Conto anche su di te! Mi presento

Presentazioni dei nuovi utenti - benvenuto ai nuovi utenti
Avatar utente
Jaco92
Messaggi: 6
Iscritto il: giovedì 25 gennaio 2018, 0:27

Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda Jaco92 » domenica 4 febbraio 2018, 1:15

Buonasera a tutti!

Se ho fatto le cose giuste dovrei aver messo come immagine del mio profilo un'opera di Kandinskij ("Alcuni cerchi",1926, Guggenheim Museum, New York....Wikipedia dixit ;) ) nella quale mi sono imbattuto qualche tempo fa in rete. Dire che rispecchi la mia personalità sarebbe fuorviante, perchè di norma sono una persona solare e abbastanza piacevole. Credo invece mi sia piaciuta per una qualche affinità con il motivo per il quale mi sono iscritto a questo forum.
Nonostante sia una persona tendenzialmente serena, quando si tratta il tema del mio orientamento sessuale, del mio futuro "me" o di un vago "noi" o dei passi che vorrei/dovrei compiere per smuovermi dalla stasi in cui ora mi trovo...ecco, cala un sipario scuro come lo sfondo di quel quadro.
Potrei dire che quel fondale nero rappresenti un po' la confusione riguardo il mio orientamento, il successivo rifiuto della mia omosessualità e la sensazione latente di essere in qualche maniera difettato.
Questo disagio l'ho sostanzialmente soffocato/ignorato per parecchi anni dedicandomi anima e corpo allo studio e costruendomi risposte preconfezionate per giustificare il fatto che non solo non abbia mai avuto sino ad oggi una ragazza, ma nemmeno l'abbia mai cercata (come se dovessi renderne conto a qualcuno...).
Bene, a 25 anni ho capito di aver forse studiato troppo e vissuto poco, di essermi preoccupato di più di diventare quello che le persone si aspettassero che diventassi piuttosto che spendere tempo per approfondire quello che in realtà sono. Sono quindi arrivato al mio primo quarto di secolo (chissà, magari faccio 4/4 :lol: ) col freno a mano tirato, senza essermi mai preso una cotta per nessuno o essermi permesso di sperimentare (per intenderci: voglio bene alle persone, ma non saprei cosa può voler dire amarne una).
Detto questo non credo che tornando indietro avrei agito diversamente da come ho fatto; di fondo credo che ai tempi i tempi non erano ancora maturi...ora stanno maturando però!
Ecco quindi che su questo cielo nero Kandinskijano iniziano ad apparire sfere colorate e lucenti, una per ogni volta in cui ho dato più ascolto a me che agli altri, per ogni nuova piccola azione fatta per cercare di uscire dal mio guscio, per ogni persona cui ho iniziato a confidare i miei dubbi e la mia omosessualità.

[chiarisco: fisicamente sono attratto dai ragazzi, faccio fatica - forse per paura- a immaginare di "avere" un ragazzo. Voglio comunque bene ad alcune ragazze, ma non provo particolare trasporto fisico e non mi piacerebbe sperimentare una relazione con una ragazza solo per trovare conferma della mia omosessualità].

Ad ogni modo, una volta trovato il coraggio di "buttarmi", devo dire che ogni sfera ha iniziato a crescere e diventare sempre più lucente, dando colore alle tenebre.
Da circa un anno a questa parte ho iniziato a condividere questo aspetto di me inedito. Sono partito da un mio coetaneo, sino a giungere alla cerchia più ristretta delle mie amicizie ed ai miei genitori.
Con loro è stato difficile, ci si vuole ancora bene, però credo che la reazione di mia mamma e più in generale il timore per il bigottismo e la refrattarietà della società abbiano disegnato nel quadro quel cerchio nero che eclissa il bel tondo blu sottostante.

