosto 2015, 19:50 

Iscritto il: lunedì 17 agosto 2015, 18:37
Messaggi: 8
Ciao a tutti! :)

Sono un ragazzo che scrive dalla Sicilia, ho 23 anni ed ho scoperto di essere omosessuale più o meno una decina di anni fa. Da quel momento le cose non andate affatto bene e nel corso del tempo mi son sentito sempre più inadeguato e anormale; nel corso di questo decennio circa me la son vista da solo nella scoperta di ciò che ero, di quel che provavo e sentivo e, al massimo, ho solo fatto chiacchierate in rete, in chat (dove cercavo solo un po' di confronto e dialogo e niente più) e, ovviamente, purtroppo, ho fatto "atti impuri", per usare una famosa espressione, atti che, alla fin fine, si riducono dal mio punto di vista sempre ad un soddisfacimento egoistico e deprimente e che, dal punto di vista della fede in cui credo, cristiana cattolica, mi sento di condannare ancor di più.

Parlavo di fede, proprio perché, sempre più o meno intorno ai 13/14 anni, ho riscoperto la bellezza e la pienezza di credere nel Buon Pastore. Da parte della Chiesa c'è una condanna forte dell'omosessualità, condanna che non nasce dal nulla, ma ha un fortissimo retroterra scritturale anzitutto, nonché patristico ed in generale di tradizione ecclesiale a più livelli.
Spesso ho sentito obiettare che Gesù non ne ha mai parlato, ma c’è almeno un passo di Matteo (19, 4-6) eloquente in tal senso – è vero che, ad ossequio di una giusta ricostruzione, la questione primaria è un’altra ma, comunque, si può veder anche da questa prospettiva - in cui Gesù stesso dice: “Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: Per questo l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola? Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l'uomo non lo separi.”

Io sono un credente praticante e mi fido di quello che dice la Chiesa che vedo davvero come madre che genera, nutre e sostiene i suoi figli. Inoltre non potrei rinunciare mai all’amicizia con Gesù: in un libro dell’Antico Testamento, il Cantico dei Cantici (testo entrato, presumibilmente, abbastanza tardi nel Canone vetero-testamentario), e che, molto brevemente, è un canto nuziale in cui si è vista l’alleanza Dio-Israele o Cristo-Chiesa, ad un certo punto la sposa, interrogata dalle amiche su cosa abbia di speciale il suo sposo, dopo una descrizione dice infine (cap.5, versetto 16): “egli è tutto delizie! Questo è il mio diletto, questo è il mio amico!” Questo è quello che sento anch’io e posso ben dire con Pietro che “solo Lui ha parole di vita eterna!
Certo, non è facile conciliare tutto con i sentimenti che spesso si hanno, ed a volte ci si sente quasi esplodere, ma io sto cercando di seguire questa via, anche se ardua, anche se ho dubbi e domande. La speranza non delude, dice del resto splendidamente San Paolo.
So che questo è un forum laico, ma non potevo parlarvi di me senza parlare di questo. Del resto, vi assicuro che sono ampiamente aperto al confronto, perché è sempre incredibilmente interessante e costruttivo sapere il pensiero degli altri, su qualunque argomento.

Ho avuto modo di leggere parecchie discussioni, soprattutto presentazioni, e, come immaginerete, mi son ritrovato in molte cose scritte. Sono certo che questo possa essere una buona piattaforma di riflessione su questo ed altri temi.
Spero, inoltre, di poter trovare qualche serio e buon amico.

Per il momento, vi ringrazio tanto di aver letto e vi mando un sincero saluto! :)



_________________
"Chi vuol vivere oltre il limite giusto e la misura dimentica, cela in sè palese stoltezza a mio giudizio." (Sofocle)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: lunedì 17 agosto 2015, 21:55 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Benvenutissimo Agapetos92!! Hai detto bene, questo è un forum laico, il che significa che qui il dialogo è libero e non ci sono preclusioni. Se sei qui evidentemente non consideri negativamente il pensiero laico e non ne hai paura e questo è già molto. Benvenuto nel forum!!



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: lunedì 17 agosto 2015, 22:15 

Iscritto il: lunedì 17 agosto 2015, 18:37
Messaggi: 8
Grazie mille del benvenuto, Project! :)

Penso che il dialogo debba sempre essere libero! ;)
Assolutamente, nessuna paura e nessun pregiudizio, anzi!

Grazie ancora del benvenuto!



