Aiuto per amico etero

Presentazioni dei nuovi utenti - benvenuto ai nuovi utenti
Rispondi
Genny
Messaggi: 81
Iscritto il: mercoledì 22 marzo 2017, 0:21

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da Genny » mercoledì 10 maggio 2017, 18:11

Agis non ti dico di sì... perché devo capire se è la risposta che mi può far stare sereno... però mi interessa la tua storia

Avatar utente
agis
Messaggi: 1203
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da agis » mercoledì 10 maggio 2017, 19:07

Genny ha scritto:Agis non ti dico di sì... perché devo capire se è la risposta che mi può far stare sereno... però mi interessa la tua storia
Non lo so Genny :). Forse no, non ti farà star sereno. No perché a me capitò, tra le altre cose, quando ero ancora nei miei 20, una storia che, in un certo senso, è un po' l'esatto opposto della tua. In questo senso mi ha fatto molto lollare la tua affermazione che:

no, non c'è nessun uomo etero che ti farà trombare la sua ragazza o finanche sua moglie.

Mai provato a fare una googlesearch alla voce "scambisti"?

Interested? :)

Genny
Messaggi: 81
Iscritto il: mercoledì 22 marzo 2017, 0:21

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da Genny » giovedì 11 maggio 2017, 0:46

Ok agis sono curioso di sapere la tua storia.. però non riesco a capire in che modo ti abbia aiutato farti la ragazza di un tuo amico che amavi, c'è anche se mi dovessi fare a lei, cosa magari anche possibile perché non mi sembra una santa.. che vantaggi mi porterebbe? Sempre starei cotto del mio amico, è quello il problema che voglio risolvere io... cercare di stare sereno.. comunque raccontami la tua storia...

Avatar utente
agis
Messaggi: 1203
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da agis » giovedì 11 maggio 2017, 10:06

Genny ha scritto:Ok agis sono curioso di sapere la tua storia.. però non riesco a capire in che modo ti abbia aiutato farti la ragazza di un tuo amico che amavi
mannò Genny che ti vai a pensare? T'avevo ben detto che questa mia storia sembra un po' l'opposto della tua ^_^. Questo per il semplice motivo che questo mio "amico" era allora, in realtà, il capo. Sì, hai letto bene, era il boss, il mio superiore nella scala gerarchica lavorativa. Era una persona fantastica, aperta, cordiale, estroversa, cameratesca, professionalmente preparatissima, uno che non solo non ti faceva mai pesare la sua posizione ma, spesso, proponeva situazioni conviviali collettive al di fuori dell'ambito lavorativo. Il principale che, penso, un po' tutti sogneremmo di avere. C'erano giusto due problemucci. Il primo che era sposato ed il secondo che, almeno secondo i miei canoni estetici, era brutto come il peccato, ma brutto ma proprio brutto, bruuuutto, bruttissimo al di là di ogni tentazione. Ovviamente, sebbene provassi una gran simpatia, non m'era manco passato per l'anticamera del cervello di fare coming out con lui perché essere gay od etero significa provare genericamente un drive sessuale per persone dello stesso o diverso genere ma non certamente per tutte le persone a prescindere dai generi ed a cosa mi sarebbe servito farlo con lui? Un giorno, per caso, mentre passavo davanti al suo ufficio, lo vidi mentre parlava sulla soglia della porta con una giovane donna strafica, una brunetta da urlo.

"Hey Ciao M.!"

"Ciao C.! Ecco, guarda, ti presento mia moglie. Ooooh signora, che piacere conoscerla! ecc. ecc."

Quella sera, uscendo dal lavoro,

"Guarda M. non pensar male ma te lo devo proprio dire, tua moglie, oltre ad essere simpatica come te è davvero una gran bella donna. Complimenti!"

"Assì? Mi fa piacere che ti piaccia C. Anzi, se vuoi, te la faccio trombare. Mi piacerebbe un sacco guardarvi intanto che te la scopi. Magari domani se ne parla cheddici?"

Hai visto che roba Genny? :( :( Ovviamente lui pensava che fossi etero e mo m'ero inguaiato.

Tu cosa avresti fatto al posto mio? ^_^

Genny
Messaggi: 81
Iscritto il: mercoledì 22 marzo 2017, 0:21

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da Genny » giovedì 11 maggio 2017, 11:35

Si stiamo parlando di due cose diverse.. comunque non credo me la sarei fatta, o al massimo credo che per forza dovevi bere qualche bicchiere di vino per essere un po' confuso ed eccitarti con una gran bella fica... ma che purtroppo non c'è lo fa alzare da sobri... però L unico motivo per cui ci sarei andato(come è successo a me di andare con donne) poteva essere il formare una intimità più stretta con il tuo capo... che però mi dici che era un cesso, quindi te non ci andavi a guadagnare veramente niente...