Potrei dire quindi di essere in una fase di instabile rinascita. Vorrei iniziare ad addentrarmi con passo felpato in questo omo-mondo, senza però ancora gettare la maschera.
Non so bene dove voglia arrivare, ma ho iniziato ad attivare un meccanismo; ho dato un po' di colore alla mia vita. Mi voglio - con calma - mettere in gioco.

Che ci si creda o no, tra le mie selezionate amicizie ho un solo ragazzo gay che ha recentemente appreso del mio orientamento e, peraltro, sta cercando in molti modi di aiutarmi a prendere qualche posizione. Le prime tre persone con cui mi sono confidato sono però stati i miei tre migliori amici...etero...quindi diciamo che volendo iniziare a muovere qualche passo in più un aiuto aggiuntivo non farebbe male :)

Eccomi dunque qui, a scrivere su questo forum...come a girare la chiave nel cruscotto di una macchina che voglio iniziare ad avviare, nell'attesa di inserire la prima per uscire dal box e capire in che direzione voglio andare.
Magari voi avete qualche suggerimento o potete prestarmi il tom-tom ;)

Mi sono iscritto proprio per la maturità e genuinità dei post che ho avuto modo di leggere, per sentire il parere di qualcuno che ne sappia più di me o che sia nella mia stessa condizione e -magari- per trovare nuove amicizie ;)

So che con questo messaggio ho solo scalfito la superficie di un iceberg di cui paradossalmente nemmeno conosco bene mole e composizione. Non esitate dunque a chiedere, spero di essere pronto per rispondervi.

A risentirci, ci conto!

Ps: approfitterei infine per ringraziare ideatori e gestori di questo forum. Vorrei ricordarvi quanto sia importante il vostro lavoro!

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5330
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda progettogayforum » domenica 4 febbraio 2018, 11:53

Caro Jaco,
la tua è proprio una bellissima presentazione! Sono molto gratificato dalle cose che dici di questo forum!! :D Ieri ho avuto modo di incontrare alcuni ragazzi di Progetto, e siamo stati a pranzo insieme, ecco, se tu potessi trovarti in una situazione simile ti renderesti conto di quello che è il vero mondo gay, quello che non si vede e non ha bisogno di etichette. Si stava semplicemente bene! Un gruppo di amici che si conoscono da anni, che hanno la possibilità di confrontarsi e di essere se stessi in un clima assolutamente sereno. Io penso che in assoluto, per una ragazzo gay, la cosa fondamentale sia avere un gruppo di amici gay affidabili su cui contare in qualsiasi situazione, e tutto questo è possibile e Progetto può essere veramente un passo importante. Poi, il trovarsi un ragazzo, che è una cosa più impegnativa, in genere arriva da sé, senza che nessuno si impegni a cercarsene uno. Ho visto nascere diverse coppie gay, alcune stabilissime, che durano ormai da diversi anni, altre più fragili, ma sempre coppie tra ragazzi che si vogliono bene, perché questo è il requisito fondamentale perché le cose funzionino.

BENVENUTO TRA NOI!!! :D

Avatar utente
Help
Messaggi: 249
Iscritto il: venerdì 19 giugno 2015, 13:55

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda Help » domenica 4 febbraio 2018, 22:43

Mi sembri piuttosto sereno, il post stesso mi sembra positivo, non capita spesso.

Mentre leggevo, avevo la netta impressione che tu fossi già in viaggio da tanto, altro che fermo ai box.

Per quanto riguarda il non sapere cosa significa amare, credo lo imparerai quando arriverà il momento (inutile stare a discutere, tanto per tutti è diverso). Se proprio devo darti un consiglio (che in questo caso non mi sembra assolutamente necessario), chiarisci con te stesso qual è il tuo punto di arrivo.
Ma alla fine anche il viaggio in se può essere fantastico, quindi fermati, o non fermarti, c'est la vie :D .