_________________
"Chi vuol vivere oltre il limite giusto e la misura dimentica, cela in sè palese stoltezza a mio giudizio." (Sofocle)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: martedì 18 agosto 2015, 21:45 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Qualche piccola riflessione, ma dovrei dire meglio: qualche dubbio. Da una parte la Fede nel senso di accettazione radicale di una visone del mondo e delle speranze che sembrano derivarne, e dall'altra parte omosessualità, che è un dato di fatto e non una scelta. Il vero momento di crisi tra un ragazzo gay e la Chiesa si verifica quando il ragazzo viene a scoprire che la Chiesa pretende da lui la totale castità [art. 2359 del Catechismo della Chiesa Cattolica]. Il altri termini un omosessuale per restare nella Chiesa deve negarsi radicalmente perché la Chiesa considera l’omosessualità “grave depravazione”, “funesta conseguenza di un rifiuto di Dio”,“mancanza di evoluzione sessuale normale”, “costituzione patologica”, “comportamento intrinsecamente cattivo dal punto di vista morale” e considera addirittura peccato mortale la masturbazione. Quali opzioni sono possibili per un gay? Egli potrà o tentare reprimersi totalmente per conformarsi a quello che la Chiesa gli chiede, con esiti comunque distruttivi a lunga scadenza, o giocare su una serie infinita di falsi pentimenti e ricadute come nel caso della masturbazione, oppure non tentare di conciliare quello che per definizione e inconciliabile. Spesso i ragazzi tentano la prima strada, la sentono impercorribile, rifiutano l’ipocrisia della seconda e alla fine giungono alla terza, con l’allontanamento definitivo della Chiesa e con la definitiva archiviazione dei sensi di colpa. Mi chiedo spesso le ragioni di una tale dottrina sulla sessualità da parte della Chiesa e non arrivo a capire che cosa tutto questo possa significare. La Chiesa ha mandato al rogo gli eretici e le streghe, ha mandato al rogo anche gli omosessuali, ha alimentano il linciaggio morale e anche fisico degli omosessuali, tutto questo in difesa della Religione. Attualmente i tempi sono cambiati ma lo spirito integralista di crociata è sempre quello. Francamente penso che la Religione dovrebbe essere un'altra cosa e lo pensano in tanti. Probabilmente è proprio per questo che l'Occidente si va di fatto scristianizzando. In sintesi ho detto la mia, vorrei sapere che cosa ne pensi.



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: martedì 18 agosto 2015, 22:46 

Iscritto il: lunedì 17 agosto 2015, 18:37
Messaggi: 8
Avevo letto cosa ne pensavi anche in altri post e rispondo più che volentieri. :)

Mi rendo ben conto che quello che propone la Chiesa può sembrare davvero difficile per chi si scopre omosessuale, ma ha comunque una forte e solida base.
Partendo dalla masturbazione, il considerarla peccato mortale, benché possa sembrare esagerato, ha un suo perché: anzitutto può trovare un fondamento nella vicenda di Onan (Genesi 38, 6-10) e, inoltre, tale pratica è di per sé un uso non idoneo dei genitali maschili perché 1) anzitutto è un atto solipsistico che viene consumato per il semplice piacere individuale e comporta la dispersione del seme; 2) spesso è fatto pensando ad un’altra persona che viene ridotta ad un mero oggetto di piacere; 3) si esplica in un più generale cattivo uso del corpo che è, come ci ricorda San Paolo, tempio dello Spirito Santo.
C'è poi da considerare la possibilità che si trasformi in dipendenza e quindi renda in tal modo l'individuo schiavo di questa pratica.
Aggiungo comunque, e questo vale per ogni peccato, che la Chiesa sottolinea come sia sempre da porre in rilievo la vicenda personale del singolo individuo, in cui deve essere inserita ogni cosa e che può far vedere in luce diversa il peccato stesso, che, comunque resta sempre da condannare, laddove invece il peccator è sempre da salvare! :D
Considerando tutto ciò, il credente può pentirsi di vero cuore (e non falsamente) e sforzarsi di non cadere più: certo, magari gli/le capiterà, ma almeno ci avrà provato ed è già tanto secondo me.

