GLI AUGURI DEI GAY A JOE BIDEN E KAMALA HARRIS

L'impegno dei Gay per una morale autenticamente laica
Rispondi
Avatar utente
progettogayforum
Amministratore
Messaggi: 5575
Iscritto il: sabato 9 maggio 2009, 22:05

GLI AUGURI DEI GAY A JOE BIDEN E KAMALA HARRIS

Messaggio da progettogayforum » domenica 8 novembre 2020, 3:13

Ho seguito con trepidazione le votazioni per l’elezione del Presidente degli Stati Uniti d’America e posso dire che alla notizia che Joe Biden e Kamala Harris avevano vinto le elezioni ed erano ormai il Presidente e il Vicepresidente Eletto, ho provato momenti di autentica soddisfazione. Le posizioni chiare, mai opportuniste e convintamente progressiste di Biden sulle questioni legate ai diritti degli omosessuali e più in generale ai diritti umani lo hanno reso caro ai gay di oltre Atlantico ma anche ai quelli d’Europa. Biden è un cattolico ma parla in termini di libertà e di laicità dello Stato che non deve reprimere la libertà in nome di altri principi ma deve difenderla perché è l’unico valore veramente comune sul quale la convivenza umana si può durevolmente fondare.

Biden ha promesso di essere un alleato fedele della comunità LGBTQ.
“Meritate di avere un alleato Fedele alla casa Bianca per combattere con convinzione e vincere le battaglie future", ha detto. "Insieme approveremo l'Equality Act, proteggeremo i giovani LGBTQ, amplieremo l'accesso all'assistenza sanitaria, sosterremo i lavoratori LGBTQ, conquisteremo i pieni diritti per gli americani transgender, ci impegneremo a porre fine all'epidemia di HIV / AIDS entro il 2025, promuoveremo i diritti LGBT in tutto il mondo, non soltanto negli Stati Uniti."

Joe Biden dichiarato il suo appoggio nei confronti dei diritti LGBTQ, incluso il suo sostegno all'Equality Act che modificherà la legislazione esistente sui diritti civili per aggiungere protezioni contro la discriminazione sulla base dell'orientamento sessuale e dell'identità di genere. Biden è un cattolico che non vuole imporre moralizzazioni forzate a nessuno ma vuole cercare di realizzare una maggiore giustizia sociale che è la forma minima di amore del prossimo.

Parlando alla cena nazionale della campagna per i diritti umani a Washington, Biden ha parlato della "terribile malattia" che ha ucciso suo figlio Beau e ha affermato che è altrettanto importante combattere l'omofobia quanto lo è combattere il cancro e ha detto:
"Mio figlio era convintissimo di questo, e anche io e Jill (la seconda moglie) lo siamo,"
“Questa malattia dell'omofobia è una malattia e un problema difficile in America. Ma possiamo farla finire. Possiamo salvare i miei nipoti, i miei pronipoti e migliaia e migliaia di americani, e il resto del mondo si adeguerà allo standard americano ".

Rispondi