Avatar utente
Jaco92
Messaggi: 6
Iscritto il: giovedì 25 gennaio 2018, 0:27

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda Jaco92 » domenica 4 febbraio 2018, 23:42

Project, ti ringrazio! :D
mi fa piacere che le 4 ore che ci ho messo per scriverla abbiano dato i loro frutti :lol:. e la tua risposta mi rincuora.
Magari chissà, in un prossimo futuro riuscirò anche io a trovarmi in una situazione come quella da te prospettata. Sarebbe fantastico, perchè significherebbe essere riuscito ad acquisire un equilibrio.
Una volta che si riesce a star bene con se stessi, di riflesso si sta bene con gli altri; le critiche insulse ti scorrono addosso, le inibizioni sciocche svaniscono.
Son convinto che coltivare un sè buono ed autentico - quale che sia - bypassi il pregiudizio. Un amore sincero sarà infinitamente più bello e forte quanto più non si curerà della cattiveria ed invidia altrui.

Grazie Help, hai ragione!
[quello che segue lo stavo infatti scrivendo prima della tua piacevole risposta :) ]

L'aspetto della mia vicenda che però più di tutti mi fa sorridere è che per affrontare il mio "problema" ho intrapreso un percorso (forse più inconscio che volontario) che credo mi stia facendo crescere molto.
Nonostante non sia mai stato un ragazzo da grandi compagnie, attraverso la mia vulnerabilità ho scoperto di aver accanto la crème de la crème delle amicizie.
I miei rapporti interpersonali stanno raggiungendo ora un livello di profondità che alle volte mi chiedo: "ma prima ho vissuto davvero, oppure ho solo impegnato il tempo?". Mi sto scoprendo molto più empatico e disponibile verso il prossimo, perchè vorrei che questi mi riservasse lo stesso trattamento. Cerco di criticare meno e capire di più, perchè - come per la mia sessualità - ogni sacrosanto essere umano sperimenta il mio stesso disagio in ambiti e modalità differenti. Non riempio più spasmodicamente il vuoto con le parole, ma inizio ad apprezzare il silenzio senza troppo imbarazzo. Non cerco una giustificazione a qualsiasi cosa, ma accetto il dubbio e l'irrazionale. Ricercando una quiete nell'anima, la sto trovando anche nel corpo. Mi sento più energico e creativo di prima, meno inibito. Quando credo che una mia azione -anche sciocca- possa portare un beneficio per qualcuno cerco di adoperarmi per compierla, preoccupandomi un po' di meno di quanto possa risultare ridicolo...

Con questo non intendo dipingere un super-uomo che Non sono, quanto piuttosto condividere con voi la gioia inaspettata scaturita dall'essermi scoperto omosessuale.
Come sottolinei tu, Help, non ho ancora le idee cristalline, ma -quale che sia il punto d'arrivo- devo dire che per ora mi sono innamorato del processo :D

Di nuovo grazie ad entrambi! :)

(Godiamoci questo mio momento di euforia per quando sarò sottotono :lol: )

Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5330
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda progettogayforum » lunedì 5 febbraio 2018, 12:44