Andando alla questione omosessualità, anzitutto c’è da considerare il progetto iniziale di Dio, che maschio e femmina li creò e le condanne da parte della Scrittura, dal Levitico a Paolo. A ciò aggiungerei le aspre parole dei Padri della Chiesa e dei pontefici nel corso dei secoli.
Che si nasca omosessuali non è accertato unanimemente dalla comunità scientifica, ma, certamente, nessuno può negare che una coppia omosessuale non possa essere feconda, nel senso che non può generare un’altra creatura. Di conseguenza, non mi sembra assurdo il rifiuto del riconoscimento del matrimonio (un caso diverso e certamente meno dirimente è quello dei diritti civili) e men che mai quello delle adozioni (un bambino ha bisogno di una madre e di un padre), per non parlare di pratiche come quelle della cosiddetta “madre surrogata”, che, a mio parere, con rispetto parlando, si commentano da sole.

Che si prenda a giustificazione il fatto che in natura l’omosessualità è ben presente in tante specie animali non è cogente, perché, come già la scienza antica aveva messo in primo piano, quello che ci distingue nettamente dagli altri essere viventi è proprio l’uso della ragione.

Cita:
La Chiesa ha mandato al rogo gli eretici e le streghe, ha mandato al rogo anche gli omosessuali, ha alimentano il linciaggio morale e anche fisico degli omosessuali, tutto questo in difesa della Religione. Attualmente i tempi sono cambiati ma lo spirito integralista di crociata è sempre quello.

Non sto qui a negare cose ben evidenti ed errori davvero brutti: quello che dici è vero e gli ultimi pontefici hanno chiesto scusa. Non si può dimenticare, del resto, che la Chiesa è sì un’istituzione Santa, ma fatta da uomini e peccatori che possono ben sbagliare purtroppo.
Al di là di questi possibili errori, la Chiesa è madre che vuole indicare una giusta strada (non per forza facile) ai suoi figli, ma solo per il loro bene e la loro felicità. Un passo molto bello in tal senso può essere quello della Lettera agli Ebrei (12 ,7-11): “Dio vi tratta come figli; e qual è il figlio che non è corretto dal padre? Se siete senza correzione, mentre tutti ne hanno avuto la loro parte, siete bastardi, non figli! Del resto, noi abbiamo avuto come correttori i nostri padri secondo la carne e li abbiamo rispettati; non ci sottometteremo perciò molto di più al Padre degli spiriti, per avere la vita? Costoro infatti ci correggevano per pochi giorni, come sembrava loro; Dio invece lo fa per il nostro bene, allo scopo di renderci partecipi della sua santità. Certo, ogni correzione, sul momento, non sembra causa di gioia, ma di tristezza; dopo però arreca un frutto di pace e di giustizia a quelli che per suo mezzo sono stati addestrati.”
Io penso che lo spirito di crociata, in realtà, si sia attenuato ed il clima è più disteso.

Dopo questi discorsi generali, passo ad un caso particolare, il mio.
Non mi è facile seguire tutto questo, ma ci sto provando, con l’aiuto del Signore e di Maria.
Non sono certo un santo, ma un povero peccatore, che però sa di poter contare su un Padre Misericordioso che ci cerca senza sosta e ci precede ancor prima che noi Gli andiamo incontro, come ci ricorda papa Francesco.
Non nego che a volte (spesso) mi chiedo quale possa essere il male di due persone che si amano sinceramente, che sono fedeli, che vogliono a vicenda il bene dell’altro, si sacrificano per chi hanno accanto e mi chiedo se davvero saranno condannate per questo.
Qui nessuno ha la risposta, ma sulla base della Bibbia e della tradizione ecclesiale, non si può vedere questo di buon occhio. E, credetemi, non lo dico con facilità, ma cerco di aderire col cuore a questo, certo di non essere solo nel cammino.



_________________
"Chi vuol vivere oltre il limite giusto e la misura dimentica, cela in sè palese stoltezza a mio giudizio." (Sofocle)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: martedì 18 agosto 2015, 23:40 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05
Messaggi: 5112
Fatto sta che Istituzioni scientifiche del massimo livello sostengono l'esatto contrario di quello che sostiene la Chiesa in tema di sessualità. La Chiesa è totalmente autoreferenziale e per principio nega ogni apertura al pensiero scientifico. Mi limito a citare un noto documento dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sul quale si dovrebbe riflettere allargando lo sguardo anche al di là dell'orizzonte autoreferenziale della sacra scrittura:

https://gayproject.wordpress.com/2013/0 ... one-laica/



_________________
BLOG PROGETTO GAY http://progettogay.myblog.it/
BLOG STORIE GAY http://nonsologay.blogspot.com/
SITO PROGETTO GAY https://sites.google.com/site/progettogay/
STORIE GAY E NON SOLO https://gayproject.wordpress.com/
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2015, 0:31 