Avatar utente
agis
Messaggi: 1203
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da agis » giovedì 11 maggio 2017, 12:14

Giusto Genny ma, a parte il fatto che io provavo comunque un affetto per lui, lui mi aveva lasciato con quel

"Magari domani se ne parla"

che mi impegnava, a prescindere da considerazioni di tipo gerarchico, a dargli una risposta non ti pare?

E tu cosa avresti risposto? :)

Genny
Messaggi: 81
Iscritto il: mercoledì 22 marzo 2017, 0:21

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da Genny » giovedì 11 maggio 2017, 17:34

Penso che avrei riso :mrgreen:

Avatar utente
agis
Messaggi: 1203
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da agis » giovedì 11 maggio 2017, 20:58

Genny ha scritto:Penso che avrei riso :mrgreen:
Bravo Genny! :O)*** Esattamente come è molto facile riderne oggi per me. Ma, in quella lontana notte del secolo scorso, mi sentivo, invece, preso nella tenaglia di una contraddizione, di una contradictio in terminis come dicono gli amici logici, di un ossimoro come dicono gli amici letterati, di un doppio legame come lo chiamano gli amici psicologi. Agitato, insomma, da due venti ^_^.

https://www.youtube.com/watch?v=H4It44mYw2I

Da una parte mi rendevo conto che il mio principale valeva tutta la mia stima ed era stato un uomo di grandissimo coraggio e libertà mentale per il solo fatto di avermi messo a parte di questa sua individuale maniera contemplativa di essere "etero".
Dall'altra, però, uno il coraggio se non ce l'ha non se lo può dare, ed io non mi sentivo di andare da lui il giorno dopo e dirgli:

"M. scusami non me la sento di trombarmi tua moglie perché son gay"

Ed allora, alla fine, optai per una mezza verità.

Il giorno dopo gli dissi:

"Sai M., ho pensato a quello che mi hai detto ieri ed è una roba che non avrei davvero immaginato. Ma il problema è che, sessualmente parlando, son molto riservato. Già mi sentirei a disagio se, mentre trombo tua moglie, ci fosse un estraneo a guardarci ma, se ci fossi proprio tu, non credo che, onestamente, riuscirei a farcela."

E lui mi fece un sorrisetto ironico e disse:

"Ma figurati un po' C.! Si faceva per scherzare"

C'è una casa editrice che si chiama Einaudi per chi non la conoscesse.
Se, con una lente di ingrandimento, se ne scruta attentamente il logo, in mezzo ad esso se ne può anche scorgere il motto:

Spiritus durissima coquit

http://www.ilpost.it/wp-content/uploads ... oghi-3.jpg

^_^

Avatar utente
agis
Messaggi: 1203
Iscritto il: sabato 28 dicembre 2013, 22:27

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da agis » venerdì 12 maggio 2017, 6:51

Tra le possibili morali di questa favola vera, Genny, una è che non tutte le situazioni si possono risolvere in un giorno o in una notte ma che, prima o poi, da parte di uno di voi le carte andrebbero messe in tavola anche senza andarci giù per forza di scala reale. Fosse per me, direi che sebbene la responsabilità la portiate entrambi, dovrebbe essere più il tuo amico a fare un passo chiarificatore. Personalmente non ho alcuna pregiudiziale contro chi si vuol portar dietro la dama e pure il cavaliere ma, naturalmente, a patto che questo non crei situazioni disfunzionali in uno di loro od in entrambi. Se però questo passo lui non si decide mai a farlo, come farei nei tuoi panni te l'ho già scritto.
Ciao polpetto :O)***

Genny
Messaggi: 81
Iscritto il: mercoledì 22 marzo 2017, 0:21

Re: Aiuto per amico etero

Messaggio da Genny » venerdì 12 maggio 2017, 23:56

non ho capito bene cosa faresti al mio posto... apparte cercarmi si scopare la ragazza..comuqnie grazie dei consigli, ma credo che non ci siano grandi soluzioni!
Come hai detto te forse lui lo dovrebbe aver già capito e forse dovrebbe dare un taglio, c'è se un tuo amico nel arco di due mesi lo vedi che ci sta male se non vi vedete e ti fa polemica... a te non verrebbe qualche dubbio del perché vuole così tanto stare con te? Boh.. ti allontaneresti un po' se non ti interessa giusto? C'è a me mi dispiacerebbe ma sicuro non prenderei mai L iniziativa di scrivergli o rispondergli in maniera accesa... come mi è successo con delle ragazze che alla quarta volta che mi hanno scritto,poi giustamente non mi hanno più dato importanza, ma l ho fatto solo quando vedevo che si potevano affezionare troppo e a me non mi andava di illuderle per cose impossibili..
E invece noi non c'è mezza giornata che non stiamo in contatto, è un mex continuo che va dalla sera alla mattina dopo, e io non posso dirti che non mi fa piacere, anzi, e l unica cosa che voglio... pero sarebbe giusto se fosse la mia ragazza...ma tanto sto in un circolo che non si può uscire, la cosa che non voglio perché mi fa soffrire e l unica cosa che vorrei avere. Un controsenso assurdo!

Rispondi