Che cose belle scrivi Jaco!! Condivido quello che dice Hlep, sembra proprio che tu di strada ne abbia fatta tanta e nel modo migliore. Il problema dell'orientamento sessuale e di tutto quello che viene appresso, in realtà, non sarebbe neppure un problema, se uno non fosse spinto o costretto a trasformarlo in un problema da spinte e pressioni esterne di vario genere, più o meno interiorizzate. Il benessere individuale è spesso a monte delle questioni legate al sesso e dipende per la gran parte dalla vita affettiva precedente e soprattutto dalla relazione con la propria famiglia d'origine. Cresce sereno molto più facilmente chi avverte intorno a sé un'atmosfera di affetto e di rispetto senza condizioni. Chi invece sente le pressioni della famiglia, che possono trasformarsi in condizionamenti pesanti, e non ha altre valvole di sfogo, finisce per chiudersi in sé e per scivolare verso la depressione. Quello che scrivi non è solo positivo, ma è in pratica una manifestazione di buon senso e di intelligenza nel porsi davanti all'esperienza. Ti dicevo del fatto di conoscere altri ragazzi gay, beh, capita spesso che i ragazzi di Progetto si incontrino ed è bello vedere che si sta bene insieme. Poi si parla di tutto, di lavoro di studio e di mille altre cose, qualche volta anche di cose gay, ma non è una cosa molto comune. Soprattutto ci si rende conto della assoluta normalità degli altri ragazzi gay e delle coppie gay. In questi giorni sto pubblicando piano piano (a gruppi di 10) le interviste online a risposta libera di Progetto Gay, beh, da queste interviste risulta evidentissimo che se un ragazzo gay arriva a realizzare una vita di coppia (cosa oggi certamente possibile e nemmeno troppo difficile) il suo livello di benessere individuale sale ai massimi. Il livello di benessere resta comunque alto anche se il ragazzo non è in coppia, ma ha amici coi quali sta bene. I veri problemi si presentano per i ragazzi che sono soli e che per ragioni ambientali e familiari sono esclusi dai contatti con altri ragazzi gay, e quindi non possono avere amici gay affidabili e stabili.
Ti riporto qui di seguito i file delle prime 30 interviste, penso che possano essere una lettura interessante per farsi un'idea della realtà:
http://gayproject.altervista.org/interv ... to_gay.pdf
http://gayproject.altervista.org/interv ... _gay_2.pdf
http://gayproject.altervista.org/interv ... _gay_3.pdf

Avatar utente
Jaco92
Messaggi: 6
Iscritto il: giovedì 25 gennaio 2018, 0:27

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda Jaco92 » lunedì 5 febbraio 2018, 22:45

Ti ringrazio ;)
leggerò volentieri le interviste che stai raccogliendo!

Per iniziare a fare un po' di luce su varie sfaccettature ho già avuto modo di vedere alcuni film di Xavier Dolan, "The Danish Girl", "Priscilla, la regina del deserto"...sino ad arrivare recentemente a "Chiamami col tuo nome"...Sensazionale! Quest'ultimo sembrava stesse parlando direttamente a me.

Col tempo mi addentrerò bene nei meandri di questo forum...
più si diventa consapevoli, meglio si agisce ;)

Francesco1999
Messaggi: 31
Iscritto il: giovedì 6 luglio 2017, 11:24

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda Francesco1999 » martedì 6 febbraio 2018, 17:20