Iscritto il: lunedì 17 agosto 2015, 18:37
Messaggi: 8
Grazie del link! :)

Cita:
La Chiesa è totalmente autoreferenziale e per principio nega ogni apertura al pensiero scientifico


Mi sento fortemente di dissentire. Qui è in ballo il vecchio ma sempre nuovo tema del rapporto tra fede e ragione. Non credo si possa dire che la Chiesa per principio nega ogni apertura alla scienza, ma tenta di illuminare la scienza con la fede e di capire meglio la fede con la scienza.
Come sosteneva S.Agostino "Credo per capire, capisco per credere". Non è detto che ogni scoperta scientifica possa/debba avere l'avallo della Chiesa, se risulta contraria al discernimento che nel corso di secoli Essa ha fatto partendo dalle Scritture e dalla tradizione.
Tutto qui! :)



_________________
"Chi vuol vivere oltre il limite giusto e la misura dimentica, cela in sè palese stoltezza a mio giudizio." (Sofocle)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2015, 3:47 

Iscritto il: martedì 3 febbraio 2015, 22:59
Messaggi: 20
Ciao agapetos92,
io sono tuo coetaneo e pure Siciliano e, come la maggior parte di quelli del sud, sono cresciuto in un ambiente cattolico.
Non sono un credente ai tuoi livelli, ma credo in molti dei buoni esempi della bibbia.
Di recente ho riflettuto un po' sul rapporto tra omosessualità e chiesa.
Intanto ho sentito papà Francesco dire qualcosa del tipo: chi sono io per giudicare i gay se sono persone che osservano i buoni esempi.
Se il papà, che è la più alta espressione della chiesa, la pensa così, allora i gay non devono essere visti così negativamente come alcune interpretazioni della bibbia dicono.
Poi ho anche parlato con una persona che studia i testi antichi e la filologia e mi sono fatto questa opinione basata sulle sue valutazioni ragionate e tecniche:
La parola della bibbia, anche se si dice che sia di ispirazione divina, e' stata scritta, trascritta e tradotta (con vari passaggi che includono errori) da uomini e per questo secondo me non può essere univoca e inequivocabile e non può prendersi alla lettera.
All'interno della chiesa stessa gli studiosi teologi dibattano su diverse interpretazioni.
A tal proposito, a scuola avevo una professoressa di religione che era anche teologa e ci diceva che, in quell'età (della pubertà), la masturbazione era fisiologica e legata allo sviluppo del nostro corpo, non un peccato grave.
Prova del fatto che neanche i teologi sono così netti e d'accordo nelle interpretazioni.

La chiesa e la bibbia sono state "gestite" da uomini e per questo secondo me non possono essere prese alla lettera.
Il mondo si evolve e la chiesa, quando ne prende pienamente coscienza, si adatta.
Un esempio che mi viene in mente e' quello di Galilei e del sistema eliocentrico, che solo dopo prove concrete e scientifiche fu accettato dalla chiesa.

Comunque rispetto la tua fede e il tuo praticarla e quelli che condivido sono i buoni esempi come evitare di cadere nei vizi, aiutare il prossimo e altri ancora, anche se non sono d'accordo ad accettare in ogni caso e letteralmente la parola.


Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: mercoledì 19 agosto 2015, 17:15 

Iscritto il: lunedì 17 agosto 2015, 18:37
Messaggi: 8
Ciao coetaneo e corregionale electrone92! :)
Grazie mille per il tuo intervento! :)

Credo che le parole del papa siano state un po' strumentalizzate: egli ha continuato il suo discorso citando il Catechismo, nel punto in cui ribadisce la non discriminazione, bensì l'accoglienza delle persone omosessuali (come di ogni persona!) ed ha detto che quello che fa male sono le lobbies, tutte le lobbies…

Cita:
Se il papà, che è la più alta espressione della chiesa, la pensa così, allora i gay non devono essere visti così negativamente come alcune interpretazioni della bibbia dicono.

Come scrivevo su, nessuna persona deve e può essere vista negativamente; quello che deve essere sempre combattuto è il peccato, che, nel caso di un omosessuale, si espleta soprattutto in una errata e – uso questo termine del catechismo stesso, anche se a tanti non piace – disordinata sessualità.

Cita:
Poi ho anche parlato con una persona che studia i testi antichi e la filologia

Studio lettere ed ho avuto a che fare con la filologia: non posso che confermare quanto dici.
Senza entrare nei dettagli, l’Antico Testamento ha subito anzitutto una traduzione in greco a partire dal III sec. a.C. e capita che il testo originale sia divergente rispetto a quello tradotto (diverso, ovviamente, è il caso del Nuovo Testamento, che è “nato” tutto in greco).
Inoltre, come tutti i testi antichi, Essa è andata incontro a cruciali passaggi di trasmissione ed è stata copiata e ricopiata su un numero elevatissimo di strumenti scrittori: pertanto è stato difficile cercare di ricostruire il testo originale, eppure oggi siamo giunti ad ottimi livelli in questo senso.
E’ stata scritta da uomini, senza dubbio, ma per chi crede è comunque ispirata da Dio e si può trovare la sua volontà in Essa, se si scorge e si analizza bene - io ne sono convinto.

Cita:
Prova del fatto che neanche i teologi sono così netti e d'accordo nelle interpretazioni.


Anche questa è quanto mai esatto e, difatti, è inutile negare che anche in tema omosessualità ci sono teologi che vedono le cose in modo diverso dalle “posizioni ufficiali”.
Pero, anche in questo caso, un sano discernimento può certamente portare a trovare la più esatta chiave di lettura.
Per quanto riguarda quella che diceva la tua professoressa, personalmente dissento: scrivevo su che anche i peccati vanno “contestualizzati” nel vissuto d’una persona, ma peccati restano.

Cita:
Il mondo si evolve e la chiesa, quando ne prende pienamente coscienza, si adatta.

Tralasciando il caso di Galileo (su cui certo nulla si può controbattere), la Chiesa non può adattarsi a quello che vede contro la Rivelazione di cui è depositaria ed annunciatrice. Il mondo cambia spesso in negativo: oggi come oggi sono realtà la fecondazione artificiale, l’eutanasia, “l’utero in affitto” ma la Chiesa non può adattarsi a queste cose.

Cita:
Comunque rispetto la tua fede e il tuo praticarla

Grazie mille! :) Inutile dirti che anch’io rispetto completamente il tuo punto di vista. Peraltro, ho avuto modo di leggere la tua presentazione e spero che le cose per te stiano migliorando e che le aspettative per il futuro si siano alzate: te lo auguro di cuore! :)



_________________
"Chi vuol vivere oltre il limite giusto e la misura dimentica, cela in sè palese stoltezza a mio giudizio." (Sofocle)
Non connesso
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un caro saluto a tutti!
MessaggioInviato: giovedì 20 agosto 2015, 0:47 

Iscritto il: lunedì 29 luglio 2013, 0:41
Messaggi: 134
Ciao Agapetos benvenuto, anche se non concordo con te in niente :roll: !
Ora non mi metterò a citare tutte le affermazioni con cui non concordo e ad argomentare il perché di questa mia posizione, che siano le tue affermazioni sulla morale, sulla scienza, sui comportamenti umani, sull'origine dell'omosessualità, sulle scelte degli altri, o anche affermazioni di metodo nell'approcciarsi a testimonianze dell'antichità.
Spero solo che tu non ti senta più, né debba più sentirti in futuro, anormale o inadeguato come dicevi all'inizio. Ma, sarò sincero, questo mi sembra un obiettivo difficilmente perseguibile, rimanendo in perenne lotta con se stessi. Io, da parte mia, ho imparato che la serenità viene dall'accettazione di sé e che il sentimento amoroso non può essere arrestato; ho compreso il valore della critica nei confronti delle affermazioni altrui (in special modo se tali affermazione vengono presentate come verità assolute) e mi sono reso conto di quanto non sia salutare giudicare gli altri con troppa fretta (di solito si rimane sorpresi!).
Tutte queste cose le ho capite (almeno credo :lol: ... diciamo che le ho sentite profondamente mie), perché forse sono diventato più bravo ad ascoltarmi. Se posso osare un consiglio (dico osare, un po' perché non vorrei sembrare il maestrino della situazione, un po' perché i consigli impongono prudenza), cerca sempre di ascoltarti, profondamente, prendi sempre atto dei tuoi sentimenti e dei tuoi desideri e non volerti male per essi se non arrecano male a nessuno.
Certo ognuno ha la sua strada da percorrere. Per quanto possiamo dissentire, ti auguro di raggiungere la felicità, seguendo la tua, in barba a quanto io ho detto.



_________________
Resta con te,
insieme a te ...
Non connesso
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Pagina 1 di 2 [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group


Creare forum
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010