Sei davvero un trionfo d'ottimismo ed è questo il pavido spirito che serve per poter conoscere chi siamo. Questo cammino è piuttosto difficile e dura tutta una vita, anche se piuttosto che come un cammino lo intentendo come un naufragare tra i flutti della propria liricità che talvolta è quieta e serena, altre volte un oceano in tempesta. Ma in questo tuo veleggare non sei solo e questo Forum penso che possa essere anche un pò il tuo Faro, il tuo punto di riferimento.
Non so come tu dapprima ti accettasti, ma leggendo queste pagine tra poesie e racconti veri capirai che alla fine l'omosessualità rimane come una semplice cornice, ed imparerai a toccare la forma delle cose.
Progetto lo conosco da un anno e mezzo, non tanto in se ma nemmeno poco in relazione alla mia età, e rispetto ai film che ti possono o meno interessare, qui troverai davvero la "materia viva", come dicevo ci sono infatti storie, poi tante poesie che tra l'altro sono anche impegnative e anche altri scritti.
Attraverso i film si inizia a fantasticare, ma qui ci sono contenuti che insegnano davvero a vivere e ad allargare i propri orizzonti a nuovi porti per conoscere sempre qualcosa di nuovo, e ogni cosa che imparerai sarà oro perchè, almeno dalla mia prospettiva, qui si capisce cosa significa almeno oscuramente quel "ti voglio bene".
Poi a tua volta potrai mettere in pratica queste "esperienze" per finalmente comprendere cosa significa tutto questo attualizzandolo.
Questo non è un Social Network per fortuna, le persone non sono tante ma si sa che Qualità e Quantità sono due categorie diverse che nella realtà difficilmente stanno insieme al loro grado massimo.
Di fatto ci sei tu con Kandinskj (scusa se l'ho scritto male :? ) anzichè il primo ragazzo che pubblica le solite cose inutili o frasi poeticamente inesistenti volte solo all'apparire, tu sei invece vero e punti ad Esistere.
Non credo di voler comprendere appieno il tuo ottimismo, anzi mi correggo, voglio che tu sii ottimista, ma in genere è inevitabile che piú ci si conosce piú inevitabilmente si soffre, ma tutto quello che ti puó far soffrire ed indebolire ti rende piú vero e pronto a comprendere l'altro per poi insieme raggiungere un affetto vero che può davvero dare un senso alla tua vita.
A parte le chiacchiere esistenzialiste, il confronto è importante e quando sarai
"sottotono" lo sarà anche il conforto, scrivi quanto ti pare, qualcuno, risponde sempre.
E comunque impegnarsi fortemente nello studio non lo vedo come una perdita di tempo, forse non ce ne accorgiamo ma impari a pensare e ad essere te stesso libero dal pensiero altrui per prepararti ad un'esistenza autentica.
Scusa per le simbologie e le parole che sembrano fuorviare da uno che ti puó sembrare forse "lunatico"(?), ma i discorsi civili non fanno per me e li disprezzo, meglio un discorso lirico seppur fuori dal comune.
Ripeto di non sapere nulla di te, ma in ogni caso concentrati su quello che le cose sono, se due persone si vogliono bene e si comprendono l'un l'altra, alla fine della vota cosa importa che siano stati due ragazzi o due ragazze o un ragazzo e una ragazza?
Alla fine dell vita, spero che tu lo possa capire non dico ora ma prima, capirai che le cose contano solo per quello che sono, ovvero due persone che si vogliono bene, non per quello rappresentano per il volgo.
Adesso interrompo perchè devo studiare e non avevo visto correre cosi tanto le lancette, buon pomeriggio!
Invecchiare non sarà niente
se nel frattempo saremmo rimasti giovani.

Da "l'utilità della memoria" Maria Luisa Spaziani.

Avatar utente
Jaco92
Messaggi: 6
Iscritto il: giovedì 25 gennaio 2018, 0:27

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda Jaco92 » martedì 6 febbraio 2018, 23:22

Grazie mille Francesco per la tua risposta ;)

Non ti nascondo che ho dovuto rileggere più volte il tuo messaggio per capirlo a fondo, così come però ti confesso che più lo rileggo più mi piace quanto hai scritto e come lo hai scritto:).
Condivido pienamente!
Soprattutto hai colto nel segno quando parli di "materia viva" e forma. Credo che questo forum sia un'ottima opportunità per passare dalla teoria alla prassi, o -se vogliamo- dall'astratto al concreto.
Per dire qualcosa in più sul mio conto, coglierei la palla al balzo per riflettere su quelli che credo siano i motivi all'origine del mio ottimismo di questo momento. In effetti non ci avevo pensato prima, ma un paio di motivazioni mi sembrano abbastanza plausibili (sicuramente non sarò esaustivo, quindi non dovrei contravvenire alla tua preoccupazione di farti comprendere appieno il motivo del mio entusiasmo, dal momento che nemmeno io ne sono sicuro :D )
Il primo credo sia stata una fisiologica risposta (per contrasto) ad un periodo di particolare stress in università, che, sommato all'ansia di un futuro lavorativo incerto, immagino abbia portato alla luce anche quanto per anni ho messo a tacere ogni volta che iniziava ad alzare la voce. Sembra stupido, ma sembra quasi che gli eventi si susseguano ed attraggano uno con l'altro...tipo quando ti morsichi inavvertitamente le labbra e per tutto il giorno non fai altro che riassaggiarti haha XD. Quindi arrivi ad un certo punto in cui capisci che devi interrompere la catena di eventi che ti sta sfuggendo di mano. Contrappasso :D .
Il secondo motivo di questa mia euforia - come diceva anche Project - lo trovo probabilmente nel fatto di non essere ancora mai stato davvero deluso, rifiutato, preso in giro, emarginato. Questo non tanto per particolari virtù, quanto perchè la maschera che indosso mi calza a pennello. Dal di fuori non traspare più di tanto il mio reale orientamento. Non corro rischi, non mi ferisco.
Hai ragione tu però quando dici che "tutto quello che ti puó far soffrire ed indebolire ti rende piú vero". Potremmo indicare la sincerità verso se stessi come il punto di arrivo di cui parlava Help. Come raggiungerla, si capirà ;) .

Grazie Francesco per il tuo tempo! Buono studio! ;)

Hospes91
Messaggi: 400
Iscritto il: domenica 19 giugno 2016, 17:31

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda Hospes91 » sabato 10 febbraio 2018, 23:43

Se non altro sembri decisamente sereno, il che quando si tratta di realtà (diciamolo) difficili da affrontare come l'omosessualità è fondamentale. Capisco benissimo (e mi piace come espressione) che cosa sia vivere con il freno a mano tirato: ti senti e vieni visto come uno pieno di qualità, molto più maturo dei coetanei, ad un passo dal raggiungimento di 1000 traguardi ma poi rimani lì, come immerso in una gelatina esistenziale, come "in sordina". In una parola: BLOCCATO.
Questo in genere succede quando i veri nemici non sono gli altri (anche se l'ambiente ha, com'è ovvio, un potere enorme) ma più che altro noi stessi.
Ti auguro di capire al più presto che cosa tu voglia dalla vita e di esserne felice, è il medesimo augurio che faccio a me stesso perchè ne ho proprio bisogno.
Buona permanenza!

Avatar utente
Jaco92
Messaggi: 6
Iscritto il: giovedì 25 gennaio 2018, 0:27

Re: Conto anche su di te! Mi presento

Messaggioda Jaco92 » lunedì 12 febbraio 2018, 1:34

Grazie Hospes! ;)

Hai proprio ragione! E mi hai fatto riflettere anche su due questioni.
La prima è che in realtà la grossa difficoltà di trovare proprio in noi stessi il nostro primo nemico, porta con sè anche un importante vantaggio: abbiamo un'infinità di occasioni per fare pace con noi stessi :) . Non dobbiamo aspettare il momento giusto per dire al nostro nemico che lo perdoniamo, non dobbiamo inseguirlo, non possiamo arrabbiarci con lui perchè non vuole sentire ragioni e si intestardisce nel rifiutarci. Diciamo che questo lui è in realtà metà di noi, quindi -se vogliamo essere unici- credo che sia proprio accogliendo la metà più buia che l'altra metà sembrerà ancor più luminosa :D .
La seconda è che mi è venuta una voglia matta di rivedere il Re Leone 2! :lol:
In realtà non ricordo se l'abbia visto per intero almeno una volta, però di certo mi sono imbattuto nello spezzone da cui credo sia stata tratta la tua immagine profilo (inutile dire che mi piace un sacco! :D )

Dimmi se cito giusto:
R:"Aaah, i cambiamenti sono positivi!"
S:"Sì, ma non è facile. So quello che devo fare, ma tornare significa affrontare il mio passato. Sto scappando da troppo tempo."
R:"Sì, il passato può fare male, ma -a mio modo di vedere- dal passato puoi scappare oppure imparare qualcosa!"

Magari cerchiamo le nostre soluzioni chissà dove, per poi scoprire che quel mattacchione di Rafiki ci aveva già spifferato tutto quando eravamo più piccoli :lol:

Grazie ancora! Ci sentiamo :)


Torna a “MI SONO APPENA REGISTRATO NEL FORUM DI PROGETTO GAY”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite